Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 Comunicato Stampa - Revisori dei Conti

Si rende noto che il giorno 23 settembre 2021, si procederà alle ore 10.00, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Poviglio.

Si rende noto che il giorno 23 settembre 2021, si procederà alle ore 10.30, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Guastalla.

Si rende noto che il giorno 23 settembre 2021, si procederà alle ore 11.00, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Rio Saliceto.

L'esito del sorteggio sarà visualizzabile, in tempo reale, nell'apposita sezione del sito internet della Direzione Centrale della Finanza Locale al link https://finanzalocale.interno.gov.it/revisori.php/get_estraz/search .

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell'art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

Centinaia di unità della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di finanza e della Polizia Locale, coordinate dal Questore di Reggio Emilia, Giuseppe Ferrari, sono state impegnate in una importante ed incisiva operazione che ha consentito di sgomberare l'intero sito industriale dismesso delle Ex Officine Reggiane, occupato abusivamente.

Una macchina organizzativa massiccia che ha richiesto una pianificazione complessa, svolta sotto la guida del Prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, che ha sempre presieduto il Tavolo tecnico istituito ad hoc presso la prefettura,nonchéun lungo impegno operativo protrattosi dall'alba di questa mattina.

Il Comune, che nell'inerzia della proprietà è intervenuto direttamente, ha avviato le operazioni di muratura, messa in sicurezza e parziale abbattimento dei numerosi capannoni in stato di abbandono ivi ubicati, appena gli occupanti, seguiti dalla Caritas e dai Servizi Sociali, hanno lasciato gli edifici in esecuzione di apposita ordinanza contingibile e urgente, adottata ai sensi dell'art. 54 del TUEL.

«Le attività sinergiche di polizia, carabinieri, vigili del fuoco, polizia locale e Amministrazione Comunale hanno consentito di recuperare l'area "Ex Officine Reggiane" del Comune di Reggio Emilia, utilizzata, da anni, da numerosi cittadini stranieri come ricovero di fortuna. Il tema era da tempo all'attenzione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che, nelle more dell'intervento definitivo, aveva individuato misure transitorie di intervento, sia in termini di sicurezza dell'area che riguardo lo stato di avanzamento delle attività propedeutiche alla bonifica del sito. Il buon esito dell'intervento riempie di soddisfazione tutti i componenti del Comitato provinciale e del Tavolo tecnico»così ha commentato il Prefetto al termine di giornate di intenso impegno.

L'operazione rientra nell'ambito delle iniziative volte al ripristino della legalità sul territorio provinciale e si inserisce all'interno di un percorso condiviso, coordinato dal Prefetto secondo le direttive del Ministero dell'interno.

«Voglio esprimere il mio più sentito apprezzamento e ringraziamento alle Forze di polizia - ha dichiarato il Prefetto Rolli - per l'intenso lavoro svolto in questi giorni con attenzione e sensibilità, che ha consentito di portare a termine le operazioni senza conseguenze per l'ordine e la sicurezza pubblica. Un forte ringraziamento va anche al Comune di Reggio Emilia, che ha attivamente e proficuamente operato con disponibilità e competenza, reperendo sistemazioni alloggiative per gli occupanti e tutelando le situazioni di fragilità sociale».
Pubblicato il
:

 comunicato stampa

Un grande plauso ed un sentito ringraziamento agli uomini della Polizia di Stato, che sotto il coordinamento del Questore di Reggio Emilia, Giuseppe Ferrari, hanno condotto una importante operazione contro il traffico di sostanze stupefacenti in Piazzale Europa e nell'area delle Ex Officine Reggiane.

«Un risultato che ha visto premiare il costante e convinto impegno della Forze di Polizia nel percorso di affermazione della legalità che con forza e determinazione viene portato avanti ogni giorno sul territorio reggiano». Questo il commento del prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, appena appreso che la Squadra Mobile della Questura, su disposizione della locale Procura della Repubblica, ha proceduto all'esecuzione di nove arresti, scaturiti a seguito di impegnative indagini, tese al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

L'accertamento del fenomeno criminale, e la conseguente repressione, sono frutto del recente potenziamento dei dispositivi di contrasto della criminalità e di controllo delle aree in questione, anche attraverso il costante impiego di operatori in abiti civili.

«L'operazione, condotta con una sagace strategia investigativa, si è sviluppata sulla base di una meticolosa attività preparatoria di intelligence della Polizia di Stato - ha sottolineato il prefetto, aggiungendo che - la nostra riconoscenza va a tutti gli uomini delle Forze dell'Ordine che stanno operando con straordinario impegno, professionalità e senza sosta, ottenendo importanti risultati come quello odierno, che consentono l'affermazione dei valori della legalità e della sicurezza, infondendo nella collettività quel necessario senso di fiducia nelle Istituzioni».

