Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Perugia

Comunicati Stampa

 

 La sicurezza nell’area dell’Alto Tevere all’esame del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

COMUNICATO STAMPA

 

La sicurezza nell’area dell’Alto Tevere all’esame del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

 

            La situazione della sicurezza pubblica nel comprensorio dell’Alta Valle del Tevere, alla luce anche dei furti in abitazione registratisi nelle scorse settimane in alcuni Comuni della zona, è stata al centro dell’odierna riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Antonella De Miro.

All’incontro hanno preso parte i vertici provinciali delle forze di polizia (Questore, Comandanti provinciali dell’Arma C.C. e della Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato), nonché i Sindaci ed assessori dei comuni interessati al fenomeno, che nei giorni scorsi avevano richiesto l’incontro (Citerna, Città di Castello, Lisciano Niccone, Montone, Pietralunga, San Giustino, Santa Maria Tiberina e Umbertide).

Al Tavolo si è sviluppato un importante efficace dialogo e tutti gli amministratori hanno avuto modo di riferire compiutamente sulla sicurezza dei rispettivi territori, rappresentando il sentiment dei cittadini che si mostrano preoccupati per il susseguirsi di furti nelle abitazioni non sempre e solo isolate.

Tutti hanno espresso parole di convinto apprezzamento nei riguardi delle forze di polizia, la cui fattiva presenza sul territorio è unanimemente riconosciuta, segnalando l’intendimento di potenziare l’attuale sistema di videosorveglianza con collocazioni strategiche ai fini della prevenzione.

Il Prefetto, nel ringraziare per la sensibilità istituzionale espressa e la ricerca di un costruttivo confronto, ha confermato che, nonostante i dati su base annua non indichino sostanziali variazioni nella consumazione di furti nella zona rispetto al 2013, tuttavia fra il 2 ed il 16 novembre si è effettivamente registrata un’impennata di episodi, verosimilmente ad opera di talune “batterie” criminali provenienti da fuori provincia che utilizzano la E45 quale agevole via di fuga, privilegiando le ore del pomeriggio e della prima sera. Si tratta di malviventi che utilizzano autovetture rubate di grossa cilindrata, in diverse occasioni anche intercettate ed inseguite dalle pattuglie.

Il Prefetto ha riferito altresì che, nel vasto comprensorio di riferimento, è stata molto alta l’attenzione verso le attività di prevenzione e controllo del territorio, e numerosi sono stati i servizi espletati, realizzati in piena sinergia e collaborazione tra le diverse forze di polizia e anche con l’impiego del Reparto Prevenzione Crimine Umbria - Marche di Perugia, che hanno interessato i centri abitati e le immediate periferie.

A seguito degli ultimi episodi, è stata immediatamente disposta un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, che sembra aver scoraggiato la consumazione di ulteriori analoghe incursioni ed ha consentito in più occasioni di intercettare le auto dei malviventi e, in un caso, di recuperare anche la refurtiva.

Il Questore ed il Comandante provinciale Carabinieri, richiamando l’attività repressiva svolta nella zona, hanno riferito sui risultati delle operazioni di polizia  conclusesi con l’arresto e la denuncia di soggetti dediti non soltanto alla commissione di reati predatori, sottolineando l’importanza della collaborazione dei cittadini nell’ottica di una sicurezza partecipata.

In ultimo, il Prefetto ha assicurato un’ulteriore intensificazione dei servizi di prevenzione anche con l’attuazione di posti di controllo interforze, nonché la predisposizione da parte della Polizia di Stato e dell’Arma C.C. di un progetto relativo al potenziamento dell’attuale dispositivo di videosorveglianza dei comuni interessati dell’Alta Valle del Tevere, da elaborarsi d’intesa con i locali Comandi delle polizie municipali. Il progetto sarà finalizzato ad individuare i siti ove allocare nuove telecamere di ultima generazione tecnologica, capaci di leggere le targhe dei veicoli di passaggio e da interconnettere tra loro, al fine di tessere la trama efficace di un sistema preventivo in grado di intercettare le eventuali mobilità criminali, di rafforzare l’aspetto repressivo e di costituire una sicura deterrenza.

