Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pisa

NOTIZIE

 

 Ulteriori misure del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica

 
Una analisi approfondita dell'ordine e sicurezza pubblica delle aree del centro storico del capoluogo, con particolare riguardo agli episodi negativi che si sono verificati di recente nelle zone della movida, è stato condotta oggi dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, con la partecipazione dell'Assessore alla Sicurezza cittadina del Comune, Giovanna Bonanno, e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Per tutelare i cittadini e le attività commerciali sono state individuate ulteriori linee di intervento. Il Prefetto Castaldo ha richiamato l'impegno fin qui profuso da tutte le componenti del sistema sicurezza, e, in aggiunta all'incremento dei servizi e alle misure già decise nei giorni scorsi, ha disposto, fin dal prossimo fine settimana, l'ulteriore intensificazione della attività delle Forze di Polizia nelle ore serali e notturne. In particolare, controlli mirati saranno effettuati per contrastare intemperanze e comportamenti violenti e lo spaccio di stupefacenti, oltre a vigilare sul divieto di assembramento. 

Una attenzione particolare è stata dedicata al tema della lotta all'abusivismo commerciale, già oggetto di una specifica iniziativa da parte delle Prefettura, che ha promosso un Protocollo di intesa per rinnovare gli strumenti di contrasto del fenomeno, la cui firma è prevista per il 22 luglio p.v.. In tale ambito verrà attivata da subito una cabina di regia in Prefettura per definire, in modo sistematico, un contingente dedicato di personale della polizia municipale da destinare a tale finalità, in stretto coordinamento con l'attività delle altre Forze di Polizia. Ulteriore cura verrà dedicata a strutturare efficaci sinergie con tutti gli attori coinvolti.

Per incrementare i servizi di controllo del territorio, il Prefetto ha disposto che le sale operative delle Forze di Polizia siano costantemente aggiornate sulla programmazione dei servizi operata dai responsabili della polizia locale. Ad una riunione tecnica in Questura è stato demandato di definire, nel dettaglio, le relative modalità.

Nella stessa riunione, il Comitato ha anche approvato due nuovi progetti di impianti di videosorveglianza nei Comuni di Cascina e Castelfranco di Sotto.

Pubblicato il
:

 Farmacie sicure: rinnovato il protocollo tra Prefettura di Pisa e Federfarma

Farmacie sicure: rinnovato il protocollo tra Prefettura di Pisa e Federfarma Il Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, e il Presidente di Federfarma Pisa, Dr. Riccardo Froli, hanno sottoscritto stamane, in Prefettura, il rinnovo del Protocollo sul video allarme antirapina, assieme ai responsabili provinciali delle Forze di Polizia.

Il documento richiama il Protocollo quadro fra il Ministero dell'interno e la Federazione Federfarma, prevedendo, in particolare, il rafforzamento del livello di protezione delle farmacie attraverso la diffusione e lo sviluppo operativo dei sistemi di video allarme antirapina e la loro diretta interazione con le sale e le centrali operative delle Forze di Polizia dislocate sul territorio.

«Il rinnovo di questo accordo - ha osservato il Prefetto Castaldo - conferma come la collaborazione e le sinergie tra istituzioni e operatori locali sia importante per garantire migliori condizioni di sicurezza, a tutela sia degli utenti che dei professionisti del servizio farmaceutico. L'installazione di nuovi dispositivi di video allarme antirapina e l'aggiornamento di quelli già esistenti consentirà di potenziare ulteriormente, sul territorio, le misure di prevenzione già in atto".

Il Prefetto Castaldo ha colto l'occasione per rinnovare il ringraziamento ai farmacisti che in questi mesi hanno svolto, con generosa abnegazione, il proprio lavoro e contribuito, con coraggio, a contrastare la diffusione del virus Covid 19, sovente ponendosi a rischio.

Pubblicato il
:

 Vertice in Prefettura con il Procuratore Crini: alta l'attenzione per la lotta all'usura e la tutela dell'economia legale

 
Focus in Prefettura sul rischio usura e di infiltrazione della criminalità nelle realtà produttive in provincia, a seguito della crisi derivata dall'emergenza Covid.

Alla riunione hanno partecipato, accanto al Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, il Procuratore delle Repubblica, Alessandro Crini, e i vertici provinciali delle Forze di Polizia. Particolare approfondimento è stato dedicato alla più recenti vicende che hanno interessato l'area del Distretto del Cuoio.

Il Prefetto Castaldo ed il Procuratore Crini hanno sottolineato l'esigenza di tenere alta l'allerta sui due fenomeni, attivando tutti gli strumenti per cogliere in via anticipata i segnali di operazioni sospette o le offerte di finanziamento con modalità opache, specie da parte di soggetti estranei al territorio.

