Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Napoli

NOTIZIE

 

 Firma del Protocollo d'Intesa per la realizzazione della nuova sede del Commissariato della Polizia di Stato di S. Giorgio a Cremano

 
Nel pomeriggio odierno presso il Palazzo del Governo, il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, il Sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, e il Direttore dell'Agenzia del Demanio, Direzione Regionale Campania, Paolo Maranca, alla presenza del Questore di Napoli, Alessandro Giuliano, hanno sottoscritto il Protocollo d'Intesa per la realizzazione della nuova sede del Commissariato della Polizia di Stato di S. Giorgio a Cremano.

Il protocollo prevede che il predetto Comune trasferisca a titolo gratuito al Demanio dello Stato un terreno di proprietà comunale, sito nell'area ex Insud Case, in cui verrà edificata una struttura, destinata ad ospitare la nuova sede del Commissariato P.S., da realizzare con fondi del Ministero dell'Interno.

L'Agenzia del Demanio acquisirà a titolo gratuito al patrimonio dello Stato il citato terreno, previa sottoscrizione dell'atto di cessione con il Comune di San Giorgio a Cremano e lo consegnerà al Ministero dell'Interno in uso governativo non appena completate tutte le procedure tecnico-amministrative preliminari all'avvio dei lavori.

La Prefettura individuerà la stazione appaltante per la progettazione e l'esecuzione dell'opera e coordinerà il Tavolo tecnico, incaricato delle attività di sviluppo e gestione del progetto, composto dai rappresentati delle parti interessate.

            La nuova sede del Commissariato P.S. di S. Giorgio a Cremano consentirà di rendere ancora più efficace il controllo del territorio e nel contempo consentirà di realizzare un importante risparmio di spesa derivante dalla risoluzione del vigente contratto di locazione passiva.

Napoli, 12 dicembre 2019
Pubblicato il
:

 Comune di Grumo Nevano - Il Prefetto di Napoli nomina il Commissario prefettizio

Il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, a seguito delle dimissioni dalla carica di 9 consiglieri su 16 assegnati al Comune di Grumo Nevano, ha avviato la procedura di scioglimento di quel consiglio comunale.

Il Prefetto ha, nel contempo, sospeso il consiglio comunale e nominato Commissario prefettizio il viceprefetto Anna Manganelli, in servizio presso il Ministero dell'Interno, incaricandolo della provvisoria amministrazione dell'Ente.

 

   Napoli,  6 dicembre 2019

Pubblicato il
:

 Riunione del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione

Si è riunito il 2 dicembre scorso presso la Prefettura di Napoli il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione, organo di monitoraggio del fenomeno migratorio a livello locale, preposto al coordinamento e alla mediazione della pluralità di interessi e di istanze emergenti dal territorio.

Situazione migratoria, flussi, permessi di soggiorno rilasciati nel corso dell'anno, progetti attivi in ambito metropolitano finanziati con il fondo FAMI 2014/2020 per il rafforzamento delle competenze degli operatori in materia di immigrazione e rimpatrio volontario assistito sono stati i temi affrontati da rappresentanti delle istituzioni (pubblica amministrazione centrale, enti locali, Camera di commercio), associazioni datoriali e dei lavoratori, del privato e del sociale e volontariato, secondo un approccio interistituzionale e multilivello, nell'ottica dell'impulso alla più ampia conoscenza, diffusione e valorizzazione del sistema di governance locale del fenomeno migratorio.

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA

 
 
Nella mattinata di ieri il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, ha presieduto la prima riunione dell'Osservatorio regionale sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori pubblici locali cui hanno preso parte il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Napoli, il Procuratore aggiunto D.D.A. di Salerno, il Capo Centro DIA di Napoli e il Capo Sezione DIA di Salerno, il rappresentante della Direzione scolastica regionale e i rappresentanti regionali dell'A.N.C.I e dell'U.P.I..
 
L'Osservatorio regionale è un organismo previsto dalla legge 105/2017 in ogni capoluogo di regione, a supporto dell'Osservatorio Nazionale che opera presso il Ministero dell'Interno.
 
Le finalità dell'Osservatorio sono quelle di:
 
- migliorare il monitoraggio e l'analisi degli atti di intimidazione  ai danni di Corpi politici, amministrativi o giudiziari e dei loro singoli componenti;
 
- favorire e consolidare lo scambio informativo e il raccordo tra Stato ed Enti locali, a potenziamento dell'attività di prevenzione del fenomeno, anche attraverso percorsi formativi diretti ai giovani e agli amministratori locali nonché  iniziative di promozione della legalità;
 
- avanzare proposte, anche di carattere normativo, volte a sostenere gli amministratori vittime di atti intimidatori.
 
Dopo ampia discussione è stata condivisa la necessità che l'A.N.C.I e l'U.P.I. sensibilizzino non solo i vertici degli enti locali, ma anche il personale degli apparati burocratici affinché instaurino un rapporto di forte collaborazione con le Forze dell'ordine, segnalando tempestivamente e dettagliatamente atti di intimidazione in loro danno o anche semplici avvisaglie degli stessi.  La Polizia Postale potrà svolgere corsi di formazione a favore degli amministratori locali per definire un adeguato modus operandi soprattutto in caso di minacce via web .
 
Il Procuratore generale ha assicurato la massima attenzione delle Procure del distretto nella trattazione dei casi denunciati, suggerendo di esaminare la possibilità di uno specifico protocollo di intesa.
 
Analogamente, la Direzione Scolastica Regionale ha garantito la massima disponibilità nella pianificazione di momenti formativi a favore di studenti, anche attraverso l'integrazione di alcune progettualità di promozione della legalità già in corso.
 
  Napoli, 3 dicembre 2019
 
Pubblicato il
:

 
Torna su