Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Monza e della Brianza

Comunicati stampa

 

 Firmato il nuovo protocollo " Pedemontana"

Anche per la  realizzazione della seconda parte della Pedemontana lombarda, grande opera connessa ad EXPO, sono previsti controlli e verifiche antimafia particolarmente stringenti.

I lavori che comprendono le tratte dalla A9 (Lomazzo) alla A4 (Osio Sotto) sono stati oggetto di un  documento redatto dai Prefetti di Bergamo, Como e Monza Brianza, d’intesa con i rappresentanti di CAL e Pedemontana.

La stesura del nuovo protocollo, prosecuzione di quello sottoscritto a Bergamo il 20 dicembre 2010, ha l’obiettivo di  garantire la rigorosa esecuzione della Seconda Parte dell’arteria stradale attraverso mirate attività di verifica nei settori considerati più permeabili al pericolo di condizionamento mafioso.

Nel nuovo protocollo “Pedemontana” sono previste anche clausole in materia di anticorruzione.

La firma dell’atto, che rappresenta un esempio di collaborazione tra istituzioni, è stata apposta mercoledì 25 febbraio, alle ore 10,30, a Milano, presso la sede della Prefettura, alla presenza del Prefetto, Francesco Paolo Tronca, coordinatore dei Gruppi Interforze delle Prefetture interessate all’esecuzione delle opere connesse ad EXPO.

L’attività di interscambio informativo tra Gruppi Interforze delle Prefetture, in atto da diversi mesi, costituisce un punto di forza  ed espressione concreta delle attività di natura preventiva che la legge individua quali strumenti tesi a garantire il preminente interesse pubblico alla legalità ed alla trasparenza nel settore dei pubblici appalti.
 
Monza,  24 febbraio 2015

                                                                                                                                                               L’addetto
                                                                        Stampa                                                                                             (Motolese)
Pubblicato il :

 
Torna su