Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Piacenza

NOTIZIE

 

 Conferenza permanente a tutela dell'economia, della libera concorrenza e dello sviluppo nei settori ritenuti più 'sensibili" o di rilievo per la realtà locale

Nella mattinata odierna il Prefetto Daniela Lupo, nell'ambito dei periodici incontri della Conferenza permanente, ha incontrato, in videoconferenza, i rappresentanti delle Associazioni imprenditoriali di categoria             Confindustria, Confapi, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Libera artigiani, UPA, Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Confcooperative e Confedilizia, delle OO.SS. CGIL, CISL, UIL e UGL nonché degli enti istituzionali Camera di commercio, ITL, I.N.P.S., I.N.A.I.L. ed Agenzia delle Entrate per un aggiornamento dell'analisi di contesto e per l'individuazione e definizione di azioni a tutela dell'economia, della libera concorrenza e dello sviluppo nei settori ritenuti più "sensibili" o di rilievo per la realtà locale.

All'incontro ha preso parte anche il Direttore della Sede di Piacenza dell'Università Cattolica, prof. Balordi, che ha confermato la disponibilità dell'Ateneo a supportare, con iniziative formative, il territorio in alcune tematiche significative come, ad esempio, gli appalti e l'educazione alla legalità o anche nell'ambito dell'intesa sottoscritta in Prefettura lo scorso 30 marzo per la prevenzione ed il contrasto del disagio giovanile.

Il Commissario straordinario della Camera di Commercio ha riferito delle iniziative realizzate ed in corso che tendono a garantire un supporto concreto alle imprese del territorio (es. bando digitalizzazione, bando dispositivi anti-COVID, etc.) nell'ottica non solo rafforzarne l'attività ma anche di contrastare eventuali appetiti criminali anche grazie al recente protocollo REX di recente sottoscrizione in sede prefettizia.

Dopo ampia disamina, si è convenuto di attivare dei gruppi di lavoro per la condivisione di informazioni e dati sintomatici di situazioni di criticità ove riscontrate nell'ambito delle attività ispettive e/o segnalate dalle Associazioni di categoria e dalle OO.SS. nei seguenti settori:

  • Edile, anche con riguardo alla gestione del bonus 110%;
  • Agricolo e filiera agro-alimentare;
  • Artigianato e manifatturiero.
Già operativo è invece il tavolo sulla logistica che si riunirà entro la fine del mese.

 

Piacenza, 16 aprile 2021

Pubblicato il
:

 Finanziati interventi in favore degli enti locali in considerazione della crisi economica legata al Covid-19

Con Decreti del Ministro dell'Interno, di concerto con il Ministero dell'economia e delle Finanze, preceduti dalle intese in sede di Conferenza Stato- città e autonomie locali, sono stati finanziati interventi in favore degli enti locali in considerazione della crisi economica legata al Covid-19 per oltre 463 milioni di euro.

Nello specifico, con i predetti decreti si è proceduto alla ripartizione di:

  • 5 milioni per l'anno 2021, destinati all'erogazione di contributi a favore dei comuni di confine con altri Paesi europei e dei comuni costieri interessati dalla gestione dei flussi migratori;
  • 220 milioni, di cui 200 a favore dei comuni e 20 a favore di città metropolitane e province, a titolo di acconto per l'esercizio delle funzioni degli enti locali tenuto conto delle perdite di gettito connesse alla emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • 3 milioni per l'anno 2021 come trasferimento a favore dei comuni delle isole minori, a parziale copertura delle spese per l'acquisto dell'acqua e l'abbattimento delle relative tariffe;
  • 4,5 milioni per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023 del fondo costituito presso il ministero dell'Interno a favore dei comuni delle isole minori con popolazione inferiore a 15.000 abitanti per l'approvvigionamento idrico, in proporzione alle spese sostenute e certificate nell'anno 2020;
  • 48.169.410 euro attribuiti ai comuni a titolo di ristoro per i mancati introiti derivanti dall'esenzione della seconda rata IMU per il 2020 relativamente agli immobili e alle relative pertinenze in cui si esercitano le attività economiche indicate dal decreto-legge n.137/2020;
  • 82,5 milioni per l'anno 2021 come ristoro ai comuni delle minori entrate derivanti dall'esonero, dal 1° gennaio al 31 marzo 2021, del pagamento di alcuni canoni di concessione, autorizzazione ed esposizione pubblicitaria (la dotazione del fondo è stata incrementata fino a 165 milioni di euro, che saranno ripartiti con provvedimenti successivi, dal decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, il cosiddetto decreto Sostegni, che ha anche esteso il periodo di esonero fino al 30 giugno 2021);
  • 100 milioni per l'anno 2021 e 50 milioni per l'anno 2022 per il risanamento finanziario dei comuni il cui deficit strutturale è imputabile alle caratteristiche socio-economiche della collettività e del territorio, e non a patologie organizzative.
Attraverso il seguente link della Direzione Finanza Locale del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali ( https://dait.interno.gov.it/finanza-locale/notizie/comunicato-del-12-aprile-2021 ) è possibile consultare l'elenco dei comuni destinatari degli interventi in esame, ivi compresi quelli appartenenti a questa Provincia, cui è stato riconosciuto l'importo complessivo di € 1.662.267,38.