Rafforzati, al termine dell'incontro, i circuiti informativi tra tutti gli operatori impegnati nella tutela dell'economia legale, al fine di valorizzare ogni spunto investigativo e attivare screening puntuali su casi specifici.

Il Procuratore ha ribadito "la massima attenzione del proprio Ufficio rispetto ad eventuali fenomeni degenerativi che dovessero manifestarsi nel settore dei rapporti economici, per effetto della fase in corso. In vista del loro contrasto saranno sviluppate le opportune sinergie investigative, nell'auspicio, peraltro, che la complessiva maturità del territorio potrà essere di sicuro orientamento per la pronta ed efficace attivazione delle misure e degli approfondimenti che si dovessero rendere necessari".

"L'emergenza sanitaria ha fatto registrare l'aumento del numero di piccoli operatori economici e di famiglie in difficoltà - evidenzia il Prefetto Castaldo - A tutti rinnovo l'invito a segnalare chiunque si proponga per prestiti anomali di denaro o per repentine acquisizione di imprese o quote societarie. Saranno opportunamente coinvolti anche i Centri Antiusura operanti in provincia e ogni altro canale di ascolto, per rafforzare l'azione di prevenzione. Il territorio ha sicuramente gli anticorpi per contrastare chi agisce fuori dalle regole, anticorpi che bisogna far crescere rafforzando la coscienza del pericolo".
Pubblicato il
:

 Intensificati i servizi di vigilanza serale per il centro storico di Pisa

 
Si è svolta stamane una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, convocata dal Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, sul tema dei controlli delle aree del centro storico durante le ore serali del fine settimana. Presenti l'Assessore alla Sicurezza cittadina del Comune di Pisa, Giovanna Bonanno, il Vice Presidente della Provincia di Pisa, Dario Carmassi e i vertici provinciali delle Forze di Polizia.

In apertura della riunione sono intervenuti il Presidente di Confesercenti Area Pisana, Luigi Micheletti, di Confcommercio Pisa, Federica Grassini, e il Vice Direttore CNA, Maurizio Bandecchi, che hanno rappresentato le proprie osservazioni e valutazioni in ordine alla ripresa delle attività commerciali in zona.

Il Prefetto Castaldo ha ribadito che per far fonte alla situazione attuale occorre un costante sforzo al fine di contemperare il primario interesse alla tutela della salute pubblica, l'imprescindibile ripresa delle attività economiche e le esigenze di socialità, alla luce dei dati sulla diffusione del Covid 19 e dei risultati finora ottenuti. Già domani si terrà, nell'ottica del costante ascolto degli operatori, un tavolo in Comune con le associazioni di categoria, per acquisire ogni utile contributo. Gli elementi raccolti saranno oggetto di successivo esame in sede di Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica.

Il Prefetto ha, poi, impartito alle Forze di Polizia le direttive per rafforzare il dispositivo dei controlli per il centro storico, intensificando, anche negli orari più tardi, i controlli sul territorio, i servizi anti assembramento e i servizi investigativi di contrasto ai fenomeni di spaccio. Rafforzato, contestualmente, il contributo della Polizia locale, specie nella lotta ai fenomeni di vendita abusiva di alcolici; l'attività degli operatori delle Forze dell'ordine potrà giovarsi anche dell'apporto di un primo contingente di steward.

Al Questore di Pisa, Paolo Rossi, è stato demandato di individuare in sede tecnica la nuova articolazione dei servizi.

Pubblicato il
:

 Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica

Le celebrazioni a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della proclamazione della Repubblica, hanno avuto inizio con lo srotolamento, nelle prime ore della mattinata, di un grande drappo tricolore lungo tutta la facciata della Prefettura, da parte dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale.

Alle ore 9.30, presso Ponte di mezzo, alla presenza delle autorità cittadine, si è svolta la tradizionale cerimonia dell'alzabandiera. Il Prefetto Giuseppe Castaldo ha dato lettura del messaggio inviato dal Capo dello Stato. L'inno nazionale è stato eseguito da una rappresentanza della Società Filarmonica Pisana.

Le celebrazioni si sono, poi, spostate presso i giardini del Palazzo del Governo, dove sono stati consegnati i diplomi dell'Ordine " Al merito della Repubblica Italiana ", le onorificenze conferite dal Presidente della Repubblica a 14 cittadini della provincia, distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale.

