Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio Calabria

NOTIZIE

 

 LETTERA APERTA DI S.E. IL PREFETTO DOTT. MICHELE DI BARI IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA

 
Santa Pasqua 2018

Il progetto di vita dei credenti e dei non credenti contiene molteplici punti di contatto, soprattutto nei rapporti con il prossimo laddove, da un lato la propensione al bene è frutto di una fede viva e dall'altro lato di uno spirito filantropico o di solidarietà nel segno del riconoscimento della dignità dell'uomo.

La condivisione dei valori dell'uguaglianza e del rispetto della persona umana costituisce un presidio invalicabile che trova nella Costituzione il riconoscimento più alto.

Nei nostri contesti, più forte emerge la necessità di farsi guidare nelle relazioni sociali e nel lavoro di ogni giorno dalla capacità di offrire il proprio generoso ed incondizionato impegno per l'affermazione dei principi di libertà, di uguaglianza e di legalità.

Siano questi contenuti l'essenza dei prossimi, imminenti auguri per una serena Santa Pasqua.

 

                                                                          

                                                                               Michele di Bari

 

Pubblicato il :

 Sciolto il Consiglio Comunale di Scilla

 
Nella seduta del Consiglio dei Ministri dello scorso 21 marzo, su proposta del Ministro dell'Interno ed a seguito della relazione predisposta dal Prefetto di Reggio Calabria, è stato deliberato lo scioglimento del Consiglio Comunale di Scilla per accertati condizionamenti dell'attività amministrativa da parte di infiltrazioni criminali.

Per la gestione provvisoria dell'Ente, nelle more del perfezionamento della procedura di scioglimento, il Prefetto Michele di Bari, con proprio provvedimento in data 22 marzo, ha sospeso il predetto Consesso, ai sensi dell'art. 143, comma 12 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, per prevenire situazioni che potrebbero ulteriormente compromettere la libertà di determinazione ed il buon andamento o l'imparzialità dell'amministrazione ed ha incaricato una Commissione Straordinaria composta dal dr. Samuele De Lucia, Vice Prefetto, dal dr. Filippo La Cava, Viceprefetto aggiunto e dal dott. Antonino Costa, Dirigente di seconda fascia.

Pubblicato il :

 Si è tenuta presso il Palazzo del Governo, convocata dal Prefetto di Bari, una riunione richiesta dalla Segreteria Regionale della UilTrasporti

 
Si è tenuta nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, convocata dal Prefetto di Bari, una riunione richiesta dalla Segreteria Regionale della UilTrasporti  per la questione concernente il mantenimento dei livelli occupazionali presso l'Aeroporto dello Stretto alla luce del nuovo bando per la selezione di personale  da inserire nell'organico della SACAL, recentemente pubblicato dalla Società.

Alla riunione era presente una delegazione della UILTrasporti guidata dal Segretario Regionale, il Direttore Generale e la Responsabile dell'Area Personale di SACAL.

Nel corso dell'incontro, che si è svolto all'insegna di un cordiale confronto,  i Rappresentanti della SACAL hanno manifestato la piena  disponibilità all'apertura di tavoli tecnici presso le sedi competenti, nello spirito di un clima collaborativo finalizzato a costruire relazioni efficaci e positive.

Le parti hanno concordato, pertanto, che  l'Azienda procederà alla convocazione di un incontro con le Organizzazioni sindacali di categoria entro il prossimo 5 aprile.
Pubblicato il :

 Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di Careri

 
Si informa che, su delega del Ministro dell'Interno, il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di Careri nell'ambito delle attività di tutela e prevenzione dalle infiltrazioni della ' ndrangheta nelle istituzioni locali previste dall'art. 143 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

La Commissione d'indagine, insediatasi in data odierna, è composta dal dr. Francesco Campolo, Vice Prefetto, dalla Dott.ssa Lucia Scopelliti, funzionario amministrativo,  e dalla dott.ssa Pasqualina Dito, funzionario economico-finanziario.