Il Prefetto ha ribadito anche l’esigenza di un impegno sinergico delle istituzioni locali che si traduca anche in un’attività di informazione e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza affinché cresca una sempre maggiore consapevolezza circa le cautele e i comportamenti da adottare per prevenire la commissione di reati predatori, segnalando eventuali situazioni sospette alle forze di polizia, così favorendo un senso di vicinato e di comunità sempre più attento, partecipe e solidale, sull’esempio di alcune “buone pratiche” recentemente avviate in altre aree anche di questa stessa provincia.

In tale prospettiva, è stato espresso dal Prefetto l’auspicio che l’odierna riunione costituisca il punto di inizio di un percorso di condivisione e collaborazione che avrà  ulteriori occasioni di incontro e di verifica per monitorare i risultati delle iniziative già avviate e per mettere a punto ulteriori sinergie in un’ottica di sicurezza integrata.

 

Perugia, 24 novembre 2014 
 
                         
L’ADDETTO STAMPA
       (Baldoni)

Pubblicato il :

 Incontro di calcio Perugia-Ternana, limitazioni alla vendita dei biglietti d’ingresso per i sostenitori della squadra ospite

COMUNICATO STAMPA

 
Incontro di calcio Perugia-Ternana, limitazioni alla vendita dei biglietti d’ingresso per i sostenitori della squadra ospite

 

          In vista dell’incontro di serie B di calcio Perugia-Ternana, in programma sabato prossimo allo stadio Renato Curi, il Prefetto di Perugia, Antonella De Miro, con provvedimento in data odierna ha disposto, per esigenze di ordine pubblico, di limitare ad un massimo di 850 il numero di biglietti d’ingresso che potranno essere venduti ai sostenitori della Ternana.

          Il provvedimento tiene conto delle indicazioni contenute nella direttiva 42/2014 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive – che ha inserito Perugia-Ternana fra gli incontri ad elevato profilo di rischio – nonché delle ulteriori valutazioni e proposte formulate in sede locale dal Questore al prioritario fine della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

          Secondo le indicazioni del predetto Osservatorio già recepite dal G.O.S. (Gruppo Operativo Sicurezza) di Perugia, inoltre, i tagliandi d’ingresso potranno essere venduti ai soli sottoscrittori del programma di fidelizzazione (c.d. tessera del tifoso) della Ternana calcio.

 
Perugia, 19 novembre 2014

L’ADDETTO STAMPA

(Baldoni)

Pubblicato il 19/11/2014
Ultima modifica il 19/11/2014 alle 16:54:48

 Piano neve per la provincia di Perugia all’attenzione del Comitato Operativo per la Viabilità

COMUNICATO STAMPA

Piano neve per la provincia di Perugia all’attenzione del Comitato Operativo per la Viabilità

 

            In concomitanza con l’adozione da parte di “Viabilità Italia” del piano neve per la stagione invernale 2014 – 2015, il Prefetto, Antonella De Miro, ha riunito il Comitato Operativo per la Viabilità della Provincia di Perugia, al fine di verificare l’attualità della vigente pianificazione delle misure preventive ed operative che dovranno essere messe in atto da parte degli enti proprietari delle strade, nonché dalle Forze dell’Ordine, per garantire una gestione coordinata delle emergenze relative alla circolazione dei veicoli, che dovessero insorgere in caso di precipitazioni nevose.

All’incontro hanno preso parte i rappresentanti della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, delle Forze di Polizia, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, del Compartimento ANAS per l’Umbria, di Rete Ferroviaria Italiana e di Confindustria Umbria.

Nel corso della riunione, è stata confermata da tutti la validità e l’efficacia del vigente sistema di prevenzione, ed il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla verifica della pianificazione delle emergenze relativamente a quelle strade che, nel corso degli anni, sono state maggiormente interessate da intense nevicate e che hanno un più elevato impatto sulla viabilità complessiva della provincia, demandando eventuali miglioramenti a successivi tavoli operativi di coordinamento.

Gli enti proprietari delle strade, pur evidenziando la scarsità delle risorse economiche a disposizione, hanno tuttavia garantito il massimo impegno in termini di uomini e mezzi per fronteggiare adeguatamente le eventuali criticità che si dovessero presentare in relazione ad intense precipitazioni nevose.