Questo l'elenco degli insigniti:
 

Commendatore PAOLO ROSSI Questore di Pisa
Commendatore OTTAVIO ZIRILLI Direttore Area Ricerca CNR di Pisa
 

Residenti nel Comune di Pisa:

Cavaliere GIANLUCA GIRELLI  Ufficiale dell'Aeronautica Militare
Cavaliere ALESSANDRO AMATIELLO Ufficiale dell'Aeronautica Militare 
Cavaliere MASSIMO ASARO Dirigente Affari legali Scuola Normale Superiore
Cavaliere RICCARDO BUSCEMI Funzionario di banca
Cavaliere VITTORINO CAVALIERO Com.te Stazione Carabinieri Pisa Porta a Mare
 

 Residenti nel Comune di Cascina:

Cavaliere PIERO TACCOGNA        Isp. Capo Polizia di Stato in quiescenza
Cavaliere ANGELO PERNA           Sottufficiale dell'Esercito in quiescenza
   
 
Residenti nel Comune di Pontedera:

Ufficiale GENNARO PARADISO        Lgt. Guardia di Finanza in quiescenza
Cavaliere PIETRO IAFRATE Manager
Cavaliere RENATO TANCREDI Sottufficiale dell'Esercito
 
 
Residenti nel Comune di San Miniato:

Cavaliere GENNARO RICCARDI
Maggiore dei Carabinieri, Com.te Compagnia di San Miniato
 

Residenti nel Comune di San Giuliano Terme:

Cavaliere MAFALDA INGUSCIO  Funzionario Comune di Pisa in quiescenza
 

Tra le autorità che hanno presenziato, con il Prefetto, alla consegne delle onorificenze il Presidente nazionale del CNR, Massimo Inguscio, il Presidente della Provincia di Pisa, Massimiliano Angori, l'Assessore del Comune di Pisa, Massimo Dringoli, in rappresentanza del capoluogo, il Direttore della Scuola Normale Superiore, Prof. Luigi Ambrosio, il Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Giulio Duranti, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Col. Giancarlo Franzese, e il Comandante del Centro Addestramento Paracadutisti di Pisa, Col. Alessandro Borghesi.

Nel corso della cerimonia, il Prefetto Castaldo ha altresì rivolto il proprio saluto al Comandante della 46° Brigata aerea, Generale Girolamo Iadicicco, e al Comandante dei Vigili del Fuoco di Pisa, Ing. Ugo D'Anna, entrambi in procinto di lasciare la sede pisana per ricoprire nuovi incarichi.

Infine, il Prefetto Castaldo ha incontrato due ragazzi delle scuole secondarie di II grado in rappresentanza degli studenti della provincia di Pisa che anche quest'anno hanno concorso al Progetto di Cultura Costituzionale " Le stagioni della Costituzione tra difesa delle istituzioni repubblicane e tutela dei diritti ". Ad accompagnarli, uno dei docenti impegnati, il Prof. Salvatore La Lota Di Blasi del Liceo "Santa Caterina" di Pisa, il responsabile del Laboratorio di Cultura costituzionale dell'Università di Pisa Prof. Saulle Panizza, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale, Giacomo Tizzanini, e il Presidente dell'ANPI, Bruno Possenti. Un riconoscimento è stato simbolicamente consegnato dal Prefetto agli studenti presenti, Paolo Madrigali dell'IIS "Da Vinci - Fascetti" e Giada Ribechini, dell'IIS "Galilei - Pacinotti" di Pisa. Ben 13 le classi che hanno partecipato al progetto, distribuite in 8 Istituti: IIS "Da Vinci - Fascetti" (5 MEC A e 5 CMA), IIS "Galilei - Pacinotti" (5 Asia e Bsia), Liceo "Santa Caterina" (Classe V), Liceo Artistico "Russoli" (4B), Liceo "F. Buonarroti" ( 5 FSA)di Pisa; ITGC "Fermi" di Pontedera; ITGC "Ferruccio Niccolini" di Volterra (5AP, 2AE e 2BE); IT "Cattaneo"" di San Miniato (5BA e 5AR).

"Anche in questo periodo eccezionale, ho avuto modo di toccare con mano l'enorme patrimonio di intelligenza, di energie positive, di voglia di fare per la collettività che anima questa splendida terra - ha sottolineato il Prefetto Castaldo - . Indirizzare tutte queste energie verso un impegno corale, che veda insieme istituzioni, forze politiche e sociali, cittadini, imprese e realtà del terzo settore concorrere allo sforzo per la ripresa del territorio, è un obiettivo che si può, si deve perseguire. Sono convinto che attraverso il continuo confronto tra i diversi livelli di governo, così come tra Istituzioni e cittadini, si possono affrontare le molteplici sfide che ci attendono".
 
 
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica   Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica
Celebrazione a Pisa del 2 giugno, 74° Anniversario della Repubblica    
     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il
:

 
Torna su