Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio Calabria

NOTIZIE

 

 Nuovo sbarco al Porto di Reggio Calabria

 
E’ stata tempestivamente convocata in Prefettura, nel tardo pomeriggio di oggi, una riunione operativa per il coordinamento delle attività di primo soccorso e assistenza, in occasione del preannunciato arrivo di 1373 migranti, di varie nazionalità, di cui uno deceduto, a bordo della nave militare Fasan, che giungerà nel Porto di Reggio Calabria nella prima mattinata di domani.
All’incontro hanno partecipato i rappresentanti del Comune Capoluogo, della Provincia, delle Forze di Polizia, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata, del SUEM, della Protezione Civile regionale, dell’Azienda Sanitaria provinciale, dell’Azienda Ospedaliera, delle associazioni di volontariato e della Croce Rossa.
Il Ministero dell’Interno ha predisposto il piano di riparto con destinazione in diverse regioni del Paese, presso le quali 1173 migranti verranno trasferiti dopo le operazioni di sbarco, accompagnati dalla Forze dell’Ordine.
Il resto dei migranti, circa 200, saranno ospitati presso le due strutture messe a disposizione dal Comune di Reggio Calabria, che assicura anche la somministrazione dei pasti e garantisce le misure di prima assistenza, con la collaborazione delle associazioni di volontariato de territorio che peraltro avevano già assicurato ampia collaborazione in occasione dei precedenti sbarchi, che hanno interessato le coste reggine.
Pubblicato il :

 Vertenza lavoratori Porto di Gioia Tauro

 
La Prefettura continua attivamente a monitorare l’evoluzione della vertenza dei lavoratori delle società di rizzaggio del Porto di Gioia Tauro, interessati da provvedimenti di licenziamento, in attesa che siano tenuti i tentativi di conciliazione con le Aziende, convocati per i giorni 25, 27 agosto e 3 settembre presso la locale Direzione Territoriale del Lavoro e siano individuate adeguate soluzioni per i lavoratori.
Pubblicato il :

 Sbarco di migranti

 
Stamane, circa alle ore 13.30, è attraccata nel Porto di Reggio Calabria la nave militare Borsini con 213 migranti, di cui uno deceduto.
I migranti sbarcati quest’oggi sono di varie nazionalità africane di cui 194 uomini, 25 donne e 2 minori accompagnati.
Dal pomeriggio di ieri questa Prefettura ha attivato le procedure per il primo soccorso e predisposto un piano di accoglienza con i rappresentanti del Comune Capoluogo, della Provincia, delle Forze di Polizia, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata, del SUEM, dell’Azienda Sanitaria provinciale, dell’Azienda Ospedaliera, delle Associazioni di volontariato e della Croce Rossa.
Al momento dello sbarco i migranti sono stati visitati da personale medico del SUEM e della Croce Rossa.
Il Piano messo a punto prevede il trasferimento di 91 migranti presso strutture site nelle province di Cosenza, Crotone e Vibo Valentia e l’accoglienza a Reggio Calabria di 122 migranti ai quali il Comune ha assicurato la somministrazione dei pasti.
Un nuovo sbarco è avvenuto anche nella serata di oggi; 60 siriani giunti a bordo di una barca a vela sono stati avvistati da alcuni bagnanti nei pressi della località marina di Lazzàro; immediate le operazioni di soccorso coordinate da questa Prefettura. Tutti i migranti, in evidente stato di ipotermia, sono stati soccorsi dalle Forze dell’Ordine e condotti nel Porto di Reggio da una motovedetta della Guardia Costiera immediatamente intervenuta.
Attualmente i migranti sono ospitati in una struttura del Comune di Reggio Calabria.
Pubblicato il :

 Prevenzione e contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione nel periodo estivo

