Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio nell'Emilia

NOTIZIE

 

 Comunicato Stampa - Revisore dei Conti

Si rende noto che il giorno 1° giugno 2021, si procederà alle ore 10,00, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Castelnovo ne' Monti.

Si rende noto che il giorno 1° giugno 2021, si procederà alle ore 10,30, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Vezzano sul Crostolo.

Si rende noto che il giorno 1° giugno 2021, si procederà alle ore 11.00, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria dell'Unione Colline Matildiche.

Si rende noto che il giorno 1° giugno 2021, si procederà alle ore 11.30, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Fabbrico.

Si rende noto che il giorno 1° giugno 2021, si procederà alle ore 12.00, all'estrazione a sorte, tramite procedura informatica, del nominativo designato a ricoprire l'incarico di organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Carpineti.

L'esito del sorteggio sarà visualizzabile, in tempo reale, nell'apposita sezione del sito internet della Direzione Centrale della Finanza Locale al link https://finanzalocale.interno.gov.it/revisori.php/get_estraz/search .

La presente pubblicazione ha effetto di pubblicità legale ai sensi dell'art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

 

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA

Dopo un periodo di sospensione a causa delle limitazioni dovute all'emergenza pandemica, il Prefetto Iolanda Rolli ha ripreso il giro della provincia per conoscere le singole realtà locali e scoprirne i valori, la storia e il territorio, dove è stato accolto dai Sindaci e dai rappresentanti locali delle Forze dell'Ordine.

In autunno aveva visitato i Comuni dell'Appennino occidentale e quelli delle Terre Matildiche. Ora, nel nono anniversario, si è recata nei Comuni più colpiti dal terremoto del 2012: Reggiolo, Rolo, Luzzara, Guastalla e Gualtieri. Nelle prossime settimane, invece, le visite proseguiranno negli altri Comuni della provincia.

" Sin dal mio insediamento, avvenuto alla fine dello scorso mese di luglio - ha ricordato il Prefetto - ho voluto conoscere da vicino la situazione non solo della città capoluogo, ma anche dei territori che ne compongono la provincia. La visita odierna vuole rappresentare, da una parte, la vicinanza dell'istituzione prefettizia al territorio del "cratere" e dall'altra una piena disponibilità e apertura ad una fattiva collaborazione per risolvere insieme le eventuali criticità. In questo particolare momento dobbiamo stare vicini oltre che alle Comunità, anche e soprattutto alle piccole e medie imprese, per capire se hanno difficoltà economiche e ad accedere al credito prima che si rivolgano alla criminalità ".

Da parte della Prefettura è stata confermata ai Sindaci la piena disponibilità a sviluppare ogni spunto da cui possano derivare utili sinergie per garantire gli interessi del territorio.

Ognuno per la sua parte, i Sindaci hanno descritto al Prefetto la realtà del territorio, caratterizzato da un tessuto socio-economico a vocazione artigianale e industriale e dalla presenza di una forte rete associativa che rappresenta un grande valore aggiunto per la coesione della comunità. 

Tra le tematiche toccate anche lo stato della ricostruzione post sismica e gli aspetti della sicurezza e della legalità. Al riguardo, il rappresentante del Governo ha manifestato l'intenzione di rinnovare i protocolli a suo tempo sottoscritti tra i Comuni e la Prefettura, al fine di mettere in campo una serie di azioni, controlli e scambi di informazioni per contrastare a tutti i livelli i fenomeni di infiltrazione della criminalità organizzata.

" Ho trovato Comunità coese e ricche di potenzialità ", ha detto il rappresentante del Governo nel ringraziare dell'accoglienza i Sindaci che hanno mostrato al Prefetto i luoghi più significativi del proprio territorio (dai Palazzi comunali a Palazzo Sartoretti e al Teatro Rinaldi a Reggiolo, dal Teatro di Luzzara al Palazzo Ducale di Guastalla e al Palazzo Bentivoglio di Gualtieri che ospita in questo periodo nel Salone dei Giganti, la mostra "Ligabue, la figura ritrovata") alcuni dei quali oggetto di importanti interventi dopo il terremoto del 2012.

Infine un breve saluto e un sentito ringraziamento ai medici, agli operatori sanitari e ai volontari della protezione civile impegnati nel centro vaccinale anti Covid di Santa Vittoria di Gualtieri, all'interno dello storico Palazzo Greppi, che opera al servizio della popolazione della Bassa Reggiana.

I sindaci hanno ringraziato il prefetto per l'attenzione dimostrata verso l'intera Comunità fin dai primi giorni di insediamento e, soffermandosi sulla difficile gestione dell'emergenza al Covid-19, hanno rivendicato "lo spirito di coesione" che ha caratterizzato l'operato dei Comuni. Questi momenti tendono a rafforzare ulteriormente la sinergia con la Prefettura di Reggio Emilia, mettendo in luce come, attraverso la piena collaborazione reciproca, sia possibile lavorare per raggiungere dei validi obiettivi che consentano un sempre maggiore benessere per la nostra collettività.

