Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Rimini

Emersione 2012

Si riporta in fondo alla pagina l'elenco delle convocazioni , presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione presso la Prefettura di Rimini, Via IV Novembre n. 40, per la definizione delle istanze di emersione del lavoro irregolare.
L'elenco verrà progressivamente aggiornato in relazione all'acquisizione dei prescritti pareri dagli Uffici competenti.
 
Si rammenta che lo stato della propria pratica è comunque verificabile dal richiedente presso il sito www.nullaostalavoro.interno.it
 
Si avverte che esclusivamente il datore di lavoro può presentarsi, insieme al lavoratore, per la definizione dell'istanza e la sottoscrizione del contratto di soggiorno.
Se il datore di lavoro, il giorno della convocazione, è impossibilitato a presentarsi allo Sportello per sottoscrivere il contratto di soggiorno può farsi sostituire da altra persona munita di procura notarile. Se non può presentarsi allo Sportello per motivi di salute può delegare un familiare (coniuge, figli, o altri parenti entro il secondo grado. Il delegato dovrà presentare, unitamente alla delega e alla prova dello stato di salute che costituisce impedimento, copia di un documento di identità del delegante in corso di validità.
 
Documentazione necessaria
 
DATORE:
Originale della ricevuta della marca da bollo i cui estremi sono stati indicati nella domanda.
Documento d'identità del richiedente più una fotocopia dello stesso.
Fotocopia della dichiarazione dei redditi; in caso di assunzione per addetto al lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare, in caso di reddito congiunto con il familiare convivente, il richiedente dovrà presentare copia della dichiarazione dei redditi anche del famigliare.
Nel caso di assunzione di addetti all'attività di assistenza alla propria persona affetta da patologia o handicap o per componenti della propria famiglia, il richiedente deve presentare originale + fotocopia della documentazione sanitaria attestante la limitazione dell'autosufficienza del soggetto, per il quale viene richiesta l'assistenza al momento in cui è sorto il rapporto di lavoro.
Originale + fotocopia della ricevuta del pagamento del contributo forfettario (F24)
Dichiarazione di stato di famiglia in caso di reddito integrato da componente della famiglia.
Originale più fotocopia della documentazione attestante la regolarizzazione delle somme dovute a titolo retributivo, contributivo e fiscale.
 
PER L'ALLOGGIO DEL LAVORATORE:
Copia del titolo con il quale lo straniero detiene l'alloggio (es. comodato d'uso/contratto d'affitto, anche non registrato). Nel caso in cui il lavoratore alloggi presso l'abitazione del datore di lavoro o sia ospite presso altri, è sufficiente la presentazione di copia della "cessione fabbricato" per ospitalità presentata alla competente autorità di pubblica sicurezza.
Certificato attestante che l'alloggio rientra nei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale, con espressa l'idoneità alloggiativa o certificato di idoneità igienico-sanitaria (originale più fotocopia). Qualora tale certificato non sia già stato rilasciato dalle Autorità competenti, dovrà essere presentata la ricevuta attestante la richiesta del certificato stesso. (questo certificato deve essere richiesto presso il Comune competente per residenza o presso la A.S.L. di appartenenza).
 
LAVORATORE:
Copia o originale del documento di riconoscimento indicato nel modulo F24
Copia e originale del documento valido per l'espatrio in corso di validità
Attestazione della presenza sul territorio nazionale, almeno dal 31 dicembre 2011 o precedentemente, rilasciata da un organismo pubblico.
Marca da bollo Euro 14,62
 
Eventuali false dichiarazioni o la presentazione di documentazione falsa o contraffatta comporterà la denuncia del richiedente all'autorità giudiziaria.
 
La mancata presentazione delle parti, senza giustificato motivo, comporta l'archiviazione del procedimento con la conseguente cessazione della sospensione dei procedimenti penali ed amministrativi nei confronti del datore di lavoro e del lavoratore.
 
La mancata presentazione della attestazione di presenza comporta il rigetto della domanda di emersione.
 
La suddetta documentazione deve essere esibita al momento della convocazione presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione.
 
 

Ultima modifica il 12/01/2018 alle 16:29

 
Torna su