Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Sondrio

F.A.Q. PROBLEMI TECNICI

 
 
---------------- PROBLEMATICHE SU PASSWORD SMART CARD E PASSWORD APPLICATIVA ---------
 
  blocco account
  
 
 
 
------------------- PROBLEMATICHE SUL CERTIFICATO DIGITALE -----------
 
 
---------------- PROBLEMATICHE SULL'ACCOUNT (UTENZA) -------
 
 
 
--------------------- SEGNALAZIONI DI ERRORE -------------------
 
 
 
 
 
 
  nuovo errore 403
 
 
_._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._
_._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._._
 
 
-> Spiegazione dei concetti di smart card - password smart card - certificato digitale -
 
 
 
 
 
 
 
Il CERTIFICATO DIGITALE ha una " SCADENZA TEMPORALE " che ne determina la validità (1 anno).
 
La SMART CARD , che protegge il CERTIFICATO DIGITALE, ha una "CHIAVE DI ACCESSO" che chiameremo PASSWORD SMART CARD.
 
La PASSWORD SMART CARD viene ideata dall'utente al momento dello scarico del certificato.
 
La sua composizione deve sottostare a delle regole precise che vengono descritte nel manuale.
Può essere modificata quando l'utente lo ritiene opportuno per ragioni di sicurezza.
 
Se viene dimenticata o perduta l'assistenza attiverà, dietro richiesta dell'utente , la funzione di " Password smart card dimenticata " nel menù " Lista delle operazioni" permettendo all'utente di idearne una nuova.
 
Se viene bloccata per digitazione errata e/o superamento del numero dei tentativi consentiti, l'assistenza provvederà, dietro richiesta dell'utente , al suo sblocco e l'utente potrà continuare ad utilizzarla senza la necessità di cambiarla.
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
 
Distinzione PASSWORD SMART CARD e PASSWORD APPLICATIVA
 
Per PASSWORD SMART CARD , chiamata in precedenza nella CERT B.D.N.A. anche "PIN" o " password on line" o password del certificato , si intende la password creata dall'UTENTE per la protezione del certificato digitale con la maschera che segue
 
  nuova password smart card
 
  Sarà richiesta la sua digitazione quando compare sullo schermo la maschera seguente.
 
Attenzione NON UTILIZZARE I PULSANTI DELLA TASTIERINA NUMERICA, MA SCRIVERE NELLA CASELLA VUOTA I CARATTERI DELLA PASSWORD SMART CARD
 
 
Nel caso in cui non si ricordi la Password smart card impostata oppure la stessa sia bloccata, l'utente deve inviare una email alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto
 
"PASSWORD SMART CARD bloccata " se la ricorda
oppure
" PASSWORD SMART CARD dimenticata " se non la ricorda
 
e allegando la scansione del modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) e reperibile anche sezione"SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)".
 
NEL MODULO SI DEVE SPECIFICARE 1 SOLA OPERAZIONE.
 
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it potrà riprendere l'attività.
 
 
 
Per PASSWORD APPLICATIVA si intende la PASSWORD DELL'APPLICATIVO che l'utente imposta durante il primo accesso alla procedura in sostituzione di quella " scaduta" fornita dalla Prefettura. Ha una durata di 90 giorni e può essere rinnovata come indicato al punto 5) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
 
 
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
Quali regole deve rispettare la Password smart card ?
 
1) Non devono contenere il cognome o il nome o parte di essi
2) Devono contenere da un minimo di 10 a un massimo di 14 caratteri. E' necessario rispettare il limite massimo .
3) Devono contenere almeno 1 lettera MAIUSCOLA e almeno 6 lettere minuscole
4) Devono contenere almeno 1 numero
5) Devono contenere almeno 1 carattere speciale esclusi * £ $ € & !
6) Devono essere diverea dalle ultime 2 password utilizzate
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
Quali regole deve rispettare la Password applicativa ?
 
