Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Palermo

Bandi di gara e concorsi

 

 Regolamento per l'istituzione e la gestione dell'elenco di fornitori del servizio di noleggio pullman con autista per il trasporto dei cittadini stranieri

Regolamento per l'istituzione e la gestione dell'elenco di fornitori del servizio di noleggio pullman con autista per il trasporto dei cittadini stranieri su itinerari provinciali, regionali e nazionali. 

Premessa  

Il presente Regolamento, in applicazione dei principi di trasparenza, di rotazione e di parità di trattamento, disciplina l'istituzione e la gestione dell'Elenco dei Fornitori della Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Palermo servizio di noleggio pullman con autista per il trasporto dei cittadini stranieri su itinerari provinciali, regionali e nazionali in attuazione di obblighi di legge o per particolari necessità e/o urgenze.           

            Ai fini del presente Regolamento si intendono:

            - per Elenco dei Fornitori, l'elenco, gestito, anche con modalità informatiche, delle imprese, individuali e/o collettive, e loro consorzi, ritenuti idonei, secondo le disposizioni del presente Regolamento, per specializzazione, capacità, serietà e correttezza, alla fornitura del servizio, in economia, di noleggio pullman con autista per il trasporto di cittadini stranieri, da effettuarsi a richiesta della Prefettura di Palermo in caso di necessità su itinerari variabili, provinciali, regionali e nazionali, in attuazione di obblighi di legge o per particolari necessità e/o urgenze.

            - per Codice dei Contratti, il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante «Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture».

         - per Prefettura, la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Palermo, in persona del Prefetto pro tempore , con sede in Palermo, via Cavour n. 6 - 90133 Palermo;

           - per Fornitore/i, le persone fisiche e giuridiche che esplicano attività d'impresa diretta alla prestazione di beni e/o servizi, meglio descritte ed indicate successivamente.

            L'istituzione dell'Elenco dei fornitori del servizio di noleggio pullman con conducente, la pubblicazione e diffusione del presente Regolamento e della documentazione necessaria per l'iscrizione non costituiscono in alcun modo l'avvio di procedura di affidamento e/o di aggiudicazione di appalti (con o senza confronto competitivo).

L'iscrizione nell'elenco avviene su domanda degli interessati, previo accertamento dei requisiti di idoneità, a giudizio della Prefettura. 

            Con la procedura descritta nel presente Regolamento non vengono, peraltro, costituite graduatorie o qualsivoglia altra classificazione di merito e non si procede, pertanto, all'attribuzione di punteggi.

           La domanda di iscrizione all'Albo Fornitori, le relative dichiarazioni e documentazione nonché gli altri eventuali elementi integrativi forniti dai soggetti interessati hanno il solo scopo di manifestare la volontà dei medesimi soggetti di essere iscritti nell'Elenco dei Fornitori per il servizio di noleggio pullman con autista per il trasporto di cittadini stranieri, da effettuarsi a richiesta della Prefettura di Palermo solo in caso di necessità, su itinerari variabili, provinciali, regionali e nazionali, in attuazione di obblighi di legge o per particolari necessità e/o urgenze, senza la costituzione di alcun vincolo in capo alla Prefettura per l'assegnazione di qualsivoglia affidamento a detti soggetti, atteso che il medesimo Elenco rappresenta per la Prefettura uno strumento da utilizzare, nell'attività propedeutica delle singole procedure di affidamento del servizio sopramenzionato.  

Art. 1

Le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente Regolamento. 

Art. 2

ISTITUZIONE ELENCO FORNITORI

E' istituito l'Elenco dei Fornitori della Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Palermo contenente gli Operatori Economici ritenuti idonei per specializzazione, potenzialità produttiva e commerciale, serietà, correttezza e moralità, ad effettuare il servizio di cui in premessa. L'iscrizione nell'Elenco avviene su domanda degli interessati, previo accertamento dei requisiti di idoneità.

L'elenco dei Fornitori, è utilizzato dalla Prefettura solo in caso di necessità esclusivamente per l'affidamento del servizio di noleggio pullman con autista per il trasporto dei cittadini stranieri su itinerari provinciali, regionali e nazionali, in attuazione di obblighi di legge o per particolari necessità e/o urgenze.

