Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Attivato prontamente il piano ricerca persone disperse e ritrovata la persona scomparsa

 
Nella serata del 28 giugno il Prefetto, Angela Pagliuca, ha attivato il piano per la ricerca delle persone scomparse al fine di ritrovare una persona di 85 anni uscita dalla propria casa, nel comune di San Miniato, e mai arrivato nel luogo dove aveva comunicato di voler andare.

La segnalazione di scomparsa è stata presentata dai familiari presso gli uffici della locale stazione dei Carabinieri.

Attivate immediatamente le ricerche dall'Arma dei Carabinieri tramite le pattuglie presenti sul territorio, la Prefettura ha interessato il Sindaco del comune di San Miniato e il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco che prontamente hanno implementato le attività di ricerca secondo quanto previsto dal piano.

Grazie al lavoro di squadra e alla prontezza degli interventi sinergici l'anziano è stato ritrovato nelle prime ore del 29 giugno in una zona impervia, soccorso e assistito da personale sanitario è stato riabbracciato dai familiari.

La Prefettura ringrazia quanti hanno partecipato alle ricerche e alla successiva assistenza.

Pubblicato il :

 Festa della Repubblica a Pisa

 
Pisa, 2 giugno 2018. Palazzo Medici, sede della Prefettura di Pisa Pisa, 2 giugno 2018 - Il 72° Anniversario della Festa della Repubblica è stato celebrato con più eventi aperti alla partecipazione della cittadinanza per sottolineare l'importanza dei valori sanciti nella Carta Costituzionale e nella nostra storia repubblicana. 
Le celebrazioni si sono aperte il 1° giugno con il concerto svoltosi nell'Auditorium del CNR, aperto al pubblico, a cura del Coro dell'Università di Pisa e del Liceo Musicale "Carducci". 

Nella mattinata i Vigili del Fuoco hanno spiegato sulla facciata del Palazzo del Governo la bandiera italiana e nella suggestiva Piazza dei Cavalieri si è svolta la cerimonia ufficiale in concomitanza con quella nazionale. 

Dopo lo schieramento dei labari e dei medaglieri delle associazioni combattentistiche d'Arma e dei gonfaloni, alla presenza delle massime autorità civili e militari, sono stati resi gli onori alla bandiera italiana, intonato l'Inno Italiano eseguito dalla banda della Croce Rossa Italiana. 

Il Prefetto Pagliuca, dopo aver passato in rassegna gli schieramenti, ha letto il messaggio inviato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sottolineando anche con un proprio intervento il significato profondo delle odierne celebrazioni. 

Ricca la rappresentanza militare e delle Forze di Polizia. Erano presenti gli uomini e le donne dell'Esercito Italiano, della Marina Militare, dell'Aeronautica Militare, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa Italiana. Tutto si è svolto in collaborazione con il cerimoniale della 46° Brigata Area. 

Schierati sulla piazza anche mezzi delle Forze Armate, della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco. 

Numerosi i Sindaci intervenuti, i rappresentanti delle associazioni di volontariato e la cittadinanza. Presenti alla cerimonia anche i politici nazionali e locali. 

Sono state consegnate le Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana ai cittadini meritevoli, indicati nell'allegato elenco. 

E' stata consegnata la Medaglia d'Argento al Merito Civile per il contributo offerto nella lotta di Liberazione da un giovane toscano, Giancarlo Taddei, la cui storia è stata ricostruita dai ragazzi del Liceo Classico Galileo Galilei, frequentato dal ragazzo in gioventù, con la collaborazione dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età contemporanea di Lucca e con l'ANPI di Pisa. 

È, inoltre, stata consegnata la medaglia d'onore alla memoria di cittadini deportati ed internati nei lager nazisti al Sig. Ezio MOLINARI "quale internato nel lager di Amburgo". 

Il Prefetto, insieme con il Direttore dell'Ufficio Scolastico Provinciale, ha consegnato i premi agli studenti delle Scuole Medie Superiori che hanno partecipato al progetto "Cultura Costituzionale". 

Il Prefetto ha evidenziato fortemente come la Festa del 2 Giugno non deve essere un passaggio burocratico ma partecipazione convinta alla nostra Carta Costituzionale cioè ai valori di libertà, democrazia e solidarietà richiamati dalla lettera che il Presidente della Repubblica ha indirizzato ai Prefetti.   

Nel richiamare l'attenzione sulla presenza di giovani studenti in Piazza dei Cavalieri, il Prefetto ha evidenziato come i ragazzi costituiscano il futuro del nostro Paese, sottolineando loro stessi l'importanza del dialogo, della tolleranza e della giustizia per costruire un mondo di pace.   

La cerimonia si è conclusa sulle note dell'Inno dell'Europa.

 

Si allega l'elenco degli insigniti OMRI e dei premiati con la medaglia al Merito Civile e con la Medaglia d'Onore.

 
  Prefetto Angela Pagliuca, Festa della Repubblica 2 giugno 2018
 
 
Pubblicato il 02/06/2018
Ultima modifica il 02/06/2018 alle 12:32:28

 
Torna su