Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro per l'anno 2018 per lavoro subordinato stagionale e non stagionale e per lavoro autonomo entro una quota massima complessiva di 30.850 unità

Palazzo Medici, sede della Prefettura di Pisa U.T.G. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con Decreto del 15 dicembre 2017 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 16 gennaio 2018, ha previsto l'ingresso in Italia di cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato stagionale e non stagionale e di lavoro autonomo entro una quota complessiva massima di 30.850 unità .

Nell'ambito della quota massima sono ammessi in Italia cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo entro una quota di 12.850 unità .

Nell'ambito della suddetta quota sono ammessi in Italia 500 cittadini non comunitari residenti all'estero che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi di origine e sono anche comprese le autorizzazioni alla conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato e per lavoro autonomo di permessi di soggiorno rilasciati ad altro titolo.

Sarà possibile procedere alla precompilazione dei moduli di domanda, utilizzando l'applicativo all'indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it , da trasmettere a partire dalle ore 9.00 del 23 gennaio 2018 per i lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale ed autonomo ed a partire dalle ore 9.00 del 24 gennaio 2018 per quelli stagionali .

Le domande potranno essere presentate, per tutte le categorie di lavoratori, fino al 31 dicembre 2018, esclusivamente con le consuete modalità telematiche rinvenibili sul sito del Ministero dell'Interno ( http://www.interno.gov.it/ ).

Sul sito di questa Prefettura, alla sezione "Sportello Unico per l'Immigrazione" alla voce "Decreto Flussi - Flussi ingresso lavoro 2018", sono consultabili il Decreto del 15 dicembre 2017 e la circolare interministeriale datata 17 gennaio 2018, concernente i dettagli della procedura.

Pisa, 23.1.2018
Pubblicato il 23/01/2018
Ultima modifica il 12/03/2018 alle 18:17:47

 Sottoscritto in Prefettura il rinnovo del 'Patto per Pisa Sicura" alla presenza del Ministro dell'Interno, Marco Minniti.

sottoscrizione patto pisa sicura Questa mattina, presso il Palazzo del Governo, alla presenza del Ministro dell'Interno Marco Minniti, è stato sottoscritto il nuovo testo del " Patto per Pisa Sicura " dal Prefetto di Pisa, Angela Pagliuca, dal Sindaco di Pisa e Presidente della Provincia, Marco Filippeschi e dalla Vice Presidente della Regione Toscana, Monica Barni.
Alla cerimonia hanno partecipato i rappresentanti territoriali degli organi istituzionali ed i vertici delle Forze di Polizia.

Le istituzioni che avevano sottoscritto la prima edizione del Patto il 9 giugno 2010 hanno convenuto sulla necessità di revisionarne il testo alla luce delle importanti e significative novità contenute nella Legge 18 aprile 2017, n. 48 in tema di sicurezza urbana, rafforzandolo e prorogandolo per un altro biennio.

Gli impegni assunti con le nuove intese mirano a rafforzare, anche attraverso l'implementazione di nuove tecnologie, il sistema di prevenzione dei fenomeni di criminalità nella città ed attuare sempre più efficaci azioni di contrasto alle situazioni di degrado sociale che negli ultimi anni stanno incidendo sulla percezione di sicurezza dei cittadini.

In tale direzione è stata rafforzata la sinergia sul territorio tra le azioni dello Stato e delle autonomie locali, secondo il principio costituzionale di leale collaborazione, per evitare che fenomeni di degrado sociale -  come quelli derivanti dall'abuso di bevande alcoliche e di sostanze stupefacenti o dalle occupazioni abusive - degenerino in problematiche di sicurezza ed ordine pubblico.

Le disposizioni previste nel Patto mirano quindi a realizzare condivise iniziative interistituzionali aventi l'obiettivo di migliorare le condizioni di vita della comunità locale e promuovere il rispetto della legalità e del decoro urbano.

Il Patto è costituito da 16 articoli tra i quali in particolare l'art. 2 prevede la costituzione, presso la Prefettura, di una "Cabina di regia", composta dai locali rappresentanti delle Forze dell'Ordine e dai referenti indicati dal Sindaco, con il compito di verificare periodicamente le emergenze e le istanze del territorio ed approfondire le tematiche attinenti la sicurezza urbana attraverso politiche di sicurezza integrata.

A tal fine il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, nell'ambito del suo ruolo centrale in materia di sicurezza pubblica, si potrà avvalere anche delle attività svolte dal suddetto organismo.
 
 
 

 

                                                                                    
Pubblicato il :

 Visita al Prefetto di Pisa del nuovo Questore di Pisa dr. Paolo Rossi

Il Prefetto di Pisa Angela Pagliuca riceve il nuovo Questore dr. Paolo Rossi Questa mattina il nuovo Questore della provincia di Pisa, dr. Paolo Rossi, nel giorno del suo insediamento ufficiale, ha reso visita al Prefetto di Pisa Angela Pagliuca, al Palazzo del Governo.
Il Prefetto ha rivolto al Questore il più cordiale benvenuto ed i migliori auguri di buon lavoro per l'impegnativo incarico nella prospettiva della massima proficua collaborazione.
L'incontro è stato anche il primo momento di riflessione sulle tematiche dell'ordine e sicurezza pubblica e per la pianificazione dei prossimi appuntamenti di lavoro.
Il Questore ha assicurato il massimo impegno rinnovando la piena collaborazione che contrassegna il rapporto tra i vertici responsabili della sicurezza nel territorio provinciale.

Pubblicato il :

 
Torna su