Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 comunicato stampa

       Si è tenuta, in data odierna, in videoconferenza una riunione tecnica di coordinamento, nel corso della quale si è tornati sulle ulteriori misure di contenimento da Covid-19 contenute nel D.P.C.M. del 24 ottobre u.s., soffermandosi in particolare sul rischio di manifestazioni di dissenso che in altri contesti territoriali sono sfociate in gravi episodi di violenza.

         Il Prefetto Dr.ssa Iolanda Rolli, acquisito dal Questore e dai vertici delle Forze dell'Ordine, un quadro aggiornato e puntuale della situazione, pur rilevando che allo stato attuale non emergono criticità in tal senso in questa provincia, ha sollecitato i vertici delle Forze Territoriali di Polizia e mantenere alta la guardia e a monitorare costantemente la situazione locale, assicurando la predisposizione dei servizi mirati a pervenire analoghi episodi violenti, nonché adeguati dispositivi.

         E' seguito, poi, il collegamento con i Sindaci dei Comuni di Brescello, Campegine, Gattatico, Guastalla, Luzzara, Montecchio Emilia, Novellara, e Poviglio per la sottoscrizione dei "Patti per l'attuazione della sicurezza urbana" nei quali sono state individuate le aree dei rispettivi territori maggiormente interessate da situazioni di degrado e illegalità, lì prevedendo l'installazione di impianti di videosorveglianza.

         Tali dispositivi assumono una particolare valenza ai fini del potenziamento della prevenzione generale, in un'ottica di "sicurezza integrata". I dati che il sistema è in grado di aggregare saranno condivisi in un circuito informativo con le Forze di Polizia, in un quadro di rinnovata collaborazione tra le Istituzioni statali e locali che, in stretta sinergia, sono quotidianamente impegnate nella ricerca di soluzioni capaci di garantire il presidio del terriorio.

         I "Patti per la sicurezza" costituiscono lo strumento fondamentale per l'accesso al finanziamento del Ministero dell'Interno di sistemi di videosorveglianza, per l'importo complessivo, su scala nazionale, di 17 milioni di euro per l'anno 2020. 

         La Prefettura avrà cura, quindi, di trasmettere al Ministero, per il successivo esame da parte di un'apposita Commissione, le richieste dei Comuni, corredate da una propria dettagliata relazione sui fenomeni di criminalità diffusa a livello comunale e provinciale.

         L'apertura sull'autostrada A1 del casello "Terre di Canossa - Campegine" ha recato con sé notevole traffico sulla direttrice che dalla Pianura Padana porta verso l'Appennino tosco-emiliano e un aumento della vulnerabilità territoriale.

         Il sistema coordinato di videosorveglianza contribuirà a dare risposta alla crescente domanda di sicurezza dei cittadini dell'intere zona che si pone al confine tra quattro provincie (Reggio Emilia, Parma, Mantova e Cremona) e due importanti regioni (Emilia Romagna e Lombardia).

         Sui progetti, che hanno avuto tutti il parere favorevole dalle Forze di Polizia, si era già espresso positivamente il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, considerata l'importanza che tali investimenti rivestono per l'intera provincia in quanto contribuiscono a realizzare una più ampia rete di controllo del territorio.

 

 

Reggio Emilia, 30 ottobre 2020

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Emergenza Epidemiologica da Covid-19

Nell'odierna mattinata si è tenuta in Prefettura una riunione di aggiornamento della evoluzione in provincia della pandemia da covid-19, presieduta dal Prefetto Iolanda Rolli.

All'incontro, svoltosi in modalità videoconferenza, sono stati invitati i Sindaci, il Presidente della Provincia, il Questore, i Comandanti Provinciali dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, la Direttrice Generale della AUSL, il Responsabile del Servizio "118", il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale, la Responsabile per l'ambito di Reggio Emilia dell'Agenzia per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile, il Coordinatore Provinciale del Volontariato di Protezione Civile.

Nel corso della riunione la dott.ssa Cristina Marchesi, Direttrice Generale della AUSL, ha fatto il punto sulla situazione sanitaria ed ha illustrato l'insieme dei provvedimenti organizzativi ed operativi in atto, che tengono conto del recente "trend" di incremento dei casi di positività, in un quadro generale che vede il sistema sanitario in sostanziale tenuta, ancora con un ampio margine rispetto a valori di criticità, che, se dovessero manifestarsi, si è pronti a fronteggiare.

Il Prefetto ha espresso, rendendosi interprete del comune sentire, parole di elogio per la dott.ssa Marchesi e tutto il personale ospedaliero e sanitario della AUSL per la straordinaria efficienza e qualità del servizio reso alla popolazione.

L'incontro ha costituito occasione per un proficuo scambio di chiarimenti, delucidazioni ed osservazioni tra i Sindaci ed i vertici territoriali delle Forze di polizia per perfezionare la circolarità delle informazioni in ordine ai servizi di controllo sul territorio, da effettuare anche in modalità interforze, specie nei fine settimana, su esercizi pubblici e persone fisiche al fine di verificare il rispetto delle prescrizioni sanitarie, tenuto conto delle restrizioni introdotte con il D.P.C.M. 24 ottobre 2020.

