Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Prato

Comunicati stampa

 

 un milione di euro del Fondo U.N.R.R.A. per i soggetti in condizioni di marginalità sociale e di bisogno

La Prefettura di Prato informa che con direttiva del 13 maggio 2014 il Ministro dell’Interno ha determinato per il 2014 gli obiettivi generali, i programmi prioritari e anche i criteri per l’assegnazione dei contributi per complessivi € 1.000.000,00 così ripartiti:

-€ 700.000,00 per il finanziamento di iniziative dirette a fornire servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti (Azione 1)

-€ 300.000,00 per il finanziamento di iniziative dirette a fornire interventi per il recupero di soggetti che versano in situazione di dipendenza da sostanze alcoliche e/o stupefacenti (Azione 2).

I contributi sono destinati ad interventi socio-assistenziali in favore di persone che si trovano in condizioni di marginalità sociale e in stato di bisogno.

Con bando in data 4 luglio 2014, che può essere scaricato dal sito
www.interno.it ,   sono state fornite le indicazioni sulle modalità di presentazione delle domande di contributo da parte di soggetti pubblici e di organismi privati.


Le domande devono essere presentate esclusivamente online sul portale https://fondounrra.dlci.interno.it a partire dalle ore 12.00 del 7 luglio fino alle ore 12.00 del 7 agosto 2014






Pubblicato il :

 IL PREFETTO DI PRATO VISITA IL COMANDO PROVINCIALE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

Si comunica che il Prefetto di Prato, Maria Laura Simonetti, nell’ambito di un’attività programmata di conoscenza del territorio provinciale si è recata in visita presso il Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, dove è stata accolta dal Comandante Provinciale Alberto Bronzi, dal Vice Comandante Giampiero Rutili e da tutto il personale in servizio .

Il Corpo Forestale dello Stato, istituito nel 1822 nel Regno di Sardegna, com’è noto, è oggi una forza di polizia ad ordinamento civile, specializzata nella tutela del patrimonio naturale e paesaggistico, nella prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e agroalimentare. La molteplicità dei compiti affidati alla Forestale affonda le radici in una storia professionale dedicata alla difesa dei boschi, che si è evoluta nel tempo fino a comprendere ogni attività di salvaguardia delle risorse agroambientali, del patrimonio faunistico e naturalistico nazionale. Il Corpo forestale è anche preposto alla sorveglianza dei parchi, delle aree naturali protette e delle riserve naturali dello Stato, dove svolge progetti di ricerca e conservazione nonché attività di educazione ambientale.   Concorre altresì nell'espletamento dei servizi di ordine e sicurezza pubblica ai sensi della legge 01/04/1981 n. 121 ed è componente del Servizio nazionale di protezione civile ex legge n. 225/1992.

Durante la visita il Dr. Bronzi ha illustrato al Prefetto le molteplici attività svolte dal Comando Provinciale di Prato, da cui dipendono i Comandi stazione di Prato e Vernio, ed il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (N.I.P.A.F.).  

Oltre ad occuparsi della tutela del patrimonio ambientale, in base a quanto previsto dal “Patto per Prato Sicura”, il Corpo Forestale dello Stato partecipa ai servizi coordinati interforze di controllo del territorio che si svolgono presso insediamenti produttivi e commerciali. In tali occasioni il C.F.S. ha operato secondo la propria specializzazione in materia ambientale, ferme restando comunque le competenze generali in materia di polizia giudiziaria, riscontrando nei primi mesi del 2014 numerose violazioni alla normativa in materia di gestione dei rifiuti, con elevazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 60.000 euro.

               Ulteriori servizi svolti settimanalmente in coordinamento con altri Enti sono finalizzati a prevenire e reprimere l’abbandono/deposito incontrollato di rifiuti in particolari aree sensibili del territorio pratese, nello specifico quelle ricadenti nel “Macrolotto 1” e “Macrolotto 2” e più in generale dove si registrano con maggiore frequenza le violazioni alla normativa sui rifiuti e in materia ambientale .

In particolare, a seguito di specifica Convenzione tra Ministero dell’Interno e Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nell’ultimo anno ha iniziato un'attività di controlli di legalità nel settore del trasporto di rifiuti, animali e prodotti alimentari, in collaborazione con la Polizia stradale. In occasione di tali servizi sono stati rilevati vari illeciti amministrativi connessi alle violazioni della normativa in materia di benessere degli animali durante il trasporto nonché illeciti amministrativi e penali (in un caso con sequestro del veicolo e dei rifiuti con esso trasportati) in materia di rifiuti.

Durante la visita Il Prefetto ha ringraziato il Comandante perché il Corpo Forestale di Prato, nonostante l’organico limitato di cui dispone, riesce a svolgere un lavoro importante e complesso a tutela dell’ambiente, della sicurezza e  della salute dei cittadini.


  VISITA PREFETTO AL COMANDO PROVINCIALE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO
Pubblicato il :

 3 LUGLIO 2014 - RIUNIONE DEL CONSIGLIO TERRITORIALE PER L'IMMIGRAZIONE

Si comunica che presso la sede della Prefettura di Prato si è tenuta una riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, presieduta dal Prefetto, Maria Laura Simonetti.

Hanno partecipato all’incontro, oltre all’Ing. Vincenzo Bennardo ed all’Ing. Gennaro Senatore rispettivamente Comandante Provinciale e Funzionario del Comando VVF di Prato, due rappresentanti del Consolato Generale di Firenze della Repubblica Popolare Cinese, il Vice Sindaco di Prato Simone Faggi, l’Assessore alla Salute e alla Politiche Sociali di Prato Luigi Biancalani, il Direttore della Caritas Diocesana Idalia Venco, il Governatore della Arciconfraternita della Misericordia Maria Petrà e rappresentanti degli altri enti locali, degli uffici pubblici   statali, della Forze di Polizia, della Camera di Commercio, della USL, dell’Unione Industriali, di Confartigianato, della CISL e della CGIL.

La seduta è stata l’occasione per presentare la brochure “Sicurezza antincendio & datori di lavoro”, redatta dal Ministero dell’Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile grazie ad un finanziamento del Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi Terzi. La pubblicazione, disponibile in otto lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, cinese, albanese, arabo e ucraino), può anche essere scaricata dal sito internet www.vigilfuoco.it .

L’iniziativa è stata particolarmente apprezzata dal Consolato Generale di Firenze della Repubblica Popolare Cinese che pubblicherà sul proprio sito internet la versione cinese della brochure, in modo da assicurare la massima diffusione tra gli imprenditori cinesi che operano sul territorio.

Nel corso della riunione, che ha consentito anche di individuare ulteriori canali di diffusione dell’opuscolo, che peraltro è stato già distribuito all’U.R.P. Multiente di Prato e ad altri enti, sono stati approfonditi anche altri aspetti connessi con la sicurezza dei numerosi lavoratori stranieri presenti in provincia e il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco si è reso disponibile ad organizzare, in collaborazione con la Prefettura e gli altri enti presenti, momenti formativi sulla sicurezza sul lavoro e sul rischio incendio, con particolare riferimento ai cittadini stranieri, atteso che a Prato sono oltre 7.000 le imprese gestite da extracomunitari.

Pubblicato il :

 
Torna su