Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Sondrio

Declaratoria dei procedimenti

Vicario del Prefetto coordinatore della Prefettura - U.T.G.
  • sostituzione del Prefetto titolare dell'Ufficio Teritoriale del Governo in caso di assenza o impedimento in tutte le sue funzioni;
  • svolgimento su sua delega di funzioni proprie del Prefetto in qualità di titolare dell'Ufficio Territoriale del Governo e rappresentante del Governo nella provincia;
  • diretta collaborazione con il Prefetto titolare della Prefettura - Ufficio territoriale del Governo nelle seguenti funzioni attinenti al ciclo di pianificazione, programmazione e controllo:
    • informazione del vertice politico sul contesto politico, istituzionale, sociale ed economico della provincia;
    • programmazione gestionale operativa;
    • controllo di gestione, ai sensi dell'art. 4 del D. Lgs. n. 286/1999 e delle altre norme in materia, secondo gli indirizzi metedologici del Servizio di controllo interno;
    • valutazione dei dirigenti;
    • coordinamento e integrazione delle attività delle aree funzionali e dei servizi, in posizione di co-management nei confronti del Prefetto, cui riferisce;
    • responsabilità e gestione di uno o più dei seguenti servizi qualora non siano istituiti dal presente decreto nella prefettura-U.T.G.;
    • amministrazione servizi generali e attività contrattuale;
    • funzioni e compiti delegati dal Prefetto;
    • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza, attribuiti dal Prefetto titolare della Prefettura - U.T.G. ai sensi dell'articolo 3, comma 5;
    • coordinamento dell'esercizio, a livello periferico, delle funzioni di altre amministrazioni dello Stato per le quali la legge preveda l'avvalimento della Prefettura - U.T.G. e di ogni altro compito dello Stato non attribuito dalla legge ad altri Uffici;
    • promozione del razionale e integrato utilizzo delle informazioni, anche ai fini dell'automazione dei processi operativi e di servizio;
    • analisi dei processi ai fini della loro funzionalità ed ottimizzazione;
    • sviluppo dei sistemi di condivisione delle informazioni e di cooperazione informatica;
    • partecipazione attiva alle politiche di sviluppo della informatizzazione dei servizi sul territorio mediante rapporti con la Presidenza del Consiglio, il Ministero dell'Interno e l'A.I.P.A.;
    • proposta, implementazione e monitoraggio delle politiche di electronic government sul territorio;
    • tematiche relativa alla formazione del personale nelle materie di competenza;
    • controlli di regolarità amministrativa e contabile sulle attività svolte dall'Ufficio del Governo;
    • conto annuale delle spese (articolo 65 D. Lgs. n. 29/93);
    • visite ispettive su richiesta e per conto dell'Ispettorato del Dipartimento della Funzione Pubblica, di cui al comma 6 dell'articolo 65 del D. Lgs. n. 29/1993;
    • verifiche e ispezioni d'intesa con l'amministrazione competente nell'ambito degli uffici e delle strutture periferiche dello Stato sul territorio;
    • amministrazione e affari del personale;
    • concorsi pubblici decentrati in sede regionale (articolo 36 D.L. n. 29/1993);
    • relazioni sindacali;
    • anagrafe delle prestazioni;
    • diagnosi del fabbisogno formativo;
    • programmazione quantitativa e qualitativa della formazione in sede decentrata e presso strutture esterne (S.S.A.I., S.S.P.A., ecc.);
    • competenze in materia di gestione e sviluppo delle risorse umane (colloqui di assessment; pianificazione del miglioramento; valutazione delle prestazioni, delle posizioni e del potenziale; individuazione di obiettivi di miglioramento delle performance e di percorsi di sviluppo professionale).

Gabinetto del Prefetto - Ufficio comunicazione - Ufficio relazioni con il pubblico
  • relazioni esterne di particolare rilievo (con rappresentanti degli Stati esteri e delle organizzazioni internazionali, alte cariche dello Stato, autorità di governo, autorità politiche, religiose, giudiziarie, militari ed amministrative della regione e della provincia, ecc.);
  • rapporti con organismi dell'Unione europea;
  • segreteria particolare del Prefetto, onorificenze e ricompense, cerimoniale, ecc.;
  • organizzazione e funzionamento dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.);
  • rapporti con la stampa;
  • affari politici;
  • affari economico-sociali e del lavoro (mediazione di conflitti sociali, procedure di raffreddamento, servizi pubblici essenziali);
  • organizzazioni dei lavori della Conferenza Permanente e promozione ed attuazione delle politiche e degli orientamenti adottati (art. 4 Regolamento U.T.G.);
  • indizione di conferenze di servizi in ambito provinciale (art. 14 e sgg. L. n. 241/1990);
  • tutte le funzioni relativi alle conferenze permanenti nonchè al potere sostitutivo del Prefetto di cui all'art. 11 del D. Lgs. 300/1999;
  • indizione di conferenze di servizi in ambito provinciale (art. 14 e segg. L. n. 241/1990);
  • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza, attribuiti all'ufficio del Prefetto titolare della prefettura-U.T.G. ai sensi dell'articolo 3, comma 5.
  • sviluppo organizzativo degli uffici della Prefettura - U.T.G. e gestione del personale.
  • comunicazione e documentazione (statistica, analisi socio-economica del territorio, comunicazione istituzionale, rapporti con la stampa, ecc.);
  • sviluppo organizzativo degli uffici dell'U.T.G.;
  • progetti finalizzati;
  • analisi di contesto diretta a delineare il quadro informativo politico, istituzionale, sociale ed economico della provincia;