Art. 3

OPERATORI ECONOMICI

Sono ammessi alla procedura per l'iscrizione nell'elenco dei Fornitori:

  1. a) gli imprenditori individuali, anche artigiani, e le società, anche cooperative;
  2. b) i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422, e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443;
  3. c) i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro. I consorzi stabili sono formati da non meno di tre consorziati che, con decisione assunta dai rispettivi organi deliberativi, abbiano stabilito di operare in modo congiunto nel settore dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni, istituendo a tal fine una comune struttura di impresa.
Art. 4

MODALITÀ PRESENTAZIONE ISTANZA DI ISCRIZIONE

Per conseguire l'iscrizione nell'Elenco dei Fornitori, i soggetti di cui al precedente articolo devono presentare apposita domanda, contenente tutte le informazioni e la documentazione richieste, secondo le modalità e con le forme indicate dal presente Regolamento e dai suoi allegati.

La domanda e i relativi allegati, redatti in lingua italiana, dovranno essere contenuti in un unico plico chiuso e controfirmato nei lembi di chiusura.

Il plico, contenente la domanda d'iscrizione e la documentazione richiesta, potrà essere inviato mediante servizio postale, ovvero consegnato a mano nelle giornate non festive dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso la sede della Prefettura di Palermo Via Cavour n. 6   e dovrà recare all'esterno la dicitura " Elenco Fornitori Noleggio Pullman - Domanda di iscrizione" .

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il mancato invio né per la mancata ricezione della domanda e della relativa documentazione dovuti a disguidi postali o di altra natura, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore. 

Art. 5  

REQUISITI RICHIESTI

Per essere iscritti all'Albo Fornitori occorre essere in possesso dei requisiti di specializzazione, potenzialità produttiva e commerciale, serietà, correttezza e moralità, e dichiarare i dati e le informazioni di seguito indicati:

  1. l'iscrizione nel Registro delle Imprese tenuto dalla C.C.I.A.A. e il possesso dell'abilitazione al Servizio di Noleggio Pullman con Conducente;
  2. che l'Impresa non si trova in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui all'art. 80 del D. Lgs. n.50/2016, commi 1), 2), 4), 5) lettere a), b) c), f), g), h), i), l), m) e 12 ;
  3. l'adempimento agli obblighi inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro previsti dal D. lgs 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i - "Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro";
  4. il fatturato globale realizzato nell'ultimo esercizio finanziario approvato alla data di presentazione della domanda di iscrizione nell'Elenco;
  5. Elenco degli automezzi in dotazione al parco macchine, specificando per ognuno di essi: tipologia, n. posti per i quali è immatricolato il mezzo, anno di immatricolazione, modello e targa;
  6. le generalità dei propri dipendenti con qualifica di autista, specificando : nome, cognome, luogo e data di nascita e codice fiscale ;
  7. il codice IBAN che identifica il numero di conto corrente dedicato esclusivamente all'attività d'impresa oltre al nominativo della persona autorizzata ad operare su esso, secondo quanto previsto dalla legge 13 agosto 2010, n. 136 come modificata dal D.L. 12 novembre 2010, n. 187.
Art. 6

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

I soggetti che intendono ottenere l'iscrizione nell'Elenco dei Fornitori devono, pena il rigetto della domanda di ammissione, presentare la seguente documentazione, da inserire nel plico di cui al precedente articolo 4:

