Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 Posto di Polizia in Via Turri

Oggi il Prefetto si è recato presso il Posto di polizia sito in via Turri. Con oggi viene ridata funzionalità al presidio di polizia, che in passato aveva avuto difficoltà operative a causa della carenza di personale.

Si tratta di un intervento valutato ieri 18 marzo 2019 in sede di C.P.O.S.P., per rafforzare il controllo dell'area e che costituisce una valido strumento di polizia di prossimità a tutela della collettività e di chi vive e frequenta la zona.

Questa determinazione si aggiunge ad altre misure messe in campo dalle Forze dell'ordine e dall'Amministrazione Comunale per migliorare la percezione della sicurezza dei cittadini, nell'intera area prospiciente la Stazione ferroviaria.

 

Reggio Emilia, 19 marzo 2019

Pubblicato il :

 luoghi di culto

Nel pomeriggio di ieri, nell'ambito di una Riunione Tecnica di Coordinamento, presieduta dal Prefetto Maria Forte con la partecipazione dei vertici delle Forze dell'Ordine, è stato affrontato il tema della sicurezza dei luoghi di culto, dopo gli ultimi, tragici eventi avvenuti in Nuova Zelanda.

 

In aderenza alle recenti direttive ministeriali, orientate a svolgere una rinnovata attività di monitoraggio preordinata a prevenire rischi, anche potenziali, di emulazione o di reazione sul territorio italiano, con specifiche misure di sicurezza degli edifici interessati, è stato fatto un focus sui luoghi di culto islamici, non tralasciando di interessarsi di quelli cattolici.

 

Sebbene non si registrino presenze di persone che destino particolare preoccupazione, è stato comunque disposto un rafforzamento dei presidi di sicurezza, da parte delle diverse specialità delle Forze dell'Ordine, in sinergia con la Polizia Municipale, volti a tutelare i luoghi di culto islamici, nonché quelli cristiani, considerando anche che questi ultimi, a breve, saranno interessati dalle celebrazioni religiose della Pasqua.

 Reggio Emilia, 19 marzo 2019

Pubblicato il :

 Fondo per l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. Procedure annualità 2019.

Si informa che con circolare prot. n. 2811 del 6 marzo scorso il Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno ha comunicato che è stata concordata, d'intesa con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, competente in materia di censimento e monitoraggio della presenza dei minori stranieri non accompagnati sul territorio italiano e titolare del Sistema informativo nazionale dei MSNA (SIM), una nuova procedura per l'inoltro, da parte dei Comuni, della richiesta di contributo per l'accoglienza offerta ai MSNA.

La nuova procedura consente ai Comuni aventi l'obbligo di alimentare il SIM di utilizzare i dati già inseriti nella suddetta banca dati per produrre il modello A, necessario per accedere al Fondo Nazionale per i MSNA.

Pertanto, il termine ultimo per l'inserimento dei modelli A relativi all'annualità 2018 è il 31 marzo 2019, mentre, a decorrere dall'1 aprile p.v. e con riferimento al primo trimestre dell'annualità 2019, la richiesta di contributo trimestrale a valere sul Fondo per l'accoglienza dei MSNA potrà essere inoltrata al suddetto Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione, per il tramite della Prefettura, esclusivamente seguendo la nuova procedura indicata nell'allegato 1.

A tal fine, l'utenza riferita al Comune, disponibile sul SIM ed accessibile all'indirizzo https://sim.lavoro.gov.it è stata implementata con una nuova finalità, che consente un export dei dati relativi all'accoglienza dei MSNA presi in carico in un determinato periodo, per la produzione automatizzata della richiesta di contributo trimestrale (mod. A) da inoltrare alla Prefettura.

Per l'attivazione delle utenze, i Comuni potranno richiedere le credenziali di accesso alla Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, compilando la scheda presente nella pagina " Richiesta credenziali ", accessibile dall' home page dell'applicativo SIM.

Pubblicato il 15/03/2019
Ultima modifica il 15/03/2019 alle 09:50:53

 Convegno "Economia, Etica, Legalità un presupposto ineludibile".

