Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio Calabria

NOTIZIE

 

 Anticipata la Riunione per la Vertenza ATAM

 
La preannunciata riunione per  l’esame della situazione dell’Azienda Municipalizzata dei Trasporti  (ATAM) è stata anticipata al prossimo 4 novembre.
All’incontro, che avrà luogo presso il Salone degli Stemmi del Palazzo del Governo parteciperanno il Sindaco di Reggio Calabria, l’Assessore Regionale ai trasporti, i Direttori Territoriali dell’I.N.P.S. e dell’I.N.A.I.L., l’Amministratore Unico dell’ATAM ed i Segretari Generali provinciali delle Organizzazioni sindacali.
Pubblicato il :

 San Ferdinando (RC): il Prefetto nomina la Commissione Straordinaria al Comune

 
Ieri, 30 ottobre il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Interno, ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di San Ferdinando, Ente nel quale sono state accertate forme di condizionamento della vita politica ed amministrativa da parte della criminalità organizzata.
La decisione scaturisce dagli accertamenti svolti dalla Prefettura e trasmessi al Ministero dell’Interno senza il preventivo accesso di una Commissione d’indagine presso l’Ente interessato.
Come noto,  il Prefetto aveva già nominato lo scorso 14 ottobre un Commissario prefettizio per assicurare la regolare gestione di quel Comune a seguito dei provvedimenti di fermo eseguiti dall’Autorità
Giudiziaria nei confronti del Sindaco e del Vice Sindaco di quel Comune.
In tale direzione il Prefetto, con provvedimento in data odierna, ha sospeso gli Organi del Comune di San Ferdinando dalla carica ricoperta nonché da ogni altro incarico ad essa connesso e contestualmente ha proceduto alla nomina di una Commissione per la provvisoria gestione dell’Ente composta dalla dottoressa Immacolata Fedele, Vice Prefetto, dal dottor Alfredo Minieri, Vice Prefetto Aggiunto e dal dottor Francesco Greco, funzionario economico finanziario.
Pubblicato il :

 Convocata per il prossimo 6 novembre una riunione per esaminare la situazione dell’Azienda Municipalizzata dei Trasporti (ATAM)

 
Il Prefetto ha convocato per il prossimo 6 novembre alle ore 10.30 una riunione per  esaminare la situazione dell’ Azienda Municipalizzata dei Trasporti  (ATAM).
Alla riunione che avrà luogo presso il Salone degli Stemmi del Palazzo del Governo, parteciperanno il Sindaco di Reggio Calabria, l’Assessore Regionale ai trasporti, il Direttore Territoriale dell’I.N.P.S., l’Amministratore Unico dell’ATAM ed i Segretari Generali provinciali.
Pubblicato il :

 Vertenza ATAM

 
Il Prefetto, Claudio Sammartino è intervenuto nella serata odierna in merito alla vicenda dei lavoratori ATAM che da diversi mesi non ricevono le retribuzioni. Ha quindi interessato l’Assessore Regionale competente, l’Amministrazione Comunale  e la stessa ATAM al fine di individuare, quanto prima, un percorso risolutivo delle problematiche procedimentali che ostacolerebbero la corresponsione delle retribuzioni
Pubblicato il :

 Eseguita la prima fase di rimozione delle baracche sorte attorno alla tendopoli di San Ferdinando

 
Lo scorso 14 ottobre sono state rimosse le baracche sorte attorno alla tendopoli di San Ferdinando. Eseguita la prima delle due fasi individuate in Prefettura nella Riunione tecnica di Co ordinamento delle Forze di Polizia dello scorso 2 ottobre per il superamento delle criticità alloggiative dei migranti.

