Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 RICONOSCIMENTO AI VOLONTARI DEL PO E CONSEGNA ONORIFICENZE - MESSAGGIO DEL PREFETTO RAFFAELE RUBERTO 20 DICEMBRE 2014

Si è svolta nella mattinata odierna  presso il  Palazzo del Governo la cerimonia di consegna di un attestato di riconoscimento al Coordinamento delle organizzazioni di volontariato che hanno prestato la propria collaborazione  durante la recente emergenza correlata alla piena del fiume Po. L’iniziativa  del conferimento di un attestato, adottata d’intesa   con il Presidente della Provincia,  esprime l’ apprezzamento della comunità di questo territorio per l’infaticabile impegno dei volontari.
Alla cerimonia hanno partecipato numerosi Sindaci, Autorità civili, militari e religiose. 

La consegna è stata preceduta dalla lettura del messaggio di saluto e di augurio che nell’occasione il Prefetto di Reggio Emilia, Dott. Raffaele Ruberto  ha rivolto alla cittadinanza reggiana:

“In attesa del mio insediamento, pur non avendo ancora assunto le funzioni di prefetto di Reggio Emilia, desidero rivolgere il mio caloroso saluto a tutte le persone convenute oggi nel Palazzo del Governo.

E’ – questa - un’occasione di incontro molto importante, alla quale mi rammarico di non poter partecipare, mio malgrado, per il doveroso rispetto dei tempi e delle procedure connesse alla mia nomina.

Quella di oggi vuole essere una breve ma significativa cerimonia che, al di là di ogni forma, intende riconoscere e sottolineare l’impegno a favore della comunità di tanti cittadini. Oggi celebriamo l’abnegazione, il senso civico, la solidarietà di tanti uomini e donne di Reggio e del suo territorio che si sono prodigati, singolarmente e in forma associata, nella recente emergenza conseguente alle ripetute piene del Po. Ma celebriamo anche, nel contempo, l’impegno e il senso del dovere di altri cittadini che quotidianamente hanno dedicato le loro energie alla comunità e al Paese.

Oggi siamo qui – e consentitemi di considerarmi presente tra voi - per dire grazie a queste persone e consegnare loro un segno tangibile della nostra riconoscenza. Sono questi i momenti in cui una comunità deve riconoscersi e condividere i valori che la uniscono, quei valori fondanti che sono alla base della convivenza civile e che devono sempre rappresentare il “collante” di una coesione sociale indispensabile a ogni forma di vero progresso, non solo economico ma anche culturale e morale.

Conosco, perché sono ben note a tutti, le tradizioni di civiltà, impegno, laboriosità, solidarietà, spirito di libertà e senso della comunità che animano la gente di  Reggio Emilia e del suo territorio. E sono convinto che questa popolazione, anche nei momenti più difficili e problematici, sa trovare, nelle prove impegnative che affronta, le soluzioni giuste per gestire la complessità che caratterizza il nostro momento storico.

Con queste premesse e consapevole della realtà complessa e variegata di questo territorio, ricco di positività e addirittura di eccellenze, ma non scevro da criticità e problematicità, mi accingo al mio nuovo incarico con passione ed entusiasmo, con umiltà e determinazione.

Sono, infatti, intimamente convinto che ogni pubblica funzione, ancor più se ritenuta prestigiosa, debba essere svolta con impegno e sobrietà di stile e comportamenti. L’unico orgoglio che può animarci è quello di essere servitori dello Stato e di dover avere come obiettivo prioritario il costante perseguimento dell’interesse pubblico.