L'accesso ispettivo dovrà essere perfezionato entro tre mesi prorogabili di ulteriori tre qualora necessario.
Pubblicato il :

 Attività di contrasto al fenomeno degli animali vaganti

 
Il fenomeno delle c.d. "vacche sacre", uno dei fenomeni endemici di questo territorio provinciale, assurto negli anni a emblema delle prevaricazioni esercitate da famiglie di 'ndrangheta nei territori della Piana e della Locride, sembra abbia finalmente trovato una efficace strategia di contrasto.

La prima fase sperimentale, infatti, attuata nel contesto di un complessivo piano di controllo e prevenzione, disposto e coordinato dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ed affidato, per i profili operativi, alla sapiente regia del Questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, volge alla conclusione, rivelandosi invero efficace.

Le operazioni sono il frutto di una intensa collaborazione istituzionale, che, a partire dal Presidente del Parco Nazionale Aspromonte, Giuseppe Bombino, ha visto a vario titolo impegnati il Procuratore Distrettuale della Repubblica Vicario di Reggio Calabria, Dott. Gaetano Calogero Paci, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, dott. Ottavio Sferlazza, ed ancora i Responsabili provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Sindaco della Città Metropolitana e i Sindaci dei Comuni di Cittanova, Ardore, Bova, Delianuova, Molochio, San Giorgio Morgeto, Pazzano, Polistena, Terranova Sappo Minulio e Taurianova, i Responsabili dei Servizi Veterinari dell'Azienda Sanitaria Provinciale, i Dirigenti dell'ANAS Autostrade e Viabilità, il Presidente di Azienda Calabria Verde e, infine, il Presidente del Comitato denominato "No bull", una organizzazione solidaristica attiva nel settore.

" Il bilancio delle operazioni è senz'altro positivo , ha dichiarato il Prefetto Michele di Bari. Le attività di questi giorni si stanno rivelando significative sotto vari profili, in specie dal punto di vista della sicurezza pubblica e della prevenzione e del controllo del territorio. Possiamo affermare che quei simboli di intangibilità tradizionalmente noti come "vacche sacre" siano stati infranti. Quanti nel corso di questi anni hanno perseguito direttamente o indirettamente gli interessi illeciti delle famiglie di 'ndrangheta, si sono trovati di fronte uno Stato forte e coeso, impegnato nelle sue varie articolazioni, determinato ad aggredire e contrastare tale intollerabile fenomenologia criminale. Gli interventi proseguiranno con maggiore intensità e saranno estesi a tutti i territori a rischio, per come individuati , d'intesa con i Sindaci, nel Tavolo tecnico istituito presso la locale Questura. I l futuro non mancherà di riservarci nel settore ulteriori significativi risultati".

  La complessiva attività  di contrasto, come è noto, è scaturita da analisi e approfondimenti in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, nelle riunioni tenute, per ultimo, il 18 gennaio ed il 6 marzo u.s. in Cittanova, una delle aree maggiormente sensibili, nel corso delle quali sono state delineate le linee di intervento sotto il duplice profilo della sicurezza e dell'ordine pubblico nonché del rischio per l'incolumità pubblica, per l' igiene e la sanità pubblica, aspetti, entrambi, sui quali la Prefettura ha mantenuto e continuerà a mantenere alta l'attenzione.

Particolarmente attento è stato il confronto tra tutte le componenti istituzionali intervenute.

Definita la cornice ordinamentale entro cui disporre i provvedimenti, è stato definito un chiaro, concreto e sostenibile approccio metodologico.

Sono state, infatti, sperimentate efficaci tecniche di cattura e narcotizzazione, predisposti stazzi di raccolta degli animali, disposti i previsti protocolli di profilassi e controllo sanitario e, soprattutto, sviluppate competenze in loco, con l'ausilio di esperti esterni, attraverso opportune attività formative.

Nell'ambito delle operazioni di questi giorni, peraltro tuttora in corso, i primi bovini, già in congruo numero, sono stati individuati, narcotizzati e trasportati in sicurezza nell'area di sosta realizzata in località Zomaro di Cittanova dal Parco Nazionale Aspromonte.

Saranno ora sottoposti ai controlli sanitari di rito a cura dei competenti Uffici veterinari dell'Azienda Sanitaria Provinciale e, quindi, affidati ai Sindaci, i quali, come previsto dall'ordinamento, con propria ordinanza stabiliranno le consequenziali misure a tutela della salute e della pubblica incolumità.