Nella mattinata odierna presso l'Auditorium Credem di Reggio Emilia si è svolto il Convegno "Economia, Etica, Legalità un presupposto ineludibile", promosso congiuntamente da: Prefettura di Reggio Emilia, Unindustria Reggio Emilia, , Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia e Consiglio Notarile di Reggio Emilia.

All'iniziativa hanno partecipato esponenti delle Istituzioni, del mondo imprenditoriale, bancario e dei professionisti.

Il Prefetto Maria Forte, nell'introduzione ai lavori, ha affrontato il tema delle infiltrazioni mafiose nell'economia locale precisando che la scelta di coniugare in un unico contesto concetti apparentemente lontani quali impresa, etica e legalità scaturisce dalla consapevolezza di come questi fattori siano strettamente connessi per la realizzazione del benessere collettivo e che per tale ragione hanno una forte valenza preventiva.

Alla tavola rotonda sul tema "Crescere sani, una ricetta che va perseguita coniugando legalità ed etica", moderata dal giornalista Rai Emilia Romagna Luca Ponzi, hanno partecipato il Prefetto Annapaola Porzio, Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Nazzareno Gregori Direttore Generale del Credem, Andrea Montanino Capo Economista di Confindustria, Achille Coppola Segretario del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti Esperti Contabili.

Il Prefetto Porzio si è soffermata in particolare sulle attività istituzionali di sostegno a difesa dell'economia sana. L'obiettivo è quello di elevare il livello di attenzione ed accrescere la consapevolezza allo scopo di evitare contaminazioni del tessuto sociale e produttivo del territorio.

Reggio Emilia, 15 marzo 2019

 

Pubblicato il :

 Convegno "Economia, Etica, Legalità un presupposto ineludibile".

Venerdì 15 alle ore 10 all'Auditorium Credem. Appuntamento promosso da Prefettura, Commercialisti, Industriali e Notai.

REGGIO EMILIA, 12 marzo - Economia, Etica, Legalità come presupposto ineludibile per istituzioni, imprese e professionisti impegnati nel costruire e mantenere una economia sana.

Questo il tema dell'appuntamento che si terrà v enerdì 15 marzo alle ore 10 presso l'Auditorium Credem (via Emilia San Pietro, 6) di Reggio Emilia.

L'incontro è promosso congiuntamente da: Prefettura di Reggio Emilia, Unindustria Reggio Emilia, Consiglio Notarile di Reggio Emilia, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia.

La mattinata di lavori si aprirà con i saluti istituzionali di: Corrado Baldini , Presidente dei Commercialisti Reggiani, Maura Manghi , Presidente dei Notai di Reggio Emilia, Fabio Storchi, Presidente di Unindustria, Luca Vecchi Sindaco di Reggio Emilia e Giuseppe Gerli , Comandante Regionale Emilia-Romagna della Guardia di Finanza.

La prevenzione delle infiltrazioni mafiose nell'economia locale sarà il tema che affronterà il Prefetto di Reggio Emilia Maria Forte, nella sua introduzione ai lavori, sottolineando che il convegno intende contribuire in maniera fattiva all'accrescimento della consapevolezza che impresa, etica e legalità sono fattori ineludibili di una società evoluta.

L'intervento di Remo Domicini , docente di diritto Tributario all'Università di Genova farà luce sulle precauzioni da adottare per non cadere nella trappola delle frodi carosello.

Il Generale Giovanni Padula , Comandante del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza, porrà l'accento sull'importanza della prevenzione e del controllo in materia di antiriciclaggio.

La sessione si chiuderà con il Procuratore della Repubblica di Reggio Emilia Marco Mescolini , che illustrerà le diverse modalità di infiltrazione mafiosa nel mondo dell'impresa.

"Crescere sani, una ricetta che va perseguita coniugando legalità ed etica": su questo tema si esprimeranno all'interno di una tavola rotonda, moderata dal giornalista Rai Luca Ponzi , il Prefetto Annapaola Porzio , Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Achille Coppola , Segretario del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti Esperti Contabili, Nazzareno Gregori , Direttore Generale del Credem e Andrea Montanino , Capo Economista Confindustria.                                     

