Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Il Prefetto interviene alla Conferenza sul contrasto al fenomeno dell’abuso sessuale sui minori organizzata dalla Società della Salute - Zona Pisana

“È fondamentale premettere che le Istituzioni, le Amministrazioni e le Agenzie di controllo sociale, negli ultimi tempi, hanno fatto rete per combattere i reati "vigliacchi" e restituire al minore, vittima di abusi, dignità e ottimismo verso la vita e verso il prossimo”. Così ha esordito il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente, intervenuto alla Conferenza sul contrasto al fenomeno dell’abuso sessuale sui minori organizzata dalla Società della Salute - Zona Pisana presso l’Auditorium ESTAV Nord Ovest, aggiungendo che: “ma è importante lavorare ancora di più, tutti insieme, anche per contrastare gli abusi e contribuire alla costruzione di un cammino di crescita normale del minore” .
“Appare, dunque, indispensabile - ha concluso il Prefetto - continuare a investire sulla formazione di tutti coloro che operano nel settore, combinando la loro concreta azione, frutto dell'esperienza operativa, con i saperi e le conoscenze degli studiosi delle scienze comportamentali e pedagogiche, al fine di limitare, nelle giovani vittime, le conseguenze psicologiche e gli effetti, anche a lungo termine, delle esperienze traumatiche vissute, offrendo loro un sostegno nei diversi contesti di vita e accompagnandoli nel proprio percorso di crescita".
Pubblicato il 30/11/2012 ultima modifica il 30/11/2012 alle 12:19:22

 Nel 2012 migliora la sicurezza nella provincia di Pisa

“Complimenti e grazie alle Forze di Polizia. L’ultima operazione antidroga del Comando Provinciale dei Carabinieri di Pisa, con il sequestro di 2 quintali di cocaina purissima, ci rassicura e ci aiuta anche a dare una lettura diversa ai dati pubblicati dal Sole 24 Ore sulla condizione della sicurezza nella provincia di Pisa.
Mi auguro che l’attività di prevenzione e le continue operazioni di contrasto al crimine con arresti, denunce e sequestri ad opera delle Forze e dei Corpi di Polizia, negli ultimi mesi sempre più incisive, riescano ad influire sulla percezione della sicurezza da parte di operatori commerciali, cittadini e turisti”.
Così il Prefetto Tagliente ha evidenziato che, dalla elaborazione dei dati concernenti i reati predatori, nei primi nove mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2011, emerge che i furti in generale sono diminuiti del 3,48%. In particolare, i furti in appartamento sono diminuiti dell’11,95% mentre i borseggi calano del 2,48%. Si registra, inoltre, una generalizzata diminuzione dei furti di ciclomotori (-11,15%), motocicli (-25,93%) ed autovetture (-17,51%).
Sono, invece, aumentati gli scippi del 5,31% e le rapine del 11,76%, soprattutto nelle abitazioni e per strada, mentre diminuiscono quelle in banca e negli esercizi commerciali.
“I risultati, anche se positivi, non ci soddisfano” – ha concluso il Prefetto Tagliente – “Il nostro impegno deve essere quello di garantire sempre più elevati livelli di sicurezza”.
Pubblicato il :

 Si è conclusa positivamente anche la procedura di raffreddamento in Prefettura tra i rappresentanti sindacali dei dipendenti e la Autolinee Sequi S.a.s.

