Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 comunicato stampa 28 marzo 2020 modello autodichiarazione

 
Sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 79 del 25 marzo 2020 è stato pubblicato il decreto legge 25.3.2020, n. 19.

Il provvedimento legislativo lascia in capo al Prefetto la competenza ad assicurare l'esecuzione delle misure di contenimento della diffusione del virus, avvalendosi delle Forze di Polizia e ove occorra della Polizia municipale.

Al fine di agevolare le verifiche sul rispetto dei provvedimenti vigenti per la prevenzione dell'epidemia da COVID-19, alla luce anche del rinnovato quadro sanzionatorio, è stato predisposto dal Ministero dell'Interno un aggiornato modello di autodichiarazione, che gli interessati potranno compilare in occasione dei consueti controlli.
Pubblicato il 28/03/2020
Ultima modifica il 30/03/2020 alle 09:19:19

 Comunicato Stampa

Decreto legge n.18 del 17 marzo 2020 recante misure di potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale e di sostegno economico per famiglie,   lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 (pubblicato in G.U. n.70 del 17.03.2020) - Proroga di validità della carta d'identità .

 

     Si rende noto che nell'ambito delle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, l'art. 104 del decreto legge n.18 del 17 marzo 2020 ("Proroga della validità dei documenti di riconoscimento"), entrato in vigore il 17 marzo 2020, ha previsto che "La validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all'articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28   dicembre 2000, n. 445, rilasciati da Amministrazioni Pubbliche, scaduti o in   scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto è prorogata al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell'espatrio resta limitata alla data di scadenza   indicata nel   documento".

       A tal riguardo si evidenzia che la norma in   esame proroga al 31 agosto p.v. la validità delle carte d'identità scadute senza che rilevi la durata del periodo trascorso dalla data di scadenza,   o delle carte in scadenza dopo l'entrata in vigore del decreto legge.

       La   proroga riguarda sia le carte d'identità emesse   su supporto cartaceo   che quelle elettroniche (c.d. "CIE 2.0") emesse, ai sensi del Decreto 8 novembre     2007 del Ministro dell'Interno di concerto con il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica   Amministrazione, fino all'anno 2017.

        Relativamente alla Carta d'identità elettronica (CIE),   rilasciata a partire dall'anno 2016, si segnala, in particolare, che la proroga di validità potrà interessare le CIE rilasciate ai minori di anni tre che, in base all'articolo 10 del decreto-legge 13 maggio   2011,   n.70, prevedono una validità di tre anni.

         Per effetto della citata disposizione, rimane   invece limitata alla data di scadenza del documento   la validità ai fini dell'espatrio.

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Si informa che nella mattinata di ieri 19 marzo si è tenuta una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Maria Forte, ed a cui hanno preso parte il Sindaco di Reggio Emilia, il Presidente della Provincia, il Questore, i Comandanti provinciali rispettivamente dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, allo scopo di verificare l'andamento dei controlli e la loro efficacia, ed al fine di rafforzare ulteriormente i servizi, tenuto anche conto dei contenuti della l'ordinanza n. 41 del 18 marzo 2020 emessa dal Presidente della Regione Emilia Romagna. Più in particolare il provvedimento regionale la cui vigenza decorre dal 19.3.2020 e fino al 3 aprile, prevede:

  1. la chiusura al pubblico di parchi e giardini pubblici;
  2. l'uso della bicicletta e lo spostamento a piedi esclusivamente per i motivi già ammessi per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, salute o altre necessità: come acquisti in farmacia, acquisto di generi alimentari);
  3. l'obbligo di restare in prossimità della propria abitazione nel caso di attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) ovvero di uscita con l'animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche..
Al fine di contrastare ulteriormente le forme di assembramento di persone, a tutela della salute pubblica sul territorio regionale, l'apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi del D.P.C.M. 11 marzo 2020, posti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante,

