Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Napoli

NOTIZIE

 

 GIORNO DELLA MEMORIA - CONSEGNA MEDAGLIE D'ONORE

Lunedì 27 gennaio, alle ore 12.00, presso il Palazzo di Governo, il Vice Prefetto Vicario di Napoli, Luca Rotondi,  consegnerà le medaglie d'onore alla memoria ai familiari di sei cittadini della provincia di Napoli, internati in Germania dal 1942 al 1945. La speciale benemerenza è prevista dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296, per rendere omaggio, nel modo più solenne, a quanti - nel corso della lotta alle barbarie nazifasciste - pagarono un tragico prezzo nei lager o asserviti al lavoro coatto per l'economia di guerra nell'ultimo conflitto mondiale.


Alla cerimonia parteciperanno, oltre ai parenti degli insigniti, il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris,   la d.ssa Lydia Schapirer, Presidente della Comunità ebraica, il Gen.le C.A. Rosario Castellano, Comandante del Comando Forze Operative Sud, l'Amm.glio Sq. Edoardo Serra, Comandante Logistico della Marina Militare, i Sindaci dei comuni di Cardito, Casoria, San Giorgio a Cremano, Volla, Napoli ed il Commissario Straordinario del comune di Grumo Nevano.

Nel corso della cerimonia i ragazzi dell'Istituto comprensivo statale "Socrate -Mallardo" di Marano di Napoli  eseguiranno brani musicali.

Napoli 24 gennaio 2020


 
 INSIGNITI

 
  COMUNE DI CARDITO

Alla memoria del sig. Vincenzo GIORDANO

Artigliere dell'Esercito Italiano - catturato dai tedeschi nel 1943 e deportato in un campo di concentramento in Prussia sino all'8.5.1945

COMUNE DI CASORIA

Alla memoria del Sig. Armando PERROTTA

Soldato dell'Esercito Italiano - catturato dai tedeschi in Jugoslavia nel 1942 e deportato in un campo di concentramento in Germania sino all'8.5.1945                  

COMUNE DI GRUMO NEVANO

 Alla memoria del Sig. Alessandro RECCIA

Arruolato nel 231^ Brigata fanteria - catturato dai tedeschi nel agosto del 1943 e deportato in un campo di concentramento in  Prussia sino 26.6.1945

COMUNE DI S.GIORGIO A CREMANO

Alla memoria del Sig. Aldo ALONE

 In servizio militare presso la Marina Militare - catturato dai tedeschi l'8.9.1943 e deportato in un campo di concentramento in Germania sino al 22.8.1945

COMUNE DI VOLLA

Alla memoria del Sig. Michele ARCOPINTO

 Cap.magg. dell' Esercito italiano - catturato dai tedeschi l' 8.9.1943 e deportato in un campo di concentramento  in Polonia fino alla liberazione da parte dei soldati Russi.

COMUNE DI NAPOLI

Alla memoria del Sig.  Vincenzo AMBRASI

Allievo cannoniere puntatore della Marina Militare - catturato dai tedeschi in Francia l'8.9.1943 e deportato in un campo di concentramento in Germania.  In un tentativo di fuga fu  fucilato sul posto e seppellito in una fosse comune a Metterich- Erdof.

 
  

Pubblicato il
:

 Selezione comparativa per conferimento incarico esperto legale ( prog. FAMI)

Pubblicazione verbali della commissione per il conferimento dell'incarico di esperto legale prog.FAMI 1856 " Accolgo,conosco,integro"
Pubblicato il 13/01/2020
Ultima modifica il 13/01/2020 alle 11:18:27

 Selezione comparativa per conferimento incarico revisore contabile ( prog. FAMI)

Pubblicazione verbali della commissione per il conferimento dell'incarico di revisore contabile da impiegare nel progetto FAMI 1856 "Accolgo , conosco , integro"
Pubblicato il 13/01/2020
Ultima modifica il 13/01/2020 alle 11:22:20

 Misure adottate per contrastare il fenomeno delle aggressioni nei confronti di medici e operatori delle ambulanze e delle strutture sanitarie

