Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 IL PREFETTO GIUSEPPE CASTALDO E' IL NUOVO PREFETTO DI PISA

Pisa, 29 novembre 2018 - Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 28 novembre u.s., ha nominato Prefetto di Pisa il Dott. Giuseppe Castaldo .

Il  Prefetto Castaldo che ha svolto significativi ed importanti incarichi in tutte le articolazioni centrali del Ministero dell'Interno ed è stato nominato Commissario straordinario presso Comuni, anche a seguito di scioglimento per infiltrazioni della criminalità organizzata, prima di assumere l'incarico di Prefetto di Siracusa.

Giuseppe Castaldo , nato il 13 agosto 1961 a Napoli, si è laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli nel dicembre 1984 con il massimo dei voti ed è abilitato alla professione di avvocato dal 1988.

Entrato nella carriera prefettizia dell'Amministrazione dell'Interno nel 1988, ha prestato servizio presso la Prefettura di Imperia, occupandosi di ordine pubblico, di protezione civile, di polizia amministrativa e di materia elettorale.

Successivamente trasferito presso il Ministero dell'Interno, ha ricoperto incarichi di funzione dirigenziale in diversi Uffici, venendo promosso Viceprefetto nel 2001.

In particolare, ha prestato servizio presso:
  • l'Ufficio Cittadinanza: estensore del regolamento attuativo della legge del '92 (dal 1990 al 1995);
  • il Dipartimento della Pubblica Sicurezza: funzionario del Servizio Polizia Stradale, dell'Ufficio Relazioni Sindacali della Polizia di Stato e Referente per la razionalizzazione degli immobili in uso alla Polizia di Stato; più volte componente della Delegazione governativa presso la Funzione Pubblica per il rinnovo dei contratti per le Forze di Polizia, nonché docente nella Scuola Superiore della Polizia di Stato in materia ordinamentale e sindacale (dal 1996 al 2001);
  • il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali: dirigente dei Servizi Demografici e dei Servizi Elettorali; coordinatore di gruppi di lavoro in materia demografica, di informatizzazione delle anagrafi e di gestione degli stranieri; coordinatore di iniziative organizzative delle elezioni europee e politiche; docente in materia demografica, elettorale e di cittadinanza nei Master presso le Università di Roma, Catania, Bologna e Macerata, nonché presso la Scuola Superiore dell'Interno, la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale e l'Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d'Anagrafe (dal 2002 al 2016).
Inoltre, ha ricoperto l'incarico di Commissario straordinario presso i Comuni, sciolti per infiltrazioni della criminalità organizzata, di Lusciano (CE) dall'ottobre 2007 all'ottobre 2009, di Condofuri (RC) dall'ottobre 2010 all'ottobre 2012, e di Reggio Calabria dall'ottobre 2012 all'ottobre 2014.

È stato nominato, inoltre, Commissario straordinario presso il Comune di Amalfi (SA) dal 5 dicembre 2014 al 31 maggio 2015, sub commissario presso il Comune di Roma dal 5 novembre 2015 al 21 giugno 2016 e Commissario straordinario presso il Comune di Martina Franca (TA) dal 24 giugno 2016.

Il 27 gennaio 2017 è stato nominato Prefetto ed è stato destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Siracusa.

Il 28 novembre u.s. il Consiglio dei Ministri lo ha destinato a svolgere l'incarico di Prefetto di Pisa.
Pubblicato il :

 Prefettura di Pisa: proseguono le iniziative di sicurezza e antidegrado in Piazza dei Cavalieri

Palazzo Medici,sede della Prefettura di Pisa Prosegue, in perfetta sinergia, l'azione intrapresa dalla Prefettura e dal Comune di Pisa finalizzata all'adozione di più incisive iniziative di sicurezza e antidegrado nel centro storico, con particolare riguardo alla prestigiosa Piazza dei Cavalieri.

A tale proposito si è tenuta oggi in Prefettura una riunione, presieduta dal Viceprefetto Vicario reggente Valerio Massimo Romeo, alla quale hanno preso parte il Sindaco di Pisa Michele Conti, il Questore Paolo Rossi, il Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno, Andrea Muzzi, e il prof. Vincenzo Barone, Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa.

Nel corso dell'incontro è stata condivisa la necessità di imprimere maggiore impulso alle esigenze di tutela dello storico immobile che ospita l'illustre Scuola Normale che, com'è noto, è situata nella Piazza dei Cavalieri.

In Prefettura è stato sottoscritto tra i rappresentanti istituzionali e il prof. Barone una pre-intesa nella quale sono contenuti gli impegni necessari per evitare ogni forma di degrado e, nel contempo, rafforzare la tutela architettonica dello storico edificio.

In particolare la decisione assunta in Prefettura mira a porre fine all'improprio utilizzo delle gradinate di accesso alla Scuola Normale, che nelle ore notturne sono frequentemente occupate da numerosi giovani che vi sostano, dando luogo spesso ad atti di intemperanza che, oltre a recare disturbo alla tranquillità pubblica, rischiano di danneggiare il patrimonio artistico dell'immobile.