  1. è consentita:
  • lungo la rete autostradale (articolo 2, comma 2, lett. a) del codice della strada) e lungo la rete delle strade extraurbane principali (art. 2, comma 2, lett. b) del codice della strada);
  • limitatamente alla fascia oraria che va dalle ore 06.00 alle ore 18.00 dal lunedì alla domenica per gli esercizi posti lungo le strade extraurbane secondarie (art. 2, comma 2, lett. c del codice della strada).
  1. non e' consentita nelle aree di servizio e di rifornimento ubicate nei tratti stradali, comunque classificati, che attraversano centri abitati.
Considerato che sul territorio provinciale si registra in tema di mobilità ancora un livello di inottemperanza pari al 5% dei controlli, in sede di Comitato è stata rimodulata la pianificazione dei servizi volti ad assicurare il puntuale rispetto delle vigenti disposizioni governative. Nel dettaglio la Polizia di Stato, con il supporto della Polizia Municipale di Reggio Emilia, sarà impegnata in controlli a campione prioritariamente sul Comune capoluogo, mentre l'Arma dei Carabinieri sarà presente sul territorio provinciale, con il concorso dei Corpi delle Polizie Municipali. La Guardia di Finanza sarà impegnata nella verifica delle attività commerciali per il rispetto delle prescrizioni imposte dai provvedimenti governativi, e in attività di vigilanza presso i parchi. Inoltre le Polizie Locali, oltre che nelle verifiche presso i locali e gli esercizi commerciali, impiegheranno il personale, in concorso con la Polizia di Stato e l'Arma dei Carabinieri, in controlli a campione sulle persone. Tali ultimi servizi dovranno evitare assembramenti di persone all'interno dei parchi e dei giardini pubblici, che come stabilito dall'ordinanza regionale n. 41 sono ora chiusi.

Pubblicato il
:

 comunicato stampa Coronavirus

COMUNICATO STAMPA 

EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 

SI INFORMA CHE IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI, DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLA SALUTE, CON DECRETO IN DATA 17 MARZO 2020 HA DISPOSTO CHE, AL FINE DI CONTRASTARE IL DIFFONDERSI DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19, TUTTE LE PERSONE FISICHE IN ENTRATA IN ITALIA, TRAMITE TRASPORTO AEREO, FERROVIARIO, MARITTIMO E STRADALE, ANCHE SE ASINTOMATICHE, SONO OBBLIGATE A COMUNICARE IMMEDIATAMENTE IL PROPRIO INGRESSO IN ITALIA AL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELL'AZIENDA SANITARIA COMPETENTE PER TERRITORIO, E SONO SOTTOPOSTE ALLA SORVEGLIANZA SANITARIA E ALL'ISOLAMENTO FIDUCIARIO PER UN PERIODO DI QUATTORDICI GIORNI.  

IN CASO DI INSORGENZA DI SINTOMI DA COVID-19, SONO OBBLIGATE A SEGNALARE TALE SITUAZIONE CON TEMPESTIVITA' ALL'AUTORITA' SANITARIA PER IL TRAMITE DEI NUMERI TELEFONICI APPOSITAMENTE DEDICATI.  

IN DEROGA A QUANTO SOPRA, ESCLUSIVAMENTE PER COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE E PER UN TEMPO NON SUPERIORE ALLE 72 ORE, SALVO MOTIVATA PROROGA PER SPECIFICHE ESIGENZE DI ULTERIORI 48 ORE, LE PERSONE FISIVHE IN ENTRATA IN ITALIA TRAMITE TRASPOSTO AEREO, FERROVIARIO, MARITTIMO E STRADALE SONO TENUTE A PRESENTARE UNA DICHIARAZIONE, IN AUTOCERTIFICAZIONE, NELLA QUALE ATTESTINO DI ENTRARE ESCLUSIVAMENTE PER LA PREDETTA ESIGENZA LAVORATIVA.  

CON LA MEDESIMA AUTODICHIARAZIONE E' ASSUNTO L'OBBLIGO, IN CASO DI INSORGENZA DI SINTOMI DA COVID-19, DI SEGNALARE TALE SITUAZIONE CON TEMPESTIVITA' AL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELL'AZIENDA SANITARIA COMPETENTE PERE TERRITORIO, PER IL TRAMITE DEI NUMERI TELEFONICI APPOSITAMENTE DEDICATI, E DI SOTTOPORSI, NELLE MORE DELLE CONSEGUENTI DETERMINAZIONI DELLA PREDETTA AUTORITA' SANITARIA, AD ISOLAMENTO.  

LE SUINDICATE PRESCRIZIONI NON SI APPLICANO AL PERSONALE VIAGGIANTE APPARTENENTE AD IMPRESE CON SEDE LEGALE IN ITALIA.  

SALVO CHE IL FATTO NON COSTITUISCA PIU' GRAVE REATO, IL MANCATO RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI SUINDICATE E' PUNITO AI SENSI DELL'ART. 650 DEL CODICE PENALE.

 

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELL'ATTIVITÀ DI APERTURA AL PUBBLICO DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE DELLA QUESTURA DI REGGIO EMILIA .

