Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Reggio Calabria

NOTIZIE

 

 Tentativo di conciliazione per il personale dipendente della Società A.V.R. S.p.A.

 
Si è tenuto nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, il tentativo di conciliazione per il personale dipendente della Società A.V.R. S.p.A. impiegato nell'appalto del servizio di raccolta rifiuti presso il Comune di Reggio Calabria.

La riunione è stata convocata dal Prefetto Michele di Bari, su richiesta dei rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali di categoria CGIL, CISL, UILTRASPORTI e FIADEL che hanno proclamato lo stato di agitazione per la mancata erogazione degli emolumenti stipendiali relativi allo scorso mese di ottobre.

All'incontro erano presenti  i rappresentanti del Comune Capoluogo, della Società AVR e della RSU del Comune di Reggio Calabria. 

Dopo un articolato confronto, le rappresentanze sindacali aziendali hanno deciso di mantenere aperto lo stato di agitazione, subordinando l'eventuale proclamazione dello sciopero al mancato rispetto delle intese raggiunte nel corso dell'odierna riunione.

Pubblicato il :

 Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica - Mirate attività di polizia finalizzate al contrasto del fenomeno del 'caporalato" mediante controlli interforze

 
Nell'ambito di una più ampia strategia elaborata in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, sono state effettuate nella giornata di ieri mirate attività di polizia finalizzate al contrasto del fenomeno del " caporalato " mediante controlli interforze, che hanno visto la sinergica collaborazione del personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Bovalino, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dell'Ispettorato del Lavoro e della Polizia Provinciale.

I servizi, finalizzati ad accertare l'impiego di manodopera di lavoratori "in nero" da parte delle aziende agricole operanti nel settore ortofrutticolo, della coltivazione e della raccolta degli agrumi, con l'obiettivo di verificare e controllare che non si realizzino situazioni di illegalità e sfruttamento dei lavoratori costretti in precarie situazioni igienico-sanitarie e con modalità di impiego difformi dalle normative vigenti.

I dispositivi di intervento hanno consentito, dal febbraio 2015 ad oggi, di contestare sanzioni amministrative per un importo complessivo di 3.410.207,58 euro in materia di violazioni della normativa sul lavoro, di controllare 837 aziende, di deferire all'Autorità Giudiziaria 63 persone e di effettuare 2.542 perquisizioni personali.

Nello specifico, sono state controllate un'azienda agricola con sede in Ciminà e due aziende agricole con sede in Platì, a tutte è stata contestata la mancata comunicazione preventiva dell'uso agronomico degli affluenti di allevamento e l'illecito smaltimento di rifiuti.

L'operazione si inserisce nell'ambito della Direttiva del Ministro dell'Interno del 23 aprile 2014 denominata " Focus 'ndrangheta - Piano d'azione nazionale e transnazionale " e mira ad incidere sul territorio per il riacquisto alla legalità in settori nevralgici dell'economia locale.

  L'attività di contrasto al caporalato proseguirà anche nei prossimi giorni nell'ambito delle direttive elaborate in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Pubblicato il :

 Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

 
A seguito dell'atto criminoso perpetrato nei confronti dell'attività commerciale "New Lady Coffee" di questo centro cittadino, nel pomeriggio odierno, il Prefetto Michele di Bari ha presieduto un Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.

All'incontro hanno partecipato il Questore e i  Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e  Rappresentanti del Comune di Reggio Calabria.

Nel corso della riunione, per un'attenta disamina della vicenda, sono stati ascoltati i titolari dell'esercizio commerciale,  danneggiato dall'incendio.

Nell'immediatezza dell'episodio delittuoso, erano già state disposte adeguate misure di vigilanza  nei confronti degli interessati e dell'attività commerciale.

Pubblicato il :

 Sciopero nazionale di 24 ore per la giornata del 9 novembre 2018

 
La Prefettura di Reggio Calabria, informa che le Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED-CIMO - FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN - FVM - FASSID(AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR) - CISL MEDICI - FESMED -ANPO - ASCOTI - FIALS MEDICI - COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA VETERINARIA SANITARIA UIL FPL hanno proclamato lo sciopero nazionale di 24 ore del personale della dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, compresi quelli delle strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale tutti i settori pubblici e privati, compreso il Comparto Scuola e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per il prossimo 9 novembre.