 

Reggio Emilia, 21maggio 2021                      
Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Proroga validità atti stato emergenza epidemiologica covid

La validità dei provvedimenti amministrativi ad effetto ampliativo (es.: libretti e licenze di porto d'armi per difesa personale, decreti delle guardie giurate ) è stata prorogata al 29 ottobre 2021 , come da circolare del Ministero dell'Interno allegata.

Pubblicato il 20/05/2021
Ultima modifica il 20/05/2021 alle 09:45:25

 COMUNICATO STAMPA

Superato a pieni voti il banco di prova del ritorno del pubblico allo stadio da parte delle istituzioni, che non si sono fatte trovare impreparate dinanzi a quella che, da più parti, è stata considerata come la prova generale per le partite degli Europei di calcio previste, allo stadio Olimpico di Roma, per il mese di giugno.

Ieri sera, in effetti, i riflettori del Mapei Stadium non hanno illuminato soltanto la partita tra Atalanta e Juventus, ma anche la gestione del primo grande evento con il ritorno di una consistente percentuale di tifosi. Sono stati in 4.300, infatti, gli spettatori che, a vario titolo, hanno preso parte alla manifestazione, nel pieno rispetto delle norme di prevenzione dal contagio da Covid-19 e soprattutto del Piano sanitario appositamente predisposto dall'U.S. Sassuolo Calcio, ente proprietario dell'impianto, di concerto con la AUSL di Reggio Emilia.

In questo senso, l'introduzione del cd. Green Pass ha rappresentato senza dubbio la novità più rilevante, poiché ha garantito che all'interno dello Stadio fossero presenti esclusivamente spettatori vaccinati, in possesso del certificato di guarigione da Covid-19 o di un tampone negativo effettuato entro le 48 ore precedenti.

Accanto all'Autorità sanitaria locale, lo sforzo organizzativo-gestionale ha coinvolto la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Reggio Emilia, il Comune di Reggio Emilia, le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco e la Lega Serie A, che, con il coordinamento della Prefettura, si sono resi interpreti di un'esemplare esperienza di collaborazione istituzionale.

Sia gli aspetti legati alla safety e alla security che quelli attinenti al rischio sanitario, infatti, sono stati accuratamente approfonditi nei tavoli interistituzionali tenutisi nei giorni scorsi, dove sono state definite, in particolare, le modalità organizzative per l'afflusso e il deflusso degli spettatori e per le verifiche delle condizioni di idoneità sanitaria per l'accesso.

Al termine della gara, il Prefetto, nel ringraziare tutti gli addetti ai lavori, ha evidenziato come la riuscita dell'evento sia stata fondamentale non solo in vista delle prossime partite di calcio, ma anche per la ripartenza in sicurezza di tutto un settore, come quello delle manifestazioni sportive, particolarmente colpito dall'epidemia e dalle restrizioni resesi necessarie per arginarla.

 

Reggio Emilia, 20 maggio 2021

Pubblicato il
:

 comunicato stampa

Il Prefetto di Reggio Emilia Iolanda Rolli, ha ricevuto oggi l'Ambasciatore della Repubblica del Sudafrica, S.E. dott.ssa Nosipho Nausca Jean Ngcaba, in visita ufficiale in città.

Nel corso dell'incontro il Prefetto e l'Ambasciatore hanno avuto modo di riaffermare l'importanza dei rapporti tra l'Italia ed il Sudafrica e i proficui rapporti di collaborazione culturale ed economica esistenti tra i due paesi, rilevando come il legame tra Reggio Emilia ed il Sudafrica sia particolarmente forte.

Il rapporto, iniziato a partire dai primi anni Settanta del secolo scorso e arrivato fino ai giorni nostri, è profondo e proficuo il collegamento ideale ed operativo fra le due realtà non è mai venuto meno.

Una incredibile storia di amicizia e solidarietà che si basa su una comune sensibilità politica e culturale.

Ulteriori argomenti di confronto la conoscenza di Reggio Emilia, città con profonde radici storiche protesa, con grande slancio, verso il futuro e la situazione pandemica nelle due realtà.

Al termine della visita il consueto scambio di doni, con il Prefetto che ha omaggiato l'Ambasciatore con un libro che racconta la storia del Palazzo Ducale, ove ha sede l'Ufficio Territoriale del Governo, particolarmente apprezzato dall'ospite, ricevendo a sua volta graditi omaggi.

 

 

Reggio Emilia, 07 maggio 2021

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA

Questo pomeriggio il prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, ha presieduto un Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica al quale hanno preso parte, oltre che i vertici provinciali delle forze di polizia, anche il sindaco di Reggio Emilia, il Presidente della provincia e il Direttore dell'AUSL. Hanno preso parte all'incontro "da remoto" i Presidenti e i Comandanti delle Polizie locali delle sette Unioni dei Comuni della provincia nonché i Sindaci di Albinea, Castelnovo né Monti, Correggio, Guastalla e Scandiano.

Oggetto della riunione è stata la nuova cornice regolamentare di contrasto al contagio da Covid-19 e la valutazione delle misure adottate dopo il ritorno della regione Emilia Romagna in zona gialla - il momento più atteso ma anche più temuto - e le misure da prevedere per il prossimo periodo, banco di prova anche in vista dell'avvio della stagione estiva.