Negli ultimi mesi si stanno verificando sempre più frequentemente controversie sindacali nelle prestazioni essenziali che sfociano nella richiesta al Prefetto di avvio della “procedura di raffreddamento” del conflitto.
Oggi è stato affrontato il quarto caso ed anche in questa circostanza la mediazione svolta dal Prefetto Francesco Tagliente è servita per scongiurare problemi nei servizi essenziali.
L’odierna riunione era stata richiesta dalla FILT/CGIL provinciale dopo la proclamazione dello stato di agitazione del personale della Autolinee Sequi S.a.s., originato dalla mancata definizione di diverse problematiche relative alla richiesta di maggior tutela dei diritti dei lavoratori da parte del sindacato.
All’incontro hanno partecipato: Stefano Sequi della Autolinee Sequi S.a.s., accompagnato dall’ing. Giuseppe Taddei; Antonio Mazza della Segreteria provinciale FILT/CGIL Pisa e Andrea Pettini, delegato RSA di FILT/CGIL Pisa, oltre al Capo di Gabinetto, Viceprefetto Flavio Ferdani e al Vice Capo di Gabinetto, Viceprefetto Aggiunto Maria Paola Suppa.
Il Prefetto, nel tentativo di pervenire ad una soluzione conciliativa della vertenza, ha invitato le parti all’esposizione e al confronto circa le reciproche posizioni.
Il Segretario provinciale FILT/CGIL ha illustrato le richieste dei dipendenti e la Società Sequi, dopo una decisiva mediazione del Prefetto, ha dichiarato la disponibilità a venire incontro a parte delle richieste.
Il sindacato ha deciso, pertanto, di far rientrare l’agitazione sindacale, sospendendo la procedura di mobilitazione.
Pubblicato il :

 A Pisa negli ultimi 2 anni solo 20 casi di usura di cui uno solo denunciato dalla vittima

“Negli ultimi due anni si è avuta conoscenza di soli 20 casi di usura, di cui uno solo a seguito di denuncia presentata dalla vittima”. Lo ha detto il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente intervenuto oggi all'incontro su "L'accesso al credito in Provincia di Pisa" organizzato dalla Camera di Commercio.
“Benché ci sia stata una sola denuncia - ha aggiunto il Prefetto - i dati relativi ai canali forse "impropri" di accesso al credito da parte delle aziende in difficoltà, pubblicati dall'Osservatorio, confermano l'ipotesi che il fenomeno dell'usura nella provincia di Pisa sia molto diffuso. Si fa chiaramente riferimento all’usura di vicinato, quella "della porta accanto", meno preoccupante di quella gestita della criminalità organizzata, ma parimenti insidiosa e problematica per le difficoltà a farla emergere, anche perché la vittima individua nel carnefice la persona che lo sta tenendo in vita dal punto di vista economico”.
“Tutto questo - ha concluso Tagliente - impone una maggiore tutela dell’economia legale, da tempo all'attenzione delle Istituzioni. La grave crisi che ha colpito l'economia nazionale e la valutazione generale che la provincia di Pisa soffre meno delle altre ci ha imposto un’attenzione particolare con varie iniziative antimafia (desk antimafia, protocollo con Sindaci e Camera del commercio e seminario sul Codice antimafia) per stringere le maglie della rete di protezione dell'economia e allontanare gli appetiti di aziende colluse dal territorio pisano”.
Pubblicato il 26/11/2012 ultima modifica il 06/12/2012 alle 14:05:23

 Cerimonia di consegna premio di Studio “Alberto Ottolenghi” agli studenti “eccellenti”

Il Prefetto di Pisa è intervenuto alla cerimonia di consegna dei premi di studio Alberto Ottolenghi, istituito dalla Federazione dei Maestri del Lavoro d’Italia, assegnati agli studenti ritenuti “eccellenti”.
Nel suo indirizzo di saluto, il Prefetto Francesco Tagliente si è congratulato con gli studenti, invitandoli ad ereditare i valori dei Maestri del Lavoro d'Italia, ai quali ha rivolto un caloroso ringraziamento per l’esempio, l’incitamento e l’insegnamento che continuano a trasmettere alle nuove generazioni che si affacciano alle attività professionali”.
Pubblicato il :

 Vertice in Prefettura con la Sezione Sviluppo Economico e Attività Produttive della Conferenza Provinciale Permanente

