Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio Calabria

NOTIZIE

 

 2 giugno 2014. Aperta al pubblico la Cerimonia presso il Palazzo del Governo di Reggio Calabria

 
Il prossimo 2 giugno si celebrerà il 68° Anniversario della Fondazione della Repubblica Italiana che offre l’opportunità di celebrare l’identità e l’unità della Nazione all’insegna dei principi di libertà e democrazia affermati dalla Carta Costituzionale.
Anche in questo Capoluogo si svolgerà una sobria cerimonia, aperta al pubblico la quale avrà carattere strettamente istituzionale e si svolgerà nell’atrio della Prefettura. Con ciò si vuole conferire ampio risalto alla partecipazione dei cittadini alla cerimonia celebrativa dell’anniversario della Fondazione della Repubblica, Festa di tutti gli italiani.
Alle ore 18,00, verrà deposta una Corona d’alloro al Monumento ai Caduti, in Corso Vittorio Emanuele III, con la partecipazione del Ministro per gli Affari Regionali.
Subito dopo, nell’atrio del Palazzo del Governo, sarà data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica; seguirà l’allocuzione del Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino.
Alla cerimonia saranno presenti gli insigniti delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana concesse dal Presidente della Repubblica nonché i congiunti di tre cittadini che nell'ultimo conflitto mondiale sono stati deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra, destinatari della Madaglia d’onore concessa dal Capo dello Stato.
Le manifestazioni celebrative si concluderanno con l’esecuzione di brani musicali a cura di un ensemble di ottoni di allievi del Conservatorio “Francesco Cilea”.
Alla cerimonia sono stati invitati i Rappresentanti degli Enti locali della provincia e le Autorità civili, religiose e militari.

Elenco insigniti

Onorificenza di Grande Ufficiale :
Dott. Attilio Antonio Massimo Funaro;

Onorificienza di Commendatore :
Dott.ssa Daniela De Blasio;

Onorificenza di Ufficiale :
Sig. Marcello Giovanni Novello;
Maresciallo Pubblica Sicurezza Antonio Giuseppe Sgrò;

Onorificenza di Cavaliere :
Maresciallo Capo Guardia di Finanza Adolfo Barreca;
Dott.ssa Annamaria Campagna;
Dott. Domenico Capponi;
Sovrintendente Polizia di Stato Pietro Francesco Caracciolo;
Dott. Antonino Caratozzolo;
Sig. Ferdinando Vincenzo D’Ascoli;
Agente scelto Polizia di Stato Giuseppe Frontino;
Dott. Edoardo Crifò Gasparro;
Sig. Antonio Labarbera;
Maresciallo Aiutante Guardia di Finanza Bruno Labate;
Avv. Aurelio Leuzzi;
Capo squadra Vigili del Fuoco Paolo Liconti;
Maresciallo Capo Arma dei Carabinieri Marco Loccisano;
Brigadiere Capo dei Carabinieri Vincenzo Lombardo;
Sovrintendente Guardia di Finanza Sig. Luigi Pessiu;
Ispettore Polizia di Stato a riposo Giuseppe Pipari;
Capo squadra Vigili del Fuoco Sig. Demetrio Praticò;
Dott.ssa Maria Quattrone;
Ispettore Capo della Polizia di Stato Ferdinando Spagnolo;
Soprintendente della Polizia di Stato Francesco Spitale;
Dott. Rosario Tortorella;
Dott. Francesco Triolo.

Medaglie d’Onore :
Sig. Annunziato Ferraro (vivente), internato in Germania dal 7 ottobre 1943 all’8 maggio 1945;
alla “memoria” di Antonino Insinga, internato in Germania dal 9 settembre 1943 all’8 maggio 1945;
alla “memoria” di Domenico Pezzimenti, internato in Germania.
 
Pubblicato il :

 Antiracket, giornata di formazione integrata

 
Giornata di formazione integrata in ambito regionale dedicata alle Forze di Polizia, a funzionari della DIA, ai referenti antiracket ed antiusura delle Prefetture ed a rappresentanti delle associazioni antiracket ed antiusura aderenti alla F.A.I.

L’iniziativa, che si terrà il 28 maggio p.v. , presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura, è stata promossa, in partenariato, dall’Ufficio del Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura e la F.A.I. (la Federazione delle Associazioni antiracket ed antiusura Italiane), d’intesa con il Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino ed il Procuratore della Repubblica Cafiero de Raho.

Il progetto, dal titolo “Promozione di una rete antiracket per le regioni dell’Obiettivo Convergenza”, è finanziato nell’ambito del PON Sicurezza del Ministero dell’Interno.