In ottemperanza alle direttive adottate dalla dal Presidente del Consiglio dei Ministri e a seguito di circolare del dipartimento della Pubblica Sicurezza, a far data dal 16 marzo 2020, tutte le attività di sportello della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Reggio Emilia sono temporaneamente sospese.

Lo sportello Ufficio Passaporti rimarrà aperto al pubblico (nei normali giorni di apertura) solo per i casi di comprovata urgenza, solo per motivi di lavoro, salute e necessità.

Le disposizioni valgono anche per gli appuntamenti già fissati in precedenza sul portale che, in mancanza della prova d'urgenza saranno rinviati a data da destinarsi con fissazione di altra data. Il portale delle prenotazioni dell'Ufficio passaporti sarà pertanto disattivato, eccezion fatta per le urgenze che, invece, saranno trattate ugualmente.

Le attività dell'Ufficio Armi e dell'Ufficio Licenze proseguiranno solo previa prenotazione telematica.

Il cittadino che per comprovati motivi di urgenza legati a motivi di lavoro, salute e necessità si presenta agli uffici predetti dovrà presentare tutta la documentazione necessaria dalla quale si evincano i motivi alla base dell'urgenza, documentazione che dovrà essere esibita unitamente all'autocertificazione in caso di controlli su strada.

Le urgenze connesse alle attività dell'ufficio armi e dell'Ufficio licenze dovranno essere comunicate in via telematica alla mail urp.quest.re(at)pecps@poliziadistato.it o al numero di telefono 0522458530.

Sarà cura degli operatori ricontattare gli utenti per fissare un appuntamento.

Questura di Reggio Emilia

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

SI INFORMA CHE QUESTA PREFETTURA, IN MERITO ALLE ATTIVITA' DI VERIFICA E CONTROLLO DEL RISPETTO DEI DIVIETI E LIMITAZIONI IMPOSTI CON D.P.C.M. 8 E 9 MARZO 2020, RECANTI "MISURE URGENTI PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS "COVID - 19", SIN DA MERCOLEDI' 11 MARZO U.S. COMPIE UN MONITORAGGIO QUOTIDIANO DELLE VIOLAZIONI RILEVATE DALLE FORZE DI POLIZIA E DALLE POLIZIE LOCALI DELLA PROVINCIA:

 

  • IL GIORNO 10 MARZO U.S. SONO STATI EFFETTUATI 287 CONTROLLI , CON 6 VIOLAZIONI DELLE LIMITAZIONI ALLO SPOSTAMENTO DELLE PERSONE;
  • IL GIORNO 11 MARZO U.S. 684 CONTROLLI, CON 12 VIOLAZIONI DELLE LIMITAZIONI ALLO SPOSTAMENTO DELLE PERSONE E 49 VIOLAZIONI DEL D.P.C.M. 8 MARZO 2020 , LETT. n), o) r);
  • IL GIORNO 12 MARZO U.S., 355 PERSONE CONTROLLATE, CON 13 PERSONE DENUNCIATE EX ART. 650 DEL CODICE PENALE, ED 1 DENUNCIATA PER FALSA ATTESTAZIONE O DICHIARAZIONE AL PUBBLICO UFFICIALE; 2426 ESERCIZI COMMERCIALI CONTROLLATI, E NESSUNA VIOLAZIONE RISCONTRATA;
  • IL GIORNO 13 MARZO U.S., 705 PERSONE CONTROLLATE, 47 DENUNCE EX ART. 650 DEL CODICE PENALE; 3599 ESERCIZI COMMERCIALI CONTROLLATI, E NESSUNA VIOLAZIONE RISCONTRATA.
  • IL GIORNO 14 MARZO U.S., 897 PERSONE CONTROLLATE, 42 PERSONE DENUNCIATE EX ART. 650 DEL CODICE PENALE, 1 DENUNCIATA PER FALSA ATTESTAZIONE O DICHIARAZIONE AL PUBBLICO UFFICIALE, 10 PERSONE DENUNCIATE PER ALTRI REATI; 4411 ESERCIZI COMMERCIALI CONTROLLATI, E NESSUNA VIOLAZIONE AMMINISTRATIVA.
  •  
 

 

I DATI SINORA RISCONTRATI EVIDENZIANO UN ALTO SENSO DI RESPONSABILITA' E CONSAPEVOLEZZA DELLA CITTADINANZA, CON POCHISSIMI CASI DI VIOLAZIONE DELLE LIMITAZIONI ALLO SPOSTAMENTO DELLE PERSONE, ED UN SOSTANZIALE, GENERALIZZATO RISPETTO DEGLI OBBLIGHI IMPOSTI A PUBBLICI ESERCIZI ED ATTIVITA' COMMERCIALI.

