Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Salerno

Comunicati Stampa

 

 I sindaci dell'Agro nocerino-sarnese in Prefettura per il Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica

Si è concluso stamani, in Prefettura, il ciclo di incontri periodici del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica allargato alla partecipazione degli amministratori locali della provincia, convocati per macro-aree territoriali.
Alla riunione di oggi, presieduta dal Prefetto di Salerno presso il Palazzo del Governo, hanno partecipato i sindaci di Angri, Cava de' Tirreni, Corbara, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Sarno e San Valentino Torio, nella duplice veste anche di Presidente della Provincia, nonché i vertici provinciali delle Forze di Polizia.
Numerosi e delicati gli argomenti di discussione al tavolo: dalla presenza della criminalità, anche micro, in parte connessa alla contiguità territoriale con l'area napoletana, alla prostituzione; dal fenomeno della movida, che attrae moltissimi giovani nel finesettimana, alla diffusione dello spaccio di stupefacenti e abuso di sostanze alcooliche, al disagio abitativo, in relazione al quale, su richiesta della Prefettura, è in atto una ricognizione degli immobili di proprietà comunale e di edilizia residenziale pubblica; dalle criticità in tema di viabilità per la necessità di mettere in sicurezza il patrimonio viario alla tutela dell'ambiente sia dal deposito incontrollato di rifiuti che dal dissesto idrogeologico e idraulico per la presenza di numerosi corsi d'acqua afferenti al fiume Sarno.
A questi temi, comuni a tutto l'Agro Nocerino-Sarnese, si aggiunge la difficoltà delle polizie municipali, a causa dell'esiguità di risorse, nel garantire una copertura adeguata, in orario diurno e notturno, ad un territorio così vasto, che funge da "cerniera" tra la provincia di Salerno e quella di Napoli, peraltro densamente abitato, con una popolazione complessiva che supera i 300.000 abitanti.
Nell'esprimere grande apprezzamento per l'attività svolta dalle Forze dell'ordine sul territorio, ove sono presenti i Commissariati di Cava de' Tirreni, Nocera Inferiore e Sarno e il Reparto Territoriale Carabinieri di Nocera Inferiore, oltre alle Tenenze e alle Stazioni dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i Sindaci hanno accoratamente formulato una "domanda di legalità", attraverso il mantenimento e rafforzamento dei presidi delle Forze di Polizia e una maggiore visibilità delle stesse, per incrementare il senso di sicurezza percepita nella popolazione ed offrire un segnale tangibile della presenza delle Istituzioni, specialmente nei comuni che, nel passato, sono stati sciolti ai sensi dell'art. 143 del T.U.E.L. per infiltrazioni della criminalità.
Il Prefetto, nel raccogliere gli spunti di riflessione emersi, ha illustrato alcune iniziative avviate dalla Prefettura: lo studio di una progettualità in tema di videosorveglianza per la realizzazione di un sistema "intelligente" di telecamere che, in chiave preventiva, saranno installate nei punti strategici del territorio e collegate alle sale operative delle Forze di Polizia, e l'organizzazione di incontri di formazione destinati agli operatori della polizia municipale; ha assicurato, inoltre, la massima attenzione alla presenza dei presidi di polizia sul territorio, anche sotto il profilo logistico.
Al termine dell'incontro, è stata condivisa la necessità di sensibilizzare i cittadini sull'importanza di denunciare gli episodi delittuosi e di farsi parte attiva, nell'ottica di una sicurezza sempre più "partecipata", segnalando alle Forze dell'ordine movimenti e situazioni sospette, che possano rappresentare sintomo di delittuosità.
foto
Pubblicato il :

 Interventi rivolti a cittadini di Paesi terzi

Sono stati pubblicati sul sito internet del Ministero dell'Interno due nuovi avvisi per interventi rivolti a cittadini di Paesi terzi:

 

  • Avviso pubblico N. 1/2019 per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - OS2 Integrazione/Migrazione legale - ON2 Integrazione - e sul Fondo Sociale Europeo, Programma Operativo Nazionale "Inclusione" 2014-2020 Asse 3 - Priorità di Investimento 9i - Obiettivo Specifico 9.2.3.  Sotto Azione III - Prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo. Progetti per la prevenzione e il contrasto dello sfruttamento lavorativo in agricoltura.
I Soggetti Proponenti, che presenteranno proposte di intervento per la Campania, dovranno usare esclusivamente i modelli predisposti dall'Amministrazione e allegati all'Avviso, tramite invio di Posta Elettronica Certificata all'indirizzo dgimmigrazione.div1(at)pec.lavoro.gov.it

Termine per presentare le proposte: entro le ore 16.00 del 15/04/2019

 

  • Avviso pubblico N. 2/2019 per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - OS2 Integrazione/Migrazione legale - ON1 Migrazione legale - Progetti di formazione professionale e civico linguistica pre-partenza finalizzati all'ingresso in Italia per motivi di lavoro subordinato, di formazione professionale e per ricongiungimento familiare.
I Soggetti Proponenti dovranno presentare i progetti usando esclusivamente il sito internet del Sistema Informativo FAMI predisposto dall'Autorità Responsabile all'indirizzo https://fami.dlci.interno.it/fami.