 

Reggio Emilia, 9 settembre 2021

Pubblicato il
:

 Comunicato stampa

Con la scuola in presenza al 100% e la capienza degli autobus all'80%, le scuole entreranno con un unico turno di ingresso: questo il principale risultato del Tavolo di coordinamento scuola-trasporti istituito in prefettura, i cui lavori, in previsione dell'avvio del nuovo anno scolastico, sono iniziati a giugno e si sono conclusi questa mattina, in una riunione che ha coinvolto Regione, Provincia, Comune di Reggio Emilia, Forze di polizia, Ufficio scolastico, Agenzia per la mobilità e i rappresentanti delle Aziende di tasporto.

« È stato raggiunto l'obiettivo che ci eravamo dati alla fine dello scorso anno scolastico, e cioè quello di eliminare il doppio turno di ingresso, che aveva arrecato numerosi disagi soprattutto alle famiglie »: con queste parole il Prefetto ha presentato il nuovo piano di coordinamento scuola-trasporti, evidenziando come il doppio turno rimarrà - su espressa richiesta - soltanto per il distretto di Correggio.

Tale obiettivo è stato realizzato sulla base del virtuoso rapporto instauratosi tra Enti locali, Ufficio scolastico, Agenzia per la mobilità e SETA S.p.A., grazie al quale, a partire dall'inizio dell'anno scolastico, saranno messi a disposizione 42 autobus aggiuntivi e sarà garantito, con l'impiego di 37 operatori, un servizio di staff nelle principali fermate, volto a verificare il rispetto delle norme anti-covid (obbligo della mascherina e divieto di assembramenti). Tutti i mezzi sono stati dotati di un impianto di videosorveglianza che consentirà di verificarne la capienza in tempo reale. Ciò permetterà anche agli utenti, attraverso un'apposita App, di verificare la disponibilità di posti sui bus in arrivo e di avere notizie sui mezzi aggiuntivi presenti sul percorso.

Anche Trenitalia ha assicurato che potenzierà le tratte più affollate con mezzi aggiuntivi su gomma.

Soddisfatto anche il Presidente della Provincia Giorgio Zanni, che, nell'evidenziare l'importanza della campagna vaccinale sulla possibilità di riempire i mezzi all'80%, e, di conseguenza, sulla possibilità di prevedere un unico turno di ingresso, ha sottolineato come al raggiungimento di tale obiettivo abbiano contribuito anche le organizzazioni sindacali della scuola e dei trasporti, la cui collaborazione sarà fondamentale anche e soprattutto all'inizio dell'anno scolastico.

Le positive sinergie sviluppatesi tra tutti i protagonisti del tavolo, dunque, dopo aver garantito il risultato odierno, saranno fondamentali anche per monitorare la situazione in itinere ed individuare di conseguenza le soluzioni organizzative migliori per contemperare le esigenze sanitarie con quelle della scuola e della mobilità.

 

                                                                                                

Reggio Emilia, 6 settembre 2021
Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa

La valorizzazione del principio di leale collaborazione tra diversi livelli di governo passa anche per riunioni come quella tenutasi, nella mattinata di ieri, in prefettura, dove il personale dello Sportello Unico Immigrazione ha incontrato i referenti degli uffici anagrafe ed edilizia dei comuni della provincia.

Il tema all'ordine del giorno è stato quello del certificato di idoneità alloggiativa, rilasciato dai comuni e necessario nei procedimenti, curati dalla prefettura, legati ai ricongiungimenti familiari e all'emersione dei rapporti di lavoro irregolari.

In apertura, in Prefetto ha evidenziato che, trattandosi di un certificato cosìcruciale per il percorso di integrazione dei molti cittadini stranieri presenti sul territorio reggiano,la riunione è stata convocata per cercare di omogeneizzare le procedure tra le amministrazioni comunali, al fine di semplificarne e velocizzarne il lavoro.

L'incontro è stato organizzato nell'ambito delle attività previste dal Progetto FAMI RE- Networking , attivato a marzo del 2020 dalla prefettura in partnership con la Cooperativa Sociale Caleidos di Modena, volto, tra l'altro, ad organizzare momenti di formazione con gli enti pubblici e privati del territorio coinvolti, a vario titolo, nella gestione del fenomeno migratorio.

Pubblicato il
:

 
Torna su