Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Piacenza

NOTIZIE

 

 Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

Nella giornata del 25 ottobre, in Prefettura, si è riunito il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Maurizio Falco.

Vi hanno partecipato il Questore Arena, il Comandante provinciale dei Carabinieri Scattaretico, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Sanapo, il Sindaco di Piacenza Barbieri unitamente all'Assessore alla Sicurezza Zandonella ed al Comandante della Polizia municipale Vergante, il Presidente della Provincia Rolleri.

Il primo argomento trattato ha riguardato la questione della sicurezza nei quartieri di edilizia residenziale pubblica (ACER). Il Prefetto, dando seguito all'impegno assunto nell'incontro svoltosi alcuni giorni addietro con il presidente di ACER, Patrizio Losi, ha sottoposto la tematica all'attenzione del Comitato.

Al riguardo, è stato evidenziato che nella zona ACER, nel corso del 2016, sono stati denunciati 34 reati a fronte dei 24, segnalati nel 2017 fino al mese di settembre. E' stato, altresì, messo in luce il ripetersi di comportamenti arroganti e trasgressivi che rendono sempre più difficile la convivenza nei condomini tra la popolazione più anziana e le giovani generazioni, anche di origine straniera.

Pertanto, è emersa la necessità che la problematica sia affrontata non solo attraverso la maggiore attenzione da parte delle Forze di Polizia e della Polizia Municipale ma anche con il coinvolgimento dei servizi sociali e dell'Assessorato competente.

E' stata, poi, esaminata la questione dell'intensificazione dei servizi di controllo del territorio nei mesi di novembre e dicembre prossimi, in occasione delle numerose manifestazioni e fiere nonché delle festività natalizie e di fine anno.

In proposito, è stata rappresentata l'esigenza che le Forze di Polizia siano informate anticipatamente sugli eventi previsti in provincia affinchè possano essere programmati tutti i necessari servizi volti ad assicurare lo svolgimento degli stessi nel rispetto prioritario della sicurezza dei partecipanti.

Alla valutazione del Comitato è stato sottoposto anche il rinnovo di alcuni protocolli "Mille occhi sulla città" che intensificano la collaborazione, attraverso una circolazione più veloce delle informazioni, tra gli Istituti di vigilanza e le Forze di Polizia. Al riguardo, è stata segnalata l'opportunità di avere un quadro quanto più esaustivo possibile della presenza e dei servizi degli istituti di vigilanza sul territorio provinciale al fine di garantire la migliore dislocazione e razionalizzazione sul territorio.

 
Pubblicato il :

 Osservatorio per la sicurezza stradale

Nella mattinata di ieri, 17 ottobre, è stato convocato in Prefettura l' "Osservatorio per la sicurezza stradale".

L'Osservatorio è un organismo che nasce dell'esigenza di conoscere e studiare i fenomeni del traffico e le cause degli incidenti, al fine di migliorare la sicurezza sulle strade del territorio provinciale, individuando le azioni utili a prevenire le cause degli incidenti stradali e di suggerire eventuali azioni e interventi al fine della riduzione del numero degli incidenti stessi.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto Maurizio Falco, hanno partecipato i rappresentanti delle Forze di Polizia Statali e Locali, nonché del'Ufficio Motorizzazione Civile e dell'Ufficio Scolastico Regionale - Ambito di Parma e Piacenza.

Sono stati affrontate numerose problematiche, tra le quali hanno assunto particolare rilievo il tendenziale aumento degli incidenti stradali che è emerso confrontando i dati dei primi 9 mesi dell'anno corrente rispetto a quelli riferiti allo stesso periodo del 2016, l'aumento esponenziale dei volumi di traffico che non è sempre corrisposto a un miglioramento o un potenziamento del sistema viario attuale, le principali violazioni al Codice della Strada commessi dagli utenti, le iniziative prese e da intraprendere per la diffusione alla cittadinanza dell'importanza di una guida dei mezzi di trasporto responsabile, sia degli autoveicoli o motoveicoli, che delle biciclette.

Seguira' a brevissimo giro una nuova riunione dell'Osservatorio alla quale saranno invitati i rappresentanti delle Unioni dei Comuni, i dirigenti degli uffici viabilità dei Comuni, nonchè degli enti gestori delle Autostrade che insistono sul territorio provinciale.

In conclusione, nel ribadire l'importanza di una sede di monitoraggio specializzata qual è l'Osservatorio, il Prefetto ha evidenziato che verranno indette riunioni tematiche sui problemi più spinosi da affrontare, anche a composizione ridotta in merito ai nodi da sciogliere.

Ciò per dare il più possibile al tavolo di monitoraggio e confronto, un profilo di supporto reale alle scelte operative da intraprendere a beneficio della collettività.
Pubblicato il :

 Ritorno Volontario Assistito di cittadini di Paesi Terzi dall'Italia

Nella giornata di ieri, 11 ottobre 2017, è stato illustrato in Prefettura ai gestori delle strutture temporanee di accoglienza della provincia il progetto "Ritorno Volontario Assistito di cittadini di Paesi Terzi dall'Italia".

Il Ritorno Volontario Assistito (R.V.A.) è uno strumento che intende sostenere i cittadini di Paesi Terzi che desiderano rientrare in patria offrendo servizi di accompagnamento alla partenza per realizzare, sulla base di piani individuali o familiari, un reinserimento socio economico a casa propria.

Il progetto, finanziato dal Fondo Nazionale Asilo 2017,  prevede la realizzazione di una serie di attività rivolte innanzitutto  alla diffusione tra i migranti (regolari e non) dell'opzione del Ritorno Volontario Assistito oltre ad attività di consulenza ai potenziali beneficiari finali ed intermedi.

Alla presentazione hanno partecipato i gestori delle strutture temporanee di accoglienza, ai quali è stata ribadita la priorità dello strumento, soprattutto rispetto a situazioni che si prevede non avranno fondate possibilità di conclusione positiva ed integrazione nel tessuto sociale.

Seguiranno incontri congiunti tra responsabili della Prefettura e la rappresentante regionale dell'O.I.M. (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), dr.ssa Peca, presso le strutture temporanee di accoglienza per illustrare direttamente agli ospiti le possibilità offerte dal ritorno volontario assistito.
Pubblicato il :

 Adesione della FEDERAZIENDE ai procedimenti dello Sportello Unico per l'Immigrazione

Nella sezione "Speciale Immigrazione" , "Sportello unico immigrazione SUI", "Circolari SUI" è stata pubblicata la circolare relativa  all'adesione della FEDERAZIENDE ai procedimenti dello Sportello Unico per l'Immigrazione
Pubblicato il :

 Campagna informativa della Regione Emilia-Romagna sul reddito solidarità (RES)

 
Si pubblica, in allegato, materiale relativo alla campagna informativa della Regione Emilia-Romagna sul reddito solidarità (RES).
E' possibile reperire ulteriori informazioni al seguente link della regione Emilia-Romagna:
http://sociale.regione.emilia-romagna.it/reddito-di-solidarieta
Pubblicato il 09/10/2017 ultima modifica il 12/10/2017 alle 09:19:40

 
Torna su