1) Non devono contenere il cognome o il nome o parte di essi
2) Devono contenere da un minimo di 10 a un massimo di 14 caratteri. E' necessario rispettare il limite massimo .
3) Devono contenere almeno 1 lettera MAIUSCOLA e almeno 6 lettere minuscole
4) Devono contenere almeno 1 numero
5) Devono contenere almeno 1 carattere speciale
6) Devono essere diverea dalle ultime 2 password utilizzate
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
 
Le indicazioni sono dettagliatamente fornite nel punto 7) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
L'iter (descritto nel manuale sopramenzionato che consigliamo di scaricare) per risolvere la problematica della Password smart card dimenticata è il seguente:
  1. Collegarsi sul portale della Prefettura nella sezione
Verrà mostrata la pagina che segue
 
 
  1. Scaricare il modulo " Modulo per la richiesta di sblocco della Password smart card o generazione nuova Password smart card per Password smart card dimenticata ".
  2. Selezionare la voce " Password smart card dimenticata " per ottenere una mail predisposta oppure inviare una mail al seguente indirizzo assistenza.antimafia(at)interno.it specificando nell'oggetto la dicitura " Password smart card dimenticat a - SIGLA PROVINCIA" ,
 
indicando nel corpo della mail i seguenti dati:
 
USERNAME ( = utenza)
NOMINATIVO
RECAPITO TELEFONICO
INDIRIZZO MAIL PERSONALE
 
e allegando il modulo compilato e firmato dal dirigente ( clicca qui per scaricarlo ) .
 
L'Assistenza tecnica provvederà ad attivare la voce del menù " Password smart card dimenticat a " con cui si potrà inserirne una nuova usando il pulsante CERTBDNA
 
 
  menu password smart card dimenticata
   
Selezionando questa funzione il sistema invia un sms sul cellulare dell'utente con una OTP ( un codice numerico utilizzabile una sola volta) che deve essere digitata nella casella " Inserisci la tua OTP " entro 2 minuti dall'arrivo dell'sms.
  inserisci otp
   
Propone quindi la maschera nella quale si potrà inserire la nuova password smart card e poi confermarla (cioè digitarla di nuovo).
 
 
La Password smart card deve essere ideata dall'utente secondo le seguenti regole:
 
1) Non deve contenere il cognome o il nome o parte di essi
2) Deve contenere da un minimo di 10 a un massimo di 14 caratteri. E' necessario rispettare il limite massimo .
3) Deve contenere almeno 1 lettera MAIUSCOLA e almeno 6 caratteri alfabetici tra MAIUSCOLE e minuscole
4) Deve contenere almeno 1 numero
5) Deve contenere almeno 1 carattere speciale esclusi * £ $ € & !
6) Deve essere diversa dalle ultime 2 password utilizzate
 
Dopo aver inserito le informazioni il sistema chiederà la conferma per lo scarico del certificato.
Selezionare la voce indicata nella maschera che segue.
 
  scarico
 
Il sistema comunica che il certificato è stato scaricato correttamente presentando la maschera che segue.
 
  ok scarico
 
 
Selezionando la voce evidenziata in rosso ( home ) si potrà procedere con il login alla BDNA.
 
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
 
 
Durante il collegamento alla B.D.N.A. è stato digitata la PASSWORD SMART CARD sbagliata e viene data la seguente segnalazione:
  blocco account
 
La PASSWORD SMART CARD è bloccata a seguito di una delle seguenti operazioni:
 
. per 3 volte è stata digitata erroneamente la OTP ricevuta sul cellulare
. per 3 volte è stato digitata sulla maschera dove compare il "tastierino" la password smart card sbagliata
 
Quando si riceve la segnalazione di PASSWORD SMART CARD BLOCCATA si deve procedere secondo le indicazioni dettagliatamente fornite nel punto 8) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
 
L'iter (descritto nel manuale sopramenzionato che consigliamo di scaricare) per risolvere la problematica della Password smart card bloccata è il seguente:
 
1. Collegarsi sul portale della Prefettura nella sezione
 
 
Verrà mostrata la pagina che segue
 
 
 
 
2. Scaricare il modulo " Modulo per la richiesta di sblocco della Password smart card o generazione nuova Password smart card se dimenticata "
 
3. Selezionare la voce "Password smart card dimenticata per ottenere una email predisposta oppure inviare una email al seguente indirizzo assistenza.antimafia(at)interno.it specificando nell'oggetto la dicitura " Password smart card bloccata - SIGLA PROVINCIA" ,
indicando nel corpo della email i seguenti dati:
 
 
USERNAME (= UTENZA)
NOMINATIVO
RECAPITO TELEFONICO
INDIRIZZO MAIL PERSONALE
 
e allegando il modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti e firmato dal dirigente ( clicca qui per scaricarlo )
 
L'Assistenza tecnica provvederà a sbloccare la PASSWORD SMART CARD attuale che potrà essere riutilizzata.
 