L’obiettivo della giornata formativa è quello di favorire la nascita di reti di solidarietà e di collaborazione tra Forze di Polizia ed associazioni antiracket per incrementare il numero delle denunce in un contesto di rinnovata fiducia tra Stato ed operatori economici.

Il programma è articolato in sessioni formative a partire dalle ore 9,30 .

Nella prima sessione, aperta agli organi di informazione, il Prefetto Claudio Sammartino introdurrà i lavori.

Seguiranno gli interventi del Prefetto Elisabetta Belgiorno, Commissario straordinario antiracket e antiusura, del Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria Cafiero de Raho, del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Vincenzo Antonio Lombardo, del Presidente della F.A.I. Tano Grasso.

Le ulteriori sessioni formative, affidate a docenti ed esperti del settore, si protrarranno fino alle 18,00 e saranno dedicate ad approfondimenti tecnici e modalità operative d’intervento.

Interverranno alla sessione d’apertura, tra gli altri, il Presidente della Corte d’Appello e il Procuratore Generale della Repubblica di Reggio Calabria, il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, il Capo Centro D.I.A. ed il Comandante Provinciale del Corpo Forestale.

Pubblicato il :

 Nominati i Commissari dei Comuni di Platiì e Roccaforte del Greco

 
Il Prefetto di Reggio Calabria ha nominato il Commissario Prefettizio del Comune di Platì.
Com’è noto, in quel Comune è stata presentata, all’attuale tornata elettorale, un’unica lista; non essendo tuttavia stato raggiunto il previsto quorum del 50% dei votanti, l’elezione è stata dichiarata nulla.
Analogo provvedimento è stato assunto anche per Roccaforte del Greco dove è stato nominato un Commissario Prefettizio, in quanto anche in quel Comune non è stato raggiunto il previsto quorum dei votanti.
Pubblicato il :

 ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI DEL 25 MAGGIO 2014

 
Quando si vota

Domenica 25 maggio 2014, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, si svolgeranno le operazioni di voto per le elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia.
Nella medesima data si voterà, in questa provincia, per la elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale di Agnana Calabra, Bagaladi, Benestare, Bova Marina, Brancaleone, Canolo, Cardeto, Careri, Cittanova, Feroleto della Chiesa, Martone, Monasterace, Oppido Mamertina, Palizzi, Platì, Riace, Roccaforte del Greco, Roccella Ionica, San Giovanni di Gerace, San Pietro di Caridà, San Roberto, Santa Cristina d’Aspromonte, Sant’Alessio in Aspromonte, Sant’Ilario dello Ionio, Scido e Stignano.

Le operazioni di scrutinio

Le operazioni di scrutinio dei voti per il Parlamento europeo avranno inizio a partire dalle ore 23.00 di domenica 25 maggio, subito dopo la conclusione delle operazioni di voto e l’accertamento del numero dei votanti. Per le elezioni comunali, ove previste, lo scrutinio verrà rinviato alle ore 14 di lunedì 26 maggio 2014.

I colori delle schede elettorali

Scheda arancione per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia – IV Circoscrizione – Italia Meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria).
Scheda azzurra per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale.

Come si vota

Sul sito istituzionale del Ministero dell’Interno www.interno.it è possibile consultare le modalità di voto per le elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia e per le altre elezioni che avranno luogo nella medesima data.

Corpo elettorale

Le elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia interesseranno, nell’intera provincia di Reggio Calabria, un corpo elettorale complessivo di 483.658 elettori, di cui 231.608 di sesso maschile e  252.050 di sesso femminile.
Gli elettori nel Comune capoluogo sono 147.213, di cui 69.478 maschi e 77.735 femmine.
Le sezioni elettorali complessive che saranno istituite nella Provincia sono 699; nel Comune capoluogo sono 218.
Le elezioni comunali nei 26 Comuni della Provincia interesseranno 62.566 elettori, di cui 30.174 di sesso maschile e 32.392 di sesso femminile; le sezioni elettorali istituite sono 92.

Tessera elettorale

Si ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale a carattere permanente, che ha sostituito il certificato elettorale.
Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati, gli uffici comunali, saranno aperti anche venerdì 23 e sabato 24 maggio, dalle ore 9 alle ore 18, e domenica 25 maggio per tutta la durata delle operazioni di voto (dalle ore 7 alle ore 23).
Gli elettori sono invitati a verificare sin d’ora di essere in possesso della tessera elettorale e che sulla stessa non risultino esauriti gli spazi per la certificazione dell’esercizio del diritto di voto; ciò al fine di richiedere, ove necessario, il rilascio del duplicato al più presto, evitando di concentrare tali richieste nel giorno della votazione.

