Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Rieti

NOTIZIE

 

 Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica del 15.4.2019

Presieduta dal Prefetto Giuseppina Reggiani, con la partecipazione del Presidente della Provincia, del Vice Sindaco di Rieti, dei rappresentanti delle Forze dell'Ordine, si è tenuta, questa mattina, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargata, per la trattazione della tematica relativa alla diffusione dei lupi e alla tutela della pubblica incolumità nella provincia di Rieti, agli esponenti dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), del Servizio Veterinario della locale Azienda USL e dell'ARPA, in ossequio alla recente direttiva del Ministero dell'Interno.

Dalla discussione è emerso che il fenomeno, attentamente seguito e monitorato dall'ISPRA su tutto il territorio nazionale, è caratterizzato dalla presenza di piccoli branchi di lupi (circa 4/5 capi ogni 200 kmq) capillarmente diffusi nelle aree montane e pedemontane nazionali. Tale presenza, nella provincia di Rieti, non desta comunque preoccupazione o allarme sociale. Non risultano infatti denunce volte al ristoro economico di danni subiti dagli allevatori a causa dei lupi, né tantomeno sono stati registrati attacchi alle persone. Per contro, la presenza del lupo, specie protetta e naturale antagonista dei cinghiali e dei cervidi, contribuisce al mantenimento dell'equilibrio della fauna selvatica. È emerso comunque che, a livello preventivo, risulta necessario attuare tutte quelle misure di messa in sicurezza del bestiame e di dissuasione delle potenziali situazioni di conflitto, anche attraverso la stabulazione delle greggi, in transumanza o al pascolo, confinandole in spazi controllati, nonché l'adozione di idonei mezzi di difesa passiva (cani da pastore, recinzioni, videocamere) nella stabulazione fissa.

In occasione delle prossime festività pasquali e dei "ponti" del 25 aprile e 1° maggio, il Prefetto ha richiamato l'attenzione delle Forze di Polizia, comprese le Polizie Locali, affinché siano adottati adeguati e coordinati servizi di controllo del territorio e di vigilanza stradale.

Sulla scorta delle indicazioni impartite dal Ministero dell'Interno, è stata effettuata una verifica dell'efficienza delle misure di sicurezza già poste in essere e pianificato il coordinamento dei servizi per garantire un presidio efficace, diffuso e percepibile dalla cittadinanza.

In previsione delle consultazioni elettorali del prossimo 26 maggio, il Prefetto ha impartito le opportune direttive a tutela della sicurezza e dell'incolumità delle persone e dei luoghi, anche con riferimento alle misure di vigilanza ai seggi.

In conformità alle direttive ministeriali, è stata, infine, richiamata l'attenzione sulla necessità di intensificare i controlli sul trasporto professionale collettivo di persone, con particolare riguardo al controllo del "turismo scolastico" con autobus in servizio di noleggio con conducente, perfezionando il modello già adottato dalle Forze dell'Ordine, d'intesa con l'Ufficio Scolastico Provinciale e le Polizie Locali.

Pubblicato il :

 Gara affidamento servizi gestione accoglienza centri collettivi fino a 50 posti


Gara europea a procedura aperta per la conclusione di un
 accordo quadro biennale per l'affidamento dei servizi di gestione di
centri di accoglienza collettivi aventi capacità ricettiva massima di 50 posti
ai sensi dell' art. 1, comma 2, lett. b) del capitolato d'appalto approvato
con d.m. 20.11.2018

 
Si informa che è in pubblicazione nell'apposita sezione Amministrazione trasparente- Bandi di gara e contratti- Avvisi, bandi ed inviti- Gare in corso- Bando di gara per l'accoglienza migranti 2019- Gara centri collettivi fino a 50 posti, la documentazione di gara relativa
alla procedura in epigrafe.
 
È possibile accedere a tutte le informazioni relative alla procedura anche attraverso
il link sottostante:
Pubblicato il :

 12 aprile 2019: Inaugurazione del primo progetto integrato di videosorveglianza Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia

Il Prefetto Giuseppina Reggiani ha partecipato, questa mattina, a Castel di Tora, alla inaugurazione del primo sistema integrato di videosorveglianza unitamente ai Sindaci di 10  Comuni (Ascrea, Castel di Tora, Collalto Sabino, Collegiove, Marcetelli, Nespolo, Paganico Sabino, Roccasinibalda, Varco Sabino e di Colle di Tora), al Presidente ed al Direttore della Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia, al Consigliere Regionale Fabio Refrigeri ed ai vertici delle Forze dell'Ordine.