Per l'esame aggiornato delle misure adottate per contrastare il fenomeno delle aggressioni nei confronti di medici e operatori delle ambulanze e delle strutture sanitarie, nella mattinata odierna, presso la Prefettura di Napoli, si è tenuta, in stretto collegamento con il Ministero dell'Interno, che sta seguendo con particolare attenzione la tematica, una riunione,  presieduta dal Viceprefetto vicario, Rotondi, cui erano presenti, oltre al Questore Giuliano  e ai Comandanti provinciali dell'Arma dei Carabinieri, La Gala  e della Guardia di Finanza, Failla, la  Regione Campania, rappresentata dal Direttore generale per la tutela della salute, Postiglione, accompagnato dai Direttori Generali dell'A.S.L. NA 1 Centro, Verdoliva,  Napoli 2, d'Amore e Napoli 3, Sosto,  dal Direttori Generale dell'Azienda Ospedaliera Cardarelli, Longo e dell'Azienda dei Colli, Di Mauro, dal delegato  dell'Azienda Ospedaliera Santobono Pausillipon, Arace, nonché  il Direttore della centrale operativa del 118, Galano, il Dirigente della Zona e Telecomunicazioni Campania e Molise, Ardito.

In linea con quanto concordato nei precedenti tavoli svoltisi presso questa Prefettura, è stata confermata l'installazione urgente di sistemi di videosorveglianza a bordo di tutte le ambulanze operanti nella città di Napoli e, pertanto, dal prossimo 15 gennaio, entrerà in funzione il primo mezzo di soccorso dotato di  quattro telecamere esterne e body-cam per il personale sanitario.

Immediatamente dopo, con cadenza di installazione pari a circa 48 ore per ciascun veicolo di soccorso, tutte le 39 autoambulanze verranno dotate di analogo sistema. Inoltre verrà attivato, in tempi brevissimi, un collegamento GPS fisso di ciascun veicolo per migliorare il sistema di localizzazione attualmente in uso.

A breve, presso l'A.S.L. Napoli 1 Centro, prenderanno servizio i nuovi contingenti di autisti, nonché 567 infermieri e 30 medici assunti a seguito dell'espletamento delle relative procedure concorsuali, mentre entro aprile 2020 saranno messe in circolazione quattro nuove ambulanze.

Per quanto attiene ai sistemi di collegamento dei plessi ospedalieri dell'A.S.L. Napoli 1 Centro, in particolare delle sale di pronto soccorso, saranno assicurati, in conformità alle intese intercorse nelle precedenti riunioni, entro 45 giorni il completamento  del cablaggio dei sistemi di videosorveglianza già esistenti,   al fine di predisporre il sistema atto alla visione da remoto presso le sale operative delle forze dell'ordine.

I Direttori delle altre Aziende Sanitarie e Ospedaliere intervenuti hanno rappresentato la propria disponibilità, con il supporto garantito dal rappresentante della Regione Campania, ad implementare anch'essi in maniera ottimale i sistemi di videosorveglianza ed ogni altro dispositivo di sicurezza operante in particolare presso le sale di Pronto Soccorso, che risultano maggiormente esposti a rischio di aggressioni o intemperanze.

Nel corso dell'incontro si è preso atto dell'avvenuta  attivazione del collegamento punto a punto tra l'ospedale Santobono e la locale Questura.

 Il vice prefetto vicario, Rotondi  ha garantito ogni ulteriore sforzo operativo delle Forze di polizia a tutela del personale sanitario, con l'intensificazione dei passaggi di pattuglie in prossimità dei plessi ospedalieri.

I vertici delle Forze dell'ordine  hanno ribadito la massima disponibilità a fornire supporto tecnico per l'adeguamento dei sistemi di videosorveglianza esistenti presso i nosocomi, nonché in generale per la verifica dell'adeguatezza di tutti i sistemi di sicurezza, compreso il miglior utilizzo delle guardie particolari giurate. Hanno, inoltre, sottolineato l'importanza della tempestiva e circostanziata  denuncia di episodi di aggressione al fine di consentire adeguati interventi.

Si è, infine, stabilito di proseguire attentamente il costante monitoraggio del fenomeno, anche attraverso periodiche riunioni del tavolo in prefettura, anche al fine di seguire le fasi di attuazione dell'ammodernamento tecnologico dei dispositivi per la sicurezza.

 

 

 Napoli 7 gennaio 2020

Pubblicato il
:

 Comune di Casandrino - Il Vice Prefetto vicario di Napoli nomina il Commissario prefettizio

Il Vice Prefetto vicario di Napoli, Luca Rotondi, a seguito delle dimissioni dalla carica di 9 consiglieri su 16 assegnati al Comune di Casandrino, ha avviato la procedura di scioglimento di quel consiglio comunale.

Il Vicario ha, nel contempo, sospeso il consiglio comunale e nominato Commissario prefettizio il Vice Prefetto Giovanni Lucchese, in servizio presso questa Prefettura, incaricandolo della provvisoria amministrazione dell'Ente.

 

Napoli 7 gennaio 2020

Pubblicato il
:

 
Torna su