Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Pavia

Comunicati Stampa

 

 Comunicato stampa del 28/01/2019 - Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Prefettura di Pavia
 
COMUNICATO STAMPA
 
In data odierna si è tenuta una seduta del Comitato dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica incentrato, nuovamente, sulle questioni sollevate dal Decreto Sicurezza, approvato lo scorso mese di dicembre.

In particolare nella seduta odierna è stata affrontata la questione relativa alle aree ed ai beni immobili abbandonati.

Il problema ha riguardato, in questa prima fase, sia le aree nelle quali è elevato il rischio della possibile occupazione da parte di cittadini, con problemi per l’ordine e la sicurezza pubblica, che le aree dove vi è il rischio dell’abbandono di rifiuti, con problemi di carattere ambientali.

In particolare, uno degli obiettivi del Decreto Sicurezza portato all’attenzione del Comitato odierno è stato quello di effettuare un monitoraggio globale di tutte le aree in stato di abbandono che possano preludere a situazioni di occupazione abusive con evidenti riflessi sia per la pubblica e privata incolumità che per le condizioni igienico sanitarie.

Il Prefetto ha dato, quindi, incarico ai Sindaci di interloquire con i proprietari prescrivendo le azioni necessarie da porre in essere per mettere in sicurezza l’immobile, dopo di che ha incaricato le Forze di Polizia di attuare mirate misure di controllo.

Le aree e gli immobili che sono stati al momento individuati riguardano i Comuni di Pavia, Vigevano, Voghera e Garlasco e sono complessivamente n. 113.

Su questi si dovrà incentrare la prima fase dell’attività del Comitato dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica con le due prescrizioni impartite dal Prefetto ai Sindaci ed alle Forze di Polizia.

Importante per le Forze di Polizia stabilire il grado di pericolosità delle aree per poter determinare su quali incentrare per prima le misure di controllo, in attesa di successivi Comitati che prenderanno in esame le aree con minor impatto per la sicurezza e per l’ambiente.

Pubblicato il :

 Comunicato stampa del 24/01/2019 - Beni confiscati

Prefettura di Pavia

COMUNICATO STAMPA DEL 24 gennaio 2019

  Il Prefetto di Pavia, Attilio Visconti, promuove il Decreto Sicurezza con riferimento alla “gestione dei beni confiscati alla mafia”

Nel corso dell’incontro che si è tenuto presso il Collegio Santa Caterina di Pavia, promosso dall’Associazione “Attendiamoci” ed organizzata in collaborazione anche dei Collegi Cairoli e Cardano, il Prefetto ha evidenziato come risulta particolarmente complicata la gestione a livello nazionale di oltre 30.000 beni di cui 4.000 aziende.

Tale massa di beni in costante aumento, richiede non soltanto l’impegno degli Amministratori locali e del terzo settore, ma anche dei privati, soprattutto in considerazione del fatto che le risorse disponibili per gli Enti Locali, consentono agli stessi di esternare manifestazioni d’interesse soltanto per quelli per i quali non ci sono da sostenere spese ingenti.

Lo stesso Decreto Sicurezza, garantisce dal rischio che questi beni possano tornare nelle mani delle organizzazioni criminali, attraverso un’accurata verifica, una puntuale certificazione antimafia e prevedendo un rafforzamento dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati con maggiori sedi sul territorio ed una notevole implementazione dell’organico.

Nel corso del suo intervento il Prefetto Visconti ha annunciato la costituzione di un “Gruppo di Lavoro” all’interno della Prefettura che monitorerà costantemente lo stato di avanzamento delle attività previste dal Decreto Sicurezza, in tutte le sue sfaccettature (immigrazione, cittadinanza, controllo del territorio, beni confiscati e settore ambiente).

Il “Gruppo di Lavoro”, che ha già avviato la sua attività con riguardo ai beni confiscati, ha già rilevato la presenza in Provincia di Pavia di 66 beni, di cui 23 già definitivamente destinati.

Pubblicato il :

 Comunicato stampa del 24/01/2019 - Giornata della Memoria

Prefettura di Pavia

COMUNICATO STAMPA DEL 24 gennaio 2019

  “Giornata della Memoria”

 

Il 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, l’Italia celebra il “Giorno della Memoria” e commemora una delle più grandi tragedie vissute dall’umanità.

Nell’ambito delle celebrazioni organizzate per celebrare il tragico evento, venerdì 25 gennaio con inizio alle ore 11:00 avrà luogo, presso il Salone Oro della Prefettura, la cerimonia di commemorazione.

Il Prefetto di Pavia Attilio Visconti, d’intesa con il Signor Sindaco di Pavia, nella convinzione che è innanzitutto dovere dello Stato far sì che le nuove generazioni conoscano e non dimentichino la lezione dell'olocausto, ha voluto, infatti, dare l’opportunità a tutti di vivere questo momento di comune e sentita riflessione nel Palazzo del Governo, alla presenza delle Associazioni Combattentistiche e D’Arma, delle Istituzioni civili e militari e di una rappresentanza delle scuole secondarie della Città,

Interverranno alla commemorazione, in qualità di relatori, il Sindaco Massimo Depaoli, il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Sacchi e il Presidente della Provincia Vittorio Poma.

Oratore Ufficiale sarà, Giacomo Comincini, studente della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia.

Durante la cerimonia, il Prefetto Visconti consegnerà le medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica ai familiari di cinque militari deceduti, deportati nei lager nazisti.

Si elencano di seguito i nominativi degli insigniti:

Sig. BENCICH ERNESTO

Sig. BERTOCCHI GIACINTO GIUSEPPE

Sig. BIGONI EGIDIO

Sig. COSSALI GIOVANNI

Sig. LABACCO ANGELO

Pubblicato il :

 
Torna su