 
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
 
 
Il sistema, a seguito del " cambio password" non permette più l'accesso.
L'utente deve inviare una mail alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Riattivazione utenza " e allegando il modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) e reperibile anche sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)" compilato in tutte le sue parti.
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it potrà riprendere l'attività.
 
----------------------------------------------------------------- ritorno
 
 
Il certificato digitale risulta scaduto.
 
UTENTE DI STAZIONE APPALTANTE
deve inviare una email alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Certificato scaduto Stazione Appaltante " e allegando il Modulo certificato scaduto S.A. compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) reperibile anche nella sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)".
 
UTENTE DI PREFETTURA-U.T.G.
deve inviare una email alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Certificato scaduto Prefettura-U.T.G. " e allegando il Modulo certificato scaduto U.T.G. , compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ), reperibile nella sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)".
 
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it si deve procedere con la "Prima attivazione" come indicato nel punto 3) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
---------------------------------------------------------------------- ritorno
 
 
Vorrei sapere la data di scadenza del certificato. Dove la posso trovare ?
 
Quando si accede all'applicativo B.D.N.A. viene mostrato il certificato del quale si chiede la conferma
 
certificato digitale
 
 
Nell'immagine che viene proposta si possono leggere i termini della validità del certificato.
 
Nell'esempio compare la scrittta
 
"Valid From: 26/11/2015 to 26/11/2016"
 
---------------------------------------------------------------------- ritorno
 
Quanto tempo prima della scadenza posso richiedere il rinnovo del certificato digitale?
 
Si può chiedere il rinnovo del certificato digitale nel corso del mese precedente la data  della sua scadenza.
Le modalità per la richiesta sono le stesse descritte in " Il certificato digitale risulta scaduto . "
 
---------------------------------------------------------------------- ritorno
  
  -> Come è gestita la validità dell'utenza?
 
 La regole per la validità delle credenziali di autenticazione sono descritte nel D.P.C.M. 30.10.2014 n.193, art 21.
 Si segnala  che, in ottemperanza alla norma vigente , il sistema B.D.N.A. esegue un controllo automatico sulla validità delle credenziali rilasciate, in aderenza a quanto recita l'art. 21:
 . comma 1: "le credenziali di autenticazione e i relativi certificati abilitanti sono validi per un periodo di dodici mesi a decorrere dal giorno in cui essi sono attivati".
 . comma 3: "le credenziali di autenticazione non utilizzate da almeno sei mesi sono disattivate automaticamente dal sistema".
 Qualora il sistema riscontri il verificarsi delle condizioni previste dal comma 1 e 3 impedisce all'utente la fruizione del servizio.
 L'utente per ripristinare l'operatività deve contattare assistenza.antimafia(at)interno.it segnalando la problematica.
 
---------------------------------------------------------- ritorno
 
L'account risulta sospeso.Perchè?
 
I motivi per i quali un account può essere sospeso sono i seguenti:
 
1) la password dell'applicativo è scaduta (la vita di una password è di 90 giorni)
   L'utente deve inviare una mail alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Account sospeso " e allegando il modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) e reperibile anche nella sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)".
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it potrà riprendere l'attività.
 
2) Sono stati fatti già 3 tentativi di accesso inserendo credenziali errate
 
L'utente deve inviare una mail alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Account sospeso " e allegando il modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) e reperibile anche nella sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)".
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it potrà riprendere l'attività.
 
  3) Non sono stati eseguiti accessi da più di 180 giorni (6 mesi)
  In questo caso il sistema non dà nessuna segnalazione, ma non invia la otp sul cellulare.
Nel caso in cui dopo aver controllato di non rientrare nei casi 1) e 2) inviare una mail ad assistenza.antimafia(at)interno.it oppure alla Prefettura di competenza per segnalare il problema.
Sia l'assistenza che la Prefettura di competenza possono riabilitare l'utenza 
  ------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
L'utente è bloccato perché ha superato il numero di tentativi possibili di accesso.
 