Il predetto sciopero interessando servizi pubblici essenziali, individuati dall'art. 1 della legge 12 giugno 1990 n. 146, pertanto, è sottoposto alle limitazioni previste da specifiche norme pattizie di salvaguardia.
Pubblicato il :

 Sciopero nazionale Comparto Scuola 30 novembre 2018

 
La Prefettura di Reggio Calabria, informa che l' Organizzazione Sindacale USB PI Scuola ha proclamato lo sciopero nazionale di tutto il personale del comparto scuola, area docenti, non docenti e dirigenti, per l'intera giornata del prossimo 30 novembre .

Il predetto sciopero interessando servizi pubblici essenziali, individuati dall'art. 1 della legge 12 giugno 1990 n. 146, pertanto, è sottoposto alle limitazioni previste da specifiche norme pattizie di salvaguardia.

Pubblicato il :

 Alto l'impegno della Prefettura sulla problematica relativa alla presenza degli immigrati nella Piana di Gioia Tauro

 
Resta alto l'impegno della Prefettura sulla problematica relativa alla presenza degli immigrati nella Piana di Gioia Tauro con riferimento sia ai profili di ordine e sicurezza pubblica sia a quelli afferenti all'ospitalità e all'accoglienza.

Nella mattinata odierna, convocata dal Prefetto Michele di Bari si è tenuto, presso questo Palazzo del Governo, un ulteriore riunione del tavolo permanente sulla condizione dei braccianti extracomunitari nella Piana di Gioia Tauro alla quale hanno partecipato l'Assessore Regionale al Lavoro e Welfare, il delegato della Presidenza per le politiche relative all'immigrazione della Regione Calabria, il Sindaco di  San Ferdinando, la Commissione Straordinaria di Gioia Tauro, l'Assessore del Comune di Rosarno, i Rappresentanti  delle Forze dell'Ordine,  dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, il Presidente provinciale della Coldiretti, i Segretari Provinciali e le rappresentanze provinciali delle Organizzazioni Sindacali CGIL CISL UIL e UGL.

Nel corso dell'incontro sono state valutate le possibili iniziative da adottare nel medio periodo per il trasferimento dei migranti in strutture temporanee in aree attrezzate per l'accoglienza.

A tale ultimo riguardo, il citato rappresentante della Regione Calabria ha illustrato i due progetti a valere sul fondo "FAMI" appositamente predisposti che risultano in attesa di approvazione ministeriale.

A tale proposito, è stata approfondita la possibilità di utilizzare, quale area alternativa a quella attualmente occupata, peraltro ricadente in zona ZES, un terreno di proprietà del CORAP.

La regione Calabria si è riservata di fornire, dopo l'esame in Giunta, una risposta in merito.

Interessanti proposte finalizzate all'savvio di un percorso di medio-lungo periodo sono state avanzate dalle OO.SS. e dalla Coldiretti.

Prosegue, inoltre, di pari passo, l'attività di controllo e di vigilanza in quell'area dalle Forze dell'Ordine, dove nel corso dell'anno sono stati eseguiti numerosi servizi Interforze che hanno conseguito risultati lusinghieri in termini di contrasto al caporalato, al lavoro nero e all'impiego irregolare di mano d'opera.

Pubblicato il :

 Convocata dal Prefetto Michele di Bari, in via straordinaria, una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia

 
A seguito dell'atto intimidatorio perpetrato nei confronti dell'attività commerciale "New Lady Coffee" di questo centro cittadino è stata indetta in Prefettura, nel pomeriggio di domani, una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia.

All'incontro, finalizzato all'attenta analisi della vicenda, parteciperanno il Questore e i rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

Nell'immediatezza dell'episodio delittuoso, sono già state disposte adeguate misure di vigilanza  nei confronti degli interessati.

Pubblicato il :

 Lavori di manutenzione straordinaria sul Raccordo autostradale. Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, convoca una nuova riunione del COV in Prefettura

 
Rimane alta l'attenzione della Prefettura sull'esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria  sul raccordo autostradale che collega l'Autostrada SA-RC alla SS106.