  1. domanda di iscrizione nell'Elenco dei Fornitori corredata dalla copia del documento d'identità del soggetto che sottoscrive ( Allegato 1 );
  2. copia del presente Regolamento siglato in ogni pagina per presa visione ed accettazione di quanto in esso contenuto;
  3. 3 . dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e s.m.i, con allegata copia del documento di identità del legale rappresentante che sottoscrive ( Allegato 2 ), contenente i seguenti dati:
  • il numero e la data di iscrizione al registro delle imprese tenuto dalla competente C.C.I.A.A; il nominativo o i nominativi delle persone legalmente autorizzate a rappresentarlo ed impegnarlo nonché l'ubicazione della sua sede legale e delle sue unità produttive;
  • la insussistenza delle cause di esclusione e di divieto a contrarre di cui all'art. 80 del D. Lgs. n.50/2016, commi 1), 2), 4), 5) lettere a), b) c), f), g), h), i), l), m) e 12 ;
  • l'adempimento agli obblighi inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro previsti dal D. lgs 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i - Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • il fatturato globale realizzato nell'ultimo esercizio finanziario approvato alla data di presentazione della domanda di iscrizione nell'Elenco;
  • elenco degli automezzi in dotazione al parco macchine;
  • le generalità dei propri dipendenti con qualifica di autista.
  • il codice IBAN che identifica il numero di conto corrente dedicato esclusivamente all'attività d'impresa oltre al nominativo della persona autorizzata ad operare su esso, secondo quanto previsto dalla legge 13 agosto 2010, n. 136 come modificata dal D.L. 12 novembre 2010, n. 187.
  1. Dichiarazione ai fini dell'acquisizione della informativa antimafia (Allegato. 3) ;
  2. 5 . Dichiarazione di adesione alle condizioni di cui all'Avviso Pubblico (Allegato 4) che di seguito si specificano:
  1. Il corrispettivo chilometrico per le tratte di percorrenza è di € 2,00/Km. oltre al rimborso di oneri per la protezione e la disinfestazione dei mezzi impegnati per il servizio (tariffa fissa) € 40,00;
  1. b) I servizi di trasporto, assicurati con pullman da 8 a 50 posti, dovranno essere distinti per distanze negli ambiti provinciale, regionale ed extra regionale, con riferimento alle tabelle chilometriche approvate dall'ACI.
Per i servizi con tragitti in ambito provinciale, qualora la ditta incaricata abbia la sede della propria autorimessa nella provincia di Palermo, si dovrà tenere conto del percorso chilometrico, riferito alle distanze del servizio da svolgere (calcolato dal luogo del prelievo dei migranti a quello di destinazione e viceversa) oltre ad una quota fissa di € 150,00 ( tale da coprire i costi fissi) nonché della quota prevista per gli oneri di sanificazione dell'automezzo.

Qualora per i medesimi tragitti in ambito provinciale la ditta incaricata abbia la sede della propria autorimessa al di fuori dalla provincia di Palermo, il calcolo della distanza dovrà avvenire secondo i criteri indicati al punto successivo, che disciplina i trasferimenti in ambito regionale;

  1. c) Per il servizio in ambito regionale, si dovrà tenere conto, ai fini del calcolo della distanza, del percorso chilometrico effettivamente svolto, dalla sede dell'autorimessa fino al luogo di prelievo e viceversa, applicando tuttavia, sulla totalità del chilometraggio effettuato, una franchigia del 30%;
  2. d) Per il servizio di traporto in ambito extra regionale, si dovrà tenere conto, ai fini del calcolo della distanza, del luogo di prelievo dei migranti fino al luogo di destinazione e viceversa, le spese connesse al pedaggio e all'uso dei traghetti non dovranno essere contabilizzate.
  3. e) Qualora il servizio richiesto con apposita lettera di incarico non venga assicurato per colpa non imputabile alla ditta, sarà riconosciuto, senza franchigia, il chilometraggio dalla sede dell'autorimessa e viceversa.
  4. 6 . Dichiarazione patti di integrità (Allegato 5)
  5. 7 . copia del bilancio consuntivo, compresi gli allegati, relativi all'ultimo esercizio finanziario approvato alla data di presentazione della domanda;    
8 copia della Procura speciale, nel caso in cui la domanda d'iscrizione e le dichiarazioni siano rese e sottoscritte da Procuratore Speciale.

E' facoltà del Fornitore presentare ogni ulteriore documentazione utile ai fini della presentazione dell'impresa.

La Prefettura si riserva, nel corso del procedimento di iscrizione, di richiedere al soggetto la presentazione di specifica ed ulteriore documentazione.

