Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Riunita in Prefettura l'Unità di crisi della Protezione Civile per esaminare eventuali situazioni di criticità derivanti dalle previste precipitazioni nevose

 
In data odierna, presso la Prefettura di Pisa, si è riunita, in via preventiva, l'Unità di crisi della protezione Civile per esaminare le eventuali situazioni di criticità derivanti dalle previste precipitazioni nevose diffuse sul territorio provinciale.

Misure adottate:

  1. i sindaci presenti alla riunione hanno comunicato di aver predisposto apposite ordinanze di chiusura delle scuole nella giornata del 1 marzo;
  2. sono stati attivati i piani neve comunali e predisposte idonee misure di contrasto per l'accumulo di neve e la formazione del ghiaccio;
  3. i gestori dei servizi pubblici essenziali hanno garantito l'attivazione dei rispettivi piani neve e rafforzate le misure per affrontare meglio l'emergenza;
  4. le forze dell'ordine hanno programmato un potenziamento dei servizi sul territorio.
Il Prefetto, in coordinamento con gli altri Prefetti, ha firmato apposito provvedimento limitativo della circolazione in tutta la rete viaria provinciale, fuori dai centri abitati, dei mezzi aventi massa complessiva autorizzata superiore a tonnellate 7,5, a decorrere dalle ore 22 di oggi fino a cessate esigenze.

Pubblicato il :

 Il Prefetto Pagliuca ha convocato il C.P.O.S.P. in relazione al grave episodio accaduto stamani a Pisa

Il Prefetto Angela Pagliuca
In relazione al grave episodio accaduto stamani alla periferia di Pisa, il Prefetto Angela Pagliuca ha convocato nel primo pomeriggio odierno il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, al quale hanno partecipato il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi e i vertici provinciali delle Forze dell'Ordine.

Nel corso della seduta si è analizzata la dinamica dell'episodio avvenuto nella mattinata nel quartiere del CEP alla periferia di Pisa nelle immediate vicinanze della "Caffetteria Tirreno", dove un giovane residente, di nazionalità italiana, ha causato il ferimento di quattro persone - tre italiani e uno straniero - poi ricoverati con codice giallo nel locale nosocomio.

Le Forze dell'Ordine, con un'efficace azione di coordinamento, hanno immediatamente attivato tutte le misure necessarie per la ricerca dell'autore, individuato in Iacono Patrizio Giovanni, 21 anni, pluripregiudicato, e hanno rafforzato il controllo del territorio.

Dalle prime indagini effettuate è emerso che la sparatoria non è riconducibile ad azioni criminose correlate a cause di natura ideologica o razziale ma è scaturita da futili motivi.

Il Comitato, in relazione anche all'imprevedibilità del gesto che ha caratterizzato l'azione criminosa, ha deciso l'ulteriore intensificazione dei servizi di controllo straordinari del territorio, con particolare riguardo alle zone della città notoriamente frequentate da soggetti noti alle forze dell'ordine per la loro provenienza criminale.

Pubblicato il :

 
Torna su