Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Napoli

Comunicati Stampa

 

 SOTTOSCRITTA IN PREFETTURA LA NUOVA CONVENZIONE DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE - CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA CON 5 COMUNI DELL'AREA METROPOLITANA DI NAPOLI

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo,  il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano ed il Provveditore Interregionale  alle Opere Pubbliche per la Campania, Molise, Puglia e la Basilicata, Roberto Daniele, e i Sindaci dei Comuni di  Boscoreale, Caivano, Giugliano in Campania, Ottaviano, e il Rappresentante della Commissione Straordinaria del Comune di Marano di Napoli  hanno sottoscritto il nuovo protocollo d'intesa per il conferimento delle funzioni di Stazione Unica Appaltante - Centrale Unica di Committenza alla luce dell'innovata normativa in materia di contratti pubblici.
 
Con tale documento, il Provveditorato assume, relativamente ai Comuni aderenti, il ruolo di Stazione Unica Appaltante - Centrale Unica di Committenza curando l'intera fase della procedura di gara. In particolare, sono oggetto della convenzione gli appalti di lavori pubblici di importo pari o superiore ad € 150.000,00 e di forniture e servizi di importo pari o superiore ad € 40.000,00.
 
Con la convenzione, che ha durata triennale, sarà possibile rendere più rapide le procedure per l'espletamento delle gare d'appalto negli Enti aderenti, assicurando al tempo stesso la trasparenza, la regolarità e l'economicità della gestione dei contratti pubblici ed il contrasto ai tentativi di condizionamento da parte dei sodalizi criminali nei confronti degli enti locali.
 
Lo strumento convenzionale è aperto all'adesione, in ambito provinciale, alla sottoscrizione di altri Enti che successivamente ne faranno richiesta.
 
Napoli 21 giugno 2017
 
Pubblicato il :

 Napoli, pattuglie miste Carabinieri-Poliziotti cinesi. Il Prefetto incontra i rappresentanti delle Forze di Polizia ospiti in città

Stamattina il Prefetto di Napoli Carmela Pagano ha incontrato, alla presenza del Questore Antonio De Iesu e del Comandante Provinciale dei Carabinieri Ubaldo Del Monaco, i 2 poliziotti cinesi che dal 6 giugno pattugliano le strade della città insieme ai colleghi dei Carabinieri.
 
 
 
 
L'iniziativa rientra nell'ambito dell'accordo stipulato nel 2016 dal Ministero dell'Interno con le autorità cinesi per il pattugliamento misto nelle principali città, che in questo secondo anno ha visto l'allargamento alle città di Napoli e Firenze oltre a Milano e Roma.

L'accordo di collaborazione prevede altresi di agevolare i turisti cinesi nei rapporti con le autorità locali.

Lo scorso aprile 2 Carabinieri e 2 Poliziotti italiani hanno svolto analoghi servizi a Pechino e Shanghai.

Nel corso dell'incontro i poliziotti cinesi, che rimarranno a Napoli fino al prossimo 24 giugno, hanno ringraziato il Prefetto Pagano per l'accoglienza, auspicando un rafforzamento della cooperazione in atto.
 
 
 
Napoli, 16 giugno 2017
 
Pubblicato il :

 concorso di idee 'Go Sud 2017" ... Alla ricerca del possibile nei luoghi della cultura

Nella giornata odierna si è svolto, presso  l'ipogeo della Basilica di Capodimonte, un evento organizzato dalla Prefettura di Napoli in collaborazione con il Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del Lavoro, volto a promuovere la partecipazione di giovani, realtà associative e laboratori artigianali del predetto  rione  al concorso di idee "Go Sud 2017 - Alla ricerca del possibile nei luoghi della cultura".
 
L'iniziativa ha inteso sviluppare un percorso di facilitazione rispetto ai due bandi di concorso presentati dal Gruppo del Mezzogiorno, uno per la realizzazione di videoclip culturali; l'altro per il merchandising di qualità, ispirato alle collezioni museali meridionali. Per entrambi, è prevista una significativa dotazione di premi e una importante occasione di visibilità per i partecipanti, grazie all'evento finale della manifestazione, programmato per il prossimo ottobre al Palazzo Reale di Napoli.
 
Obiettivo raggiunto è stato quello di mettere in relazione le realtà del territorio, alla ricerca di una nuova vocazione imprenditoriale, e un sistema di imprese di qualità, quelle dei Cavalieri del Lavoro, nel segno della volontà di sviluppare il patrimonio di esperienze e il capitale umano presenti nel quartiere.
 
Il confronto ha visto ampia partecipazione di pubblico e istituzioni, con significativa presenza del Comune di Napoli, della Regione Campania, dei vertici della magistratura napoletana, delle Forze dell'ordine e delle istituzioni scolastiche e culturali, nonché di molte personalità del mondo economico. Al termine, i molti componenti della qualificata rappresentanza dei Cavalieri del lavoro campani presenti hanno assicurato che si impegneranno ad attivare una funzione di tutoring e accompagnamento rispetto alle realtà del quartiere, specie giovanili, desiderose di cimentarsi nel concorso.
 
Si allega la brochure di presentazione e i riscontri della stampa napoletana sulla manifestazione.
 
 
 
 
 
go sud
 
Pubblicato il :

 
Torna su