La documentazione di cui sopra deve essere sottoscritta:

  1. a) dal titolare, se si tratta di impresa individuale;
  2. b) dal socio, se si tratta di società in nome collettivo;
  3. c) dai soci accomandatari, se si tratta di società in accomandita semplice;
  4. e) dagli amministratori muniti di potere di rappresentanza, se si tratta di altro tipo di società o Consorzio. 
Art. 7

ISTRUTTORIA

Le domande di iscrizione nell'Elenco dei Fornitori sono soggette alla valutazione da parte della Prefettura che esamina la completezza e la correttezza della documentazione inviata.

Il procedimento di iscrizione è comune per tutti i soggetti indicati al precedente articolo 3. L'ammissione della domanda di iscrizione, ovvero l'inammissibilità della stessa per carenza dei requisiti, verrà comunicata per iscritto a ciascun Fornitore.

Nel caso in cui la documentazione presentata fosse irregolare o incompleta, potranno essere richieste le opportune integrazioni, con l'indicazione delle eventuali informazioni mancanti.

La Prefettura procederà al rigetto della domanda di iscrizione nel caso di mancato possesso anche di uno solo dei requisiti di cui al precedente articolo 5.

La Prefettura, ai sensi della legge 12 novembre 2011 n.183, acquisirà d'ufficio le informazioni oggetto della dichiarazione di cui all'art. 46 del D.P.R. 445/2000 relativamente al possesso dei requisiti dichiarati (art. 6 punto 3).

Art. 8

DECORRENZA E VALIDITÀ ISCRIZIONE

I Fornitori interessati ad essere iscritti nell'Elenco potranno presentare apposita domanda in ogni momento.

La Prefettura provvederà ad effettuare le iscrizioni solo al termine del procedimento di verifica delle dichiarazioni e del reale possesso dei requisiti richiesti.

L'iscrizione delle Imprese nell'elenco Fornitori ha validità annuale e decorre dalla data di comunicazione dell'iscrizione presso il citato Elenco.

Art. 9

AGGIORNAMENTI - REVISIONE E CONTROLLI

L'elenco dei Fornitori di cui al presente Regolamento nonché gli aggiornamenti periodici saranno operativi dalla data della loro pubblicazione sul sito della Prefettura.

L'iscrizione nell'Elenco dei Fornitori è soggetta a revisione annuale. I Fornitori iscritti nell'Elenco hanno l'onere di riconfermare la propria iscrizione nei 30 giorni che precedono la scadenza annuale della propria iscrizione all'Albo che decorre dalla data di comunicazione da parte della Prefettura. A tal fine dovrà essere presentata la dichiarazione attestante la permanenza dei requisiti precedentemente dichiarati nonché copia del bilancio dell'ultimo esercizio finanziario.

Gli iscritti avranno l'obbligo, in ogni caso, di comunicare ogni variazione intervenuta rispetto alle informazioni ed alle dichiarazioni già rese alla Prefettura in fase di domanda di iscrizione, entro 30 giorni dall'intervenuta modifica.

La Prefettura effettuerà periodicamente delle verifiche, al fine di accertare il permanere della sussistenza dei requisiti di iscrizione e l'attualità delle dichiarazioni già rese dal Fornitore, adottando gli opportuni provvedimenti.

Art. 10

CANCELLAZIONE DALL'ELENCO

Salva l'applicazione delle vigenti norme di legge e di regolamento, la cancellazione dall'Elenco dei Fornitori iscritti ha luogo nel caso di:

  1. mancanza o falsa dichiarazione in merito alla sussistenza dei requisiti di iscrizione;
  2. perdita del possesso requisiti prescritti dall'art. dall'art. 80, c.1,2,4,5 a), b), c), f) g), h) i), l) ,m e 12, del D. Lgs. n.50/2016;
  3. mancato rinnovo alla scadenza annuale della validità dell'iscrizione;
  4. mancata comunicazione di modifiche dei requisiti di iscrizione nei termini stabili dal presente regolamento;
  5. mancato rispetto degli obblighi assunti con la sottoscrizione nel presente Regolamento;
  6. violazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della dichiarazione dei patti d'integrità;
  7. grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate al Fornitore;
  8. gravi inadempienze commessi dal Fornitore, o dai suoi incaricati, durante l'espletamento del servizio rilevati dall'Amministrazione;
  9. risoluzione per inadempimento di un contratto affidato;
  10. acquisizione da parte della Prefettura di informativa antimafia interdittiva;
  11. espressa richiesta da parte del Fornitore.
La cancellazione dall'Elenco per uno dei suddetti motivi, sarà comunicata a mezzo P.E.C. al Fornitore interessato.