Area I: Ordine e Sicurezza Pubblica; Protezione Civile, Difesa Civile e Coordinamento del Soccorso Pubblico
  • segreteria di sicurezza e corrispondenza riservata;
  • centro COMSEC;
  • tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica;
  • pianificazione, coordinamento e impiego delle forze di polizia;
  • osservatorio sulla criminalità;
  • riunioni, attività di segreteria e iniziative della Conferenza regionale e del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica;
  • vittime delle stragi, delle estorsioni e dell'usura;
  • vittime di atti di terrorismo e della criminalità organizzata;
  • attività preordinate alla lotta alla mafia (rilascio della certificazione antimafia; circuito informativo automatizzato; supporto conoscitivo e di valutazione dei fenomeni di carattere mafioso ai sensi dell'articolo 5 del d.m. 7.9.1985; beni confiscati ai sensi della legge n. 190/1996; ulteriori adempimenti un materia di certificazione antimafia, ai sensi della legge n. 55/1990).
  • attività connesse al funzionamento del Comitato provinciale di protezione civile;
  • esercitazioni di protezione e difesa civile;
  • pianificazioni di emergenza per impianti industriali a rischio d'incidente rilevante;
  • collaborazione con la Provincia nell'attività di pianificazione di emergenza generale e specifica per tipologia di rischio;
  • consulenza e supporto agli Enti Locali nelle rispettive pianificazioni di emergenza e nell'organizzazione delle strutture di protezione civile;
  • costituzione di C.C.S. e C.O.M. e gestione della sala operativa della Prefettura e delle relative funzioni di supporto in emergenza;
  • riunioni e attività del Comitato Provinciale di Difesa Civile;
  • liste degli obiettivi sensibili;
  • operazioni di bonifica di ordigni residuati bellici;
  • autorizzazioni all'esercizio di sorgenti radioattive e pianificazioni di emergenza relative a impianti e attività che impiegano radiazioni nucleari;
  • altre attività e iniziative preordinate alla gestione delle emergenze e alla pianificazione degli interventi;
  • iniziative di formazione e informazione in materia di protezione e difesa civile e di educazione alla sicurezza;
  • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza, attribuiti all'Area dal Prefetto titolare dell'Ufficio del Governo ai sensi dell'art. 3, comma 5.
  • autorizzazioni di polizia relative a armi e esplosivi ;
  • autorizzazioni e altri adempimenti relativi agli istituti di vigilanza e investigazione;
  • approvazione nomine guardie particolari giurate ;
  • divieto di detenzione di armi (articolo 39 T.U.L.P.S.);
  • rilascio e rinnovo licenze di porto di arma corta;
  • altre autorizzazioni e attività di polizia amministrativa ;
  • ricorsi gerarchici avverso provvedimenti del Questore in materia di polizia amministrativa;
  • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza, attribuiti al servizio dal Prefetto titolare della prefettura - U.T.G. ai sensi dell'articolo 3, comma 5.

Area II: Raccordo con gli Enti Locali; Consultazioni Elettorali
  • progettazione congiunta di servizi innovativi al cittadino e di modalità innovative di erogazione;
  • marketing territoriale;
  • iniziative di diffusione dell'innovazione amministrativa e altre forme di collaborazione con gli enti locali;
  • integrazione delle funzioni e dei servizi erogati dalle amministrazioni statali periferiche con quelli degli enti locali;
  • consulenza agli enti locali in attività progettuali e gestionali di particolare complessità e rilevanza, anche ai fini dello sviluppo e della riqualificazione del territorio;
  • analisi dell'attività e del funzionamento degli organi e dei componenti degli organi degli enti locali e verifica della regolarità della loro costituzione;
  • vigilanza e attività ispettiva sui servizi d'interesse statale svolti dai Comuni;
  • altri affari concernenti gli enti locali;
  • Ufficio elettorale provinciale;
  • attività e adempimenti connessi alle consultazioni elettorali e referendarie;
  • vigilanza sull'applicazione della normativa in materia di elettorato attivo e sulla tenuta delle liste e degli schedari elettorali;
  • attività ispettive;
  • Commissioni elettorali circondariali;
  • rapporti con il servizio elettorale centrale;
  • attività connesse alla convocazione dei comizi elettorali dei consigli regionali;
  • approvazione del riparto delle spese elettorali degli enti locali;
  • anagrafe degli italiani residenti all'estero (A.I.R.E.);
  • anagrafe degli amministratori enti locali;
  • controllo sugli organi, scioglimento di organi degli enti locali e altri adempimenti previsti dal T.U.E.L,:
  • sospensione e revoca dei consiglieri comunali e provinciali (legge n. 16/1992);
  • consulenza a favore degli enti locali nelle cause di lavoro e patrocinio nelle stesse;
  • contenzioso relativo ai provvedimenti adottati dai Sindaci in qualità di ufficiali di governo;
  • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza attribuiti all'Area dal Prefetto titolare della prefettura - U.T.G. ai sensi dell'articolo 3, comma 5.
  • Attività in materia di demolizione di opere abusive ai sensi dell'articolo 41 del T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380);
  • carte d'identità e documenti di riconoscimento.
  • anagrafe, stato civile, leva, carte d'identità e documenti di riconoscimento;
  • toponomastica;
  • controllo delle delibere sugli appalti degli enti locali (legge n. 203/1991);
  • regolamenti comunali di polizia municipale;
  • tutela e mutamenti del nome;
  • vidimazione e tenuta registri stato civile.
  • Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