Sotto altri aspetti, in relazione alla connessa problematica di incidentalità, gli enti titolari della viabilità provinciale e nazionale hanno avviato i lavori di messa in sicurezza della rete stradale, frapponendo barriere lungo i luoghi di passaggio.

In parallelo al piano operativo saranno sviluppate mirate attività investigative, anche in funzione antifrode, e rafforzati i dispositivi di vigilanza e controllo del territorio, estesi agli allevamenti presenti in zona, per l'eventuale contestazione di violazioni ex art. 672 c.p. per omessa custodia e mal governo di animali.

Le operazioni, ricondotte nell'alveo di rigorose procedure di legge, conclusa questa prima fase sperimentale, proseguiranno secondo mirati protocolli di vigilanza e controllo.

Il Prefetto, nel ringraziare tutti i soggetti istituzionali che hanno concorso al successo dell'iniziativa, ha nuovamente messo in luce l'incisività dell'azione dello Stato e l'importante ruolo degli Enti locali e territoriali, sottolineando come non vi siano problematiche insolubili quando "si fa squadra" e ci si muove nella stessa direzione all'insegna della legalità, della trasparenza e dell'interesse pubblico.

Pubblicato il :

 Incendio della ex emeroteca di via Palmi in Reggio Calabria Dura condanna del Prefetto Michele di Bari

 
Un incendio, estinto prontamente dai Vigili del Fuoco, ha danneggiato i locali dell'ex emeroteca comunale, destinata ad ospitare un Centro per lo svolgimento di attività e servizi per le persone affette dalla sindrome di Down e per le loro famiglie.


Un gesto deprecabile che rafforza l'impegno della squadra Stato per assicurare alle categorie sociali interessate la necessaria serenità e che ha una diretta ricaduta sulla vita dell'intera comunità.


L'episodio è stato fortemente stigmatizzato e condannato dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari.


Episodi che nella Città , nonostante il costante e vigile impegno della magistratura e delle Forze di Polizia, senza soluzione di continuità svolgono attività di controllo su tutto il  territorio.


Il Prefetto ha assicurato che tali episodi saranno oggetto di una attenta analisi nel contesto della situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica del territorio valutando l'intensificazione  delle misure di vigilanza, prevenzione e controllo del territorio , la cui riunione è prevista per giovedì 22 prossimo .

Pubblicato il :

 Operazione Malanova - messagio di compiacimento

 
Una brillante operazione di polizia giudiziaria, c.d. Operazione Malanova, condotta dalla squadra mobile della Questura di Reggio Calabria, ha portato all'arresto degli autori dell'efferato omicidio commesso, nei mesi scorsi, durante una rapina ai danni di un'anziana donna aggredita all'interno della propria abitazione.
Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha rivolto un messaggio di vivo apprezzamento e sincero compiacimento  al Questore, Raffaele Grassi, alle donne e agli uomini della Polizia di Stato che con eccellente professionalità, spiccato acume investigativo, profondo impegno e dedizione, hanno inferto un ulteriore colpo alla criminalità , coordinati dal  dott. Gaetano Paci, Procuratore vicario della Repubblica presso il Tribunale di questo Capoluogo.
Si tratta di un passo importante nella quotidiana incessante opera di contrasto alla delinquenza, di una forte e incisiva risposta istituzionale all'esigenza di sicurezza più volte manifestata dai tanti cittadini onesti di questo territorio che infonde loro speranza e contribuisce al radicamento della legalità.
Il Prefetto esprime vicinanza e solidarietà al personale della Polizia di Stato e ai giornalisti che nell'adempimento del loro dovere, durante le operazioni di trasferimento dei tre soggetti arrestati presso la locale casa circondariale, sono stati oggetto di intemperanze da parte dei familiari dei predetti fermati.

Pubblicato il :

 Sottoscritto, al Palazzo del Governo, il 'Protocollo operativo per la partecipazione della Città Metropolitana agli interventi in materia di inclusione dei cittadini immigrati presenti presso l'area d

 
Si è svolta questa mattina, presso il Palazzo del Governo di Reggio Calabria, la cerimonia di sottoscrizione del Protocollo operativo per la partecipazione della Città Metropolitana agli interventi in materia di inclusione dei cittadini immigrati presenti presso l'area del Comune di San Ferdinando.

