Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Roma

Informazioni generali cittadinanza per residenza

Possono richiedere la Cittadinanza Italiana ai sensi dell'art. 9 della Legge 5 febbraio 1992, n. 91 gli stranieri residenti in Italia per il periodo sotto indicato:

 - Cittadini di Paesi non appartenenti all'Unione Europea residenti da 10 anni

 - Cittadini di Paesi dell'Unione Europea residenti da 4 anni

 - Rifugiati politici o apolidi (ufficialmente riconosciuti): residenti da 5 anni dopo il riconoscimento del relativo status  

 - Maggiorenni nati in Italia residenti da 3 anni

 - Originari dell'Italia (genitori o nonni italiani per nascita) residenti da 3 anni

 - Maggiorenni adottati da cittadino italiano residenti da 5 anni (successivi all'adozione)

 - Figli maggiorenni di genitori naturalizzati italiani residenti da 5 anni (successivi al giuramento del genitore)

-  Cittadini stranieri che abbiano prestato servizio alle dipendenze dello Stato residenti da 5 anni. 
 
L'art. 4, comma 5 del decreto legge n. 130 del 21 ottobre 2020 ha ridotto da quarantotto a trentasei mesi il termine massimo di durata dei procedimenti di concessione della cittadinanza italiana.
Detta modifica varrà solamente per le istanze di cittadinanza presentate dopo la conversione in legge del medesimo decreto.
A tutte le domande presentate fino a quella data, nonché le domande proposte prima dell'entrata in vigore del decreto, continua ad applicarsi il termine di quarantotto mesi precedentemente introdotto dall'art. 14, comma 2 del decreto legge n. 113/2018, convertito in legge n. 132/2018.
 
A decorrere dal 21/10/2020, il Ministero dell'Interno ha attivato i seguenti numeri telefonici, ai quali i richiedenti la cittadinanza italiana possono chiedere informazioni e chiarimenti sulla propria pratica, chiamando nei giorni a fianco indicati, dalle ore 10 alle ore 12:
06/46539955 - lunedì/mercoledì
3346909996 - mercoledì
3346909859 - venerdì"

Data pubblicazione il 07/02/2018
Ultima modifica il 26/10/2020 alle 15:09

 
Torna su