Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Pontedera

Visita del Presidente della Repubblica a Pontedera in occasione del 40° anniversario della scomparsa del Presidente emerito della Repubblica, Giovanni Gronchi Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, nella mattinata odierna, si è recato in visita nel comune di Pontedera, in occasione del 40° anniversario dalla scomparsa del Presidente emerito della Repubblica, Giovanni Gronchi.

Accolto al suo arrivo dal Prefetto della provincia di Pisa, dr.ssa Angela Pagliuca, il Presidente ha raggiunto il cimitero della Misericordia ove ha deposto, sulla lapide del Presidente emerito, un cuscino di fiori alla presenza della figlia Cecilia, del Sindaco di Pontedera e del Vicepresidente della Provincia, Giulia Deidda.

La visita presidenziale è proseguita al Teatro Era per le celebrazioni commemorative. Dopo i saluti di benvenuto del primo cittadino, Simone Millozzi, e del Presidente della Regione, Enrico Rossi, Mattarella, alla presenza del presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e delle autorità civili, militari e religiose del territorio, ha delineato l'elevata figura istituzionale del Presidente Gronchi.

Nel ripercorrere le tappe della formazione politica e culturale, il Presidente Mattarella ha ricordato come la presidenza Gronchi, nell'intento di dare compiuta attuazione al principio di uguaglianza sostanziale, abbia, tra l'altro, posto le basi per l'avvio di significativi processi di crescita del Paese e di trasformazione dello Stato.

A Giovanni Gronchi - ha proseguito il Capo dello Stato - il merito di aver contribuito a irrobustire il ruolo dell'Ufficio presidenziale, viva vox della Carta costituzionale che, sin dalla emanazione, continua ad essere imprescindibile faro di riferimento di tutta la Nazione.

La visita si è poi conclusa incontrando, alla biblioteca comunale, gruppi di studenti.

Pubblicato il :

 ACCREDITI VISITA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, SERGIO MATTARELLA

 
VISITA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, SERGIO MATTARELLA

In occasione del 40° anniversario della morte del Presidente emerito della Repubblica Giovanni Gronchi, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parteciperà alla cerimonia commemorativa il prossimo 18 ottobre a Pontedera. Il programma prevede la visita alla tomba del Presidente Gronchi presso il cimitero di Pontedera, un incontro con la cittadinanza presso il Teatro d'Era e, a seguire, un incontro con gli studenti presso la Biblioteca "Gronchi" di Pontedera.

I giornalisti, fotografi e operatori radio-tv interessati a partecipare potranno richiedere l'accredito all'indirizzo di posta elettronica prefetto.pref_pisa(at)interno.it , avendo cura di indicare i seguenti dati:

  • Professione
  • Testata giornalistica
  • Nome e cognome
  • Luogo e data di nascita
  • Estremi del documento di riconoscimento e/o della tessera professionale
  • Indirizzo email
  • Numero telefonico della segreteria di redazione per eventuali comunicazioni
Le richieste dovranno pervenire entro e non oltre le ventiquattrore precedenti l'evento.

Gli accrediti saranno consegnati mercoledì 17 ottobre p.v. presso gli uffici della Prefettura di Pisa, ufficio Segreteria Prefetto, Piazza Mazzini 7, dalle ore 9,00 alle ore 17,00.

In via eccezionale i giornalisti che raggiungeranno Pontedera il giorno della cerimonia potranno ritirare l'accredito giovedì 18 ottobre 2018 dalle ore 9,00 alle ore 10,00 all'ingresso del Teatro d'Era di Pontedera.

 

Pubblicato il :

 Campagna di sensibilizzazione per la raccolta del sangue

Campagna di sensibilizzazione per la raccolta del sangue Il Prefetto Angela Pagliuca ha visitato l'Unità Operativa Medicina Trasfusionale e Biologia dei Trapianti dell'Ospedale Cisanello di Pisa accompagnata dai vertici locali delle Forze di Polizia, il Questore dr. Paolo Rossi, dal Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Nicola Bellafante e dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza col. Giancarlo Franzese.
L'iniziativa è in linea con la direttiva del Ministro dell'Interno Salvini ove si precisa che la donazione di sangue continuativa e volontaria, oltre a costituire una risposta all'emergenza medico-sanitaria, "è indice di un bagaglio di valori che si fondano sulla condivisione e partecipazione e che si riflettono positivamente sulla sicurezza e la salute dei cittadini."
L'iniziativa è la prima di una serie per favorire, anche coinvolgendo le istituzioni, le donazioni tra i giovani, perché siano sensibilizzati verso i temi della solidarietà e del dono.
Individuare e favorire nuove strategie da mettere in atto con continuità e non solo nell'emergenza è l'obiettivo della giornata dedicata alla raccolta sangue programmata per domenica 7 ottobre. 
"La donazione di sangue non è un argomento che lascia indifferenti", ha detto il Prefetto Pagliuca che ha così proseguito: "ho indirizzato la mia attività professionale in questo territorio volgendo anche lo sguardo al perseguimento dei valori etici della persona e della società nel suo insieme.
La donazione di organi, gesto di estrema generosità che tocca le corde profonde dell'animo umano e la vita di ciascuno di noi, rientra certamente tra questi valori.
È anche così che si rafforza lo spirito di solidarietà, che si dà senso al vivere comune", ha ribadito, infine il Prefetto, augurando una buona giornata a tutti, in particolare ai donatori di sangue.


Pubblicato il :

 Campagna di sensibilizzazione per la raccolta del sangue: "Donare: un gesto di solidarietà che salva la vita".

Palazzo Medici sede della Prefettura di Pisa Si rende noto che domani 4 ottobre, alle ore 11.30, il Prefetto Angela Pagliuca, insieme ai vertici delle locali Forze dell'Ordine, si recherà in visita presso il Centro trasfusionale dell'Azienda Universitaria Pisana di Cisanello, nell'ambito dell'iniziativa: " Donare: un gesto di solidarietà che salva la vita" per supportare la campagna di sensibilizzazione della raccolta del sangue, che continuerà nelle Piazze della Città di Pisa nelle giornate di sabato 6 ottobre e domenica 7 ottobre.

Pubblicato il :

 
Torna su