L'attività di videosorveglianza è una risposta concreta all'esigenza degli amministratori locali, che avevano rappresentato al Prefetto la necessità di creare un sistema di controllo del territorio volto a garantire maggiore sicurezza, specie nei periodi di maggiore afflusso turistico.

Il sistema testimonia, inoltre, la concreta sinergia tra Riserva, Forze dell'Ordine e gli altri Enti coinvolti e sarà utilizzato sia per le finalità inerenti le funzioni istituzionali della Riserva, che per quelle di protezione civile e antincendio, nonché per scopi di tutela e controllo del territorio.

Frutto di una intensa attività di supporto fornita dalla Prefettura per definire le corrette modalità operative, è stato approvato nella riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica dello scorso 15 ottobre ed oggi inaugurato.

Il sistema di videosorveglianza visualizza 32 telecamere dislocate in 13 postazioni, tali da inquadrare le zone maggiormente sensibili sia dal punto di vista del valore ambientale che per la sicurezza; nei luoghi in cui sono posizionate le telecamere sarà affissa adeguata segnaletica conforme alla normativa sulla tutela della privacy.

Le immagini ed i flussi video attestati nel Focal Point del Distaccamento Guardiaparco di Castel di Tora, intitolato oggi al Guardiaparco Massimiliano SALVATORI, per il costante impegno profuso per la realizzazione del progetto, saranno gestiti esclusivamente dal personale guardiaparco; la struttura sarà collegata direttamente con la Sala Operativa 112 di Rieti.


Pubblicato il :

 Esercitazione Table Top

Si è svolta questa mattina, nel Salone del Camino della Prefettura, presieduta dal Prefetto Giuseppina Reggiani, una riunione preparatoria dell'esercitazione di protezione civile, promossa dalla Regione Lazio, che si terrà nel prossimo mese di ottobre e interesserà 12 Comuni appartenenti ai COM (Centri Operativi Misti) n. 11 e n.12.

Hanno partecipato all'incontro i Sindaci dei Comuni interessati, unitamente ai responsabili dei rispettivi servizi di Protezione Civile, nonché i rappresentanti dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile, dell'Amministrazione provinciale, delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco e dell'ARES 118.

Il Prefetto ha evidenziato come la provincia di Rieti risulti caratterizzata dalla presenza di numerosi comuni di piccole dimensioni, dislocati in zone perlopiù montane, su un territorio fragile e dunque vulnerabile sotto il profilo dei rischi naturali. Ha quindi sottolineato l'importanza delle esercitazioni, strumento essenziale per testare, in tempo di pace, l'efficacia operativa del Sistema di Protezione Civile e consentire, così, di sanare le carenze organizzative che, in caso di evento emergenziale, potrebbero tradursi in gravi situazioni di criticità.

L'esercitazione, per Posti di Comando, simulerà un evento idrogeologico ed avrà lo scopo di affinare o aggiornare i flussi di attivazione e comunicazione fra i diversi enti deputati, sin dal verificarsi dell'evento, ad attivare le proprie strutture operative in modo da mitigare gli effetti dell'evento calamitoso sul territorio.

Il Prefetto, nell'auspicare una fattiva collaborazione di tutti i comuni coinvolti, ha dato appuntamento agli amministratori locali per una prossima riunione organizzativa per la verifica delle risorse disponibili e la definizione di eventuali necessità.

 


Pubblicato il :

 Situazione occupazionale PAVIMENTAL

Situazione occupazionale dei lavoratori dello stabilimento della Pavimental S.p.A. di Magliano Sabina.

Il Prefetto Giuseppina Reggiani ha ricevuto oggi una delegazione composta dai rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali Fillea Cgil, Filca Cisl Lazio Nord e Feneal-Uil e da alcuni rappresentanti sindacali aziendali che hanno sottoposto al Prefetto la situazione occupazionale dei 41 lavoratori dell'unità produttiva di Magliano Sabina della Pavimental S.p.A. (società del gruppo Atlantia), coinvolti nella procedura di licenziamento per riduzione  di personale avviata a livello nazionale per 209 lavoratori della citata Pavimental, in Cassa Integrazione Straordinaria, concessa per un anno e non più prorogabile, in scadenza a giugno prossimo.

Nella sua qualità di Rappresentante del Governo, il Prefetto ha assicurato di interessare l'apposito tavolo aperto presso il Ministero dello Sviluppo Economico, rappresentando i temi trattati che incidono, in maniera significativa, sul tessuto socio-economico della provincia reatina, già fortemente colpita dalla crisi occupazionale.

 


 
Pubblicato il :

 
Torna su