Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Rimini

NOTIZIE

 

 Sottoscritto alla presenza del commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura il protocollo d’intesa antisura per la provincia di rimini

 
Il Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket e Antiusura, Prefetto Elisabetta Belgiorno, ha presenziato stamane alla sottoscrizione di un protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni dell’estorsione e dell’usura nella provincia di Rimini, da parte della Prefettura, della Provincia, dell’ABI, della Camera di Commercio, delle Banche locali, delle Associazioni di categoria e degli Ordini e dei Consigli professionali.
L’evento, che si è tenuto a Palazzo “Buonadrata” - presso la Sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini -, ha registrato i saluti del Presidente della Provincia Stefano Vitali, del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e del Vice Presidente della Fondazione ospitante Leonardo Cagnoli.
Il Prefetto di Rimini Claudio Palomba, dopo aver ringraziato i presenti e tutti i soggetti protagonisti dell’intesa, ha introdotto i lavori richiamando l’attenzione sulla circostanza che l’accordo è statoelaborato nel contesto del Tavolo anticrisi istituito presso la Prefettura e si propone quale potenziale strumento finalizzato ad incrementare le opportunità di sostegno alle famiglie e alle imprese.
Il Prefetto ha altresì sottolineato, tra le specificità del protocollo, la creazione della figura del “facilitatore antiusura” – designata dalle Associazioni di categoria e dai confidi collegati, per promuovere la più ampia conoscenza degli strumenti di prevenzione e di solidarietà – e l’impegno delle banche aderenti ad assumere le decisioni sulle proposte di finanziamento entro 30 giorni dall’acquisizione della documentazione.
Si sono poi succeduti, gli interventi del Presidente del Tribunale di Rimini Rossella Talia, del Segretario Generale della C.C.I.A.A. Maurizio Temeroli, del Presidente della Commissione Regionale ABI Emilia Romagna Luca Lorenzi e del Procuratore della Repubblica Paolo Giovagnoli, i quali hanno offerto l’opportunità di attingere ad un prezioso approfondimento della tematica attraverso le esperienze, umane e “tecniche”, maturate nelle rispettive realtà professionali.
Il Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, - cui è stato affidato l’intervento di chiusura dell’incontro - ha evidenziato come l’iniziativa intrapresa possa essere considerata “una gran bella sfida”, che propone quale materia del contendere “l’inclusione finanziaria contro l’esclusione sociale” ed ha rimarcato l’importanza di un protocollo in cui pubblico e privato si uniscono per il bene comune.
Il Prefetto Belgiorno, nel rilevare con determinazione che nella difficoltà di accesso al credito si è indotti a servirsi dello “sportello bancario parallelo” – che è quello dell’usura -, ha quindi illustrato le attività del Fondo di solidarietà delle vittime dell’usura che denunciano i loro aguzzini e le potenzialità del Fondo di prevenzione, che ha assolto una funzione importante e che al momento non gode però di rifinanziamento. Il Commissario, soffermandosi sulle nuove povertà e sui gravi disagi finanziari scaturenti anche dal gioco e dalle separazioni familiari, ha infine concluso ricordando la celebre frase di Don Pino Puglisi, che il sacerdote ucciso dalla mafia nel 1993 aveva assunto come programma di vita : “Se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”.
Pubblicato il 24/01/2014
Ultima modifica il 30/01/2014 alle 19:23:17

 Il Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura presente a Rimini la firma di un protocollo d'intesa

Il Prefetto Elisabetta Belgiorno, Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket e Antiusura, presenzierà alla sottoscrizione del protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni dell’estorsione e dell’usura, da parte della Prefettura, della Provincia, dell’ABI, della Camera di Commercio, delle Banche locali, delle Associazioni di categoria e degli Ordini e dei Consigli professionali.
L’evento è previsto a partire dalle ore 11.30 di venerdì 24 gennaio p.v., presso la Sala conferenze (2° piano) della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, sita in Palazzo Buonadrata, C.so d’Augusto, 62, Rimini.
Elaborato nel contesto del tavolo anticrisi istituito presso questa Prefettura, il protocollo in questione si propone quale potenziale strumento finalizzato ad incrementare le opportunità di sostegno alle famiglie e alle imprese.
La presenza, nell’occasione, del Prefetto Elisabetta Belgiorno, nonché di autorevoli esponenti della Magistratura, delle Istituzioni locali e del mondo economico, offrirà l’opportunità di un approfondimento della tematica attraverso specifici interventi, tra i quali quello del Presidente del Tribunale e del Procuratore della Repubblica di Rimini.
Di seguito, il dettaglio dei saluti e degli interventi della mattinata:            
  • Saluto del Presidente Fondazione Cassa di Risparmio Avv. M. PASQUINELLI
  • Saluto del Sindaco di Rimini, dr. Andrea GNASSI
  • Saluto del Presidente della Provincia di Rimini, dr. Stefano VITALI     
Introduzione del Prefetto di Rimini dr. Claudio PALOMBA
 
Interventi: 
  • Segretario Generale della C.I.I.A.A. di Rimini Dott. Maurizio TEMEROLI
  • Presidente del Tribunale, Dr.ssa Rossella Talia   
  • Presidente Commissione Regionale ABI Emilia Romagna, Dr. Luca LORENZI
  • Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rimini Dr. Paolo GIOVAGNOLI
Al Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Prefetto Elisabetta BELGIORNO, è affidato l’intervento di chiusura dell’incontro.
Pubblicato il :

 
Torna su