Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Padova

Rilascio della licenza

La Prefettura rilascia una licenza con validità annuale e carattere personale, che abilita all'esercizio di attività investigativa. Il rinnovo della licenza avviene mediante dichiarazione di prosecuzione attività da presentare ogni anno almeno 30 giorni prima della scadenza della stessa.

Il richiedente non deve trovarsi nelle condizioni previste dagli articoli 11 e 134 del T.U.L.P.S.-R.D. 18.06.1931 n.773.

Il richiedente deve inoltre dimostrare con ogni documento ritenuto opportuno di possedere i requisiti professionali e la capacità tecnica previsti dall'allegato G al d.m. 1/12/2010.

Chi può fare la richiesta

Il soggetto che intende svolgere attività di investigazione ai sensi dell'art. 134 e ss. T.U.L.P.S.-R.D. 18.06.1931 n. 773, deve chiedere al Prefetto il rilascio della relativa licenza. Nel caso in cui l'attività venga svolta in nome e per conto di una società, la domanda deve essere sottoscritta dal legale rappresentante della stessa.

Come fare

La domanda in bollo da 16.00€ unitamente alla documentazione richiesta deve essere presentata o inviata alla Prefettura ove è fissata la sede dell'istituto di investigazioni.

Documenti da presentare

La domanda deve contenere le seguenti indicazioni:
  • Soggetto che chiede la licenza, institore o direttore tecnico (se previsto) nonchè altri soggetti che avranno poteri di direzione, amministrazione o gestione (se previsti);
  • composizione organizzativa e assetto proprietario dell'istituto con l'indicazione, se sussistenti dei rapporti di controllo attivi o passivi e delle eventuali partecipazioni in altri istituti;
  • sede legale, sede operativa ed eventuali sedi secondarie;
  • servizi per i quali è richiesta l'autorizzazione, i mezzi e le tecnologie che si intendono impiegare;
  • indicazione del tempo (non superiore a sei mesi) necessario per l'attivazione dell'istituto.
Da allegare in duplice copia:
  • curriculum vitae del soggetto che chiede la licenza e documentazione comprovante il possesso della capacità tecnica personale/professionale del richiedente (2 copie) e degli altri soggetti eventualmente indicati in qualità di institore o direttore tecnico (2 copie);
  • progetto organizzativo e tecnico-operativo dell'istituto contenente elementi dettagliati relativi alle risorse finanziarie e ai mezzi (sede, eventuali automezzi, apparecchiature tecnologiche ed informatiche, etc) che si intendono impiegare per l'espletamento dell'attività richiesta nonchè alle modalità di svolgimento del servizio;
  • documentazione comprovante la disponibilità dei mezzi finanziari (capitali disponibili, eventuali referenze bancarie), logistici e tecnici occorrenti per l'attività da svolgere e le relative caratteristiche, allegando planimetria dei locali destinati a sede dell'attività, ove già disponibili (due copie);
  • se si chiede di esercitare l'attività in qualità di imprenditore individuale allegare (2 copie) il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, e se l'impresa individuale ha dipendenti ed è già attiva, allegare anche il D.U.R.C. (documento unico di regolarità contributiva);
  • se si chiede di esercitare l'attività in nome e per conto di una società di nuova costituzione allegare (2 copie) l'atto costitutivo, lo Statuto e il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio;
  • se si tratta di una società già attiva allegare (2 copie) l'atto costitutivo, lo statuto, il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, nonchè il D.U.R.C.;
  • tabella delle tariffe che si intendono applicare per la prestazione di ogni singolo esercizio richiesto in dupliche originale, datata e sottoscritta in ogni pagina dal titolare;
  • autocertificazione (mod.1) del richiedente e, se trattasi di società, di tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione.
N.B. Il soggetto (persona fisica) cui sarà intestata la licenza deve avere, in seno alla società in nome e per conto della quale chiede di essere autorizzato ad esercitare, i poteri di rappresentanza legale nonchè i poteri di gestione ordinaria e straordinaria per l'esercizio dell'attività di investigazione nell'ambito provinciale o negli ambiti provinciali richiesti.
Se l'attribuzione dei citati poteri alla persona che chiede licenza avviene con un atto successivo all'atto costitutivo deve essere allegata una copia del citato atto che dovrà risultare eccepito nel certificato camerale prodotto.
NOTA In caso di accoglimento dell'istanza, il richiedente dovrà versare un deposito cauzionale o contrarre una polizza fidejussoria (il cui importo sarà determinato in rapporto alla natura ed all'ampiezza dell'attività che l'istituto dovrà svolgere e comunicato direttametne all'interessato). 


Validità della licenza: annuale  
Tempi di erogazione: 180 giorni 
 
Dirigente: Dott. Mattia CARNIELLO
 
Per gli Orari di ricevimento  clicca qui
 
 
Riferimenti normativi
  • R.D. 18/06/1931, n. 773, artt. 8, 9, 10,11, 13, 134, 135, 136, 137
  • R.D. 06/05/1940, n. 635, artt. 257, 258, 259, 260
  • D.L. 08.04.2008 n. 59
  • D.P.R. 04/08/2008 n. 153 
  • d.m. 1/12/2010 n. 269

Data pubblicazione il 07/02/2007
Ultima modifica il 24/06/2020 alle 17:04

 
Torna su