Sala stampa

L’Ufficio Stampa e Informazioni di questa Prefettura osserverà i seguenti orari:

         Domenica 25 maggio 2014

                   - dalle ore 11,30 alle ore 12,30

                   - dalle ore 18,30 alle ore 19,30

                   - dalle ore 22,00 fino a cessate esigenze.
Pubblicato il :

 CONSULTAZIONI ELETTORALI DEL 25 MAGGIO 2014

 
In occasione delle consultazioni elettorali del 25 maggio 2014 sarà operativa, dalle ore 22.00 di domenica, l’apposita Sala Stampa predisposta da questa Prefettura.
I rappresentanti delle testate giornalistiche ed emittenti televisive che vorranno accedere sono pregati di munirsi di apposito accredito rilasciato dall’ufficio stampa di questa Prefettura.
La richiesta di accredito potrà essere inviata via fax al numero 0965/411345 ovvero via mail all’indirizzo prefettura.reggiocalabria(at)interno.it entro le ore 10.00 di venerdì 23 maggio e dovrà indicare il nominativo, il luogo e la data di nascita, gli estremi di un documento di riconoscimento, nonché la testata giornalistica o l’emittente televisiva.
Si avverte, altresì, che i dati degli scrutini potranno essere visionati anche sul sito web www.prefettura.it/reggiocalabria all’interno dell’apposita pagina dedicata alle elezioni 2014.
Pubblicato il :

 Riunione tecnica di Coordinamento delle Forze dell'Ordine

 
Nell'ambito della riunione tecnica di coordinamento delle Forze dell'Ordine, già convocata per il pomeriggio di domani 20 maggio, sarà esaminata anche la situazione dell'ordine pubblico e della sicurezza dei Comuni di Benestare e Condofuri, in relazione agli episodi di danneggiamento avvenuti ieri. Alla riunione parteciperanno anche i Sindaci dei predetti Enti.
Pubblicato il :

 Appalti a Reggio Calabria, l'invito del prefetto a rilanciare le opere pubbliche.

 
Il Prefetto, Claudio Sammartino, nei giorni scorsi, ha formalmente invitato le maggiori stazioni appaltanti della provincia, anche di rilievo nazionale, ad accelerare le procedure per la realizzazione delle opere pubbliche avviando ogni utile iniziativa per superare le eventuali difficoltà nell’ avvio e nella prosecuzione degli interventi in argomento.
Il Prefetto ritiene, infatti, che un’accelerazione nell’esecuzione di tali opere recherebbe beneficio al mercato del lavoro, caratterizzato da tensioni sociali e da significativi indici di crisi, soprattutto in ambito provinciale, nonché a ristabilire indotti produttivi a vantaggio del tessuto economico provinciale.
Pubblicato il :

 Prende avvio l’attuazione della Direttiva del Ministro dell’Interno “Focus ‘ndrangheta”.

Focus sulla 'ndrangheta Riunione della Conferenza Regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza questa mattina presso il Palazzo del Governo presieduta dal Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino e alla quale sono intervenuti il Vice Capo della Polizia – Direttore Centrale della Polizia Criminale Prefetto, dr. Francesco Cirillo, il Direttore Centrale Anticrimine dr. Nicola Zito, il Consigliere Ministeriale presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale dr. Enzo Calabria, il Direttore Servizio Analisi Criminale Gen. di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Luigi Curatoli.
All’incontro hanno partecipato i Prefetti di Catanzaro, Cosenza, Crotone e Vibo Valentia, con i relativi Responsabili provinciali delle Forze dell’Ordine, i Comandanti regionali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, il Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, il Direttore Centro DIA di Reggio Calabria, nonchè i Procuratori Generali della Repubblica di Reggio Calabria e di Catanzaro, i Procuratori Distrettuali Antimafia di Reggio Calabria e di Catanzaro, Dr. Antonio Vincenzo Lombardo, il Direttore Regionale del Lavoro.

Nel corso della riunione sono state valutate e disposte, sulla base della Direttiva del Ministro dell’Interno del 23 aprile 2014, relativa al “Focus ‘ndrangheta”, Piano di azione nazionale e transnazionale rivolto sia al territorio calabrese che alle ulteriori aree dove il fenomeno si è esteso, le prime misure operative della complessiva strategia di governance della prevenzione e del contrasto al detto fenomeno criminoso, che, attraverso una condivisa rinnovata presenza dello Stato sul territorio, intende promuovere un’azione a “tutto campo”non solo in Calabria ma nell’intero Paese nonché negli Stati esteri dove la “ndrangheta” ha le proprie ramificazioni.

