Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Napoli

Comunicati Stampa

 

 Comunicato Stampa - Attivato in Prefettura il Tavolo Regionale per l'immigrazione

Il Prefetto Gerarda Pantalone ha presieduto oggi, alla presenza del Capo Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno Prefetto Mario Morcone,  il Tavolo Regionale  per l’immigrazione  per fare il punto sul sistema dell’accoglienza dei migranti in Campania..
Prefetto di Napoli
Alla riunione  hanno partecipato il Presidente  e il Vice Presidente  della  Giunta Regionale  Vincenzo De Luca e Fulvio Bonavitacola, il Sindaco Metropolitano e Sindaco di Napoli  Luigi De Magistris, i Prefetti, i Sindaci dei comuni Capoluogo e i Presidenti  delle Amministrazioni provinciali della Campania  e il  Presidente  ANCI regionale.  
 
 
Immigrazione
La presenza del Prefetto Morcone oggi a Napoli,  segno di attenzione ad un territorio che si caratterizza per complessità e difficoltà e che ad oggi gestisce un sistema di accoglienza di circa 7000 persone, si è rivelata di particolare utilità  per   l’individuazione   condivise strategie di intervento  che, su scala  regionale, da un lato attenuino l’impatto sociale dell’accoglienza e dall’altro siano adeguate  al  consistente arrivo di profughi derivante  dalla incessante ed indispensabile azione di soccorso prestata dalle navi che incrociano nel Mediterraneo.

I vertici governativi e territoriali delle cinque provincie campane,  hanno svolto una attenta analisi dei contesti di riferimento e nel contempo delle criticità che, senza intaccare il costante spirito di apertura e ospitalità dei cittadini, richiedono un’attenta riflessione  laddove il degrado socio ambientale, l’alto tasso di disoccupazione e la carenza di strutture alloggiative  non favoriscono il naturale processo di integrazione dei nuovi ospiti.

Il Presidente ANCI ha dato la disponibilità a favorire il dialogo con i Sindaci per un più diffuso e capillare sistema di accoglienza .

Il Presidente De Luca  nel riconoscere il dovere, innanzitutto morale e poi giuridico dell’accoglienza, ha assicurato, nell’immediato, l’impegno e il sostegno  dell’amministrazione regionale  alle  scelte territoriali  volte ad accrescere l’offerta  di ospitalità, per dare risposta  alle quotidiane esigenze di accoglienza, preannunciando, inoltre, la proposta  in sede di prossima  Conferenza Unificata, della modifica dei criteri di distribuzione dei migranti sul piano nazionale , al momento basata  sul solo dato demografico delle regioni ,  che potrà essere  riequilibrata   con riferimento ad ulteriori parametri quali l’estensione territoriale e il reddito medio  pro capite,  per renderla meglio aderente e calibrata alle diverse realtà del Paese.

 

 Napoli 29 luglio 2015
Pubblicato il :

 PREFETTURA: AL VIA I TAVOLI TERRITORALI SULLA SICUREZZA

Il Prefetto Gerarda Maria Pantalone, con la piena condivisione del  Sindaco di Napoli  Luigi De Magistris e dei Vertici provinciali  delle Forze di Polizia, ha dato avvio ai Tavoli territoriali di confronto e di ascolto sulla sicurezza urbana per la città di Napoli, nell’ottica di migliorare il livello di percezione della sicurezza della comunità e di rinnovare, mediante specifici strumenti di partecipazione, il rapporto tra cittadini e Istituzioni.

Al territorio comunale, particolarmente esteso, complesso ed eterogeneo, corrisponderanno  dieci distinti ambiti (uno per Municipalità)   a cui faranno riferimento i Tavoli  per assicurare un efficace raccordo tra territorio e azione del Prefetto.

 I Tavoli, composti da  rappresentanti della Prefettura, delle Forze dell’Ordine territoriali, dal Presidente di ciascuna Municipalità e da un rappresentante dell’Amministrazione comunale, immediatamente operativi, si riuniranno in Prefettura già  dai prossimi giorni e potranno, in prospettiva,  essere aperti al contributo di altri Attori istituzionali e del partenariato sociale.

 E’ l’opportunità  di   acquisire una  conoscenza più capillare  dei fenomeni di illegalità sul territorio, e di  condividere  concrete e fattibili progettualità per fornire una risposta immediata ai cittadini.   

Ciò con un duplice obiettivo:  da un lato, l’ascolto delle  situazioni, criticità ed esigenze  espresse direttamente dai  singoli contesti; dall’altro  un privilegiato e continuo canale di comunicazione  in grado di fornire ai Responsabili provinciali della sicurezza un patrimonio dettagliato di conoscenze  per orientare al meglio le scelte strategiche di intervento. Allo stesso tempo,  creare sinergie tra tutte le iniziative volte a implementare modelli di comportamenti relazionali positivi, orientati ai valori della  legalità e della libera e civile convivenza dei cittadini.
Pubblicato il :

 
Torna su