Confindustria Umbria ha chiesto agli enti proprietari delle strade che vengano valutate tutte le possibili iniziative idonee ad assicurare la percorribilità delle strade da parte dei mezzi pesanti adibiti al trasporto merci anche in presenza di precipitazioni nevose, così da evitare eventuali gravi disagi alla collettività ed agli operatori economici, ricevendo la piena disponibilità del Prefetto ad esaminare, in caso di criticità, ogni soluzione che consenta di attenuare gli effetti negativi di un eventuale blocco della circolazione anche coinvolgendo direttamente al Tavolo di coordinamento le rappresentanze del trasporto.

 

Perugia, 17 novembre 2014

                                                                                   L’ADDETTO STAMPA

                                                                                                (Baldoni)

Pubblicato il 18/11/2014
Ultima modifica il 18/11/2014 alle 09:02:49

 Perugia, la sicurezza del quartiere Fontivegge all’attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

COMUNICATO STAMPA

 

Perugia, la sicurezza del quartiere Fontivegge all’attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

 

          La sicurezza del quartiere Fontivegge è stata al centro dell’odierna seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata e presieduta dal Prefetto Antonella De Miro.

All’incontro hanno preso parte il Sindaco della città, Andrea Romizi, i vertici delle Forze di Polizia territoriali, il Dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, nonché i rappresentanti del Gruppo Ferrovie dello Stato e di RFI Rete Ferroviaria Italiana.

Scopo dell’incontro è stato, come ricordato dal Prefetto nel suo intervento introduttivo, quello di focalizzare in maniera puntuale e analitica i vari profili di criticità relativi al quartiere Fontivegge, così come concordato con il Sindaco, per elaborare una strategia integrata di interventi volta non solo alla prosecuzione e al rafforzamento di specifici dispositivi di vigilanza, prevenzione e controllo del territorio a carattere generale, ma anche alla predisposizione di dispositivi di sicurezza quali nuovi sistemi di videosorveglianza e il potenziamento dell’illuminazione pubblica insieme a specifiche azioni dell’ente locale finalizzate alla riqualificazione urbana e della stazione.

La riunione, quindi, si è mossa nel solco delle indicazioni contenute nel Patto Perugia Sicura rinnovato nel 2013 che ha l’obiettivo di porre in essere azioni integrate e progetti specifici in materia di sicurezza urbana integrata su aree di intervento ritenute prioritarie per la sicurezza, la vivibilità e la coesione sociale della comunità.

Nella circostanza, il Prefetto ha evidenziato l’impegno costante delle forze di polizia che ha reso possibile nel tempo procedere a numerosi arresti, denunce, espulsioni di stranieri irregolari, sequestri di droga e merce contraffatta, recuperi di illeciti proventi di attività delittuose, nonché alle contestazioni di illeciti amministrativi. Inoltre, in relazione alle indicazioni maturate in occasione del precedente tavolo di Comitato riunitosi il 20 u.s., sono state rafforzate le azioni di controllo, anche amministrative, programmate al tavolo tecnico operativo presso la Questura. Un’operazione interforze ad ampio raggio, con il coinvolgimento della Polizia Municipale, è stata effettuata il 7 novembre scorso per la verifica di situazioni alloggiative irregolari, altre saranno programmate con cadenza regolare.

Specifica attenzione è stata posta inoltre agli aspetti della pianificazione dei servizi antidroga nell’area ferroviaria anche con l’impiego di unità cinofile, della vigilanza su esercizi pubblici e attività commerciali, e, infine, della bonifica di alcuni siti degradati.

Il Sindaco Romizi, nel sottolineare il suo apprezzamento per l’impegno delle Forze di Polizia a garanzia della sicurezza nel quartiere, di cui riconosce gli importanti risultati ottenuti, ha evidenziato l’importanza uno sforzo sinergico unitario delle istituzioni necessario a restituire la fiducia ai cittadini e stimolarne un coinvolgimento sempre più attivo, partecipe e responsabile. In tal senso, ha assicurato essere forte l’impegno dell’amministrazione comunale al fine di superare le attuali condizioni di criticità del quartiere legate al degrado. Importante sarà, al riguardo, anche la realizzazione del potenziamento dei sistemi di videosorveglianza alla stregua delle indicazioni emerse al Tavolo e nell’ambito degli impegni già assunti dal Comune con il Patto Perugia Sicura.

