Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Padova

Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Nel mese di ottobre ha preso avvio il nuovo censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, che da decennale è diventato annuale. L'obiettivo di questo nuovo impianto è quello di fornire in tempi rapidissimi una mappa sempre aggiornata dell'evoluzione della nostra società che consentirà di comprendere e intervenire più efficacemente sulla soddisfazione dei bisogni degli individui e delle famiglie nelle diverse fasi della vita e di programmare e gestire i servizi sul territorio.
Il nuovo censimento permanente interesserà ogni anno un campione di circa un milione e 400 mila famiglie, per un totale di 3,5 milioni di persone residenti in 2.852 comuni italiani.
In provincia di Padova i Comuni interessati dalle operazioni censuarie nell’anno in corso sono 35: Abano Terme, Albignasego, Arre, Barbona, Borgo Veneto, Borgoricco, Brugine, Casale di Scodosia, Cittadella, Conselve, Correzzola, Fontaniva, Granze, Limena, Masi, Mestrino, Montagnana, Montegrotto Terme, Ospedaletto Euganeo, Padova, Pernumia, Piove di Sacco, Polverara, Rubano, San Pietro in Gu, San Pietro Viminario, Selvazzano Dentro, Solesino, Stanghella Terrassa Padovana, Torreglia, Trebaseleghe, Vigodarzere, Vigonza e Villa del Conte.
Solo una parte di questi comuni è chiamata a partecipare al censimento per tutti e quattro gli anni; tutti gli altri parteciperanno una sola volta nell’arco del periodo indicato, così che, entro il 2021, tutti i comuni avranno preso parte alle rilevazioni censuarie.
Il censimento permanente consentirà di ridurre i costi di circa il 50% rispetto al precedente censimento del 2011 e di contenere in maniera sensibile il disturbo statistico sulle famiglie.
Questa nuova modalità permetterà di disporre di dati più aggiornati sui cambiamenti demografici e sociali nei comuni italiani e di informazioni più tempestive e quindi più utili per la conoscenza del territorio e la programmazione dei servizi.
Per raggiungere questo traguardo sarà fondamentale la collaborazione di tutti i soggetti – istituzioni e cittadini – coinvolti nel processo di rilevazione dei dati. Ai cittadini si ricorda che i rilevatori saranno tutti muniti di apposito cartellino identificativo e si raccomanda, in caso di dubbi, di contattare gli uffici comunali.
Data pubblicazione il 24/10/2018
Ultima modifica il 24/10/2018 alle 13:07:38

Sezioni e documenti disponibili



 
Torna su