Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Padova

Ricongiungimento Familiare - Documentazione da presentare dal 17 agosto 2017

 SPORTELLO UNICO PER L'IMMIGRAZIONE
RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE RELATIVO AL CONIUGE - FIGLI MINORI - E ALTRI FAMILIARI 

DOCUMENTI DA PRESENTARE ALLO SPORTELLO UNICO PER L'IMMIGRAZIONE DI
Piazza Zanellato, 19  PADOVA
 
 
  RICONGIUNGIMENTO RELATIVO AL CONIUGE E FIGLI MINORI E FAMILIARI
  ELENCO DEI DOCUMENTI DA PRESENTARE


  FRECCIA
  DOCUMENTI ANAGRAFICI
  1. pagine del passaporto del richiedente e dei familiari all'estero dove siano visibili il numero e i dati anagrafici (unico file);
  2. carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità, ovvero, permesso scaduto, con allegata ricevuta di presentazione dell'istanza di rinnovo;
  3. codice fiscale del richiedente;
  4. certificato di stato famiglia del richiedente rilasciato dal comune di residenza (anche in autocertificazione)
  5. certificato di stato di famiglia relativo alle persone che abitano nell'alloggio ove dimoreranno i familiari ricongiunti rilasciato dal comune di residenza con la dicitura "uso immigrazione" (anche in autocertificazione);
     
   REDDITO
 
vedi RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - PARTE GENERALE
 
 
  Se il richiedente è

LAVORATORE DIPENDENTE



FRECCIA
 
  1. in caso di attività intrapresa da oltre un anno: ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO; in caso di attività intrapresa da meno di un anno, devono essere allegate tutte le buste paga;
  2. contratto di lavoro/lettera di assunzione (Unilav);
  3. ultime tre buste paga (facoltativo se sono state allegate tutte le buste paga);
  4. autocertificazione del datore di lavoro, redatta su modello "S3" con data non anteriore di mesi 1, da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  5. documento d'identità del datore di lavoro, debitamente firmato dal medesimo;
 
  Se il richiedente è

LAVORATORE DOMESTICO




FRECCIA
  1. ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO, ove prevista; in caso di attività intrapresa da meno di un anno, devono essere allegate tutte le buste paga;
  2. comunicazione di assunzione ali ' I.N.P.S. ;
  3. ove previsti, ultimi 3 bollettini di versamento dei contributi I.N.P.S.   con attestazione dell'avvenuto pagamento;
  4. autocertificazione del datore di lavoro, redatta su modello "S3", con data non anteriore di mesi 1 da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  5. documento d'identità del datore di lavoro, debitamente firmata dal medesimo;
 
  Se il richiedente è

TITOLARE
DITTA INDIVIDUALE

 


 
FRECCIA
 
1.  visura camerale non anteriore a trenta giorni;
2.  certificato di attribuzione P. IVA;
3.  licenza comunale, ove prevista;
se l'attività è stata avviata da più di 1 anno:                                                   
a. ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO con allegata ricevuta di presentazione telematica;
b. bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto;
c. copia del documento di identità del professionista e del tesserino dell'ordine;   bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto.
4.  se l'attività è stata avviata da meno di 1 anno:  
a. bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto;
b. copia del documento di identità del professionista e del tesserino dell'ordine;
  Se il richiedente ha

UN REDDITO DERIVANTE DA PARTECIPAZIONE IN SOCIETA'

FRECCIA



 
1.  visura camerale della società, non anteriore a trenta giorni;
2.  certificato di attribuzione P. IVA;
3.  se l'attività è stata avviata da più di 1 anno: 
a. ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO con allegata ricevuta di presentazione telematica;                                       
b. bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto;
c. copia del documento di identità del professionista e del tesserino dell'ordine;
4. se l'attività è stata avviata da meno di 1 anno: 
a. bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto; 
b. copia del documento di identità del professionista e del tesserino dell'ordine;
5. atto costitutivo della società;
  Se il richiedente ha
 
UN REDDITO DERIVANTE DA CONTRATTO DI LAVORO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

FRECCIA
  1. contratto di lavoro;
  2. copia del documento di identità dell'altra parte contraente;
  3. se a contratto da più di un anno modello UNICO (dichiarazione dei redditi), se da meno di un anno, devono essere presentate le fatture relative ai compensi ricevuti o la dichiarazione IVA;
 Se il richiedente è

SOCIO LAVORATORE 




FRECCIA



  1. certificato di attribuzione partita IVA della cooperativa; 
  2. dichiarazione del presidente della cooperativa da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro;
  3. ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO, ove previsto;
  4. ultime tre buste paga oppure, se lavoratore autonomo, fatture relative ai compensi ricevuti;
  5. contratto di lavoro/lettera di assunzione (Unilav);
  6. copia del libro soci dal quale risulti l'iscrizione del lavoratore; 
 Se il richiedente è