Termine per presentare le proposte: entro le ore 16.00 del 15/05/2019.

Pubblicato il :

 Presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020.

In data 21 gennaio 2019 sono stati pubblicati, sul sito internet del Ministero dell'Interno, i seguenti  due avvisi per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - OS2 - ON3 Capacity building-per supportare i Comuni nella gestione della presenza di persone straniere:

  1. "Qualificazione del sistema di tutela sanitaria per i servizi rivolti ai cittadini di Paesi terzi portatori di disagio mentale e/o di patologie legate alla dipendenza";
  2. "Supporto agli Enti locali ed ai rispettivi servizi socio-assistenziali".
Le azioni sono rivolte rispettivamente a:

  • cittadini di Paesi terzi, regolarmente soggiornanti, portatori di condizione di disagio mentale e/o di patologie legate alla dipendenza (droghe, alcool);
  • cittadini di Paesi terzi, regolarmente soggiornanti, appartenenti, in via prioritaria, a nuclei familiari monoparentali con minori a carico, nonché a famiglie in condizione di particolare disagio con minori, che non godono più dell'accoglienza.
 

Con il primo avviso i Comuni, con la collaborazione delle Aziende Sanitarie Locali, potranno attivare percorsi e servizi rivolti a persone con disagio mentale e/o patologie legate alle dipendenze, per un importo di 10 milioni.

Grazie all'avviso relativo alla seconda azione, i Comuni e i loro servizi sociali potranno usufruire di supporto in ambito socio-assistenziale per l'erogazione di servizi essenziali a famiglie che non godono di accoglienza, che sono in condizioni di disagio, dando priorità a quelle mono genitoriali e comunque nelle quali sono presenti dei minori, per un importo di 20 milioni di euro.

 

Per entrambi gli avvisi, le proposte progettuali potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura telematica all'indirizzo web https://fami.dlci.interno.it a partire dalle ore 12.00 del 30 gennaio e fino alle ore 12.00 del giorno 21 marzo 2019.

A questo scopo, i soggetti proponenti dovranno prima registrarsi sulla procedura, e dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (P.E.C.) e di firma digitale.

Pubblicato il :

 Servizio Civile Nazionale ... Bando per la selezione di 613 volontari.

In data 27 dicembre 2018, è stato pubblicata, su questo  sito internet, la notizia del  bando straordinario del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri  per la selezione, per titoli e colloquio,  di volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale.

Al riguardo, si rende noto che il Ministero dell'Interno, nell'ambito delle attività istituzionali individuate per la Prefettura di Salerno, ha previsto l'attuazione di n.2 progetti, della durata di dodici mesi, per complessivi 6 (sei) posti da destinare a giovani volontari che chiedono di svolgere il servizio civile.

I progetti, che sono stati attivati, sono:

  • Governance dell'accoglienza e procedure di R.V.A.
  • Cittadini stranieri: un approccio diretto ed efficace finalizzato all'integrazione
Le materie oggetto del colloquio e i criteri di valutazione dei titoli sono indicati, rispettivamente , nell'allegato A e nell'allegato B di ogni singolo progetto.

Gli interessati possono presentare le domande di partecipazione, secondo le modalità e gli indirizzi indicati nella pubblicazione del 27 dicembre u.s., reperibile sul sito istituzionale:  www.prefettura.it/salerno

Il termine per l'invio delle domande via P.E.C. o a mezzo raccomandata A/R è fissato al 30 gennaio 2019; in caso di consegna a mano il termine è fissato alle ore 18,00 del 30 gennaio 2019.

Pubblicato il :

 Condizioni meteo avverse: riunione COV in Prefettura

Si è tenuta stamani, presso la Prefettura di Salerno, una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità, alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, della Protezione civile regionale-Genio Civile, della Provincia, dell'ANAS - Compartimento Viabilità per la Campania e Ufficio per l'Autostrada A2 del Mediterraneo e della Società Autostrade Meridionali.
L'incontro è stato convocato a seguito dell'emanazione degli avvisi di allerta della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile e della Sala Operativa Unificata Regionale (S.O.R.U.) della Regione Campania con la previsione di condizioni meteorologiche avverse per il territorio della provincia di Salerno a partire dalla serata di ieri 3 gennaio 2019.
Nel corso della riunione - tenuto conto anche della proroga dell'allerta meteo sino alle ore 20,00 di oggi 4 gennaio 2019 e dei comunicati diffusi da Viabilità Italia - è stato fatto il punto della situazione in relazione alle attuali condizioni delle strade della provincia: al riguardo, non sono emerse situazioni di criticità e, pertanto, non si è resa necessaria per il momento l'adozione di ordinanze di limitazione del traffico veicolare o di altri eventuali provvedimenti.
La Prefettura continuerà a monitorare costantemente l'evolversi della situazione.
La cittadinanza è invitata a tenere comportamenti improntati alla massima prudenza.
Pubblicato il :

 
Torna su