Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Siena

Accesso al credito - Segnalazione del Prefetto all'ABF

Arbitro Bancario Finanziario(ABF)*

Segnalazioni del Prefetto

Le controversie tra le banche e i clienti, per l'accesso al credito, potranno essere portate all'attenzione dell'Arbitro Bancario Finanziario.

Recenti disposizioni di legge, infatti, hanno attribuito al prefetto la possibilità di segnalare all'ABF, organismo indipendente per la risoluzione delle controversie tra banche e clientela, le problematiche che imprese e famiglie possono riscontrare nell'erogazione di prestiti e mutui.

Si tratta, in buona sostanza, di una funzione di mediazione introdotta dalla legge n. 62, del 18 maggio scorso, che consentirà al rappresentante del Governo di esercitare una sorta di "moral suasion" per superare i contrasti tra istituti finanziari e clientela.

Il cliente di una banca, quindi, nel caso ritenga che la sua pratica sia stata considerata negativamente senza una giusta causa (come per esempio, una richiesta di credito respinta ridotta o revocata), potrà rivolgersi al prefettoil quale inviterà l'istituto a fornire una risposta argomentata sui motivi della decisione.

Per rendere operativo questo strumento, le istanze della clientela dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo P.E.C. (posta elettronica certificata) all'indirizzo di posta elettronica certificata gabinetto.prefsi(at)pec.interno.it , avvalendosi del modello scaricabile dal sito internet di questa Prefettura www.prefettura.it/siena    alla sezione "Accesso al credito - Segnalazione del Prefetto all'Arbitro Bancario Finanziario - ".

Ricevute le osservazioni della banca, se non sarà possibile trovare una soluzione alla vertenza già in questa fase iniziale, il caso sarà sottoposto all'Arbitro Bancario Finanziario.

L'ABF avrà 30 giorni di tempo per pronunciarsi e comunicare la sua decisione alle parti con notevole risparmio di tempo e costi (il ricorso al Prefetto è gratuito) a favore del cittadino-utente.

Fonti: Ministero dell'Interno
         Banca d'Italia
         Prefettura di Firenze


*L'Arbitro Bancario Finanziario è un sistema di risoluzione delle controversie tra i clienti e le banche e gli altri intermediari finanziari che si articola sul territorio nei collegi di Roma, Milano e Napoli. Si tratta di un organismo indipendente e imparziale, che garantisce tempi rapidi e costi minimi.
L'Arbitro Bancario Finanziario decide per le controversie che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari di valore non superiore a 100 mila euro.
Le sue decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice e non acquistano valore di titolo esecutivo.
 

Data pubblicazione il 10/12/2012
Ultima modifica il 09/02/2017 alle 15:47

 
Torna su