Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ravenna

Comunicati Stampa

 

 Osservatorio incidenti

Nei primi mesi del 2016 questa Prefettura, unitamente alle Forze di Polizia e alle Polizie Municipali, ha attivato un Osservatorio per la raccolta dei dati sulla incidentalità, per programmare interventi in materia di sicurezza stradale al fine di contenere, nel territorio di questa Provincia, il numero degli incidenti che nel 2016 ha registrato un lieve aumento - 2700 -, rispetto a quelli dell'anno precedente - 2400 -.

 

Le cause dei sinistri, anche in questa Provincia, così come in ambito nazionale, sono da attribuire al mancato rispetto delle basilari regole comportamentali (mancata precedenza, non rispetto delle distanze di sicurezza, distrazione, stanchezza ecc.) e ovviamente il mancato rispetto dei limiti di velocità, che,  se a volte non costituisce causa dei sinistri, spesso contribuisce ad aggravarne le conseguenze.

 

In quest'ottica preventiva sono state elaborate comuni strategie con l'Amministrazione Provinciale e Comunale di Ravenna e con le Polizie Municipali dell'intero territorio, per effetto delle quali sono stati previsti:

  • - interventi coordinati delle Forze di Polizia lungo le arterie stradali maggiormente pericolose;
  • - progetti di educazione stradale con la programmazione di "corsi di formazione di 2° livello";
  • - ridefinizione dei limiti di velocità di alcune strade;
  • - il miglioramento della segnaletica e interventi strutturali in alcune strade volti a implementare i livelli di sicurezza della viabilità;
  • - l'installazione di strumenti atti a prevenire la violazione delle norme che regolano i limiti di velocità.
 

In quest'ottica su richiesta della Provincia e dopo approfondita istruttoria, in data 20 giugno 2016 è stato inserito per effetto dell'art. 4, c. 2 Decreto Legge 20/6/2002 n. 121, con provvedimento prefettizio il tratto di strada Prov.le n. 8 "Canale Naviglio primo tratto" compreso tra il km. 2+350 e il km. 6+850, tra i tratti di strada in cui possono essere utilizzati o installati dispositivi o mezzi tecnici di controllo del traffico finalizzati al rilevamento di cui agli artt. 142 e 148 dello stesso decreto legislativo, derogando il principio della contestazione immediata della violazione di cui all'art. 200 del C.d.S.

Pubblicato il 22/06/2017 ultima modifica il 22/06/2017 alle 16:47:06

 
Torna su