Una nuova iscrizione non può essere presentata prima che sia decorso un anno dall'avvenuta cancellazione.  

Art. 11

MODALITA' PER LA SCELTA DEL CONTRAENTE

Considerata la complessità del fenomeno migratorio ed atteso che le esigenze sino a qui avvertite (in termini di numero di migranti da trasportare) non possono essere soddisfatte ricorrendo ad un solo operatore economico stante il consistente numero di migranti da trasportare, l'Amministrazione redigerà l'elenco dei Fornitori che avranno aderito all'Avviso Pubblico, pubblicato sul sito della Prefettura di a cui attingere secondo le proprie necessità dettate dalle particolari circostanze, previo accertamento del possesso dei requisiti dichiarati.

L'Amministrazione affiderà, di volta in volta secondo le esigenze che si manifesteranno in occasione degli sbarchi, il servizio di noleggio ai Fornitori iscritti mediante la lettera di incarico.

L'Amministrazione, per la scelta del Fornitore che dovrà effettuare il servizio ogni volta che si renderà necessario, utilizza il criterio della rotazione, onde assicurare parità di trattamento tra i Fornitori iscritti fermo restando l'acquisita disponibilità e la regolarità dei servizi espletati.

L'Amministrazione richiederà con P.E.C. la disponibilità al Fornitore che sarà scelto; in caso di totale o parziale indisponibilità da parte di quest'ultimo, l'Amministrazione interesserà il Fornitore che segue in elenco e così via via sino a soddisfare le proprie esigenze. 

Art . 12

MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO

La reperibilità della ditta e la fornitura del servizio di trasporto dovranno essere garantite nell'arco delle 24 ore. Il tempo concesso per la disponibilità del mezzo e dell'autista sul luogo richiesto sarà n. 4 ore, qualunque sia luogo di destinazione. Le modalità di svolgimento del servizio e l'orario di partenza devono essere comunicati alla Ditta con almeno 4 (quattro) ore di anticipo.

Il servizio dovrà essere attivato a richiesta della Prefettura di Palermo e potrà riguardare una tratta stradale comunale, e/o provinciale, e/o regionale, e/o nazionale, in funzione delle effettive esigenze: numero dei trasportati, itinerari, punti ed orari di raccolta, etc.

La ditta dovrà disporre di un parco macchine adeguato ed il servizio dovrà essere espletato utilizzando esclusivamente pullman abilitati al trasporto pubblico di persone. Non sono ammesse, per nessun motivo, interruzioni o sospensioni del servizio.

In caso di sospensione o di abbandono anche parziale del servizio e in genere per ogni inosservanza degli obblighi e delle condizioni del presente Regolamento, eccettuati i casi di forza maggiore, l'Amministrazione per l'esecuzione del servizio potrà rivolgersi ad altra Ditta, senza formalità di sorta, con rivalsa delle spese a carico della ditta inadempiente e ciò, indipendentemente dall'eventuale risarcimento dei danni.

L'Amministrazione si riserva comunque di variare, in qualsiasi momento, anche durante l'esecuzione, il piano di trasporto in ragione delle necessità del servizio. 