Lo scorso 14 ottobre si sono svolte le operazioni di sgombero e rimozione delle baracche fatiscenti costruite nel tempo a ridosso dell’agglomerato di tende ministeriali nel territorio del Comune di San Ferdinando, che attualmente ospita circa 400 immigrati, con contestuale bonifica dell’area.
L’intervento, condiviso in Prefettura nel corso di apposita Riunione Tecnica di  Coordinamento delle Forze di Polizia con la partecipazione del Procuratore della Repubblica di Palmi svoltasi lo scorso 2 ottobre, era stato preceduto da altri incontri coordinati da quest’Ufficio, durante i quali gli Enti territoriali competenti erano tati sollecitati ad adottare iniziative  per il superamento della nota situazione alloggiativa dei migranti nell’attendamento di San Ferdinando, senza sottovalutare la problematica complessiva dei migranti nella piana di Gioia Tauro.
Nel corso della suindicata Riunione Tecnica erano state programmate due fasi, la prima delle quali consistente nello smantellamento  delle baracche e delle tende non occupate con contestuale rimozione dei rifiuti e bonifica dell’area a cura dei Comuni interessati, in collaborazione  con le Associazioni di volontariato nonché con il concorso delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco.
Le operazioni di smantellamento sono state disposte dal Comune, nel frattempo Commissariato dal Prefetto per l’arresto del Sindaco e del Vice Sindaco, con ruspe e macchinari messi a disposizione anche dai Comuni di Rosarno e di Gioia Tauro, con il concorso delle Forze di Polizia coordinate dalla Questura, dei Vigili del Fuoco, del personale della locale ASP e delle Associazioni di Volontariato.
Con il contributo di 100.000 euro deliberato dalla Regione sono stati assicurati da parte del Comune di San Ferdinando oltre all’erogazione dei necessari servizi essenziali, quali  la somministrazione di acqua potabile e di energia elettrica, la revisione dell’impianto elettrico dell’attendamento, la rimozione dei rifiuti e la bonifica dell’area, l’affidamento della tendopoli ad una Associazione di volontariato con compiti di assistenza e vigilanza degli immigrati, l’acquisto di containers da adibire a luoghi di culto e a centro di aggregazione sociale.
La locale Azienda Sanitaria espleterà una mirata campagna di prevenzione e di profilassi a favore degli immigrati,  allo scopo di tenere sotto controllo ogni potenziale focolaio di malattie infettive.
La seconda fase favorirà una sistemazione alloggiativa meno precaria che verrà riproposta subito dopo le prossime elezioni ai rinnovati Organi regionali al fine di agevolare l’inserimento degli immigrati nel contesto urbano dei rispettivi territori e favorirne l’integrazione e l’inclusione sociale.
 
 
  
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 Accrediti sala stampa - Consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio comunale di Reggio Calabria

 
Il prossimo 26 ottobre, in occasione delle consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio comunale di Reggio Calabria, sarà allestita una sala stampa presso il salone degli stemmi di questo Palazzo del Governo.
Gli Organi di informazione interessati sono invitati a presentare apposita richiesta di accreditamento entro venerdì 24 ottobre alle ore 11.00 alla seguente mail: protocollo.prefrc(at)pec.interno.it riportando nell’oggetto: Accredito sala stampa.
Pubblicato il :

 Ripristinati i servizi di traghettamento nello stretto di Messina, dopo la mediazione della Prefettura conclusasi nella notte del 16 ottobre

