Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Potenza

NOTIZIE

 

 SODDISFAZIONE DEL PREFETTO DI POTENZA PER L'OPERAZIONE ANTIDROGA. COLPITA UNA CELLULA CRIMINALE NIGERIANA OPERANTE NEL CENTRO STORICO DI POTENZA.

       Il Prefetto di Potenza, Giovanna Cagliostro, ha espresso forte apprezzamento e viva soddisfazione per la brillante operazione antidroga effettuata questa mattina dall'Arma dei Carabinieri di Potenza coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza, in esecuzione di un' ordinanza di misura cautelare disposta dal GIP di Potenza, con cui si è proceduto all'arresto in carcere di tredici persone ed otto divieti di dimora nel Comune di Potenza.

       L'iniziativa della Magistratura e dei Carabinieri ha stroncato un traffico di sostanze stupefacenti verosimilmente destinate ad essere cedute a giovani e giovanissimi: questi gli emblematici episodi sui quali il Prefetto ha voluto soffermare la propria attenzione, esprimendo apprezzamento e sentita gratitudine al personale impegnato nelle operazioni.

Le indagini, avviate nell'ottobre del 2017 e basate su una sinergica applicazione di molteplici e diversificati atti investigativi, hanno consentito l'emissione di 21 misure cautelari.

Gli arrestati sono 13 cittadini nigeriani - richiedenti asilo politico e ospitati nei Centri Straordinari di Accoglienza della Provincia di Potenza - dediti a una frenetica attività di spaccio di stupefacenti nel centro storico del capoluogo lucano. Gli otto destinatari del divieto di dimora sono sia cittadini italiani che nigeriani.

L'inchiesta ha evidenziato il crescente e significativo ruolo assunto dal sodalizio nigeriano nel panorama criminale potentino, caratterizzato dal controllo monopolistico della "piazza di spaccio" del centro storico di Potenza, dall'imposizione di rigide regole interne e dal rispetto delle gerarchie nello svolgimento delle attività delittuose e dalla capacità di fungere quale struttura di servizio per rifornire i pusher italiani.

I successi delle Forze di Polizia e nella fattispecie dell'Arma dei Carabinieri, ha commentato il Prefetto, rinsaldano la fiducia dei cittadini, così come la questa aiuta grandemente il lavoro degli operatori della sicurezza. E' un circuito virtuoso che dobbiamo continuare ad alimentare per garantire alle nostre comunità ed ai nostri giovani sempre più elevati livelli di sicurezza e di vivibilità urbana.

Pubblicato il :

 
Torna su