Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Padova

Comunicati stampa

 

 Consegna onorificenze

 
Sabato 16 dicembre, alle ore 10,30 presso  la Sala dei Giganti del Palazzo Liviano, il Prefetto Renato Franceschelli,  insieme ai Sindaci della provincia, alla presenza delle massime Autorità cittadine, consegnerà i diplomi dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferiti dal Capo dello Stato con D.P.R. del 2 giugno 2017.  La cittadinanza è invitata.
Si allega l'elenco degli insigniti.
Pubblicato il 14/12/2017
Ultima modifica il 14/12/2017 alle 16:14:08

 Il Prefetto di Padova adotta un provvedimento interdittivo antimafia

 
Il Prefetto di Padova Renato Franceschelli ha adottato, nella giornata di ieri, un provvedimento di comunicazione antimafia interdittiva nei confronti della società R.M. Trasporti S.r.l. - avente sede legale attuale in Megliadino San Vitale via Bovoline n. 1 bis - e del suo legale rappresentante, nonché del socio unico.
Gli accurati accertamenti svolti dalla Prefettura in sinergia con le Forze di Polizia territoriali e la DIA di Padova hanno permesso di appurare molteplici e concordanti elementi informativi sulla predetta impresa, tra i quali la perdurante frequentazione dei soggetti sopraindicati con persone riconducibili ad organizzazioni criminali di stampo mafioso siciliano, nonché vicende societarie anomale sia nella formale struttura della R.M. Trasporti che nella concreta gestione della stessa.
Alla luce, quindi, degli elementi informativi emersi e su concorde parere del Tavolo di Supporto Integrato delle Forze di Polizia (composto da Questura, Comando Provinciale dei Carabinieri, Comando Provinciale della Guardia di Finanza e Direzione Investigativa Antimafia di Padova) la Prefettura ha ritenuto sussistere in capo alla R.M. Trasporti S.r.l. il concreto ed attuale rischio di infiltrazione mafiosa, decretandolo nell'apposito provvedimento di comunicazione antimafia interdittiva.
Pubblicato il :

 Incontro con l'Ambasciatore di Romania in Italia, George Gabriel Bologan

Il Prefetto Renato Franceschelli ha ricevuto questa mattina George Gabriel Bologan, Ambasciatore di Romania in Italia, in visita di cortesia considerata la nutrita presenza della comunità rumena, prima per consistenza numerica in provincia di Padova.
Nel corso del cordiale incontro il Prefetto e l'Ambasciatore si sono confrontati su temi di attualità e sull'importanza di rafforzare gli scambi culturali ed economici tra i due Paesi.
 
Pubblicato il :

 Venetica 2017: un'esercitazione per testare la risposta a una crisi da parte del sistema di difesa civile

 
È in corso oggi presso la Prefettura di Padova "Venetica 2017", un'esercitazione di Difesa Civile organizzata con l'obiettivo di testare la validità delle pianificazioni di emergenza delle istituzioni e degli enti del territorio e del sistema di comunicazione. La simulazione si svolge il 6 e 7 dicembre per "posti di comando", senza l'impiego di uomini e mezzi, ed è organizzata dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso e della Difesa Civile del Ministero dell'Interno.

Per gestire la situazione di crisi il Prefetto, Renato Franceschelli, ha convocato il Comitato provinciale di Difesa Civile composto da Comune e Provincia di Padova, Questura, Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco, Carabinieri e Guardia di Finanza, Comando Forze Operative Nord, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria, Centro Operativo Autostradale, Regione Veneto, Arpav, Ulss 6 Euganea, Azienda ospedaliera di Padova, Suem 118, Croce rossa italiana, Rete ferroviaria italiana, Anas e Veneto strade. Il Comitato è sempre rimasto in stretto raccordo con altri soggetti non presenti al tavolo. Nel corso della riunione è stato attivato il collegamento in video conferenza con la Commissione Interministeriale per la Difesa Civile del Ministero dell'Interno e con la Prefettura di Treviso coinvolta in un'analoga situazione di crisi.

Il Prefetto, a chiusura dell'esercitazione, indice presso questo Ufficio una conferenza stampa riassuntiva per oggi 7 dicembre alle ore 12.00

Pubblicato il :

 
Torna su