Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pescara

Portale Integrazione Migranti

Dal 17 gennaio è on-line il Portale Integrazione Migranti (www.integrazionemigranti.gov.it ), uno strumento di servizio per i cittadini stranieri condiviso dal Ministero dell’Interno, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dal Ministro della Cooperazione Internazionale ed Integrazione.
Obiettivo principale del Portale è favorire l’accesso da parte dei cittadini stranieri ai servizi offerti sia da Regioni, Province e Comuni che dalle associazioni o enti iscritti al Registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
La mappa dei servizi attiene agli ambiti fondamentali della vita (lingua italiana, lavoro, casa salute, minori, mediazione interculturale) per ciascuno dei quali il Portale offre le informazioni essenziali e, soprattutto, consente all’utente di individuare in modo georeferenziato la struttura che eroga lo specifico servizio.
 
Oltre a mettere a disposizione questa mappa aggiornata e georeferenziata di oltre 8.000 servizi, il Portale pone in evidenza le novità sul piano della normativa e delle iniziative istituzionali intraprese a livello nazionale, regionale e locale con l’ambizione di diventare in questo modo un punto di raccordo e riferimento di tutte le politiche che favoriscono l’integrazione.
Per facilitare la fruizione del Portale da parte dell’utenza è stato attivato un servizio telefonico (803001) gratuito plurilingua (italiano, inglese, francese, e spagnolo) che fornisce supporto nella navigazione e una guida nella ricerca del servizio. Per promuoverne, invece, la conoscenza – soprattutto tra le comunità straniere – è in corso una campagna di comunicazione che prevede l’organizzazione di eventi mirati e la produzione di materiali informativi anche in lingua.
 
Portale Integrazione Migranti -  http://www.integrazionemigranti.gov.it  
 
 

Ultima modifica il 24/04/2012 alle 14:56

 
Torna su