Banche, Confidi e rappresentanti dei settori del commercio, artigianato e industria riuniti in Prefettura per esaminare l’andamento del credito nella provincia di Pisa e valutare relative criticità.
Nel corso della riunione della Sezione Sviluppo economico e attività produttive della Conferenza Provinciale Permanente è stata analizzata la recente disciplina di tutela dell’accesso al credito, che attribuisce al Prefetto la facoltà di segnalare all’Arbitro Bancario Finanziario specifiche problematiche sulla valutazione del merito del credito della clientela.
Il Prefetto ha rilevato che la nuova competenza prefettizia ribadisce l’importanza del ruolo svolto sul territorio dalle Prefetture – U.T.G. quali mediatori tra le istanze della società civile e gli enti e le istituzioni deputati al loro soddisfacimento.
“Soprattutto nella fase attuale di crisi economica, che sta comportando una stretta del credito ed una conseguente evidente sofferenza delle imprese e degli altri soggetti che si rivolgono al settore creditizio per ottenere finanziamenti – ha sottolineato il Prefetto Tagliente – appare evidente l’importanza della funzione di moral suasion svolta dal rappresentante del Governo sul territorio, al fine di trovare le soluzioni più adeguate ed evitare il ricorso a procedure giudiziali”.
Pubblicato il 23/11/2012 ultima modifica il 23/11/2012 alle 16:35:18

 Raffreddato in Prefettura il conflitto sindacale tra il Comune di San Giuliano Terme e i rappresentanti delle RSU (CGIL, DICAP e USB)

Questa mattina in Prefettura si è svolto l’incontro finalizzato a dar seguito alla procedura di raffreddamento richiesta dalle RSU dei lavoratori dipendenti del Comune di San Giuliano, dopo la proclamazione dello stato di agitazione del personale, originato dai mancati pagamenti degli incentivi di produttività.
Alla riunione, presieduta dal Prefetto Tagliente, hanno partecipato: il Sindaco del Comune di San Giuliano Paolo Panattoni, accompagnato dall’Assessore al personale, dal Segretario Generale e dal Direttore del Servizio 4; i rappresentanti delle RSU del Comune (CGIL, DICAP e USB); il Capo di Gabinetto della Prefettura, Viceprefetto Flavio Ferdani, ed il Vice Capo di Gabinetto, Viceprefetto Aggiunto Maria Paola Suppa.
Nel tentativo di pervenire ad una soluzione conciliativa della vertenza, il Prefetto ha invitato le parti ad un confronto produttivo tra le reciproche posizioni, a conclusione del quale il sindacato ha ritenuto di far rientrare l’agitazione sindacale e, conseguentemente, sospendere la procedura di mobilitazione.
Pubblicato il :

 Il Prefetto convoca la “Conferenza Provinciale Permanente” in vista della nuove competenze prefettizie in materia di Arbitro Bancario Finanziario

La nuova disciplina di tutela di accesso al credito, che attribuisce al Prefetto la facoltà di segnalare all’Arbitro Bancario Finanziario specifiche problematiche relative alle valutazioni del merito del credito alla clientela, sarà oggetto di una riunione, presieduta dal Prefetto Francesco Tagliente, della “Conferenza Provinciale Permanente” – Sezione Sviluppo economico e attività produttive convocata per il 23 novembre in Prefettura. 
L'Arbitro Bancario Finanziario (“ABF”) è un organismo indipendente e imparziale che svolge attività stragiudiziale in materia di controversie relative a operazioni e servizi bancari e finanziari di valore non superiore a 100.000 euro afferenti: mutui, carte revolving, cessione del quinto dello stipendio o iscrizioni nella Centrale rischi.  
Secondo la recente disposizione normativa, su istanza del cliente, il Prefetto può segnalare all'Arbitro Bancario Finanziario specifiche problematiche relative ad operazioni e servizi bancari e finanziari (ad esempio, per mancata erogazione del credito, mancato incremento o revoca di un finanziamento, inasprimento delle condizioni applicate ad un rapporto di finanziamento o altri comportamenti della banca conseguenti alla valutazione del merito di credito del cliente), su cui l’ABF deve pronunciarsi entro 30 giorni. 
Sono stati invitati a partecipare all’incontro: il Direttore della filiale di Frenze della Banca d’Italia; il Direttore della Ragioneria Territoriale dello Stato; il Presidente della Commissione Regionale ABI Toscana; il Presidente della Camera di Commercio di Pisa; il Direttore Provinciale di Poste Italiane; il Presidente di Comfidi Imprese Toscana; il Presidente di Agrofidi di Pisa; il Presidente di Artigiancredito Toscano di Pisa; il Presidente del Centro Fidi Terziario di Pisa; il Capo Area Toscana Comfidi di Pisa; il Presidente dell’Unione Industriale Pisana; il Presidente Confartigianato di Pisa; il Presidente Confcommercio di Pisa; il Presidente Confesercenti di Pisa; il Presidente del C.N.A. di Pisa; il Presidente della Coldiretti di Pisa; il Presidente dell’Unione Agricoltori di Pisa ed i vertici provinciali delle Forze di Polizia. 
La nuova competenza attribuita al prefettizia ribadisce l’importanza del ruolo svolto sul territorio dalle Prefetture quali mediatori tra le istanze della società civile e gli enti e le istituzioni deputati al loro soddisfacimento.  
Questa nuova procedura risulta di particolare interesse al fine di ridurre "reclami" e "ricorsi" ed evitare il ricorso a procedure giudiziali, soprattutto nella fase attuale di crisi economica, che sta comportando una stretta del credito ed una conseguente evidente sofferenza delle imprese e degli altri soggetti che si rivolgono al settore creditizio per ottenere finanziamenti.
Pubblicato il :

