Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Prato

NOTIZIE

 

 Protocollo per promuovere i principi per la sicurezza

E' stato recentemente firmato un protocollo diretto a promuovere i principi della sicurezza e della prevenzione incendi, alla presenza del Prefetto di Prato, tra il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Prato, l'Ordine degli Ingegneri, l'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori, il Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, il Collegio dei Geometri della Provincia di Prato.
La sottoscrizione del Protocollo ha costituito un importante momento di collaborazione finalizzato a stabilire un sistema di rapporti tra le parti al fine di condividere i processi in atto e sviluppare in particolare varie tematiche tra le quali:
- la costituzione di un tavolo di lavoro a livello locale che riunisca periodicamente per l'esame di quesiti, normative, procedure, ecc...;
- la definizione di indirizzi per le attività non normate e per la condivisione e divulgazione del nuovo Codice di Prevenzione Incendi, in fase di studio;
- la promozione di incontri e seminari sulla sicurezza
 
 
 
Pubblicato il :

 Cittadinanza italiana, dal 18 maggio basta un click per la richiesta

Con il sistema informatizzato curato dal dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione stop ai modelli cartacei. E' stata, infatti, confermata la data del 18 maggio prossimo per l’avvio della nuova modalità informatica che prevede l’invio on line dell’istanza di cittadinanza, messa a punto dal dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione-direzione centrale per i Diritti civili, la Cittadinanza e le Minoranze.

Cosa deve fare il cittadino
Il richiedente compilerà la domanda, utilizzando le credenziali d’accesso ricevute a seguito di registrazione sul portale dedicato al seguente indirizzo https://cittadinanza.dlci.interno.it, e la trasmetterà in formato elettronico, insieme ad un documento di riconoscimento, agli atti formati dalle autorità del Paese di origine (atto di nascita e certificato penale) e alla ricevuta del pagamento del contributo di euro 200,00 previsto dalla legge n. 94/2009.
 
Per maggiori informazioni collegarsi al sito web del Ministero dell'Interno:
Pubblicato il :

 
Torna su