Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Prato

Comunicati stampa

 

 Il Prefetto di Prato Maria Laura Simonetti ha incontrato il Presidente della Federazione Provinciale di Prato dell'ANPI

         In data odierna il Prefetto di Prato Maria Laura Simonetti ha ricevuto  in Prefettura il presidente della Federazione Provinciale di Prato dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Ennio Saccenti.
        L’incontro, caratterizzato da toni di massima cordialità, ha ulteriormente evidenziato e consolidato lo stretto e importante rapporto tra le istituzioni e l’Associazione, depositaria e testimone degli alti valori umani e culturali della Resistenza e protagonista di rilievo nella vita civile della provincia.
                Il Presidente della Federazione Provinciale dell’ANPI al termine dell’incontro ha donato al Prefetto una copia del volume “Storia dell’Antifascismo Pratese. 1921 – 1953”.

Pubblicato il :

 Appalti, istituita la white list per le imprese

La Prefettura ha dato avvio all’iscrizione delle aziende nell’elenco che garantirà la loro conformità ai requisiti senza dover richiedere ad ogni appalto il certificato antimafia. Un passo avanti verso la trasparenza e la semplificazione.
Lo slogan potrebbe essere: Sei nella white list ? Allora non hai bisogno del certificato antimafia.
E’ quanto prevede un recente decreto del Governo entrato in vigore nel mese di agosto. Dal 14 agosto le stazioni appaltanti non devono più richiedere la certificazione antimafia per imprese, fornitori, prestatori di servizi ed esecutori, che operano in quei settori più esposti a infiltrazione mafiosa, purché siano inseriti in un’apposita lista bianca tenuta dalla Prefettura. Queste attività a rischio, individuate direttamente dalla norma, sono quelle di trasporto di materiali a discarica e smaltimento rifiuti per conto terzi, estrazione, fornitura e trasporto di terra, materiali inerti, calcestruzzo e bitume, noli a freddo di macchinari e noli a caldo, fornitura di ferro lavorato, autotrasporti per conto terzi, guardiania dei cantieri. La white list garantisce che l’impresa lavora nel rispetto della legalità e consente anche il contenimento di oneri e la contrazione di tempi burocratici.
L’iscrizione in questo elenco speciale è volontaria, dura un anno e può essere rinnovata. Il titolare dell’impresa o il suo rappresentante legale devono presentare domanda in Prefettura, per via telematica, all’indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo.prefpo(at)pec.interno.it . Dopo aver effettuato i controlli previsti dal codice antimafia, la Prefettura rilascerà il nullaosta e l’azienda sarà inserita nella white list pubblicata sul proprio sito istituzionale www.prefettura.it/prato . Sempre su questo sito, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, si potranno attingere le informazioni di dettaglio e la modulistica necessaria per l’iscrizione.
 
 
 
Pubblicato il :

 Incontro con i Rappresentanti dell'Associzione Bersaglieri di Prato

         In data odierna il Prefetto di Prato Maria Laura Simonetti ha incontrato in Prefettura il Gen. Vito Antonio Garofalo, Presidente Provinciale dell’Associazione Bersaglieri di Prato, accompagnato dal Cav. Giovanni Banci Buonamici, segretario dell’associazione.
         Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima di massima cordialità, i rappresentanti dell’Associazione Bersaglieri di Prato hanno confermato la piena disponibilità a collaborare con la Prefettura per la celebrazione delle solennità civili e per l’organizzazione delle manifestazioni commemorative che nel corso dell’anno si svolgono nella provincia.
         Il Prefetto, nel ringraziare il Gen. Garofalo e il Cav. Banci Buonamici, ha espresso apprezzamento e ammirazione per l’impegno dell’Associazione e per il lavoro finora svolto a favore delle Istituzioni.
 
  Incontro con il Gen. Garofalo -Pres. Ass.ne Prov.le dei Bersaglieri a Prato
 
Pubblicato il :

 Il Prefetto di Prato Maria Laura Simonetti è stata in visita alla sede dell'U.R.P.

Il Prefetto di Prato Maria Laura SIMONETTI, accompagnata dal Vice Prefetto Vicario Benelli e altri stretti collaboratori, è stata questa mattina in visita ufficiale alla sede dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico – U.R.P. Multiente in Piazza del Comune.

Il Prefetto Simonetti, guidato dall’Assessore Silli e dal Dirigente del servizio Filippo Foti, ha visionato la struttura visitando i singoli locali differenziati per ogni tipologia di servizio offerto, dal punto stampa e internet allo Sportello Anch’io , specializzato in comunicazione sulla disabilità, per proseguire poi allo sportello informativo e agli uffici di back office dove ha avuto modo di contattare personalmente gli operatori dell’ufficio, impegnati al momento con una folta utenza e ai quali non ha mancato di rivolgere, unitamente all’Assessore Silli, il proprio apprezzamento per l’impegno profuso quotidianamente e l’entusiasmo che anima il loro operato.