A tale riguardo nel Palazzo del Governo è stato deciso che entro il 30 novembre 2018 la Scuola Normale presenterà un progetto alla Soprintendenza per l'attuazione di misure atte ad impedire l'accesso alle gradinate. Il Comune, per la parte di competenza, procederà a un'attenta verifica finalizzata al potenziamento dell'illuminazione pubblica della zona e all'attuazione di misure tese ad eliminare eventuali ulteriori fenomeni di degrado.

Il Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa ha voluto esprimere il proprio apprezzamento alla Prefettura e al Comune per le iniziative recentemente assunte nel Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, che vedono una maggiore presenza in Piazza dei Cavalieri delle Forze dell'Ordine e della Polizia Municipale.

Il Viceprefetto Reggente Romeo e il Sindaco Conti, unitamente al prof. Barone e al Questore Rossi, hanno espresso vivo ringraziamento al Soprintendente Muzzi per la disponibilità e la collaborazione fornita per il raggiungimento del condiviso obiettivo teso al miglioramento delle condizioni di vivibilità del centro storico di Pisa e alla valorizzazione del patrimonio artistico della città.

Entro il prossimo 10 dicembre sarà convocata una nuova riunione in Prefettura per la sottoscrizione di un documento nel quale verranno cristallizzate le iniziative intraprese nell'odierna riunione.

Pubblicato il :

 RAFFORZATE LE STRATEGIE DI SICUREZZA NEL CENTRO STORICO DI PISA

 
Piena sinergia tra Prefettura, Comune e Forze dell'Ordine per l'attivazione di più intense misure di sicurezza nel centro storico di Pisa, con particolare riguardo a Piazza dei Cavalieri.

La prestigiosa piazza, ove ha sede la Scuola Normale, tra le più rinomate Università a livello mondiale, è teatro da tempo di situazioni di diffusa e intollerabile illegalità. Extracomunitari che probabilmente ritenendosi svincolati dal rispetto delle leggi e del vivere civile senza remore durante le ore serali distribuiscono illecitamente dietro corrispettivo bevande alcoliche e superalcoliche ai giovani, malviventi che praticano nelle zone limitrofe lo spaccio di sostanze stupefacenti e altre situazioni di rilievo sotto il profilo della sicurezza pubblica, hanno indotto il Vice Prefetto Vicario reggente Valerio Massimo Romeo, il Sindaco di Pisa Michele Conti, il Questore di Pisa Paolo Rossi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Nicola Bellafante e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Giancarlo Franzese a promuovere, con una perfetta intesa, ulteriori e rafforzati servizi di ordine pubblico unitamente ad azioni anti-degrado e di vigilanza di rispetto delle ordinanze del Sindaco da parte della Polizia Municipale.

Sono state queste le tematiche oggetto della riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, che si è svolta stamani in Prefettura presieduta dal Vice Prefetto Vicario reggente Romeo.

All'incontro, oltre ai componenti di diritto sopra citati, erano presenti anche l'Assessore alla Sicurezza del Comune di Pisa, Giovanna Bonanno, il Comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, e il Comandante dei NAS di Livorno, Maggiore dei Carabinieri Pietro Caprio.

Si riportano, in sintesi, le misure che stamani ha disposto il Comitato:


PIAZZA DEI CAVALIERI E ZONE LIMITROFE

  • I servizi di ordine e sicurezza pubblica d'ora in poi saranno assicurati in Piazza dei Cavalieri con un incremento della vigilanza nelle ore serali da parte della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, unitamente a militari dell'Esercito Italiano nell'ambito del progetto "S trade sicure ".
    I servizi, che interesseranno anche Piazza delle Vettovaglie, mirano ad attuare una più intensa presenza delle Forze dell'Ordine nelle zone maggiormente riconducibili a fenomeni di diffusa illegalità, con l'obiettivo di prevenire e reprimere eventuali situazioni di maggiore evidenza criminale.
  • Nell'ambito del servizio di controllo coordinato del territorio Piazza dei Cavalieri e zone limitrofe saranno oggetto di frequenti passaggi e soste da parte delle pattuglie di tutte le Forze dell'Ordine.
  • La Polizia Municipale, per la parte di competenza, procederà ad una mirata azione repressiva volta a contrastare ogni fenomeno di abusivismo e vigilerà sull'esatto rispetto delle ordinanze anti-degrado emanate dal Sindaco Conti.

STAZIONE FERROVIARIA DI PISA
  • In sede di Comitato è stato deciso il rafforzamento dei controlli nella zona della Stazione anche con servizi appiedati nel tratto Stazione/Piazza Vittorio Emanuele.
  • I servizi straordinari di controllo del territorio verranno intensificati d'ora in poi in modo mirato nella zona della piazza della Stazione anche con l'ausilio dei Reparti di Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, dei militari della Compagnia di Intervento Operativo dei Carabinieri. Mentre la Guardia di Finanza continuerà a svolgere il servizio di controllo economico del territorio nella stessa zona della Stazione.  
     
