Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Roma

Droni - no fly zone

A seguito di approfondimenti sui rischi sotto il profilo della sicurezza pubblica, derivanti 
dall'utilizzo di aeromobili a pilotaggio remoto ( droni)  , si rendono note le zone della Capitale 
nelle quali è vietato il sorvolo, per motivi di sicurezza, a tutti gli aeromobili inclusi i  droni  "
 
 
Sorvoli a mezzo SAPR (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto):

La competenza della prefettura in materia di sorvoli a mezzo SAPR, attiene unicamente al rilascio del nulla osta per i soli aspetti inerenti l'ordine e la sicurezza pubblica, nelle zone rientranti nell'area c.d. " no fly zone " identificata dall'ENAC con la sigla "p244".

Per consentire l'espletamento della prevista istruttoria, la richiesta di sorvolo, da trasmettere all'indirizzo di posta elettronica: protocollo.prefrm(at)pec.interno.it , deve pervenire attraverso il modello atm 05 in bollo, almeno con dieci giorni lavorativi di preavviso e deve contenere nel dettaglio le motivazioni delle riprese, le aree da sorvolare, il giorno e gli orari in cui si intende svolgere l'attività.

Si rappresenta che per quanto riguarda l'area " no fly zone " identificata con la sigla lip212 le richieste dovranno essere inoltrate anche al Ministero della Giustizia - dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.

Nel caso in cui la richiesta di nulla osta al sorvolo interessi le aree di via dei Fori Imperiali, Colosseo, piazza Venezia e Campidoglio la domanda dovrà essere inviata anche ai seguenti indirizzi:

• Sovraintendenza capitolina ai beni culturali
Direzione valorizzazione e gestione
Servizio gestione sito UNESCO, grandi eventi cittadini
Occupazioni suolo pubblico
( protocollo.sovrintendenza(at)pec.comune.roma.it )

• Parco archeologico del Colosseo
Direzione
 

Data pubblicazione il 11/05/2017
Ultima modifica il 12/01/2022 alle 09:49

 
Torna su