Sono grato al Sindaco di Reggio Emilia e al Presidente della Provincia per le attestazioni di stima che hanno voluto farmi giungere a mezzo della stampa, in occasione della mia nomina. Non possono che farmi piacere personalmente, ma sono altresì consapevole che rappresentano una manifestazione di fiducia nei miei riguardi che mi impegna particolarmente nei confronti di tutti. Non sono più i tempi - se mai ve ne sono stati - delle rendite di posizione autoreferenziali. So che non basta essere prefetti per vedersi riconosciute la stima e la considerazione delle istituzioni e delle comunità locali. Sarò animato, nella mia azione, dal più autentico spirito di servizio, ispirandomi alla migliore tradizione dell’istituto prefettizio, con l’auspicio che il mio modesto contributo possa tornare utile alla tutela e al progresso della comunità reggiana e del suo territorio.

Con questi propositi e con questi sentimenti, desidero rivolgere il mio più caloroso saluto alle Autorità intervenute, ai rappresentanti istituzionali convenuti e a tutti i presenti.

Un saluto ai cittadini di Reggio Emilia e provincia, ai loro rappresentanti in Parlamento ed in Regione, ai Sindaci e a tutte le Autonomie, al Presidente della Provincia, alla Magistratura, alle Forze di Polizia e di investigazione, alle componenti del Soccorso Pubblico e della Protezione Civile, ai Dirigenti di tutte le Amministrazioni periferiche dello Stato, al mondo imprenditoriale ed alle Associazioni di categoria, alle Forze sociali e sindacali, al settore del volontariato, alla stampa: a tutti assicuro impegno e massima collaborazione per il perseguimento del superiore interesse pubblico e della coesione sociale.

Inoltre un saluto alla Chiesa ed ai rappresentanti delle altre fedi religiose.

Infine, mi sia consentito un pensiero e un augurio di buon lavoro ai dirigenti e al personale della Prefettura, senza dei quali ogni mio migliore proposito non potrebbe trovare attuazione.

Grazie per l’attenzione e mi è gradito concludere rivolgendo a tutti i presenti e alle loro famiglie i miei più sinceri auguri di un sereno Natale e di un prospero e proficuo anno nuovo.”

Prima della consegna dell’attestato ai volontari è stato proiettato  un breve filmato   sull’attività durante l’emergenza
Sono stati ringraziati dal Presidente della Provincia Manghi e dal Viceprefetto Vicario Cogode anche :

 -       AIPO                                          Ing. Mirella Vergnani;     

-    Consorzio di Bonifica Emilia Centrale     Dott. Marino Zani (Presidente);

-         al personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di    Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Stradale e della Polizia Municipale;

-         al personale tecnico ed amministrativo dei Comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara insieme ai Sindaci;

-         al personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;

-         al  personale del 118 e della Croce Rossa;

Infine a tutto il gruppo dei funzionari e dipendenti della protezione civile della Provincia di Reggio Emilia con in testa la Dr.ssa Federica Manenti, dirigente del servizio 

Hanno partecipato all’emergenza “Po 2014” :
ASSOCIAZIONE IL CAMPANONE GRUPPO VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE DI SCANDIANO
ASSOCIAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE ERIDANUS DI BORETTO
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE BENTIVOGLIO DI GUALTIERI
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO NUBILARIA DI NOVELLARA
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI - SEZIONE DI REGGIO EMILIA
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI - SEZIONE DI REGGIO EMILIA
ASSOCIAZIONE VOLONTARIA PER LA PROTEZIONE CIVILE ICARO DI CORREGGIO
CORPO COMUNALE VOLONTARI DELLA SICUREZZA ONLUS DI SASSUOLO
CROCE ROSSA ITALIANA - COMITATO PROVINCIALE DI REGGIO EMILIA
GRUPPO COMUNALE BRESCELLESE PROTEZIONE CIVILE
GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE CARPINETI
GRUPPO VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE CITTA' DEL TRICOLORE DI REGGIO EMILIA
GRUPPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DI ALBINEA
I RAGAZZI DEL PO DI GUASTALLA
LEGAMBIENTE REGGIO EMILIA
NUCLEO VOLONTARIATO E PROTEZIONE CIVILE S.GENESIO DI CAMPAGNOLA
PROTEZIONE CIVILE REGGIOLO GRUPPO SAN VENERIO DI REGGIOLO
PUBBLICA ASSISTENZA E SOCCORSO - CASTELNOVO SOTTO
RADIO CLUB ANTENNA AMICA DI LUZZARA
RAGGRUPPAMENTO GUARDIE GIURATE ECOLOGICHE VOLONTARIE DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
TEAM REGGIO FUORISTRADA DI REGGIO EMILIA
VAL D'ENZA RADIOCOMUNICAZIONI – PROTEZIONE CIVILE – SPORT – CULTURA – AMBIENTE DI MONTECCHIO
COMITATO PROVINCIALE DI PARMA DEGLI ORGANISMI DI VOLONTARIATO PER LA PROTEZIONE CIVILE
CONSULTA PROVINCIALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DI BOLOGNA
COORDINAMENTO DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DI  PIACENZA
CONSULTA PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO PER LA PROTEZIONE CIVILE DI MODENA
COORDINAMENTO DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI RIMINI
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI – EMILIA- ROMAGNA
FEDERGEV EMILIA-ROMAGNA
 