LIBERO PROFESSIONISTA




  FRECCIA



 
1.  iscrizione all'albo del libero professionista
2.  se l'attività è stata avviata da più di 1 anno:
a. ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO con allegata ricevuta  di presentazione telematica;
b. bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto;
c. copia del documento di identità del professionista   e del tesserino dell'ordine;
3.   se l'attività è stata avviata da meno di 1 anno:  
a bilancino, relativo al periodo dal 1° gennaio dell'anno in corso, alla data di presentazione della domanda, timbrato e sottoscritto dal professionista che lo ha redatto;
b copia del documento di identità del professionista   e del tesserino dell'ordine; 
  1.  
   
 
ALLOGGIO
 
  Se il richiedente è

IN AFFITTO



FRECCIA
  1. contratto di affitto che deve essere di durata non inferiore a sei mesi a decorrere dalla data di presentazione della domanda con ricevuta di registrazione e/o rinnovo;
  2. certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA;
  3. dichiarazione redatta dal titolare/i dell'appartamento su mod. "S2", attestante il consenso ad ospitare anche i ricongiunti;
  4. documento   d'identità del titolare/i   dell'alloggio,   debitamente   firmata dal medesimo/i;
N.B.: in caso di ricongiungimento a favore di un solo minore di anni 14, il certificato di idoneità alloggiativa può essere sostituito dalla copia del contratto di affitto e dalla dichiarazione di ospitalità del titolare/i dell'appartamento redatta su mod. "S1", oltre a fotocopia del documento d'identità del dichiarante/i, debitamente firmata dal medesimo/i. In questo caso non va inviato il modello "S2".
 Se il richiedente è

IN COMODATO


FRECCIA


  1. dichiarazione   di   cessione   fabbricato   per   ospitalità redatta dal titolare/i dell'appartamento o contratto di comodato d'uso che deve essere di durata non inferiorea sei mesi a decorrere dalla data di presentazione della domanda con ricevuta di registrazione e/o rinnovo;
  2. certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA;
  3. dichiarazione redatta dal titolare/i dell'appartamento su mod. "S2", attestante il consenso ad ospitare anche i ricongiunti;
  4. documento   d'identità del   titolare/i   dell'alloggio,   debitamente   firmata dal medesimo/i.   
N.B.: in caso di ricongiungimento a favore di un solo minore di anni 14, il certificato di idoneità alloggiativa può essere sostituito dalla copia del contratto di affitto e dalla dichiarazione di ospitalità del titolare/i dell'appartamento redatta su mod. "SI", oltre a fotocopia del documento d'identità del dichiarante/i, debitamente firmata dal medesimo/i. In questo caso non va inviato il modello "S2".
Se il richiedente è
 
 PROPRIETARIO


FRECCIA


  1. contratto di compravendita;
  2. certificato di idoneità alloggiativa rilasciato   dal   Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA;
 
RICONGIUNGIMENTO RELATIVO A FAMILIARI ULTRASESSANTACINQUENNI
 
 
ELENCO DEI DOCUMENTI DA PRESENTARE  OLTRE A QUELLI SOPRAINDICATI
 
dichiarazione di impegno a sottoscrivere una polizza assicurativa sanitaria, o altro titolo idoneo a garantire la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale, in favore dei genitori ultrasessantacìnquenni.
 


Dirigente : Dott.ssa Rosanna Giaretta - Ispettorato Nazionale Lavoro

Funzionario Responsabile: Dott.ssa Gemma Scigliano
Telefono: 049-8249214

Addetti Istruttoria Ricongiungimenti : Sig. Filippo Faltinelli
Telefono: 049-8249209
Fax: 049-8249223 
 
Indirizzo Posta Elettronica: ricongfamiliari.pref_padova(at)interno.it
 
Indirizzo Posta Elettronica Certificata (P.E.C.): immigrazione.prefpd(at)pec.interno.it
 
Indirizzo ufficio: Piazza Zanellato 19 - Zona Stanga
 
Orario di apertura al pubblico : dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30.



Impegno assicurazione sanitaria


Normativa
artt.28 e 29 D. Lgs. n.286/98 modificato dalla L. 189/02 e successive modifiche ed integrazioni; art.6 D.P.R. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni; D. Lgs. n.5/07; D.L. 13/2017.

Data pubblicazione il 01/01/2001
Ultima modifica il 16/07/2020 alle 17:49

 
Torna su