Ha avuto termine, nella notte dello scorso 16 ottobre, la preannunciata manifestazione unitaria regionale organizzata da CISL, UIL e USB che ha riguardato questa provincia e in particolare lo scalo dei traghetti di  Villa San Giovanni importante, snodo di collegamento tra la Sicilia e il continente.
L’iniziativa era stata programmata per la mattina del 16 ottobre in concomitanza con lo svolgimento della Cabina di regia istituita per il coordinamento dell’azione di Governo nelle materie economico-  sociali nei confronti della Regione Calabria e del Comune di Reggio Calabria presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri convocata appositamente per affrontare il tema del lavoro in questa regione e, nello specifico degli ammortizzatori sociali in deroga non ancora percepiti dai lavoratori calabresi e dei lavoratori socialmente utili.
I manifestanti hanno bloccato, per tutta la giornata,  l’accesso agli scali delle Società di navigazione e di R.F.I. che operano nel Porto di Villa San Giovanni  impedendo sia l’attracco dei traghetti provenienti dal Porto di Messina che la partenza degli stessi da Villa San Giovanni, con conseguenti disagi per i fruitori del servizio e per i trasporti commerciali da e verso destinazioni nazionali ed europee.
Per contenere lo stato di significativa criticità dei trasporti, i traghetti sono stati indirizzati verso il Porto di Reggio Calabria, dove sono stati individuati  due punti di approdo.
Riunitasi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Cabina di regia adottava provvedimenti per gli arretrati vantati dai LSU e LPU nonché iniziative per i cassintegrati .
Nonostante le determinazioni governative i manifestanti continuavano l’azione di protesta.
In tarda serata le Organizzazioni sindacali venivano ricevute presso il Palazzo del Governo, il Prefetto, accompagnato dal Questore, per contenere l’acuirsi della protesta, dopo essere rimasto in contatto con la Presidenza del Consiglio e gli Organi Ministeriali competenti, comunicava che sarebbero state corrisposte ulteriori due mensilità relative agli arretrati dell’anno decorso in favore dei lavoratori cassintegrati in deroga e la disponibilità del Governo a proseguire il confronto intrapreso con le parti sociali, pur nella consapevolezza che tale interlocuzione non potrà prescindere dalla ricostituzione degli Organi di Governo regionali.
In tale ottica, aderendo all’invito del Prefetto, i rappresentanti sindacali hanno fatto cessare le manifestazioni in atto presso il Porto di Villa San Giovanni, pur dichiarando il mantenimento dello stato di agitazione.
Pubblicato il :

 Nominato il Commissario per la gestione del Comune di San Ferdinando

 
A seguito dell’esecuzione del provvedimento di fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria a carico del Sindaco e del Vice Sindaco di San Ferdinando, il Prefetto, Claudio Sammartino ha nominato in data odierna il Vice Prefetto Vicario, dottoressa Cosima Di Stani, Commissario  per reggere quell’Amministrazione, esercitando le funzioni di Sindaco e di Giunta.
Il provvedimento, adottato ai sensi art. 19, comma 4 del Regio Decreto 3 marzo 1934 n. 383, è motivato dall’esigenza indilazionabile di assicurare la regolare gestione di quel Comune, nonché lo svolgimento delle iniziative avviate, nella mattinata odierna, nei confronti dell’attendamento dei migranti sito in quel territorio.

Pubblicato il :

 Sgombero e rimozione delle baracche a ridosso dell’attendamento di San Ferdinando