 Nuova sezione del sito della Prefettura di Pisa relativa a “Normativa e Giurisprudenza Antimafia e Anticorruzione”

Il 14 novembre scorso si è svolto presso l’Aula Magna della Scuola Superiore Sant’Anna il convegno sul nuovo “Codice Antimafia”, organizzato dalla Prefettura di Pisa, che ha ospitato gli interventi dei massimi esperti del settore.
Come evidenziato dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, la guerra alle mafie non deve essere fatta solo di buone norme e buone prassi investigative ed operative, ma anche di comunanza di saperi, di sentimenti e di valori.
In questa ottica, la Prefettura di Pisa ha presentato durante il convegno una nuova sezione, presente sul proprio sito istituzionale, contenente tutta la normativa e la giurisprudenza in materia di antimafia ed anticorruzione.
Questa raccolta aggiornata – che ospita centinaia di atti normativi, protocolli, sentenze, determinazioni e pareri, divisi per aree tematiche – viene pubblicata al fine di diffondere la puntuale conoscenza degli strumenti antimafia forniti dal nostro ordinamento per la prevenzione ed il contrasto delle possibili infiltrazioni della criminalità organizzata.
Il materiale è consultabile sul sito della Prefettura di Pisa, www.prefettura.it/pisa , nella sezione Antimafia – Iniziative per la Legalità→Normativa e Giurisprudenza Antimafia e Anticorruzione .
Pubblicato il :

 Concorso “Buone Prassi 2012”. Il Prefetto riceve i rappresentanti delle Aziende Piaggio & C. S.p.A., Knauf S.a.s., Enel Distribuzione S.p.A., Società Aeroporto Toscano S.p.A. e Vodafone-Omnitel n.v.