A tale riguardo, si è riunito nell'odierna mattinata il Comitato Operativo per la Viabilità, convocato dal Prefetto Michele di Bari, al fine di migliorare le condizioni di sicurezza stradale e limitare il più possibile i disagi alla cittadinanza attese le lunghe code che si registrano soprattutto nelle ore di punta.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, della Polizia Stradale, dei Vigili del Fuoco, del Comune di Reggio Calabria, della Polizia Metropolitana, dell'ANAS, dell'Azienda Ospedaliera e del SUEM 118.   

In particolare, è stato concordato di ridurre i tempi di realizzazione dell'intervento disponendo che i lavori siano eseguiti prevedendo più turni lavorativi con la presenza costante di  gruppi di maestranze anche nei giorni di sabato e domenica. Detti turni lavorativi inizieranno alle ore 5,00 e termineranno alle ore 1,00 del giorno successivo con uno stacco di quattro ore complessive nell'arco delle 24 ore.

La Polizia Stradale ha assicurato la vigilanza h 24 sul raccordo mentre la Polizia Metropolitana presiederà lo svincolo di Spirito Santo nelle ore di punta.

Analogamente la Polizia Municipale rivolgerà l'attenzione alle violazioni del Codice della Strada nelle aree limitrofe agli svincoli di Cardinale Portanova e Modena.

I tempi di realizzazione dei lavori sono stati previsti in massimo tre mesi con sospensione nel periodo delle festività natalizie dal 22 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 durante il quale saranno ripristinate entrambe le carreggiate.

Pubblicato il :

 Reggio Calabria - 23 novembre 2018 Giornata nazionale vittime della strad

 
Si è tenuto nella mattinata odierna, presso la Sala Perri della Città Metropolitana, un convegno per celebrare la I Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada, istituita con la legge n. 227 del 29 dicembre 2017 .

L'incontro è stato promosso dal Prefetto Michele di Bari nell'intento di ricordare le vittime e promuovere condotte idonee a prevenire il verificarsi di incidenti stradali.

Al convegno sono intervenuti rappresentanti del Comune di Reggio Calabria e della locale Sezione della Polizia Stradale, nonché alunni delle scuole superiori del capoluogo e della provincia.

Nel corso dell'incontro, dopo gli interventi, sono state proiettate significative immagini e interviste a giovani vittime di incidenti, per illustrare i rischi dovuti al mancato rispetto delle norme del Codice della Strada e per rendere omaggio al coraggio ed all'abnegazione degli operatori che quotidianamente se ne occupano. 

La disattenzione, il mancato utilizzo del casco e delle cinture di sicurezza, l'uso improprio del cellulare, la guida in stato di ebbrezza e l'uso di farmaci e sostanze stupefacenti, sono fra le principali cause del verificarsi di incidenti con gravi conseguenze non solo su singoli e famiglie, ma sulla comunità tutta.

Il dibattito che è scaturito con gli studenti ha avuto lo scopo principale di sensibilizzare i giovani sul valore della vita e sull'importanza di diffondere una cultura responsabile, basata sul rispetto delle regole e sull'importanza della prevenzione.
Pubblicato il :

 Convegno in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada

 
In occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada, questa Prefettura ha organizzato un convegno per ricordare le vittime e, nel contempo, promuovere condotte idonee a prevenire il verificarsi di incidenti stradali.

Al convegno, che si terrà venerdì 23, alle ore 10,00 , presso la Sala Perri della Città Metropolitana, verrà proiettato un video con le testimonianze di agenti e ufficiali della Polizia Stradale vittime di incidenti e saranno presenti pure rappresentanti delle Associazioni impegnate nel settore, anche al fine di stimolare un dibattito con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado delle classi III, IV, V della provincia di Reggio Calabria, invitati a partecipare.

L'intento è di sensibilizzare i giovani sul valore della vita e sull'importanza del rispetto delle norme del Codice della strada per evitare le possibili gravi conseguenze degli incidenti stradali per le famiglie e per la comunità, rendendo omaggio al coraggio ed all'abnegazione delle squadre di emergenza, degli operatori delle Forze di Polizia e dei sanitari che quotidianamente si occupano delle conseguenze, potenziando la crescita di una cultura rispettosa e responsabile.