L'Atto pattizio è stato firmato dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, dal Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando, Andrea Polichetti, dal Sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, e dal Sindaco di San Ferdinando, Andrea tripodi, e si colloca nel solco delle iniziative già avviate da questa Prefettura con il Protocollo operativo del 19 febbraio 2016 con il quale erano state delineate le  linee e i tempi di realizzazione delle azioni e degli interventi per il superamento delle note criticità esistenti presso l'attendamento di San Ferdinando nonché per favorire la piena integrazione dei cittadini stranieri presenti nella Piana di Gioia Tauro.

L'attuale accordo istituzionale, promosso congiuntamente con il Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando, attualizza ed estende gli impegni assunti in materia di qualità della vita nell'area di San Ferdinando, puntando a migliorare la situazione abitativa ed igienico sanitaria degli immigrati.

In particolare, il documento prevede lo sviluppo di iniziative progettuali di integrazione sociale, quali servizi di mediazione culturale, corsi di formazione, politiche dell'accoglienza, inserimento lavorativo degli stranieri in specie in agricoltura, che la Città Metropolitana, d'intesa con il Commissario straordinario del Governo, e il Comune di San Ferdinando si impegnano ad avviare.

" Questo Protocollo operativo   - sottolinea il Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari - testimonia la concreta volontà da parte di questo Palazzo del Governo e delle altre istituzioni sottoscrittrici di realizzare forme di accoglienza diffusa anche oltre il territorio della Piana di Gioia Tauro, in modo da consentire di limitare gli effetti derivanti dalla eccessiva concentrazione di migranti nella zona considerata.

Anche il Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando ha voluto evidenziare che l'atto pattizio rafforza la coesione e la collaborazione istituzionale in materia e avvia una importante rete di relazioni con gli enti locali tesa a sostenere la situazione di vulnerabilità sociale dei migranti coinvolti nella stagione colturale agrumicola nell'area della Piana di Gioia Tauro.

Secondo il Sindaco della Città metropolitana questo Protocollo responsabilizza tutti i soggetti coinvolti nel favorire l'inclusione e l'integrazione sociale e, in particolare  la Città metropolitana, che dovrà attuare progetti finalizzati a tali obiettivi.

Anche per il Sindaco di San Ferdinando la firma dell'Atto pattizio rappresenta un'occasione di crescita culturale e sociale del territorio.

Pubblicato il :

 Il prossimo 15 marzo sottoscrizione del Protocollo con la Città Metropolitana in materia di inclusione dei cittadini immigrati presenti presso l'area del Comune di San Ferdinando

 
Si svolgerà il prossimo 15 marzo, alle ore 13.00, presso questo Palazzo del Governo, la cerimonia di sottoscrizione del Protocollo per la partecipazione della Città Metropolitana agli interventi in materia di inclusione dei cittadini immigrati presenti presso l'area del Comune di San Ferdinando.

L'Atto pattizio sarà firmato dal Dr. Michele di Bari, Prefetto della provincia di Reggio Calabria, dal Dr. Andrea Polichetti, Commissario straordinario del Governo per l'area di San Ferdinando, dall'Avv. Giuseppe Falcomatà, Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria e dal Dr. Andrea Tripodi, Sindaco del Comune di San Ferdinando.
 
Pubblicato il :

 Tentativo di conciliazione tra il Comune di Reggio Calabria e il personale dipendente delle Cooperative sociali "Skinner" e "Libero Nocera"

 
Nella mattinata odierna si è esperito, presso il Palazzo del Governo, il  tentativo di conciliazione tra il Comune di Reggio Calabria e il personale dipendente delle Cooperative sociali Skinner e Libero Nocera impiegato per l'erogazione dei servizi socio-assistenziali per attività socio-educativa ed assistenza domiciliare ai disabili.

La riunione è stata convocata dal Prefetto Michele di Bari, su richiesta dei rappresentanti dell'Organizzazione Sindacale di categoria CISL FP  che ha proclamato lo stato di agitazione per protestare contro la mancata corresponsione, nei confronti dei lavoratori, degli emolumenti relativi ad otto mensilità pregresse.