CONTROLLI SU MINIMARKET ED ESERCIZI PUBBLICI LA CUI ATTIVITA' NELLE ORE SERALI E NOTTURNE CONTRIBUISCE A DETERMINARE SITUAZIONI DI DEGRADO PER IL CENTRO STORICO
  •    
  • Nel corso dell'incontro il Comitato ha preso atto con favore delle iniziative avviate dal sindaco Conti finalizzate a rendere vivibile la città di Pisa (c.d. misure anti-degrado). Al riguardo, verranno attivate da parte dell'Amministrazione Comunale, con il contributo della Prefettura, anche attraverso la costituzione di un apposito gruppo di lavoro le ordinanze sindacali previste dall'art. 50 del T.U.E.L., come riformulato con le nuove norme del Decreto Sicurezza (c.d. "decreto Salvini"). Il Comune di Pisa, d'intesa con la Prefettura, non appena definito l'iter legislativo in corso, sarà pronto ad attuare il nuovo decreto sicurezza, con particolare riguardo ai minimarket e agli esercizi pubblici che, con la loro attività nelle ore serali e notturne, contribuiscono a determinare situazioni di degrado nel centro storico.
 

GALLERIA SANAC
 
  • Il Vice Prefetto Vicario reggente, aderendo ad una proposta avanzata nei giorni scorsi dal Presidente di Confcommercio Federica Grassini nel corso di un incontro in Prefettura richiesto dalla suddetta associazione di categoria, ha disposto in sede di Comitato un sopralluogo congiunto finalizzato alla installazione nella galleria SANAC di impianti di video-sorveglianza da collegare con le centrali operative delle Forze dell'Ordine e della Polizia Municipale.
    A tale riguardo il Sindaco Conti già nei giorni scorsi, ha disposto provvedimenti sindacali finalizzati alla rimozione della copertura dell'immobile dismesso denominato area ex Vitarelli. Nell'ottica di interventi sinergici con l'Amministrazione comunale nei giorni scorsi in Prefettura è stato sottoscritto  dei Carabinieri, ad effettuare rigorosi ed efficaci lavori di chiusura dell'intera area.

A conclusione dell'incontro il Viceprefetto reggente Valerio Massimo Romeo ha voluto ringraziare vivamente tutto il personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale di Pisa e delle Forze Armate per il notevole impegno che stanno profondendo per garantire le condizioni di sicurezza della città di Pisa e dei suoi abitanti.
 

 
Pubblicato il :

 Galleria SANAC. Prefettura e Comune di Pisa: iniziative per la sicurezza

Palazzo Medici, sede della Prefettura di Pisa In data odierna si è tenuto in Prefettura un incontro tra il Viceprefetto Vicario reggente Valerio Massimo Romeo, il Questore di Pisa Paolo Rossi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Nicola Bellafante e il sig. Vito Vitarelli, proprietario dell'immobile sito in località Porta a Mare denominato ex Saint - Gobain.

L'incontro fa seguito all'iniziativa già avviata dal Sindaco di Pisa Michele Conti - che nei giorni scorsi ha incontrato il sig. Vitarelli - finalizzata a individuare idonee soluzioni per evitare che gli immobili adiacenti alla Galleria SANAC, da tempo dismessi, possano costituire luogo di rifugio per soggetti dediti ad attività illecite, senza fissa dimora o comunque irregolarmente presenti sul territorio nazionale.

L'attività svolta dalle Forze dell'Ordine e dalla Polizia Municipale di Pisa aveva infatti consentito di appurare una significativa presenza nell'immobile di soggetti ritenuti potenzialmente pericolosi per la sicurezza pubblica e resisi autori anche di diverse attività illecite.

Pertanto Prefettura e Comune di Pisa, con la fattiva collaborazione del Questore e del Comandante Provinciale dei Carabinieri, hanno ritenuto necessario avviare concrete e fattive iniziative per far sì che l'immobile in argomento non fosse utilizzato come luogo per l'ideazione e lo svolgimento di attività illegali.

Sul punto il Sindaco Conti, d'intesa con la proprietà, ha già avviato l'iniziativa di procedere alla totale rimozione della copertura dell'immobile (area ex Saint - Gobain) quale misura di prevenzione ai fini della sicurezza.

Nell'odierna riunione in Prefettura è stato sottoscritto un verbale di intesa fra i rappresentanti dello Stato e il titolare dell'immobile sig. Vito Vitarelli, che ha dato ampia disponibilità, per l'adozione di ulteriori misure - oltre a quelle già messe in atto dal Sindaco - al fine di evitare definitivamente ogni possibile ingresso nell'immobile.

In merito alla tematica relativa alla sicurezza degli esercizi commerciali presenti nella Galleria SANAC, Prefettura e Comune proseguiranno nell'azione intrapresa con l'attuazione di ulteriori misure di sicurezza a tutela dei commercianti e degli abitanti della zona.

Si allega copia del verbale della riunione tenutasi stamani in Prefettura.

Pubblicato il 06/11/2018
Ultima modifica il 06/11/2018 alle 09:15:49

 
Torna su