Pubblicato il :

 Convocata dal Prefetto Michele di Bari, in via straordinaria, una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia

 
A seguito dell'atto intimidatorio perpetrato nei confronti dell'attività commerciale "Zero Glutine Life" è stata indetta in Prefettura, nella mattinata odierna, una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia.

All'incontro hanno partecipato il Questore e rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. Nel corso della riunione, per un'attenta disamina della vicenda, sono stati ascoltati i titolari dell'esercizio commerciale, vittime dell'atto intimidatorio.

Nell'immediatezza dell'episodio delittuoso, erano già state disposte adeguate misure di vigilanza  nei confronti degli interessati e dell'attività commerciale.

Pubblicato il :

 Rimane alto e costante impegno della Prefettura sulla problematica relativa alla presenza degli immigrati nella Piana di Gioia Tauro

 
Resta alto l'impegno della Prefettura  sulla problematica relativa alla presenza degli immigrati nella Piana di Gioia Tauro con riferimento sia ai profili di ordine e sicurezza pubblica che a quelli afferenti all'ospitalità e all'accoglienza.

Come noto , già nelle pregresse riunioni sono state sollecitate le organizzazioni agricole datoriali e gli altri enti interessati a realizzare nella Piana un modello di accoglienza diffusa , ritenuta la soluzione definitiva .

Nel contempo , tuttavia , allo scopo di mitigare le condizioni di accoglienza degli immigrati è stata dapprima realizzata la nuova tendopoli per circa 700 posti .

Nella mattinata odierna, in prosecuzione delle precedenti , si è tenuta, presso questo Palazzo del Governo, una ulteriore riunione per  individuare soluzioni condivise, finalizzate alla sistemazione alloggiativa e all'integrazione degli immigrati presenti nell'area di San Ferdinando alla quale hanno partecipato il Sindaco di  San Ferdinando, la Commissione straordinaria di Gioia Tauro, l'Assessore del Comune di Rosarno e Rappresentanti della Protezione civile regionale, della Città metropolitana,  delle Forze dell'Ordine, del  CORAP e  dell'Ispettorato territoriale del Lavoro.

Nel corso dell'incontro , sono state valutate le possibili iniziative da adottare nel medio periodo per il trasferimento dei migranti in strutture temporanee in aree attrezzate per l'accoglienza.

A tale proposito , è stata approfondita la possibilità di utilizzare, quale area alternativa a quella attualmente occupata, peraltro ricadente in zona ZES,  un terreno di proprietà del CORAP. 

Inoltre, come già ipotizzato in altri pregressi incontri , non può escludersi la possibilità di fare ricorso da parte degli enti territoriali competenti alla individuazione di possibili soluzioni alloggiative per i migranti ai sensi dell'art. 40 del Testo unico sull'immigrazione in materia di assistenza e abitazione per gli stranieri regolarmente soggiornanti per motivi diversi dal turismo. 

Di pari  passo prosegue l'attività di controllo  e di vigilanza in quell'area, dove nel corso dell'anno sono stati eseguiti numerosi servizi Interforze che hanno conseguito risultati lusinghieri in termini di contrasto al caporalato, al lavoro nero e all'impiego irregolare di mano d'opera.
Pubblicato il :

 Conferenza regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza

 
Convocata dal Prefetto Michele di Bari, si è tenuta nella mattinata odierna, nel Salone degli Stemmi di questo Palazzo del Governo, la Conferenza regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza, dedicata agli Accordi ed ai patti per la sicurezza urbana e integrata alla luce della situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica nella regione Calabria.

Sono intervenuti, oltre ai Prefetti della regione, ai Questori ed ai Comandanti Regionali e Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, anche il Presidente della Corte d'Appello di Reggio Calabria, il Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Reggio Calabria , i Procuratori della Repubblica titolari della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria e Catanzaro, nonché il Direttore Nazionale della Direzione Investigativa Antimafia, il Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica e il Capo Centro D.I.A. di Reggio Calabria.

