Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Prato

Comunicati stampa

 

 presentato il portale internet SANA a Prato

Il 28 novembre 2013, presso la sede della Prefettura di Prato, è stato presentato il portale internet SANA, che è stato ideato dal Ministero dell’Interno per realizzare nelle prefetture un sistema documentale e procedimentale informatico unitario per la gestione dei procedimenti sanzionatori.
All’evento sono intervenuti il Dr. Pugliese ed il Dr. Gramignano del Centro Elaborazione Dati del Ministero dell’Interno, che sono gli autori della progettazione e attuatori del progetto.
Il sistema, che sarà attivo a breve, prevede anche servizi dedicati ai comandi accertatori, in modo da consentire lo scambio telematico dei dati ed una più veloce trattazione dei procedimenti.   Attraverso una porta di dominio tutti gli attori diversamente coinvolti nei vari iter procedimentali potranno interconnettersi, anche con automatismi   gestionali pianificati, ed i cittadini potranno interagire con le Prefetture connettendosi ad un apposito sito web o mediante posta elettronica, ed accedere agli atti,  che potranno essere resi disponibili con modalità telematiche.
L’applicazione SANA, inizialmente utilizzata per una più efficiente gestione dei ricorsi al Prefetto avverso i verbali di contestazione di violazioni del Codice della Strada, a breve potrà essere estesa ad altri procedimenti amministrativi e assicurerà una maggiore trasparenza delle attività poste in essere dalle amministrazioni interessate.  
Alla presentazione del progetto, avvenuta alla presenza del Prefetto Maria Laura Simonetti, sono intervenuti l’Assessore alla sicurezza urbana e alla Polizia Municipale del Comune di Prato Aldo Milone, il Comandante della Sezione Polizia Stradale Fiorella Fornasier, il Comandante della Polizia Municipale di Prato Andrea Pasquinelli e il Comandante della Polizia Provinciale Michele Pellegrini, oltre a qualificati rappresentanti di tutte le forze di polizia.
Nei loro interventi il Prefetto Simonetti e l’Assessore Milone hanno sottolineato come il progetto rappresenta un passo significativo verso la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi con conseguenti positive ripercussioni in termini di semplificazione soprattutto nei riguardi dei cittadini che, attraverso il portale, comodamente da casa propria potranno presentare istanze, avere notizie sullo stato del procedimento che li riguarda ed esercitare il diritto di accesso agli atti.
Da ultimo è stato sottolineato che l’attuazione del progetto determinerà consistenti risparmi per le amministrazioni coinvolte, in virtù della sensibile diminuzione delle comunicazioni cartacee.

 
Pubblicato il :

 26 E 27 NOVEMBRE - CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA

Nelle giornate del 26 e 27 novembre si è tenuto, presso la Sala Conferenze della Prefettura un seminario formativo in materia di protezione e difesa civile dedicato alla gestione delle emergenze. Il seminario, organizzato in origine nel contesto delle attività formative decentrate per il personale dell’amministrazione civile dell’Interno, è stato allargato, sia per la natura dei temi trattati sia nell'ottica di una migliore collaborazione e cooperazione interistituzionale, alla partecipazione anche di personale appartenente alle altre pubbliche amministrazioni interessate operanti nella provincia.
L’iniziativa di formazione congiunta è stata introdotta dal Prefetto Maria Laura Simonetti nella giornata del 26 novembre, ha visto la partecipazione di importanti autorità istituzionali locali come il Presidente della Provincia di Prato Lamberto Gestri e l’Assessorealla salute, alle politiche sociali e alla protezione civile del Comune di Prato Dante Mondanelli, e nel prosieguo della mattinata, il Questore Filippo Cerulo.
In linea con il “lavoro di squadra” che caratterizza la gestione degli interventi in situazioni di emergenza, è stato fornito un qualificato contributo didattico anche dai rappresentanti dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, del Servizio di Protezione Civile del Comune e della Provincia di Prato e dell'Unione dei Comuni della Val di Bisenzio, del Servizio 118 della A.S.L. n. 4 e dell'ARPAT.
Durante il corso sono stati illustrate nel dettaglio le competenze della Prefettura e degli altri enti interessati alla protezione e alla difesa civile, i modi, le tecniche e le problematiche connesse alla gestione, sia individuale che collettiva, delle emergenze di varia natura, e sono state inoltre forniti taluni strumenti, attraverso un modulo formativo che ha stimolato la partecipazione attiva dei corsisti, per gestire anche le situazioni di stress connesse al lavoro in emergenza.
L’iniziativa, che è stata particolarmente apprezzata dai numerosi corsisti della Prefettura, della Questura, nonché dai dipendenti di altre pubbliche amministrazioni della provincia intervenuti in qualità di uditori, ha rappresentato non solo un’utile momento di formazione personale ma anche l’occasione di uno scambio interpersonale di preziose conoscenze ed esperienze con evidenti positive ripercussioni in termini di coordinamento tra gli attori del Sistema Nazionale di Protezione Civile.
In chiusura del corso il Prefetto, alla presenza del Comandante dei Vigili del Fuoco Ing. Vincenzo Bennardo e del Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Col. Gabriele Stifanelli, nel ringraziare i docenti ed i corsisti per l’interessante lavoro svolto ha voluto evidenziare le particolari complessità del sistema di protezione civile, le approfondite competenze tecniche richieste agli operatori del settore, gli studi, la dedizione e la passione personale necessarie a chi agisce in tale delicato contesto.
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
CORSO SULLA GESTIONE DELL'EMERGENZA IN PREFETTURA
Pubblicato il :