Art . 13

CARATTERISTICHE DEGLI AUTOMEZZI

I pullman impiegati per il servizio devono possedere tutti i requisisti minimi richiesti dalle norme vigenti ossia:

  • essere adatti al servizio da espletare, possedere i requisiti di sicurezza, essere privi di vizi o difetti di funzionamento ed avere le caratteristiche costruttive previste dalla normativa vigente;
  • essere dotati di apertura/chiusura automatica delle porte;
  • avere i requisiti di idoneità alla circolazione e omologazione, essere regolarmente immatricolati ad uso di terzi per il servizio di noleggio con conducente, presso la motorizzazione civile e circolare muniti di carta di circolazione, nonché di documenti previsti dalla normativa;
  • essere dotati di tutte le ulteriori autorizzazioni previste dal vigente ordinamento per l'esercizio del presente servizio;
  • essere coperti da polizza assicurativa R.C.;
  • devono essere in regola con le revisioni, generali ed annuali, previste dalle vigenti normative.
Gli automezzi devono, altresì, essere perfettamente puliti prima di ogni servizio ed essere igienizzati e disinfettati dopo ogni servizio.

Art . 14

REQUISITI E COMPITI DEL PERSONALE IMPIEGATO

Gli autisti muniti della necessaria patente di guida:

  • devono possedere l'idoneità psicofisica alla conduzione del mezzo;
  • non devono avere precedenti penali risultanti dal Casellario Giudiziale;
  • devono garantire massima serietà, riservatezza, diligenza, discrezione nello svolgimento dei compiti affidati, disponibilità alla collaborazione sia con gli operatori dell'Amministrazione che nei riguardi dell'utenza.
  • devono collaborare con il personale dell'Amministrazione responsabile della sorveglianza e/o dei trasportati;
  • devono essere muniti durante il servizio di un distintivo con foto - tessera indicante la denominazione della ditta, nonché il nome e cognome del dipendente;
  • devono essere a conoscenza dell'organizzazione e delle modalità di svolgimento del servizio, con particolare riguardo alle mansioni da svolgere e rispettare gli orari definiti;
  • devono garantire il trasporto così come definito nei percorsi, nei tempi indicati nel piano stabilito dalla Prefettura di Palermo o da altri Organi Istituzionali per motivi di sicurezza;
  • non devono prendere ordini da estranei nell'espletamento del servizio, fatti salvi i provvedimenti di urgente necessità comunicati dall'Amministrazione;
  • devono mantenere la totale riservatezza su fatti e circostanze di cui siano venuti a conoscenza durante l'espletamento del servizio e, nel caso possano interferire o compromettere il buon andamento del servizio, comunicarli alla Prefettura di Palermo e agli Organi di polizia presenti durante lo svolgimento del servizio;
  • devono osservare scrupolosamente le norme del Codice della Strada e la segnaletica stradale;
. devono esibire agli organi di Polizia patente di guida e libretto di circolazione del mezzo in perfetta regola.   

Ai conducenti è vietato:

  • far salire sull'automezzo persone estranee al servizio stesso ad eccezione di soggetti dell'Amministrazione autorizzati per compiti di sorveglianza e controllo;
  • deviare dal percorso concordato o effettuare fermate non previste dal piano del trasporto assegnato.
Il Fornitore incaricato del servizio, deve comunicare all'Amministrazione l'elenco nominativo del personale utilizzato nel servizio con esatte generalità. 

Art . 15

RESPONSABILI REFERENTI DEL SERVIZIO

Il Fornitore incaricato del servizio deve comunicare all'Amministrazione l'elenco nominativo dei Responsabili referenti del servizio con esatte generalità e relativo recapito telefonico.

Tali Responsabili referenti hanno il compito di mantenere i rapporti con l'Amministrazione, nonché intervenire, decidere e rispondere direttamente in caso di problemi che dovessero sorgere sul servizio di trasporto e devono operare nel rispetto del piano organizzativo del servizio disposto dalla Prefettura di Palermo o dagli Organi di Polizia, nonché nel pieno rispetto dei patti e delle condizioni dettate dal presente Regolamento. 

Art . 16

VERIFICHE E CONTROLLI SULL'ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO

Il controllo sull'andamento complessivo del servizio è affidato alla Prefettura che può accertare, in ogni momento, anche senza preavviso, il pieno e puntuale rispetto delle norme e degli obblighi di cui al presente Regolamento. 