La Prefettura promuove un concorso sulle “Buone Prassi 2012” in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, con la partecipazione dell’Unione Industriale Pisana.
Gli infortuni sul lavoro non devono e non possono considerarsi inevitabili fatalità, bensì eventualità che possono e devono essere previste ed evitate, rendendo più sicuri gli ambienti lavorativi e le attrezzature utilizzate, anche mediante un’efficace attività di formazione e informazione del personale, finalizzata alla prevenzione dei rischi e all’adozione di valide misure di protezione.
Il contenimento e l’eliminazione dei fattori di pericolo entro livelli di accettabilità può essere attuato anche promuovendo buone prassi.
Negli ultimi anni l’impegno delle Istituzioni, delle Amministrazioni, degli Enti, delle Aziende e della vasta rete di soggetti che operano a vario titolo per la prevenzione e la sicurezza nel mondo del lavoro è stata rilevante e meritevole di attenta riflessione, ed ha consentito una riduzione significativa del numero degli infortuni sul lavoro.
Tuttavia la strada da percorrere è ancora lunga per raggiungere livelli soddisfacenti, ed è per questo che la Prefettura di Pisa ha organizzato il premio “Buone Prassi Sicurezza e Salute nei luoghi di lavoro” a cui, anche quest’anno, hanno partecipato numerose aziende che hanno presentato interessanti progetti finalizzati a migliorare gli standard di sicurezza e di salute dei propri dipendenti nello svolgimento dell’attività lavorativa.
Tutti gli elaborati sono stati valutati da una Commissione esaminatrice, costituita da rappresentanti dei Vigili del Fuoco, dell’A.S.L., della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’Università degli Studi di Pisa, della Scuola Superiore Sant’Anna, del CNR e della Cassa Edile.
Due aziende, la Piaggio e C. S.p.A. e la Knauf S.a.s., si sono distinte per la qualità dei modelli organizzativi fondati su efficaci strategie di prevenzione, riduzione dei rischi nell’ambiente di lavoro, innovazione e investimenti. A seguire, sono stati valutati meritevoli di riconoscimento i progetti presentati da Enel Distribuzione S.p.A., Società Aeroporto Toscano S.p.A. (S.A.T.) e Vodafone-Omnitel n.v.
Nella mattinata odierna il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente ha ricevuto i rappresentanti delle aziende, manifestando vivo apprezzamento per il significativo apporto fornito nell’aver contribuito a favorire la conoscenza delle buone prassi, elevare lo standard di sicurezza e ridurre ulteriormente il numero degli infortuni sul lavoro.
Nel corso dell’incontro è stata condivisa l’esigenza di promuovere a breve una giornata tematica, formativa e informativa, sulla sicurezza, nell’ambito della quale saranno presentati i progetti ritenuti meritevoli di riconoscimento con lo scopo di favorire la massima diffusione di queste “buone prassi aziendali” per migliorare gli standard di sicurezza e di salute di tutte le aziende. Questa iniziativa si svolgerà il prossimo giovedì 13 dicembre, a partire dalle ore 9:30 presso l’auditorium dell’“Area della Ricerca di Pisa” del C.N.R., in via Giuseppe Moruzzi n. 1. Sono invitati a partecipare all’evento i rappresentanti di tutte le aziende operanti sul nostro territorio.
Pubblicato il :

 Organizzato dalla Prefettura un seminario tematico in materia d’immigrazione. All’Auditorium dell’Opera Primaziale sono intervenuti funzionari del Ministero dell’Interno e docenti dell’Università

Prosegue l’impegno della Prefettura per l’informazione su tematiche di particolare interesse per il territorio.
A distanza di sei giorni dalla giornata tematica antimafia, la Prefettura ha organizzato un forum in materia d’immigrazione, riservato agli operatori della Prefettura, della Questura, delle Università e delle altre Amministrazioni ed Enti interessati alla materia.
Tra i relatori che si sono avvicendati nelle due giornate organizzate presso l’Auditorium dell’Opera della Primaziale Pisana figurano i massimi esponenti del mondo universitario e ministeriale.
Dopo il saluto del Prefetto hanno preso la parola il prof. Marcello Di Filippo dell’Università di Pisa che ha parlato della circolazione dello straniero nel diritto dell’Unione Europea, con particolare attenzione ai più recenti sviluppi normativi e giurisprudenziali, seguito dal viceprefetto Daniela Parisi, la quale si è soffermata sulle criticità e le prospettive di evoluzione della programmazione dei flussi di ingresso per lavoro nonché sull’attività degli Sportelli Unici per l’Immigrazione.
A seguire si sono alternati il Primo Dirigente della Polizia di Stato Paolo Maria Pomponio, il quale ha affrontato la tematica delle procedure di allontanamento degli stranieri che non hanno titolo al soggiorno sul territorio nazionale, il Vicequestore Aggiunto Raffaella Renzi, che ha parlato della disciplina dei visti d’ingresso e dei soggiorni di breve durata e il Primo Dirigente della Polizia di Stato Cristina Longarzia, che ha approfondito la tematica delle condizioni e dei requisiti per il rilascio, il rinnovo e la revoca del permesso di soggiorno.
Nell’intervento conclusivo il Prefetto Tagliente ha anticipato il prossimo incontro tematico previsto per il 13 dicembre prossimo, che verterà sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.
Pubblicato il :

 
Torna su