La visita, svoltosi in un clima di grande cordialità, è stata un’utile occasione, ha evidenziato il Prefetto, per apprezzare di persona l’efficienza e l’efficacia dei servizi offerti dall’Ufficio alla collettività e rimarcare l’eccellenza della collaborazione tra il Comune, la Provincia, la Prefettura di Prato e l’A.S.L. n. 4 di Prato, gli enti che, in virtù di una convenzione stipulata nel dicembre 1998 e più volte rinnovata, hanno dato vita all’U.R.P. Multiente.

A conclusione della visita, il Prefetto, nell’evidenziare il carattere unico e straordinario del servizio, ha auspicato un prossimo allargamento della collaborazione con altri importanti enti e istituzioni della provincia per una offerta sempre più capillare e completa alla collettività.

 
 
 
 
Pubblicato il :

 Riunione di Coordinamento in Prefettura del 12 settembre 2013

Si informa che il 12 settembre u.s., presso la Prefettura di Prato si è tenuta una riunione allo scopo di coordinare tutte le azioni necessarie affinché le serate organizzate nell’ambito del Settembre Pratese (concerti di Katia Ricciarelli, di Malika Ayane e di alcuni noti Disc Jockey), nonostante il prevedibile ingente afflusso di pubblico in città, si svolgono in modo ordinato limitando gli inevitabili disagi ai residenti del centro storico della città.
Hanno preso parte all’incontro, oltre al Prefetto Maria Laura Simonetti, il Vice Sindaco Goffredo Francesco Borchi, il Presidente della Provincia Lamberto Gestri, il Vice Questore Vicario ed i Comandanti delle altre Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, nonché rappresentanti della Centrale Operativa 118 della A.S.L. n. 4 e di ASM S.p.a.
I partecipanti alla riunione, nel condividere le informazioni relative ai concerti in programma, hanno convenuto sull’opportunità di una sempre maggiore integrazione tra le Istituzioni, le Forze di Polizia ed i gestori di pubblico servizio, in modo da ottimizzare l’impiego delle risorse presenti sul territorio.
Infatti, al fine di assicurare una crescente capacità di risposta all’aumentata sensibilità ai temi della salvaguardia e della tutela della comunità, è opportuno attuare modelli di governo della sicurezza urbana che sappiano affiancare ai consueti interventi per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica iniziative capaci di migliorare la vivibilità del territorio e la qualità della vita, coniugando prevenzione e controlli. In tale contesto è stata ampiamente condivisa la necessità di incrementare la collaborazione tra tutti gli attori della sicurezza-difesa tramite una azione coordinata e convergente in risposta alle sempre più pressanti istanze di sicurezza dei cittadini.
Inoltre, nel corso della riunione sono stati esaminati tutti gli aspetti e le problematicità connesse allo svolgimento di manifestazioni nelle quali è prevista la partecipazione di numerose personalità nonché un grande afflusso di pubblico.
In tale contesto, in vista delle prossime manifestazioni del settembre pratese il Vice Sindaco e il Presidente della Provincia si sono è impegnati a mettere a disposizione un contingente della Polizia Municipale e Provinciale, che concorrerà all’espletamento dei necessari servizi coordinati di controllo del Centro Storico. La centrale operativa 118 si è fatta carico di elaborare un piano sanitario apposito e la Società   A.S.M. di predisporre un’attenta pulizia e sanificazione delle aree pubbliche interessate dalle manifestazioni, nonchè di apporre segnaletica che consenta di individuare prontamente la posizione dei servizi igienici.
Inoltre il Comune garantirà, per il futuro, il monitoraggio delle Manifestazioni di maggior rilievo che saranno programmate, anche dai privati, in ambito urbano al fine di organizzare, riunioni di coordinamento analoghe a quella attuale, allo scopo di armonizzare le attività svolte da tutti i soggetti interessati, e far si che le grandi manifestazioni possano contribuire a valorizzare la città in un contesto di sostanziale sicurezza tramite mirate azioni di controllo del territorio, con l’obiettivo di prevenire e contrastare il degrado urbano, il verificarsi di eventi che destano allarme sociale e di limitare per quanto possibile i disagi dei cittadini residenti.
Pubblicato il :

 Oggi il Prefetto di Prato - Maria Laura Simonetti - ha incontrato le Associazioni Combattentistiche e d'Arma

In data odierna il Prefetto di Prato – Maria Laura Simonetti – ha incontrato Sergio Paolieri – Presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, accompagnato dai presidente delle associazioni combattentistiche e d’arma.
Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima di viva cordialità, le associazioni hanno donato al Prefetto un libro di recente edizione dedicato alla storia del fascismo e dell’antifascismo nel pratese ed hanno confermato la piena disponibilità a collaborare con la Prefettura per la celebrazione delle solennità civili e per l’organizzazione delle manifestazioni che nel corso dell’anno si svolgono per commemorare i caduti e per onorare le Forze Armate. Il Prefetto ha ringraziato le associazioni per il loro impegno e per l’attività svolta a favore delle Istituzioni, manifestando il desiderio di ricambiare quanto prima la visita presso la sede dell’Associazione per vedere il museo Casa delle memorie di guerra per la pace.
 

 

 

Pubblicato il :

 
Torna su