 

Piacenza, 14 aprile 2021
Pubblicato il
:

 Firmato oggi il Protocollo d'intesa tra Prefettura e Camera di Commercio per favorire la legalità e la trasparenza dell'attività d'impresa nel territorio

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, il Prefetto Daniela Lupo e il Commissario Straordinario della Camera di Commercio, Industria ed Artigianato di Piacenza Filippo Cella, hanno sottoscritto il "Protocollo d'intesa per favorire la legalità e la trasparenza d'impresa nel territorio della provincia di Piacenza", con la partecipazione del Questore di Piacenza, dott. Guglielmino, del Comandante provinciale dei Carabinieri, col. Abrate e del Comandante provinciale della Guardia di Finanza, col. Sanapo.

L'iniziativa, fortemente voluta dal Prefetto, si innesta nelle attività di costante tutela dell'economia legale e tende alla preclusione degli spazi di agibilità in favore delle organizzazioni criminali, permettendo così lo sviluppo e l'utilizzo di sistemi di analisi delle informazioni d'impresa atti ad aumentare la conoscenza delle dinamiche interne alla vita delle aziende, spesso indicative della sussistenza di rischi di illegalità e di infiltrazioni criminali.

Con la sottoscrizione dell'odierno Protocollo, Prefettura e Camera di Commercio hanno inteso stipulare un accordo-quadro che consenta l'avvio della condivisione e fruizione del Sistema REX da parte della Prefettura di Piacenza, con possibilità di estensione alle singole forze dell'ordine del territorio (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, ecc) mediante ulteriori successivi, specifici e dedicati Protocolli attuativi.

Come sottolineato dal Commissario Cella, la piattaforma informatica Regional Explorer (REX) è un sistema innovativo di indagine e di business intelligence che consente, attraverso l'elaborazione di informazioni desumibili dalla banca dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, il monitoraggio del territorio con l'obiettivo di individuare possibili fenomeni anomali, facilitando la ricerca di aree economico/produttive, di imprese e di imprenditori nell'ambito del territorio oggetto di analisi sfruttando il grande patrimonio di informazioni contenuto nel Registro Imprese camerale.

Si tratta quindi di uno strumento tecnologico che, partendo dall'analisi di indici sintomatici di possibili infiltrazioni criminali nelle attività economiche o di riciclaggio di capitali provenienti da attività illecite, consente di elaborare analisi mirate incrociando dati anagrafici ed economico finanziari delle aziende e di estrarre liste di soggetti sui quali approfondire i controlli.

Utilizzando e incrociando dati sulle anagrafiche societarie, sulla governance, assetto societario e indicatori economico-finanziari, sarà pertanto possibile individuare con maggiore precisione elementi e situazioni da porre sotto la lente delle azioni e indagini di intelligence da parte delle forze dell'ordine.

L'analisi è effettuata a livello regionale sui dati delle imprese che hanno sede o unità locale nella Regione ed è possibile svolgere indagini con indicatori incrociati.

La Base Dati viene aggiornata quotidianamente e contiene tutte le informazioni utili alla produzione degli indicatori.

Il Prefetto Lupo, durante l'incontro, ha voluto rimarcare come, nell'attuale contesto pandemico che ha determinato una profonda crisi economica e sociale, i possibili appetiti della criminalità anche organizzata possano essere amplificati con fenomeni illegali come quelli dell'usura o atteggiamenti predatori delle organizzazioni criminali.

 

Piacenza 14 aprile 2021
 

 

 
Pubblicato il 14/04/2021
Ultima modifica il 16/04/2021 alle 15:58:11

 Richiesto il Tavolo Interministeriale per la vicenda FEDEX TNT ... Hub di Piacenza

Dai contatti con Fedex TNT e Alba S.r.l., con la partecipazione dell'Assessore allo sviluppo economico della Regione Emilia Romagna, del Presidente della Provincia di Piacenza, dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro e dell'I.N.P.S., al fine di meglio comprendere le ragioni della chiusura dell'hub TNT-Fedex di Piacenza, è emersa la  conferma dell'irrevocabilità della decisione di chiusura del sito di Piacenza che, secondo i rappresentanti aziendali, sarebbe stata decisa dai vertici globali della multinazionale Fedex TNT.
In merito, sia Fedex che Alba comunicavano, altresì, di non avere possibilità di ricollocazione dei 280 lavoratori presso i propri stabilimenti, asserendo di aver registrato su Piacenza una diminuzione dei volumi delle commesse e annunciando un nuovo piano di assunzioni, con l'internalizzazione di 800 lavoratori, di cui 200 nella regione.
Visti il carattere unilaterale delle decisioni aziendali, in assenza di concertazione con le Istituzioni che avrebbero garantito il loro sostegno, e soprattutto l'impatto sociale derivante dalla perdita di 280 posti di lavoro, coi conseguenti riflessi sulle famiglie, è stato rivolto un invito a Fedex TNT e ad Alba a rivalutare la scelta effettuata.
I rappresentanti dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro e dell'I.N.P.S. hanno intanto garantito il massimo impegno per la definizione degli adempimenti necessari alla liquidazione, più rapida possibile, dei benefici di legge di rispettiva competenza.
Attesa l'importanza della vertenza, per i suoi effetti sia su questo territorio, snodo strategico della logistica nazionale e internazionale, che su altri siti Fedex TNT nazionali, in accordo con l'Assessore Regionale allo sviluppo Economico e il Presidente della Provincia, il Prefetto Daniela Lupo ha richiesto in data 9 aprile u.s., che la tematica sia affrontata presso i Ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali e dello Sviluppo Economico.