Particolare attenzione è stata riservata, nell'occasione, al Decreto-Legge 20 febbraio 2017, n. 14 (convertito con modificazioni dalla Legge n.48/2018), al fine di individuare un'articolata strategia volta a innalzare il livello di sicurezza delle Città e, quindi, rimuovere e prevenire quei fattori e quelle condizioni che favoriscono l'insorgere di fenomeni di criminalità comune o organizzata.

Precipui obiettivi sono stati quelli di analizzare le criticità esistenti ai vari livelli provinciali, nonché condividere criteri di intervento e priorità d'azione nel rispetto delle specificità di ciascun territorio e in vista dell'attuazione dei previsti strumenti pattizi, ovvero degli "Accordi" e dei "Patti" per la sicurezza integrata e urbana.

" Si tratta di una sfida importante - ha affermato il Prefetto di Bari - che vede coinvolto lo Stato in tutte le Sue articolazioni istituzionali con gli Enti locali, al fine di concorrere al benessere e alla sicurezza del cittadino, beni comuni preziosi e imprescindibili per il vivere civile e democratico e a cui tutti sono chiamati a contribuire ".

Pubblicato il :

 Conferenza Regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza

 
Il Prefetto Michele di Bari ha convocato per giovedì 15 novembre, alle ore 11,30, presso il Palazzo del Governo, la Conferenza Regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza .

Alla riunione, presieduta dal Prefetto Michele di Bari, parteciperanno i Prefetti della Calabria, i Questori, i Comandanti regionali e provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, il Capo Centro D.I.A. di Reggio Calabria, i Presidenti delle Corti d'Appello di Reggio Calabria e Catanzaro, i Procuratori Generali presso le Corti d'Appello di Reggio Calabria e Catanzaro, i Procuratori della Repubblica titolari della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria e Catanzaro, nonché il Direttore Nazionale della Direzione Investigativa Antimafia.

Gli Organi di Stampa sono invitati per le consuete riprese e per la conferenza stampa finale.

Pubblicato il :

 Sciopero nazionale dei Vigili del Fuoco di 4 ore per la giornata del 10 novembre 2018

 
La Prefettura di Reggio Calabria informa che l' Organizzazione Sindacale CONEPO, Sindacato Autonomo dei Vigili del Fuoco, ha proclamato lo sciopero nazionale di 4 ore, dalle ore 9,30 alle ore 13,30, della categoria dei Vigili del Fuoco, per il prossimo 10 novembre.

Il predetto sciopero interessando servizi pubblici essenziali, individuati dall'art. 1 della legge 12 giugno 1990 n. 146, pertanto, è sottoposto alle limitazioni previste da specifiche norme pattizie di salvaguardia.

 

Pubblicato il :

 Criticità delle fiumare del territorio metropolitano: riunione in Prefettura

 
Convocata dal Prefetto Michele di Bari, si è tenuta nella mattinata odierna, presso il Salone degli Stemmi di questo Palazzo del Governo, una riunione per l'esame delle problematiche connesse al dissesto idrogeologico e alle  criticità dei corsi d'acqua del territorio metropolitano.

All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, il Commissario Straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico, il Dirigente della Protezione Civile Regionale, il Dirigente del Dipartimento LL.PP. della Regione Calabria, il Sindaco di San Roberto in qualità di Presidente dell'associazione dei Sindaci "Area dello Stretto", il Sindaco di Bagaladi in qualità di Presidente dell'Associazione dei Sindaci "Area Grecanica", il Sindaco di Melicuccà in qualità di rappresentante dell'Associazione dei Sindaci "Città degli Ulivi", un Consigliere delegato per la Città Metropolitana,  il Dirigente  dei lavori Pubblici della Città metropolitana, i Rappresentanti della Autorità di Bacino, dell'Azienda Calabria Verde  e del Consorzio di Bonifica Basso Ionio Reggino.

E' stata esaminata, in maniera approfondita, la condizione delle aste fluviali che necessitano di interventi di manutenzione ordinaria  e straordinaria  in considerazione della situazione di criticità in cui versano, aggravatasi a seguito degli ultimi eventi metereologici di particolare intensità. Interventi di cui è necessario garantire la tempestività onde scongiurare ogni rischio per la pubblica e privata incolumità.