All'incontro erano presenti l'Assessore al Bilancio Tributi e Programmazione Finanziaria, l'Assessore alle Politiche Sociali e Welfare insieme con il Dirigente del Servizio economico-finanziario del Comune di Reggio Calabria, i rappresentanti delle predette Cooperative ed i delegati delle citata Organizzazione Sindacale. 

Dopo un proficuo confronto fra le parti, il tentativo si è concluso positivamente con la revoca dello stato di agitazione proclamato in precedenza, in seguito agli impegni assunti dall'Ente circa il pagamento, a breve scadenza, di alcune mensilità arretrate.

Contestualmente, i Rappresentanti del Comune Capoluogo hanno dichiarato che si provvederà all'erogazione di parte delle spettanze dovute anche alle altre Cooperative che svolgono analoghe attività nel settore.

Pubblicato il :

 Intensificati i servizi di vigilanza presso il cimitero di Condera

 
Nell'ambito della Riunione tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, tenutasi lo scorso 8 marzo , fra gli argomenti all'ordine del giorno è stata esaminata anche  la problematica dei furti che si sono verificati ultimamente presso il cimitero di Condera di questo Capoluogo.

All'incontro hanno partecipato, il Procuratore Vicario della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nel corso della riunione, è stata disposta l'intensificazione dei servizi di vigilanza nel suddetto cimitero, attraverso la presenza delle Forze di Polizia per assicurare un efficace controllo.

Pubblicato il :

 Revocato il decreto di nomina del Commissario prefettizio del Comune di Villa San Giovanni

 
A seguito della sentenza del Consiglio di Stato n. 1328 del 5 marzo 2018, che ha annullato la decisione del Tar- sez. di Reggio Calabria n. 862 del 2017, concernente , tra l'altro , l'annullamento dell'atto di nomina del vicesindaco di Villa San Giovanni questo Ufficio ha revocato il decreto con cui è stata disposta la nomina del Commissario prefettizio di Villa San Giovanni  con i poteri di Sindaco e Giunta, fermo restando la perdurante efficacia del provvedimento n. 72000 del 13 giugno 2017, di sospensione del Sindaco .

Il Consiglio di Stato ha annullato la predetta decisione del TAR, rinviando al giudice di primo grado, davanti al quale le parti interessate,( fra le quali non c'è la Prefettura di Reggio Calabria) dovranno riassumere il giudizio entro il termine perentorio assegnato.  

Pubblicato il :

 Nomina Commissione di accesso presso il Comune di Platì

 
Su delega del Ministro dell'Interno, il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di Platì al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l'eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso.

La Commissione, insediatasi in data odierna, è composta dalla dott.ssa Emma Caprino, Viceprefetto Aggiunto, dal dott. Vincenzo Giovanni Calabrò, Funzionario informatico e dalla dr.ssa Caterina Morello, funzionario amministrativo.

Pubblicato il :

 Comitato provinciale per l'ordine e la Sicurezza Pubblica presso il Palazzo Municipale di Cittanova: all'ordine del giorno il fenomeno delle 'Vacche Sacre"

 
Il 6 marzo prossimo, si svolgerà, presso il Palazzo Municipale di Cittanova, alle ore 12.00, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica nel corso della quale verrà esaminata e approfondita la problematica attinente al fenomeno delle "Vacche Sacre".
A seguire, alle ore 13.00, presso la medesima sede comunale, il Prefetto Michele di Bari terrà una conferenza stampa.

Pubblicato il :

 NOTA STAMPA ALL'ATTENZIONE DEI SIGNORI CAPOREDATTORI

 
Elezioni politiche di domenica 4 marzo 2018

Di seguito al comunicato stampa in data 28 febbraio, con il quale sono state comunicate le modalità concernenti le operazioni di voto e di scrutinio, nonché i dati relativi all'affluenza degli elettori alle urne per le elezioni politiche del 4 marzo 2018 si rappresenta che ogni notizia circa le operazioni di scrutinio possono essere visionate sui seguenti siti




Si precisa pertanto che giorno 4 marzo non è prevista l'attivazione della sala stampa presso questa Prefettura.

Pubblicato il :

 
Torna su