A seguire la Dottoressa Adriana Cogode,Vice Prefetto Vicario ha consegnato i diplomi   agli insigniti  di   onorificenze dell’Ordine l Merito della Repubblica Italiana  conferite  con decreto del Presidente della Repubblica
 
CAVALIERE DOTT. ROMANO SASSATELLI
CAVALIERE SIG. ENZO MAIOLI
CAVALIERE MARESCIALLO CAPO ERNESTO ZEOLI
CAVALIERE LUOGOTENENTE GIAMPIERO SERRAIUOLO
CAVALIERE PROFESSORESSA DONATELLA JAGER BEDOGNI
CAVALIERE SIGNORA BRUNELLA MELIOLI GANASSI
CAVALIERE SIGNORA SILVIA GALVANI
CAVALIERE DOTTORESSA PAOLA SPATUZZA
UFFICIALE COLONNELLO DOTT. IPPAZIO BLEVE
COMMENDATORE DOTT. CESARE CAPOCASA
 
Pubblicato il :

 COMUNICATO - PREFETTURA DI REGGIO EMILIA - FESTIVITA’ NATALIZIE 2014 – ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO.

Si comunica che lo Sportello Unico per l’Immigrazione resterà chiuso nei giorni 22, 23, 24, 29, 30 e 31 dicembre 2014.
 
Tutti gli uffici della Prefettura rimarranno regolarmente aperti negli orari di ricevimento del pubblico.

Pubblicato il :

 COMUNICATO

Adempimenti degli Ufficiali dello Stato Civile ai sensi degli articoli 6 e 12 del decreto-legge 12 settembre 2014, n.132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile, convertito con modificazioni, dalla legge 10 novembre 2014, n.162. (Separazione consensuale).

Si rende noto che l'articolo 12 del decreto-legge 12 settembre 2014, n.132, (separazione consensuale, richiesta congiunta di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio e modifica delle condizioni di separazione o di divorzio innanzi all'Ufficiale dello Stato Civile) introduce il nuovo istituto dell'accordo di separazione o di divorzio davanti all'Ufficiale dello Stato Civile, stabilendone l'applicabilità trascorso il termine di trenta giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione, ovvero 1'11 dicembre p.v.

Pubblicato il 09/12/2014
Ultima modifica il 09/12/2014 alle 13:06:08

 COMUNICATO - Componente organo di revisione

Si rende noto che l’11 dicembre 2014, si procederà alle ore 10.30, presso questa Prefettura, al II piano, stanza 49, alla estrazione a sorte, in seduta pubblica, tramite procedura informatica, del nominativo del componente dell’organo di revisione economico-finanziaria dell’Unione Comuni Pianura Reggiana.