Nel corso della Conferenza regionale, il Prefetto Sammartino ha fatto presente che, con il Piano d’azione nazionale messo a punto dal Ministero dell’Interno, lo Stato intende riconfermare la propria azione di vigilanza e di controllo sul territorio in termini di maggiore visibilità, flessibilità e capacità di penetrazione in ogni quadrante del territorio calabrese e in ogni ambito istituzionale, produttivo, economico e sociale. Il Prefetto Sammartino ha, tra l’altro, sottolineato che, attraverso la sua maggiore presenza sul territorio, lo Stato riafferma il valore della legalità intervenendo in tutti gli ambiti e i settori - appalti, attività commerciali,economiche, cantieri, abusivismo, attività di smaltimento e trattamento rifiuti, attività edilizia, aree rurali, allacci abusivi e quant’altro - con un più incisivo e deciso incremento delle attività di vigilanza controllo e contrasto non solo per prevenire i reati e i comportamenti illeciti ma anche per dare un’ulteriore rassicurazione e fiducia ai cittadini sulla vicinanza dello Stato al territorio calabrese.

In tale direzione, il Vice Capo della Polizia, Prefetto Cirillo, ha evidenziato lo sforzo messo in campo dal Ministro dell’Interno che ha previsto per le cinque province della regione Calabria l’invio di un complessivo contingente di 800 unità di personale proveniente dai Reparti speciali, di cui 355 per l’attività di controllo del territorio da attuare con il supporto di personale proveniente dai Reparti Speciali. Inoltre, altre 155 unità di personale saranno destinate alle attività investigative, in ausilio degli Uffici giudiziari o delle Squadre Mobili, 290 ulteriori unità saranno poi assegnate per lo svolgimento delle dette attività investigative e di controllo del territorio.

Il Piano in esame si propone diversi obiettivi che hanno come elemento di unione una forte sinergia, organica e coordinata, tra le Istituzioni preposte all’attività di prevenzione e di repressione del fenomeno, basata su un Piano di controllo coordinato rinforzato che si sviluppa su diversi livelli di azione e che prevede anche la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, della Guardia Costiera nonché dell’Ispettorato del Lavoro.

Peraltro, il Piano d’azione prevede, in stretta collaborazione con i Responsabili degli Uffici giudiziari, anche la ricerca dei latitanti e il potenziamento delle misure di prevenzione personali e patrimoniali, attraverso specifiche investigazioni su attività economiche criminali.

Con riferimento al livello regionale, la strategia di governance, per il rafforzamento dell’azione di prevenzione e di contrasto, potrà contare sull’ausilio di nuove tecnologie e di sistemi informativi interforze a supporto dell’attività investigativa e di quella di analisi investigativa con informazioni inserite in “banche dati” e in sistemi di georeferenziazione e di mappatura messi a punto dal Ministero dell’Interno per una dettagliata conoscenza delle organizzazioni criminali e dei loro affiliati.

Inoltre anche nel settore degli appalti pubblici e delle grandi opere, a livello regionale come supporto dell’ordinario controllo del territorio, uno strategico ed innovativo sistema informativo potrà consentire, con l’ausilio delle stazioni appaltanti, di verificare possibili infiltrazioni della ‘ndrangheta; il sistema è basato sull’incremento dei controlli capillari e continui nei cantieri, dei mezzi e del personale che vi opera e i cui esiti possono contribuire ad assicurare, nel contempo, una mirata azione di controllo territoriale anche ai fini di prevenzione generale.

Le Autorità Giudiziarie presenti hanno espresso vivo compiacimento per le risorse individuate, ritenute un prezioso investimento per l’intero territorio calabrese nell’azione di contrasto alla ‘ndrangheta e che testimoniano la coesione esistente tra gli Organi dello Stato preposti alla prevenzione e al contrasto del detto fenomeno.

Nel corso della riunione, in adesione alle disposizioni impartite dal Ministro dell’Interno, l’attività, che sarà condotta sia sul piano del controllo del territorio che su quello investigativo, troverà successiva specificazione in seno ai Comitati per l’Ordine e la Sicurezza costituiti a livello provinciale, ove sarà possibile individuare i criteri di dettaglio della suindicata strategia e che saranno, a breve, convocati dai Prefetti di tutte le province della Calabria.