 
Convocata dal Prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, si è svolta il 13 agosto, in Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, per la messa a punto di iniziative e interventi, al fine di contrastare i fenomeni dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, in attuazione della recente direttiva del Ministro dell’Interno dello scorso 8 agosto.
All’incontro, oltre ai Repsonsabili delle Forze dell’Ordine, ha partecipato il Direttore Marittimo della Calabria e della Lucania.
Sono stati pianificati appositi, tempestivi servizi in ambito provinciale con il coinvolgimento delle Polizie Locali, soprattutto dei Comuni rivieraschi. In particolare, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza è stato incaricato di svolgere approfonditi e tempestivi interventi di repressione dell’attività illecita in materia, anche dal punto di vista amministrativo e fiscale; alla Direzione Marittima è stato affidato il compito di attivare servizi di controllo e prevenzione sulla battigia, sui litorali e nell’ambito dei lidi balneari; a sua volta, il Comando Provinciale Carabinieri curerà, fra l’altro, che i N.A.S. effettuino verifiche tese ad evitare che il consumo di prodotti contraffatti possa provocare rischi alla salute degli acquirenti. E’ stato altresì previsto il coinvolgimento dei Responsabili dell’Ispettorato del Lavoro per effettuare controlli in materia di contrasto al “lavoro nero”.
Pubblicato il :

 Vertenza dei lavoratori del Porto di Gioia Tauro

 
La Prefettura è attivamente impegnata nell’attività di mediazione relativa alla vertenza dei lavoratori delle società di rizzaggio del Porto di Gioia Tauro,  interessati nei giorni scorsi da provvedimenti di licenziamento.
Già nei giorni scorsi l’ Autorità Portuale di Gioia Tauro era stata invitata dal Prefetto Claudio Sammartino a convocare, ai sensi dell’art. 49  del Contratto Collettivo dei Porti, un’apposita riunione per svolgere la prevista attività di conciliazione; nel contempo il Prefetto ha richiesta alla locale Direzione Territoriale del Lavoro di verificare la legittimità delle procedure di licenziamento dei detti  lavoratori.
Ieri è stato nuovamente rinnovato l’invito all’Autorità Portuale a indire una nuova riunione per esperire ogni utile tentativo utile alla composizione della vertenza.
Nel contempo, il Prefetto ha sollecitato la Direzione Territoriale del Lavoro a svolgere, con la massima urgenza, i controlli del caso.
Pubblicato il :

 Prefettura di Reggio Calabria: chiusura al pubblico degli uffici

 
Si comunica che, per esigenze di servizio, gli uffici della Prefettura di Reggio Calabria di Via Miraglia resteranno chiusi al pubblico nella giornata del prossimo 14 agosto.
Pubblicato il :

 Nuovo sbarco di migranti nel Porto di Reggio Calabria

 
Il Prefetto, Claudio Sammartino, ha tempestivamente convocato nella mattinata odierna una riunione operativa per il coordinamento delle attività di primo soccorso e assistenza, in occasione del preannunciato arrivo di 1699 migranti di varie nazionalità a bordo della nave San Giusto, che giungerà nel Porto di Reggio Calabria nella prima mattinata di domani.
All’incontro hanno partecipato i rappresentanti del Comune Capoluogo, della Provincia, delle Forze di Polizia, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata, del SUEM, della Protezione Civile regionale, dell’Azienda Sanitaria provinciale, dell’Azienda Ospedaliera, delle associazioni di volontariato e della Croce Rossa.
A tal fine è stata attivata la sala operativa di protezione civile per il coordinamento delle operazioni di primo soccorso e accoglienza al momento dell’attracco.
290 migranti saranno ospitati, temporaneamente, presso le due strutture messe a disposizione dal comune di Reggio Calabria, che assicura anche la somministrazione dei pasti e garantisce le misure di prima assistenza, con la collaborazione delle associazioni di volontariato de territorio che peraltro avevano già assicurato ampia collaborazione in occasione dei precedenti sbarchi, che hanno interessato le coste reggine.
Gli altri saranno smistati in province di altre regioni secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno ed attuato da questa Prefettura.
Pubblicato il :