L'utente deve inviare una email alla casella di posta elettronica assistenza.antimafia(at)interno.it indicando nell'oggetto " Riattivazione utenza " e allegando il modulo relativo alla tipologia del problema compilato in tutte le sue parti ( clicca qui per scaricarlo ) e reperibile anche sezione "SEGNALAZIONE PROBLEMI TECNICI (PASSWORD - CERTIFICATI)" compilato in tutte le sue parti.
Ottenuta la risposta dall' assistenza.antimafia(at)interno.it potrà riprendere l'attività.
------------------------------------------------------------------ ritorno
 
 
L'utente non ha nessuna funzionalità attiva su B.D.N.A.
 
Le funzionalità dell'applicativo risultano attive SOLO per gli utenti ai quali è stato associato un profilo.
Il profilo può essere attribuito dall' " utente con ruolo prefettura" al nuovo utente a seguito di un primo accesso con le credenziali ricevute.
 
---------------------------------------------------------------- ritorno
 
Appare la segnalazione "L'utente CDFRTGBVCDF non esiste"
 
Probabile password scaduta (superati i 90 giorni).
 
Per rinnovare la password procedere come indicato al punto 5) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo)
Ripetere quindi l'accesso.
 
----------------------------------------------------------------- ritorno
 
 
 
Stavo lavorando nell'applicativo B.D.N.A. e all'improvviso mi chiede di nuovo le credenziali. Perchè e che cosa devo fare?".
 
Per problemi di sicurezza la sessione di lavoro ha una durata di 60' al termine dei quali si viene disconnessi.
Il sistema chiede di nuovo l' inserimento delle credenziali per riconnettersi.
Non inserire subito le credenziali, ma chiudere tutte le finestre del browser e quindi ricominciare nuovamente tutta la procedura per la connessione (apertura del browser, inserimento credenziali, password, numero verde......)
 
 
----------------------------------------------------------------- ritorno
 
 
 
 
 
errore num crt password Perchè e cosa devo fare?
 
Il sistema ha rilevato che la Password applicativa o la Password smart card sono stati registrate con un numero di caratteri superiori a 14.
Modificare cla Password interessata con le apposite funzioni del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) :
punto 5 per la password applicativa
punto 6 per la password smart card
 
---------------------------------------------------------------- ritorno
 
 
 -->Mi è comparsa la segnalazione di ERRORE 403. Che significa?
 
 
  nuovo errore 403
Questa segnalazione di errore compare quando il sistema rileva qualcosa di anomalo riguardo al certificato digitale.
Le situazioni possono essere le seguenti:
 
IL CERTIFICATO E' SCADUTO
 
la validità del certificato si può leggere ogni volta che ci si collega alla B.D.N.A. e viene chiesto di confermare il certificato stesso.
 
 
Nell'immagine che viene proposta si possono leggere i termini della validità del certificato.
Nell'esempio compare la scrittta "Valid From: 26/11/2015 to 26/11/2016"
 
E' opportuno annotare questa data di validità e controllare se si è prossimi alla scadenza perchè richiedere il rinnovo del certificato nel mese antecedente alla scadenza evita il blocco dell'attività
 
Nel caso di certificato scaduto il procedimento è quello descritto nella F.A.Q. Il certificato digitale risulta scaduto.
 
 
 
IL CERTIFICATO NON E' STATO SCARICATO
 
Si deve procedere con la CERTIFICAZIONE UTENTE le cui modalità sono descritte al punto 3) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1   (clicca qui per scaricarlo) .
 
CERTIFICATO SCARICATO NON CORRETTAMENTE
 
Se il certificato non è stato scaricato correttamente è necessario eseguire il " cambio postazione di lavoro " all'interno della macchina virtuale CITRIX.
Le modalità per eseguire il " cambio postazione di lavoro " sono descritte al punto 4) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
 
 
CERTIFICATO SCARICATO CON LA MODALITA' VPN
 
IL certificato era stato scaricato con la vecchia modalità VPN (NO CITRIX).
Se non scaduto il certificato è ancora valido, ma è necessario eseguire il " cambio postazione di lavoro " all'interno della macchina virtuale CITRIX.
Le modalità per eseguire il " cambio postazione di lavoro " sono descritte al punto 4) del manuale Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale 3.1.1 (clicca qui per scaricarlo) .
 
 
------------------------------------------------------------------- ritorno

Ultima modifica il 12/07/2017 alle 09:01

 
Torna su