Particolari approfondimenti sono stati effettuati in ordine alle iniziative di prevenzione - ma anche di eventuale natura sanzionatoria -, da adottare in occasione dell'evento "notte di Halloween", alla luce delle limitazioni e delle raccomandazioni indicate nel citato D.P.C.M., avuto riguardo alla necessità di scoraggiare quegli estemporanei quanto diffusi comportamenti, oggi incompatibili con l'emergenza sanitaria in atto, abitualmente posti in essere nella sera del 31 ottobre. 

E' stato, altresì suggerito, per quanto attiene alle tradizionali, affollate visite ai Cimiteri nelle giornate dedicate al culto dei defunti del 1° e 2 novembre, che sia valutata una soluzione che consenta di prolungare nell'arco della giornata l'orario di ingresso, e che preveda mirati accorgimenti per evitare il formarsi di code agli ingressi.

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

Stante la situazione emergenziale in atto nel paese, l'accesso in Prefettura avviene esclusivamente previo appuntamento , da concordare con l'Ufficio competente.

Per evitare ogni forma di assembramento si consiglia di presentarsi all'ingresso di via San Pietro Martire n. 15 solo pochi minuti prima dell'orario concordato .

Di seguito i recapiti dei vari Uffici.
 
Ufficio Legalizzazione :
 
 
Ufficio Cittadinanza:
 
 
SUI:
 
 
Ufficio Patenti:
 
 
 
Si ringrazia per la collaborazione.
Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Sanificazione

Si rende noto che da venerdì 16 ottobre 2020 fino alle ore 9.30 di martedì 20 ottobre 2020, tutti gli uffici della Prefettura saranno chiusi per sanificazione straordinaria dei locali.

Pubblicato il
:

 comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

Nel corso della riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutasi ieri pomeriggio, sono stati esaminati i dati sull'andamento della diffusione epidemica nella provincia di Reggio Emilia. 

In particolare, sono state valutate le criticità nel capoluogo, nel centro storico e nelle altre aree interessate da fenomeni di aggregazione ed è stata definita una mappatura delle aree critiche dedicate alla movida che sono già oggetto di attenzione da parte delle Forze di Polizia ogni fine settimana. 

L'attività svolta dalle Forze di Polizia per la prevenzione ed il contrasto della diffusione del virus è stata finora assai intensa e significativa, sia con riguardo al numero degli operatori impiegati, sia con riguardo ai risultati ottenuti, ma la più recente evoluzione della curva epidemiologica richiede un costante rispetto delle misure di contenimento della diffusione del contagio da COVID-19: divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico, obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, nonché obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie non solo nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private ed anche in tutti luoghi all'aperto. 

Accanto a queste misure, appare indispensabile sollecitare, ancora una volta, il senso civico dei cittadini, richiamandoli a comportamenti responsabili, "dobbiamo arrivare a interiorizzare le regole che da mesi ci vengono indicate, ha affermato il Prefetto, regole che saranno tanto più efficaci, quanto più diventeranno la normalità per ognuno di noi".  

Il Prefetto ha chiesto che oltre al rafforzamento della consueta attività di controllo di persone ed esercizi commerciali, venga dedicata particolare attenzione alle zone interessate da fenomeni di maggiore aggregazione, specie giovanile e che siano effettuati assidui controlli anche davanti agli Istituti di istruzione superiore e nei maggiori punti di snodo del trasporto pubblico locale. 

Alla riunione hanno partecipato, oltre che al Presidente della Provincia, al Vicesindaco di Reggio Emilia, al Vicario del Questore ed ai Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, anche il Responsabile della Protezione Civile Dr.ssa Manenti e il Direttore Sanitario Dr.ssa Natalini. 

Reggio Emilia, 8 ottobre 2020

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Revisore dei Conti

Si rende noto che venerdì 16 ottobre 2020, si procederà alle ore 9.30, presso questa Prefettura, al I piano Ufficio di Ragioneria, stanza 13, alla estrazione a sorte, in seduta pubblica, tramite procedura informatica, del nominativo del revisore economico-finanziario del Comune di San Martino in Rio.

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell'art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Pubblicato il
:

 comunicato stampa

Presso la Prefettura di Reggio Emilia convocata dal Prefetto Dr.ssa Iolanda Rolli in data odierna si è svolta una riunione del Tavolo Tecnico che è stato istituito dalla data del 12 maggio u.s. relativo al monitoraggio sullo stato di attuazione della sicurezza dei lavoratori e degli ambienti di lavoro.

Alla riunione erano presenti i rappresentanti del Dipartimento Sanità Pubblica dell'Azienda U.S.L. di Reggio Emilia, dell'Ispettorato del Lavoro, dei Carabinieri N.A.S. di Parma, dei Vigili del Fuoco e delle Forze di Polizia.

Sono state analizzate e valutate diverse pianificazioni di intervento nell'ambito dei controlli sull'attuazione delle norme anti-covid-19, sia presso gli istituti scolastici e nelle mense al loro interno, che sui mezzi di trasporto in concomitanza con l'apertura dell'anno scolastico.

Il tema che ha assunto risalto attraverso la piena condivisione dei partecipanti è stato quello di poter prevedere un programma di educazione e formazione in materia di rispetto delle disposizioni vigenti covid-19 presso le scuole, un vero e proprio progetto di educazione civica.

 

Reggio Emilia, 1 ottobre 2020

Pubblicato il
:

 
Torna su