L'estate - evidenzia il Prefetto - sarà un momento delicato e già da oggi è necessario monitorare la situazione andando di fine settimana in fine settimana, vigilando i punti più "caldi" dove l'aumento esponenziale delle presenze accresce l'indice di rischio. L'attività preventiva non deve mancare ma bisogna anche consentire agli esercizi commerciali di lavorare, ci sono bar e ristoratori ancora oggi in forte sofferenza. Si tratta di un equilibrio non facile da ottenere, ma che bisogna raggiungere.

Le Forze di Polizia continueranno a garantire la sicurezza della cittadinanza, scongiurando pericolosi assembramenti, più probabili con la ripresa della mobilità tra Comuni e le riaperture dei servizi di ristorazione anche se, rispetto ai timori sulla ripartenza delle attività, gli operatori economici hanno dimostrato grande responsabilità. La loro collaborazione è fondamentale in questo momento di riapertura per rispettare e far rispettare le regole.

Nel corso della riunione è stato deciso di rivolgere particolare attenzione alle zone più frequentate della città capoluogo e dei principali centri abitati della Provincia, durante il fine settimana, poi, il dispositivo di controllo sarà potenziato, con un ulteriore aumento delle pattuglie sul territorio. La valutazione dell'efficacia del dispositivo avverrà con cadenza settimanale così da poter adottare tempestivamente eventuali correttivi dovessero rendersi necessari.

Nel chiedere alle forze dell'ordine di rivolgere la massima attenzione nello svolgimento dei controlli, il Prefetto Rolli ha voluto sottolineare che: "le progressive riaperture, unitamente al ritorno a scuola di un numero sempre maggiore di giovani, sono un passo importante nel percorso di ritorno alla vita di relazioni. Per poter fruire e conservare nel tempo sempre maggiori spazi di libertà occorre un forte senso di responsabilità da parte di tutti, amministrazioni e cittadini, per accompagnare questa delicata fase. Ancora una volta chiedo alla cittadinanza l'adozione di comportamenti prudenti e consapevoli. Raccomando, in particolar modo, ai giovani il rigoroso rispetto delle misure, soprattutto nelle aree a maggior presenza di locali ed esercizi pubblici, e agli studenti di osservare il distanziamento alle fermate degli autobus, sui mezzi pubblici e nelle classi". 

Reggio Emilia, 06 maggio 2021

Pubblicato il
:

 Comunicato Stampa - Protocollo di Intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela

foto In data odierna presso questa Prefettura è stato firmato dal Prefetto di Reggio Emilia dott.ssa Iolanda Rolli e dal dott. Marco Iaconis dell'Associazione bancaria italiana in rappresentanza di 17 istituti di credito operanti nella provincia, il nuovo Protocollo d'Intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela, strumento tecnico-operativo finalizzato a rafforzare la collaborazione e lo scambio informativo tra le forze di polizia e le banche per la prevenzione e il contrasto della criminalità ai danni degli istituti di credito e della clientela.

L'accordo è stato firmato alla presenza dei comandanti provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e referente del Questore.

Il Protocollo, che discende dall'accordo quadro nazionale condiviso nel 2020 tra Ministero dell'interno e l'Ossif-Centro di ricerca dell'Abi sulla sicurezza anticrimine, definisce le misure da intraprendersi in tema di: sicurezza anticrimine nel settore bancario, prevenzione dagli attacchi multivettoriali realizzati con tecniche di cyber physical security , prevenzione dei reati predatori ai danni delle banche e della clientela, degli atti vandalici e terroristici, rapine e furti ai danni degli Atm, prevenzione delle truffe ai danni della popolazione di età più avanzata, ovvero con conoscenze finanziarie contenute.

Le banche si impegnano a segnalare alle Forze dell'ordine carenze gravi e imprevedibili delle misure di sicurezza (es. guasto dei sistemi relativi al controllo degli accessi), movimenti sospetti di persone all'interno e all'esterno delle dipendenze bancarie, aumenti anomali nelle giacenze di cassa.

L'obiettivo principale dell'intesa è quello di potenziare in particolare la collaborazione tra le Forze dell'ordine e gli istituti bancari, per una concreta attuazione del concetto di sicurezza integrata. 

Il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica sarà la sede di confronto tra prefetto, Forze dell'ordine, Abi e organizzazioni sindacali su eventuali problematiche riscontrate e sulle possibili soluzioni da adottare. 

L'accordo - ha sottolineato il prefetto - rafforza la collaborazione tra istituzioni e categorie del settore e fornisce una risposta concreta alla domanda di sicurezza dei cittadini.

Hanno aderito al protocollo: Banca Generali, Banca Carige, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Valssabina, Banco Bpm, Bper Banca, Che Banca!, Compass Banca, Credit Agricole, Credito Emiliano, Deutsche Bank, Emil Banca, Fideuram Intesa San Paolo, La Cassa di Ravenna, Unicredit.

Pubblicato il
:

 
Torna su