Area III: Applicazione del Sistema Sanzionatorio Amministrativo; Affari Legali, Contenzioso e Rappresentanza in Giudizio
  • violazione delle norme, sanzioni, ricorsi, contenzioso e rappresentanza in giudizio sulle materie depenalizzate relative alla circolazione stradale;
  • provvedimenti di sospensione delle patenti di guida;
  • tenuta elenco custodi veicoli sequestrati e relative spese;
  • ruoli esattoriali;
  • permessi di circolazione;
  • trasporti, comunicazioni, viabilità e circolazione stradale;
  • competizioni sportive su aree pubbliche;
  • scorte tecniche e trasporti eccezionali;
  • violazioni di norme depenalizzate in materia di emissione di assegni bancari e postali, relative sanzioni, contenzioso, rappresentanza in giudizio e tenuta degli archivi informatizzati;
  • violazioni di norme depenalizzate in materie diverse dalle precedenti, relative sanzioni, contenzioso, rappresentanza in giudizio e tenuta degli archivi informatizzati;
  • consulenza e pareri giuridico-legali all'intera struttura dell'Ufficio del Governo;
  • formulazione di deduzioni al Ministero in caso di ricorso gerarchico;
  • consulenza a favore degli enti locali e patrocinio nelle cause di lavoro;
  • contenzioso relativo al personale;
  • contenzioso relativo ai provvedimenti del Questore;contenzioso relativo ai provvedimenti adottati dai Sindaci in qualità di ufficiali di governo;
  • contenzioso relativo alle locazioni ed alle caserme;
  • contenzioso relativo alle materie trattate dalle altre Aree Funzionali, quando non gestito direttamente dalle stesse;
  • ricorsi alla Giustizia amministrativa;
  • rapporti con l'Avvocatura distrettuale dello Stato;
  • rappresentanza unitaria dell'Ufficio del Governo in giudizio.

Area IV: Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto di Asilo
  • provvidenze economiche in favore di profughi, rifugiati, orfani di guerra, deportati e internati civili;
  • immigrazione, soggiorno e accoglienza di nomadi e cittadini extracomunitari;
  • aree sosta, campi profughi e centri di prima accoglienza;
  • minori stranieri;
  • studi, rilevazioni e analisi sul fenomeno migratorio;
  • funzionamento e iniziative del Consiglio territoriale dell'immigrazione e organizzazione delle riunioni plenarie e dei lavori delle sue commissioni tematiche;
  • riconoscimento dello status di rifugiato;
  • ricongiungimenti familiari;
  • promozione dell'integrazione socio-culturale degli immigrati e del grado di fruizione dei servizi pubblici;
  • prestazioni sanitarie e sociali in favore di cittadini stranieri;
  • provvedimenti di espulsioni di stranieri e relativo contenzioso;
  • tutela di minoranze etniche e linguistiche;
  • attuazione di convenzioni internazionali (Convenzione di Dublino, Accordi di Shengen, ecc.) e normative comunitarie;
  • collaborazione con l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, l'Organizzazione Internazionale delle Migrazioni e altre organizzazioni internazionali o di settore;
  • ulteriori compiti direttamente riconducibili agli ambiti di attività di competenza, attribuiti all'Area dal Prefetto titolare dell'Ufficio del Governo ai sensi dell'art. 3, comma 5.
  • diritti civili e cittadinanza;
  • affari dei culti;
  • legalizzazione;
  • tutela della riservatezza e degli altri diritti della personalità;
  • riconoscimento della personalità giuridica;
  • enti morali e associazioni non riconosciute;
  • affari sociali.
  • violazioni previste dalla normativa antidroga (D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309) che comportano l'applicazione di sanzioni (Nucleo operativo tossicodipendenze).

Servizio gestione del personale
  • Amministrazione e affari del personale;
  • concorsi pubblici decentrati in sede regionale;
  • relazioni sindacali;
  • anagrafe delle prestazioni;
  • diagnosi del fabbisogno formativo;
  • programmazione quantitativa e qualitativa della formazione in sede decentrata e presso strutture esterne (S.S.A.I., S.S.P.A., ecc.);
  • competenze in materia di gestione e sviluppo delle risorse umane.

Ultima modifica il 02/11/2016 alle 15:10

 
Torna su