 
Si svolgeranno domani 14 ottobre le operazioni di sgombero e rimozione delle baracche fatiscenti costruite nel tempo a ridosso dell’attendamento di San Ferdinando, con contestuale bonifica dell’area.
L’intervento è stato condiviso nel corso di una Riunione Tecnica di  Coordinamento, convocata dal Prefetto Claudio Sammartino, tenutasi lo scorso 2 ottobre.
Detta Riunione fa seguito ad altri incontri, coordinati dalla Prefettura, svoltisi negli scorsi mesi, durante i quali gli Enti territoriali competenti sono stati sollecitati ad adottare iniziative  per il superamento della nota situazione alloggiativa dei migranti dell’attendamento di San Ferdinando senza sottovalutare la problematica complessiva dei migranti nella piana di Gioia Tauro.
Alla Riunione Tecnica di Coordinamento del 2 ottobre  hanno partecipato il Procuratore della Repubblica di  Palmi, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco,  l’Assessore regionale ai Trasporti appositamente delegato dal Presidente f.f. della Regione Calabria, il Capo di Gabinetto della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Rosarno e San Ferdinando, il Commissario straordinario di Gioia Tauro, il  Capo del Dipartimento Prevenzione dell’ASP, il Direttore dell’Ufficio di Igiene e Sanità Pubblica dell’ASP e Rappresentanti della Curia Vescovile di Oppido-Palmi e delle Associazioni di volontariato.
Nel corso della citata Riunione il Prefetto ha ulteriormente ribadito l’esigenza che gli Enti competenti  attuino politiche attive di accoglienza ed  integrazione  per favorire la fuoriuscita dalla attuale condizione di precarietà che caratterizza la tendopoli.
In tale direzione, tra l’altro, negli scorsi mesi in Prefettura è stato costituito un Gruppo di Lavoro,  composto dai Rappresentanti dei Comuni interessati, della Diocesi di Oppido Mamertina, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni di volontariato, che ha  effettuato una ricognizione degli interventi messi in atto negli anni per la soluzione della problematica e ha costantemente sensibilizzato gli Enti locali al reperimento di idonee strutture per l’accoglienza.
Nel corso della suindicata Riunione Tecnica il Prefetto, anche in considerazione dell’approssimarsi della campagna di raccolta degli agrumi e della persistenza nella tendopoli di San Ferdinando di precarie condizioni igienico – sanitarie,  ha individuato un percorso scandito in due momenti che è stato  condiviso dai presenti.
Nello specifico sono state programmate due fasi, la prima delle quali si attuerà domani con l’immediato smantellamento  delle baracche e delle tende non occupate con contestuale rimozione dei rifiuti e bonifica dell’area a cura dei Comuni interessati, in collaborazione  con le Associazioni di volontariato nonché con il concorso delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco.
All’esito della predetta Riunione la Regione ha assicurato un contributo di 100.000 euro.
Tale intervento finanziario consentirà di assicurare oltre ai necessari servizi essenziali, quali  la somministrazione di acqua potabile e di energia elettrica, la revisione dell’impianto elettrico dell’attendamento, la rimozione dei rifiuti e la bonifica dell’area, l’affidamento della tendopoli ad una Associazione di volontariato con compiti di assistenza e vigilanza degli immigrati, l’acquisto di containers da adibire a luoghi di culto e a centro di aggregazione sociale.
La locale Azienda Sanitaria espleterà una mirata campagna di prevenzione e di profilassi a favore degli immigrati,  allo scopo di tenere sotto controllo ogni potenziale focolaio di malattie infettive.
E’ stata proposta una seconda fase per favorire una sistemazione alloggiativa meno precaria che, già anticipata nel corso della predetta Riunione Tecnica di Coordinamento, verrà riproposta subito dopo le prossime elezioni ai rinnovati Organi regionali al fine di agevolare l’inserimento degli immigrati nel contesto urbano dei rispettivi territori e favorirne l’integrazione e l’inclusione sociale.
Pubblicato il :

 Firmato un Protocollo d'intesa per la propaganda elettorale

 
Convocata dal Prefetto Claudio Sammartino, nel pomeriggio di ieri si è tenuta la riunione per la definizione del Protocollo di intesa per disciplinare la propaganda elettorale in occasione delle elezioni  comunali di Reggio Calabria, domenica 26 ottobre, al fine di assicurare il regolare svolgimento della campagna elettorale.
All’incontro hanno partecipato i Rappresentati delle Forze di Polizia, del Comune Capoluogo  e dei partiti e movimenti politici impegnati nella consultazione, che registra 9 candidati sindaci e 32 liste.
Le parti politiche presenti alla riunione hanno sottoscritto il Protocollo di intesa contenente norme generali di autoregolamentazione nel più ampio rispetto della libertà e della normativa in materia di propaganda elettorale, impegnandosi al rispetto dello stesso.
E’ stato regolamentato, tra l’altro,  lo svolgimento dei comizi elettorali che si potranno tenere in piazza  Camagna e piazza Duomo, l’uso della propaganda figurativa o luminosa a carattere fisso e mobile e quella a mezzo manifesti.
Con l’occasione è stato ribadito il  divieto del lancio o del getto di volantini e di ogni forma di propaganda nel giorno della votazione nel raggio di 200 m. dall’ingresso delle sezioni elettorali, nonché il divieto nei 15 giorni antecedenti la  data  delle  elezioni e fino alla chiusura delle operazioni di voto di rendere pubblici o diffondere i risultati dei sondaggi demoscopici  sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se effettuati anteriormente alla data di decorrenza del divieto anzidetto.
Si chiede, pertanto, agli  Organi di informazione di dare la massima diffusione al citato Protocollo, consultabile sul sito internet della Prefettura all’indirizzo: http://www.prefettura.it/reggiocalabria/
Pubblicato il :