A tal fine, si è convenuto che  i Sindaci dei Comuni del territorio Metropolitano proporranno una modifica alla normativa regionale vigente per consentire lo snellimento delle procedure in merito all'autorizzazione dell'estrazione di inerti fluviali finalizzate al ripristino dell'officiosità dei corsi d'acqua conseguenti a calamità naturali o dirette a prevenire situazioni di pericolo.

Pubblicato il :

 Lavori di manutenzione straordinaria sul Raccordo autostradale. Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, convoca una nuova riunione del COV in Prefettura

 
Importanti lavori di manutenzione straordinaria sono in corso da parte dell'ANAS sul raccordo autostradale che collega l'Autostrada SA-RC alla SS106, tagliando a monte la Città di Reggio Calabria.

Si tratta di una importante arteria di mobilità urbana che registra forte  intensità di traffico tanto in entrata quanto in uscita dalla Città.

E' per evitare disagi agli automobilisti e garantire piena funzionalità ai servizi essenziali che su disposizione del Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, è stato convocato già lo scorso 10 ottobre il Comitato Operativo per la Viabilità (COV) al fine di gestire l'inevitabile situazione di emergenza e individuare le più idonee misure di prevenzione e vigilanza.

In particolare, in quella sede, ,è stato concordato di ridurre i tempi di realizzazione dell'intervento  disponendo che i lavori nei cantieri fissi, collocati in modo da garantire i flussi di traffico in entrambi i sensi, siano eseguiti  H24, prevedendo altresì l'operatività del cantiere mobile solo a partire dalle ore 9,00, ovvero dopo l'orario di maggiore flusso.

L'avvio dei lavori, tuttavia, ha fatto registrare consistenti code lungo la detta arteria in specie nelle ore di punta con gravi disagi per gli utenti.

Per  individuare ulteriori soluzioni  questa Prefettura ha indetto nel pomeriggio odierno  una nuova riunione del COV-  presenti i Rappresentanti  dell'ANAS,  delle Forze di Polizia, della Polizia Stradale, della Polizia metropolitana, del Comune di Reggio Calabria, del SUEM 118,  della Protezione Civile regionale,-  durante la quale  sono state esaminate delle iniziative per garantire maggior fluidità alla circolazione.

Dagli approfondimenti svolti è emersa la necessità di intensificare i servizi di vigilanza sulla detta arteria e, pertanto, pattuglie della Polizia municipale e metropolitana presidieranno, negli orari di maggior criticità, i principali svincoli e in particolare quelli di Ravagnese, Cardinale Portanova e Modena.

L'obiettivo è quello di agevolare lo scorrimento del traffico e prevenire ogni condotta illecita tale da aggravare la situazione della circolazione stradale.

 Va segnalato che per i mezzi di emergenza è stato previsto l'utilizzo delle corsie di cantiere.

Pubblicato il :

 Proseguono le operazioni di contrasto al caporalato e al lavoro nero. Significativi i risultati anche nell'ultimo bimestre 2018

 
Continuano senza sosta le operazioni di prevenzione e di contrasto all'intermediazione illecita ed allo sfruttamento del lavoro e, in genere, del caporalato e del lavoro nero, disposte dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, d'intesa con il Questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, ed i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, Giuseppe Battaglia, e della Guardia di Finanza, Flavio Urbani.

In linea con le direttive impartite in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, le attività di controllo, lo scorso 2 novembre,  si sono concentrate nel territorio della Locride ed hanno riguardato aziende agricole e zootecniche tra Bianco e Bruzzano Zeffirio.

Una di esse è stata sanzionata per inadempimento dei sistemi di autocontrollo ed il titolare di altra azienda denunciato per violazione della disciplina concernente le procedure di identificazione e annotazione dei registri degli animali allevati con il conseguente sequestro di circa 20 suini.

Nel penultimo bimestre del corrente anno, ovvero tra settembre e ottobre 2018,  sono state effettuate complessivamente 10 operazioni interforze e sono state 42 complessivamente le aziende controllate, tutte operanti nel comparto agricolo, di cui 38 nella Piana di Gioia Tauro (nei territori dei Comuni di Taurianova, Cittanova, Rizziconi, San Ferdinando, Polistena, Rosarno, Melicucco, Gioia Tauro, Palmi e Santa Cristina in Aspromonte) e 4 site in Sant'Ilario dello Jonio, un Comune della Locride.