 Situazione del traffico verso la Sicilia

Monitorata dalla Prefettura, in costante collegamento con la Sala Operativa congiunta Anas e Polizia Stradale, la situazione del flusso veicolare verso la Sicilia con particolare riferimento agli svincoli per Villa San Giovanni, luogo di imbarco, dove sono segnalate lunghe code.
Sono stati attivati mirati servizi per garantire la sicurezza della circolazione, rallentata dai numerosi veicoli in attesa dell’imbarco, conformemente alle previsioni del “Piano veicolare per la Sicilia”, coordinato dalla Prefettura e attuato dal Comando Sezione della Polizia Stradale.
In particolare il controllo degli svincoli verso l’imbarcadero di Villa San Giovanni è assicurato da pattuglie della Polizia Stradale, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia Provinciale, delle Polizie Locali dei Comuni di Villa San Giovanni e di Campo Calabro, rispettivamente interessati dalla circolazione e dallo stoccaggio delle auto in attesa di imbarcarsi.
E’ altresì pronta, sul posto, un’unità dei Vigili del Fuoco per alleviare l’eventuale permanenza con getti d’acqua sull’asfalto ed è stato allertato il personale sanitario sia del SUEM – 118 che dell’ANAS.
Per attenuare i disagi connessi ai tempi di attesa, previa attivazione di questa Prefettura, sono state distribuite, nei tratti più critici, bottigliette d’acqua dai volontari allertati dai Comuni di Villa San Giovanni e di Campo Calabro.
Le società che gestiscono il traffico sono state sensibilizzate ad avviare tutte le iniziative per ottimizzare i tempi di imbarco.
Convocato dal Prefetto, Claudio Sammartino, è riunito in Prefettura, fino a cessate esigenze, il Comitato Operativo Viabilità.
Pubblicato il :

 Scioglimento del Consiglio Comunale di Africo - Nomina Commissari prefettizi

 
Con proprio provvedimento il Prefetto, Claudio Sammartino, ha sospeso il Consiglio Comunale di Africo, ai sensi dell’art. 143, comma 12 del decreto legislativo 18 agosto 267, per prevenire situazioni che potrebbero ulteriormente compromettere la libertà di determinazione ed il buon andamento o l’imparzialità dell’amministrazione.
Per la gestione provvisoria dell’Ente, nelle more del perfezionamento della procedura di scioglimento, sono stati  nominati Commissari prefettizi la dr.ssa Franca Tancredi, Viceprefetto, il dott. Roberto  Micucci, Viceprefetto aggiunto e il dott. Vito Laino, Funzionario economico finanziario.
Il Comune è stato sciolto con delibera del Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dell’Interno, in base alla conforme relazione predisposta dal Prefetto, sentito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al quale hanno partecipato i Responsabili delle Forze dell’Ordine e il Procuratore Distrettuale Antimafia.
Pubblicato il :

 Scioglimento del Consiglio Comunale di Africo e proroga degli scioglimenti già decretati dei Consigli Comunali di Siderno, Casignana e Montebello Ionico

 
Su proposta del Ministro dell’Interno, a seguito della relazione del Prefetto, Claudio Sammartino, il Consiglio dei Ministri  nella seduta di ieri ha disposto ai sensi dell’art. 143 del T.U.E.L. lo scioglimento del Consiglio Comunale di Africo, nel quale sono state accertate forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata. Pertanto la gestione del Comune è affidata alla Commissione Straordinaria.
Lo scioglimento del Consiglio Comunale comporta la cessazione della carica di consigliere, di sindaco, di componente della Giunta e di ogni altro incarico comunque connesso alle cariche ricoperte.
Per consentire il completamento delle operazioni di risanamento delle Istituzioni  locali già sciolte per gli stessi motivi, su proposta del Ministro dell’Interno e alla conforme relazione predisposta dal Prefetto Sammartino, il  Consiglio dei Ministri  ha deliberato la proroga degli  scioglimenti già decretati dei Consigli Comunali di Siderno, Casignana e Montebello Ionico.
Pubblicato il :

 
Torna su