 Il Comune di Montemurlo ha ricevuto la visita del Prefetto Maria Laura Simonetti

Una giornata dedicata alla conoscenza del patrimonio storico-artistico e della realtà socio economica del Comune.
Il Prefetto di Prato, Maria Laura Simonetti, ha visitato ieri il Comune di Montemurlo. Una giornata molto intensa che si è aperta in mattinata con un primo incontro del Prefetto alla Tenenza dei Carabinieri, dove a fare gli onori di casa erano presenti il Comandante provinciale, Colonnello Gabriele Stifanelli, il Tenente Cosimo Clemente Errico ed il maresciallo Elia Alioto. Successivamente il sindaco del Comune di Montemurlo, Mauro Lorenzini, con il vice sindaco, Nicola Ciolini, il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Forastiero e il vice-comandante della Polizia municipale, Gioni Biagioni, ha accompagnato il Prefetto a visitare il Castello della Rocca e l’antica pieve di San Giovanni Decollato, che conserva pregevoli dipinti di pittori del rinascimento fiorentino, come Francesco Granacci, Giovanni Stradano e Matteo Rosselli. Un piccolo borgo, vero e proprio scrigno di arte e cultura, non a caso inserito tra le “Meraviglie d’Italia”, che tra gli altri elementi di pregio ospita anche l’antico frantoio dell’azienda agricola “La Rocca”- in questi giorni in piena attività per la frangitura delle olive - dove il Prefetto, sotto la guida del proprietario, Pierluigi Becciani, ha potuto apprezzare la produzione d’eccellenza d’olio extra vergine d’oliva delle colline montemurlesi. Nel pomeriggio la visita è proseguita nella zona industriale con un incontro nella sede del lanificio “Pontetorto” con alcuni tra i maggiori imprenditori del distretto produttivo montemurlese. Uno spaccato della realtà imprenditoriale montemurlese molto significativo, che ha permesso al Prefetto di conoscere “luci e ombre” di un comparto, quello tessile di qualità, che resiste alla crisi grazie a forti investimenti in qualità ed innovazione, ma che inevitabilmente risente del fenomeno della concorrenza sleale e dei forti costi energetici. “Siamo molto onorati della visita del Prefetto Simonetti.- ha commentato il sindaco Mauro Lorenzini – Un incontro, quello che si è svolto ieri, che dimostra la grande attenzione del rappresentante del Governo verso la nostra realtà”. La giornata si è conclusa nel tardo pomeriggio nella sala del consiglio comunale “Angiolo Menicacci”, dove il Prefetto Simonetti ha avuto un incontro con la giunta e il consiglio comunale e con i rappresentanti delle categorie economiche e delle associazioni locali e dove, a fronte delle preoccupazioni manifestate in relazione ad un furto che è stato commesso alcuni giorni fa durante le ore pomeridiane, ha fatto presente che eventi del genere sono percepiti con grande dispiacere e come una sconfitta da parte delle Forze dell’Ordine, ma che l’efficacia degli interventi di controllo del territorio ha dato i suoi frutti perché nel 2013 c’è stata una sensibile diminuzione del numero di furti e reati commessi nel territorio del Comune di Montemurlo.
Visita Montemurlo
Pubblicato il :

 Prefettura di Prato - Presidio organizzato da CGIL CISL e UIL in occasione dello sciopero generale nazionale.

Si comunica che in data odierna, dalle ore 10,00 alle 12,30, di fronte all’ingresso di questa Prefettura, si è svolto un presidio organizzato da CGIL CISL e UIL in occasione dello sciopero generale nazionale.
Nell’occasione, il Prefetto Maria Laura Simonetti, ha ricevuto i rappresentanti provinciali dei sindacati interessati, che hanno evidenziato i motivi che hanno portato alla proclamazione dello sciopero nazionale ed hanno rappresentato la peculiare situazione di Prato.
Nel corso dell’incontro sono stati segnalati anche aspetti relativi al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza delle pubbliche amministrazioni statali.
Il Prefetto, nell’assicurare   che quanto riferito sarà portato a conoscenza degli Organi Centrali, ha precisato che il Tavolo Locale per Prato, che si riunirà prossimamente, valuterà anche aspetti relativi al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza delle pubbliche amministrazioni, al fine di   porre all’attenzione del Tavolo Nazionale per Prato eventuali elementi strutturali o tecnico-giuridici che, in relazione alle problematiche che insistono su questo territorio, compromettono l’efficienza delle articolazioni periferiche dello Stato, con particolare riferimento al contrasto dell’illegalità.
Pubblicato il :

 
Torna su