Informazioni e adesioni:

Ordine dei Commercialisti • mail consiglioreggioemilia(at)notariato.it • sito www.commercialisti.re.it • Formazione/Entra nel portale FPC • Tel. 0522.271112 Consiglio Notarile

Unindustria Reggio Emilia • mail comunicazione(at)unindustriareggioemilia.it • Tel. 0522.409711

LA STAMPA E' INVITATA A PARTECIPARE
Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA -SPID AUTENTICAZIONE UTENTI STUDI PROFESSIONALI -

L'istituzione del Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale intende favorire l'accesso in rete, da parte dei cittadini, ai servizi della Pubblica Amministrazione, tra i quali rientra anche il Portale di Alimentazione delle Domande (ALI) di competenza del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno.

Dalla fine dello scorso febbraio lo SPID costituisce l'unica modalità di accesso al suddetto Portale, fatta eccezione per l'Area cittadinanza, che continuerà ad essere accessibile, anche senza SPID, nelle more della emanazione del D.P.C.M. di cui all'art. 3-bis del D. Lgs. 7 marzo 2005 n. 82.

Al fine di implementare la collaborazione con il mondo dell'imprenditoria, il Ministero dell'Interno ha comunicato che l'accesso al citato Portale di Alimentazione delle Domande ALI sarà consentito anche agli studi/associazioni professionali, superando il limite delle cinque domande di nulla osta all'ingresso di lavoratori stranieri altamente qualificati di cui agli articoli 27 e ss. T.U.I.

Per il rilascio di tale tipologia di accredito, gli interessati dovranno compilare un apposito schema di domanda di accesso (mod. 7 professionisti), nel quale si impegnano al rispetto di alcune condizioni, indicando le persone per le quali si chiede il rilascio delle credenziali (mod. 8 professionisti). Resta ferma la necessità che ogni nuovo utente così abilitato, per accedere al sistema, sia in possesso di una identità SPID.

La suddetta abilitazione permetterà ai sottoscrittori la compilazione dei modelli informatici utili al rilascio dei nulla osta ex art. 27, comma 1, lett. a), 27-ter, 27-quater, 27-quinquies e 27-sexies T.U.I., nonché quelli di cui all'art. 29, con esclusivo riferimento ai familiari del personale altamente qualificato di cui alle citate disposizioni.
Pubblicato il :

 Comitato Provinciale per l'Ordine e Sicurezza Pubblica 28.2.2019

 

Oggetto: Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica del 28 febbraio 2019. Comune di Reggio Emilia: approvazione implementazione videosorveglianza e accordo privacy. Dispositivi di sicurezza per il Comune di Scandiano, in occasione della fiera di San Giuseppe - Edizione 2019.                    

 

Si è tenuta, nel pomeriggio del 28 febbraio u.s., una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto di Reggio Emilia, Maria Forte, alla presenza dei Vertici provinciali delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, dei Sindaci di Reggio Emilia e di Scandiano e dei Rappresentanti delle Polizie Municipali dei due Comuni.

 

Il tavolo, tra l'altro, approvato l'implementazione del sistema di videosorveglianza nel Capoluogo, estendendo tale sistema di controllo del territorio alle strade di accesso alla Città, alle zone adiacenti il centro storico nei pressi della Via Emilia e nelle aree adiacenti la stazione ferroviaria; è previsto un ulteriore ampliamento, in futuro, per l'"anello" della circonvallazione, per il palazzetto dello sport e per le prossimità dello stadio.

 

Nel corso dei lavori, è stato, altresì, sottoscritto il protocollo per la privacy ed è stato previsto un tavolo tecnico presso la Prefettura, che si riunirà, con cadenza semestrale, per monitorare gli interventi, i risultati raggiunti e per raccogliere le istanze dei cittadini.

 

Il Comitato, inoltre, ha messo a punto i dispositivi di sicurezza da attuare a Scandiano, anche con attività di contrasto al commercio abusivo, in occasione dell' edizione 2019 della fiera di San Giuseppe. Le misure predisposte, in linea con le direttive ministeriali in tema di safety e securety mirano a salvaguardare l'ordinato svolgimento dell'evento previsto dal 17 al 24 marzo p.v., aumentando il livello di sicurezza, anche percepita, dai cittadini.

Reggio Emilia, 29 febbraio 2019

                                                                                             

 

Pubblicato il :

 
Torna su