Sono state elevate sanzioni per oltre 290.000,00 euro e sporte due denunce nei confronti di titolari di imprese agricole per aver sottoposto lavoratori extracomunitari a condizioni di sfruttamento, alcuni risultati privi di permesso di soggiorno.

A partire dall'anno 2015 al  2 novembre del corrente anno i dispositivi di intervento, ulteriormente potenziati e intensificati, sono sfociate in sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 3.023.290 euro e nel controllo di 782 aziende, operanti nei settori agricoli ed agroalimentari, zootecnici, e dell'edilizia, nel deferimento all'A.G. di 61 persone per violazione delle normative sul lavoro, sulla igiene e salute pubblica e sulla tutela dell'ambiente, e in oltre 2.255 perquisizioni di natura personale.

Le iniziative di controllo proseguiranno al fine di porre in essere concreti interventi preventivi e di chiara deterrenza per coloro che sfruttano la manodopera, anche straniera

Il riacquisto alla legalità dei settori economici e produttivi , in un contesto caratterizzato da endemici fenomeni di illegalità ed abusivismo, è, infatti, condizione ineludibile di sviluppo in uno con la coscienza da parte delle imprese che la loro azione non è avulsa da forme di responsabilità sociali e da impegni di sostenibilità ambientale.

Pubblicato il :

 Revoca Sciopero nazionale di 24 ore per la giornata del 9 novembre 2018

 
La Prefettura di Reggio Calabria, informa che le Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED-CIMO - FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN - FVM - FASSID(AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR) - CISL MEDICI - FESMED -ANPO - ASCOTI - FIALS MEDICI - COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA VETERINARIA SANITARIA UIL FPL hanno revocato lo sciopero nazionale di 24 ore del personale della dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, compresi quelli delle strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale tutti i settori pubblici e privati, compreso il Comparto Scuola e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, previsto per il prossimo 9 novembre.

Pubblicato il :

 Riunione relativa all'esondazione del torrente Tuccio

 
Nella mattinata odierna, convocata dal Prefetto Michele di Bari, si è tenuta una riunione al fine di fare il punto della situazione determinatasi a seguito delle intense precipitazioni verificatesi nella giornata di ieri.

All'incontro hanno partecipato i Sindaci di Bagaladi, di Melito Porto Salvo, di Montebello Jonico, di Roghudi e San Lorenzo, nonché  dei Comuni di Reggio Calabria, Motta San Giovanni, della Città Metropolitana, della Protezione Civile Regionale, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, del Consorzio di bonifica del Basso Jonio Reggino, della Sorical e di Azienda Calabria Verde.

Nel corso della riunione è stata evidenziata la delicata situazione del torrente Tuccio, con particolare riferimento ai diversi crolli degli argini che stanno destando preoccupazioni per i centri abitati adiacenti.

La nuova esondazione del Tuccio, avvenuta nella giornata di ieri,  ha divelto un'ulteriore porzione della condotta SORICAL con la conseguente interruzione della fornitura idrica nei menzionati Comuni e nella zona sud della Città di Reggio Calabria.

Al fine di definire i tempi di ripristino della rete è stato disposto un immediato sopralluogo congiunto, con gli Enti intervenuti, al termine dell'incontro.

Sono state, inoltre, segnalate numerose frane, in particolare nel territorio comunale di Motta San Giovanni, che hanno provocato disagi agli abitanti di alcune frazioni.

 Analoghi disagi sono stati segnalati per la strada di accesso in una frazione del Comune di San Lorenzo, dove si è registrato anche il danneggiamento della condotta del depuratore consortile.

Un approfondimento sulla situazione generale delle fiumare del territorio provinciale e sulle iniziative da porre in essere per la messa in sicurezza delle stesse sarà poi oggetto, il prossimo 8 novembre, di una apposita riunione con gli Enti competenti presso questo Palazzo del Governo.

Pubblicato il :

 
Torna su