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

Al fine di dare esecuzione ai provvedimenti recanti le misure straordinarie per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da covid-19, l'Ufficio Patenti resterà chiuso al pubblico nella giornata di giovedì 19 marzo 2020.

Pubblicato il
:

 avviso ufficio legalizzazioni

AVVISO

 PER TUTTO IL PERIODO DI DURATA DELL'EMERGENZA L'UFFICIO LEGALIZZAZIONI RICEVERÀ IL PUBBLICO PREVIO APPUNTAMENTO, DA CONCORDARSITRAMITE L'UTENZA 0522458463 O INVIANDO UNA MAIL ALL'INDIRIZZO rosalba.bilotta @interno.it

 

REGGIO EMILIA, 16 marzo 2020
Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

 

Al fine di dare esecuzione ai provvedimenti recanti le misure straordinarie per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da covid-19, l'Ufficio Patenti riceverà il pubblico esclusivamente per :

restituzioni del documento di guida al termine del periodo di sospensione o in seguito a decisioni dell'Autorità giudiziaria.

Si informa inoltre che per gli altri uffici relativi all'Area III ( Ufficio depenalizzazione, Ufficio sequestri e confische, Ufficio assegni e Ufficio Cartelle esattoriali) l'informazione verrà assicurata tramite servizio di ricevimento telefonico ai recapiti indicati sul sito di questa Prefettura. ( http://www.prefettura.it/reggioemilia )

Pubblicato il
:

 comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA 

AL FINE DI DARE ESECUZIONE AI PROVVEDIMENTI RECANTI LE MISURE STRAORDINARIE PER IL CONTENIMENTO E LA GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID -19, È STATA DISPOSTA CON CIRCOLARE DEL DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L'IMMIGRAZIONE, DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO, LA CHIUSURA TEMPORANEA AL PUBBLICO DEGLI SPORTELLI UNICI PER L'IMMIGRAZIONE. VERRÀ IN OGNI CASO ASSICURATO UN SERVIZIO DI INFORMAZIONE TELEFONICA AL RECAPITO 0522458434, NONCHÉ LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA CHE NON COMPORTA CONTATTI DIRETTI CON IL PUBBLICO.

**** 

LE MEDESIME ESIGENZE HANNO DETERMINATO LA NECESSITÀ DI ADOTTARE LA MISURA DELLA SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLE ATTIVITÀ CHE PREVEDONO CONTATTI CON IL PUBBLICO ALTRESÌ IN RELAZIONE ALL'UFFICIO CITTADINANZA, PER IL QUALE RESTERÀ OPERATIVO IL SERVIZIO DI INFORMAZIONE TELEFONICA, AL RECAPITO 0522458429 PER EVENTUALI APPUNTAMENTI.

****

LE PRESCRIZIONI NORMATIVE EMERGENZIALI INVESTIRANNO ALTRESÌ L'UFFICIO NOT (NUCLEO OPERATIVO TOSSICODIPENDENZE), CON TEMPORANEA SOSPENSIONE DEI COLLOQUI INERENTI ALLA VIOLAZIONE DI CUI ALL'ART. 75 DEL D.P.R. 30990 E S.M.I.

**** 

INFINE PER TUTTO IL PERIODO DI DURATA DELL'EMERGENZA L'UFFICIO LEGALIZZAZIONI RICEVERÀ IL PUBBLICO PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO, TRAMITE L'UTENZA 0522458463 E CONFORMEMENTE ALLE PRESCRIZIONI CONCERNENTI LE LIMITAZIONI AGLI SPOSTAMENTI, IMPOSTE DAL D.P.C.M. 8 MARZO 2020 E DALSUCCESSIVO D.P.C.M. 9 MARZO 2020.

REGGIO EMILIA, 10 marzo 2020

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Sorteggio dei Revisori

Si rende noto che giovedì 5 marzo 2020, si procederà alle ore 11.00, presso questa Prefettura, al I piano Ufficio di Ragioneria, stanza 13, alla estrazione a sorte, in seduta pubblica, tramite procedura informatica, del nominativo del revisore economico-finanziario del Comune di Toano.

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell'art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Pubblicato il
:

 
Torna su