La Prefettura di Reggio Calabria, con cadenza mensile, garantirà, altresì, il monitoraggio dei risultati del Piano, con riferimento alle attività svolte nell’ambito regionale.
Pubblicato il :

 Conferenza Regionale della Autorità di Pubblica Sicurezza

 
Il Prefetto Claudio Sammartino ha convocato per giovedì 15 maggio, alle ore 10.30, presso il Palazzo del Governo, la Conferenza Regionale della Autorità di Pubblica Sicurezza.
Alla riunione, presediuta dal Prefetto Sammartino, parteciparenni il Vicecapo della Polizia - Direttore Centrale della Polizia Criminale, i Prefetti della Calabria, i Questori, i Comandanti regionali e provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, il Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, il Direttore Centro DIA di Reggio Calabria, i Responsabili degli Uffici giudiziari inquirenti dei Distretti di Reggio Calabria e Catanzaro ed il Direttore Regionale del Lavoro.
Nell'occasione, verranno valutate, sulla base della Direttiva del Ministro dell'Interno del 23 aprile 2014, le misure più idonee all'azione di presidio del territorio e contrasto alla 'ndrangheta nell'ottica di una strategia condivisa.
Pubblicato il :

 Avviata la procedura di scioglimento del Consiglio comunale di Gioia Tauro ai sensi dall’art. 141 comma 1 lettera B n.2 del T.U.O.E.L.

 
Il Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino ha avviato la procedura di scioglimento del Consiglio comunale di Gioia Tauro a seguito delle dimissioni efficaci ed irrevocabili del Sindaco, essendosi verificati i presupposti previsti dall’art. 141 comma 1 lettera B n.2 del T.U.O.E.L.
Lo stesso Prefetto ieri ha ricevuto la visita del neo nominato Commissario Ruberto incaricato della gestione dell’Ente col quale si è intrattenuto lungamente e che ha preannunciato ulteriori occasioni di incontro per esaminare le problematiche dell’Amministrazione comunale.
Pubblicato il :

 Nomina commissario prefettizio presso il Comune di Gioia Tauro

 
Il Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino  a seguito delle dimissioni del Sindaco di Gioia Tauro, ha conferito con proprio decreto l’incarico di Commissario Prefettizio al Prefetto dr. Raffaele Ruberto.
Il Prefetto Ruberto, nel corso della carriera professionale, ha ricoperto numerosi e rilevanti incarichi presso le Prefetture di Ravenna (Capo di Gabinetto), Bari (Capo di Gabinetto) e Torino (Viceprefetto Vicario). Ha svolto, inoltre, gli incarichi di Vice Commissario Straordinario per l’emergenza nomadi in Piemonte, Componente CO.RE.CO. di Bari e Crotone e Commissario Straordinario dell’I.A.C.P. di Bari. Di recente, e’ stato nominato, con provvedimento del Presidente della Giunta regionale della Campania, Commissario Straordinario per l’espletamento delle procedure finalizzate alla individuazione dei siti e alla realizzazione di impianti di discarica nei territori delle province di Napoli e di Salerno .
Con separato provvedimento, il Prefetto Sammartino ha conferito l’incarico di sub commissario del Comune di Gioia Tauro al dr. Saverio Emilio Buda Dirigente il Settore Economico Finanziario di questa Prefettura.
La gestione straordinaria nel Comune di Gioia Tauro si protrarrà fino al prossimo turno elettorale ordinario.
Pubblicato il :

 Nomina commissari prefettizi presso i Comuni di San Lorenzo e Samo

 
Il Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino a seguito della mancata presentazione di liste di candidati nei Comuni di San Lorenzo e Samo, ai sensi dell’art 85 D.P.R. n. 570 del 16 maggio 1960, ha conferito con proprio decreto gli incarichi di Commissario Prefettizio nei predetti Enti locali
Per il Comune di San Lorenzo ( 2.685 abitanti ) sito nella fascia costiera jonica meridionale della provincia è stata nominata la dr.ssa Michela Fabio, Viceprefetto Aggiunto in servizio presso questa Prefettura che ha già esercitato le funzioni straordinarie presso il medesimo Ente dal 4 luglio 2013, allorchè quel Consiglio comunale è stato sciolto, ai sensi dell’art 141 T.U.O.E.L. per le dimissioni del Sindaco.

Per il Comune di Samo ( 871 abitanti ) sito nella fascia jonica preaspromontana della provincia è stata nominata la dr.ssa Eugenia Salvo, Viceprefetto Aggiunto in servizio presso questa Prefettura. Il Consiglio comunale di Samo è stato sciolto con D.P.R. del 24 gennaio 2012, ai sensi dell’art 143 T.U.O.E.L., per infiltrazioni mafiose ed è stato amministrato, finora, dalla Commissione Straordinaria nominata con il medesimo provvedimento Presidenziale.

La gestione straordinaria nei Comuni di San Lorenzo e Samo si protrarrà fino al prossimo turno elettorale ordinario.
Pubblicato il :

 
Torna su