Art . 17

ADEMPIMENTI CONNESSI ALLA SICUREZZA

Il Fornitore incaricato del servizio assume tutti gli obblighi e le responsabilità connesse all'applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni ed integrazioni inerenti l'organizzazione dei servizi e la formazione del personale.

Tutti i servizi resi devono essere svolti nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro ed in ogni caso di condizioni di permanente sicurezza ed igiene. Il Fornitore deve dotare il personale dei mezzi, delle attrezzature e/o disponibilità e di tutti i dispositivi di sicurezza previsti dal citato decreto, atti a garantire la massima sicurezza in relazione ai servizi svolti.

La Prefettura di Palermo è esonerata da qualsiasi responsabilità connessa con la mancata osservanza di tale obbligo. 

Art . 18

RESPONSABILITA', ASSICURAZIONE E SINISTRI

Il servizio s'intende esercitato a tutto rischio e pericolo Il Fornitore esercente a mezzo di personale ed organizzazione propri.

Il Fornitore incaricato del servizio si impegna a far fronte ad ogni qualsiasi responsabilità, inerente lo svolgimento delle prestazioni, che possano derivare da inconvenienti e danni causati all'utente, a terzi o a cose, esonerando l'Amministrazione da ogni qualsiasi responsabilità penale, civile ed amministrativa, restando a carico del Fornitore qualsiasi risarcimento.

L'Amministrazione è altresì esonerata da ogni responsabilità per danni, infortuni od altro che dovessero accadere al personale Il Fornitore, per qualsiasi causa nell'esecuzione del servizio, intendendosi al riguardo che ogni eventuale onere è già compreso nel corrispettivo spettante.

E' obbligo del Fornitore incaricato adottare tutti i provvedimenti e le cautele necessarie per garantire la corretta esecuzione delle prestazioni e per evitare ogni rischio agli utenti e al personale, nonché per evitare danni a beni pubblici e privati.

Resta inteso che il Fornitore incaricato esonera e solleva l'Amministrazione da ogni e qualsiasi responsabilità verso i dipendenti, e verso terzi per infortuni e danni che comunque potessero verificarsi in conseguenza, anche indiretta del servizio.

E' fatto obbligo al Fornitore, di provvedere alla assicurazione obbligatoria stabilita dalle leggi in vigore per ogni automezzo che verrà utilizzato per lo svolgimento del servizio - R.C.A. - (Responsabilità Civile Automezzi).

E' fatto obbligo al Fornitore di provvedere all'assicurazione di responsabilità civile verso terzi e prestatori di lavoro per danni a persone o/a cose conseguenti all'attività prestata.

Tale polizza è a copertura di eventuali danni causati agli utenti, ai prestatori di lavoro e a terzi, da qualsiasi atto o negligenza derivante da azioni poste in essere durante l'espletamento del servizio di trasporto.

Art . 19

TRATTAMENTO DEI DATI

La Prefettura, ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, titolare del trattamento dei dati forniti per l'iscrizione nell'Elenco dei Fornitori, informa che tali dati verranno utilizzati ai fini dell'iscrizione nell'Elenco e che verranno trattati con sistemi elettronici e manuali, in modo da garantirne, comunque, la sicurezza e la riservatezza. Con l'invio della domanda di iscrizione, il Fornitore esprime, pertanto, il proprio assenso al predetto trattamento. 

Art . 20

INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

Le richieste di informazioni possono essere indirizzate alla Prefettura Ufficio Territoriale del Governo. - Servizio Attività Contrattuale - via Cavour n. 6 90133 Palermo - oppure inviate all'indirizzo P.E.C. contratti.prefpa(at)pec.interno.it . Sarà fornita risposta solo a mezzo P.E.C. all'indirizzo di riferimento indicato dal Fornitore nella domanda d'iscrizione. 

Art. 20

PUBBLICITA'

Il presente Regolamento, così come ogni sua modifica ed integrazione, è pubblicato sul sito internet della Prefettura di Palermo www.prefettura.it/palermo .

Il Prefetto (De Miro)                                                                         

                                                                     
Pubblicato il 23/06/2017
Ultima modifica il 08/08/2017 alle 13:23:48

 
Torna su