A tal fine, preannunciando la convocazione nel pomeriggio odierno della Giunta Comunale chiamata a decidere sulle iniziative da intraprendere, il Sindaco Romizi riferisce l’avvio di progetti volti a riqualificare l’area e a favorire una riappropriazione degli spazi, incentivando la nascita di attività commerciali e promuovendo la creazione di mercatini e momenti di aggregazione che consentano di rivitalizzare i luoghi. Ha inoltre assicurato di avere già ottenuto la disponibilità di GE.SE.N.U. per più efficaci interventi di pulizia delle aree e di aver assunto contatti con gli amministratori di condominio per trovare un percorso possibile alla realizzazione di misure di difesa passiva.

I rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana, da parte loro, hanno confermato la disponibilità a recepire richieste e proposte per la sicurezza e per la riqualificazione dell’area della stazione. A tal proposito, hanno preannunciato l’ormai prossimo avvio della fase di realizzazione di un progetto per l’innalzamento dei livelli di sicurezza e protezione del sito ferroviario attraverso l’installazione di 70 telecamere e la posa di alcune recinzioni e cancellate. Sono stati, altresì, posti – in termini di riflessione ed approfondimento propositivo – il tema della sicurezza del sottopasso ferroviario nel tratto di collegamento con Via Sicilia , nonché l’ipotesi di recupero a fini aggregativi o sociali di un immobile dismesso, alla cui riutilizzazione sia il Sindaco che il Prefetto ed il Questore si sono detti favorevoli quale segnale di rinascita dell’area.

I vertici provinciali delle forze di polizia, nel confermare l’impegno dei propri apparati e con riferimento alla presenza di spacciatori e marginalità nel quartiere, hanno sottolineato l’importanza delle programmate sinergiche azioni positive volte a rendere visibile l’affermazione dello Stato e della legalità.

A conclusione dell’incontro, sulla base delle suesposte unanimemente condivise valutazioni, il Prefetto ha preannunciato la convocazione a tre mesi del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per verificare in progress il programma di azioni condiviso e avviato al tavolo.

 

Perugia, 12 novembre 2014

L’ADDETTO STAMPA

(Baldoni)

 

Pubblicato il 13/11/2014
Ultima modifica il 13/11/2014 alle 09:05:04

 6^ Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace

Alla presenza delle massime autorità cittadine è stata celebrata oggi la “6^ Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”, promossa dal Prefetto di Perugia in collaborazione con il Comando Legione Carabinieri Umbria.
Pubblicato il 12/11/2014
Ultima modifica il 13/11/2014 alle 09:49:26

 Condizioni meteorologiche avverse

Riunione operativa in Prefettura
 
Nell’ambito delle iniziative a tutela della pubblica e privata incolumità, assunte sulla base dell’avviso di condizioni meteorologiche avverse diramato nella giornata di ieri dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile, questa mattina si è tenuta in Prefettura una riunione per la valutazione del rischio potenziale e delle procedure di allertamento.
Pubblicato il :

 Commemorazione del Centenario della Prima Guerra Mondiale

Presentazione in Prefettura del calendario delle iniziative e degli eventi.
 
Stamane ha avuto luogo in Prefettura la conferenza stampa di presentazione delle iniziative sviluppate e da sviluppare per promuovere nel territorio la memoria della Grande Guerra.
Pubblicato il 05/11/2014
Ultima modifica il 05/11/2014 alle 14:53:23

 Missioni di pace all’estero

Incontro con gli studenti in Prefettura a Perugia.
 
Nell’ambito delle celebrazioni per il 4 novembre, giorno dell’unità nazionale e giornata delle Forze Armate, quest’anno particolarmente significative per la ricorrenza del centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, lunedì 3 novembre, con inizio alle ore 10,00, presso questa Prefettura, si terrà un seminario sul tema “La funzione delle Forze Armate nelle missioni di pace all’estero”.
Pubblicato il 04/11/2014
Ultima modifica il 04/11/2014 alle 10:53:23

 
Torna su