Piacenza, 12 aprile 2021
Pubblicato il
:

 169° Anniversario della Polizia di Stato

Oggi 10 aprile 2021 ricorre il 169° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato, che coincide quest'anno con il quarantennale dell'entrata in vigore della Legge di riforma n.121 del 1981, che oltre a ridisegnare nell'attuale configurazione l'intera architettura dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza ha segnato la nascita della "Polizia di Stato" quale organizzazione civile ad ordinamento speciale e con il conferimento da parte del Presidente della Repubblica della medaglia d'oro alla Bandiera della Polizia di Stato.

In linea con le disposizioni Ministeriali, stante il perdurare dell'emergenza sanitaria in corso nel rispetto delle stringenti misure in atto per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus, nella mattinata odierna il Prefetto Daniela Lupo ha partecipato all'unico solenne momento celebrativo della deposizione della corona al monumento del Caduti della Polizia di Stato collocato all'esterno della sede della Questura.

Nell'occasione il Prefetto ha espresso sentimenti di riconoscenza a tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato per il costante impegno che quotidianamente profondono in favore della collettività e del territorio con professionalità e senso di equilibrio.

Caratteristiche queste che hanno consentito, ancor più nell'attuale delicato momento, di bilanciare le esigenze di ordine e sicurezza pubblica con i diritti della collettività anche nella salvaguardia della salute pubblica.

 

 

Piacenza 10 aprile 2021

Pubblicato il 10/04/2021
Ultima modifica il 12/04/2021 alle 09:37:27

 Decreto MIT n. 127 del 2/4/21 -Sospensione del divieto di circolazione nei giorni festivi strade extraurbane veicoli massa superiore 7,5 tonnellate

Si pubblica in allegato decreto MIT n. 127 del 2/4/21 relativo alla sospensione del divieto di circolazione nei giorni festivi nelle strade extraurbane per i veicoli adibiti al  trasporto di cose con  massa superiore 7,5 tonnellate.
Pubblicato il 10/04/2021
Ultima modifica il 12/04/2021 alle 09:36:54

 COMUNICATO STAMPA - ANCHE NEL PONTE PASQUALE SONO PROSEGUITI I CONTROLLI COVID

Continuano le l'attività di prevenzione e controllo delle Forze di Polizia di questa Provincia, nell'ambito delle attività pianificate dal Comitato provinciale Ordine e Sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Daniela Lupo.

Nell'ultima settimana - dal 29 marzo al 4 aprile 2021 - le Forze di Polizia statali e locali hanno effettuato, nell'ambito delle attività generali di prevenzione e controllo del territorio, n. 600 servizi con l'impiego di n. 1292 uomini.

Nello stesso arco temporale, nell'ambito dei controlli COVID, sono state controllate dalle Forze di Polizia statali e locali n. 1316 persone e n. 83 attività o esercizi commerciali ed accertate n. 49 sanzioni a carico di cittadini e n. 3 sono state le sanzioni nei confronti di esercizi commerciali.

Nel solo fine settimana pasquale - dal 3 al 5 aprile (compreso il Lunedì dell'Angelo) - sono state controllate n. 590 persone e n. 50 attività o esercizi commerciali ed accertate n. 41 sanzioni a carico di cittadini e una a carico di esercizi commerciali.

Dal 1° marzo 2021 al 5 aprile 2021 sono state controllate n. 7123 persone e di queste 318 sono state sanzionate per violazione delle disposizioni anti-covid; inoltre, nel medesimo periodo, sono state controllati n. 465 esercizi commerciali e in 8 casi sono stati sanzionati anche con l'irrogazione della sanzione accessoria della sospensione cautelare dell'attività.

Dall'8 marzo 2020 e sino alla giornata di ieri sono state controllate n. 122924 persone e n. 7344 esercizi commerciali: all'esito dei predetti controlli sono state sanzionate n. 3989 persone e n. 87 esercizi commerciali.

Proseguono altresì gli incontri nell'ambito della Conferenza permanente: il prossimo 16 aprile è previsto il periodico incontro del tavolo per il monitoraggio del contesto economico-sociale, anche in un'ottica di prospettiva nonché il successivo 22 aprile si terrà una riunione della IV sessione della Conferenza permanente che analizzerà il contesto provinciale con riguardo all disagio economico e sociale sempre più significativo.

 

Piacenza, 6 aprile 2021
Pubblicato il
:

 
Torna su