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell’art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Pubblicato il :

 COMUNICATO - Componente organo di revisione

 

Si rende noto che l’11 dicembre 2014, si procederà alle ore 10.00, presso questa Prefettura, al II piano, stanza 49, alla estrazione a sorte, in seduta pubblica, tramite procedura informatica, del nominativo del componente dell’organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Vetto.

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell’art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Pubblicato il :

 CESSAZIONE ALLERTA FIUME PO

SI COMUNICA CHE IN CORRISPONDENZA DEL RIENTRO SOTTO IL LIVELLO IDROMETRICO DELLE ACQUE DEL FIUME PO, L’AIPO HA DISPOSTO IN DATA 5 DICEMBRE U.S. LA DISATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI PIENA PRESSO LE PROPRIE STAZIONI DI MONITORAGGIO.

DI CONSEGUENZA ANCHE I SINDACI DEI COMUNI DI BORETTO, BRESCELLO, GUALTIERI, GUASTALLA E LUZZARA HANNO DISPOSTO LA CHIUSURA DEI CENTRI OPERATIVI COMUNALI ATTIVATI IL 3 DICEMBRE U.S., NONCHÉ LA RIAPERTURA AL TRAFFICO DI VEICOLI E PERSONE SUI RISPETTIVI VIALI DI ACCESSO AL PO E ADIACENTI STRADE POSTE  IN AREE GOLENALI.
Pubblicato il :

 PIENA FIUME PO - ATTIVAZIONE FASE PREALLARME

Le abbondanti precipitazioni atmosferiche in atto in questi giorni sul bacino del fiume Po hanno determinato il sistema della protezione civile ad attivarsi per il costante monitoraggio della situazione sul territorio dei Comuni rivieraschi del fiume, con  l’attivazione della fase di preallarme.

Allo scopo di monitorare costantemente la situazione della piena che dovrebbe assestarsi entro i limiti di sicurezza i Sindaci dei Comuni di Boretto, Brescello, Guastalla, Gualtieri e Luzzara hanno disposto l’apertura dei rispettivi Centri Operativi Comunali presso le rispettive sedi Municipali, emettendo ordinanze  di divieto assoluto al transito di veicoli e persone sui rispettivi viali di accesso al Po e adiacenti strade poste  in aree golenali  normalmente interessate dall’innalzamento delle acque.

L'Aipo ha comunicato che le acque sono in fase di rapido incremento con superamento segnale di guardia nella Stazione di Boretto.

Conseguentemente è stato attivato il servizio di piena con personale idraulico per il monitoraggio e la vigilanza delle opere idrauliche.
Pubblicato il :

 Comunicato Stampa - Chiusura Uffici

SI COMUNICA CHE NELLE GIORNATE DEL 3 DICEMBRE, 11 DICEMBRE E 16 DICEMBRE  2014, GLI UFFICI PER IL PUBBLICO DI QUESTA PREFETTURA SARANNO CHIUSI DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 12.00 A CAUSA DI CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DESTINATO AL PERSONALE.

 

CI SI SCUSA CON L’UTENZA PER GLI EVENTUALI DISAGI ARRECATI.
Pubblicato il :

 ATTIVAZIONE FASE ATTENZIONE LIVELLO FIUME PO

L'Aipo ha comunicato che a seguito delle precipitazioni sul bacino del Torrente Enza e all'aumento del livello del fiume Po, le acque del  Torrente Enza sono in fase di rapido incremento con il superamento del segnale di guardia nella stazione di Sorbolo; e conseguentemente la stessa Agenzia ha  attivato il servizio di piena con personale idraulico, per il monitoraggio e la vigilanza delle opere idrauliche.

L'Agenzia Regionale di Protezione Civile ha inoltre inviato il comunicato relativo all'attivazione della fase di attenzione per la piena del fiume Po, prevedendo il superamento del livello 1 in tutte le sezioni di misura da Piacenza a Pontelago nelle prossime 48 ore.
Pubblicato il 01/12/2014
Ultima modifica il 01/12/2014 alle 20:19:47

 
Torna su