 Nuovo massiccio sbarco di migranti nel Porto di Reggio Calabria

 
Il Prefetto, Claudio Sammartino, appresa la notizia nel pomeriggio  dello scorso 3 ottobre dell’ arrivo nel Porto di Reggio Calabria di 1789 migranti a bordo della nave San Giusto, ha convocato una riunione operativa per il coordinamento delle attività di primo soccorso e assistenza.
Tra i migranti, che giunti nel Porto ieri pomeriggio, vi sono 1391 uomini, 209 donne e 189 minori.
A tal fine è attiva la sala operativa di questa Prefettura per il coordinamento delle operazioni di primo soccorso e accoglienza al momento dell’attracco, cui partecipano i rappresentanti del Comune Capoluogo, della Provincia, delle Forze di Polizia, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata, del SUEM, della Protezione provinciale e comunale, dell’Azienda Sanitaria provinciale, dell’Azienda Ospedaliera, dell’Ufficio Sanità marittima aerea e di frontiera ( USMAF) delle associazioni di volontariato  e della Croce Rossa.
Al momento dello sbarco i migranti sono stati visitati da personale medico del SUEM e della Croce Rossa
Gli stessi sono stati trasferiti in altre province e regioni secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno.
Il Prefetto, Claudio Sammartino, rinnova il proprio apprezzamento al personale delle Forze dell’Ordine, alle Associazioni di volontariato, alle Organizzazioni umanitarie, alla Provincia, alla Regione Calabria, al Comune Capoluogo, per la professionalità, lo spirito di sacrificio, la dedizione che, con solidale ed umana partecipazione, continuano a profondere nell’accoglienza dei migranti che giungono sulle coste reggine e in questo Porto in condizioni particolarmente precarie e bisognosi di aiuto e assistenza.
Pubblicato il :

 Convocazione Cabina di Regia per l’esame delle problematiche relative ai lavoratori precari e a quelli in mobilità e in cassa integrazione

 
La Presidenza del Consiglio dei Ministri nella serata di ieri ha informato il Prefetto che la convocazione della Cabina di Regia istituita per il coordinamento dell’azione di governo nelle materie economico-sociali nei confronti della Regione Calabria e del Comune di Reggio Calabria, è stata fissata per il prossimo 8 ottobre per l’esame delle problematiche relative ai lavoratori precari e a quelli in mobilità e in cassa integrazione.
La notizia è stata immediatamente comunicata dal Prefetto nella stessa serata alle Organizzazioni Sindacali, dopo un susseguirsi di incontri svoltisi nella giornata di ieri presso questa Prefettura in relazione alle manifestazioni  di protesta dei LSU, dei LPU e dei lavoratori in cassa integrazione e in mobilità a causa della mancata corresponsione delle mensilità arretrate e correnti.
I Sindacati hanno espresso apprezzamento per la tempestività dell’iniziativa assunta dal Governo e hanno chiesto al Prefetto di poter avere un’interlocuzione con gli Organi di Governo competenti prima di tale data per rappresentare anche a livello centrale le istanze delle parti sociali.
Il Prefetto si è impegnato a rappresentare tale istanza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Pubblicato il :

 
Torna su