Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Monza e della Brianza

NOTIZIE

 

 17 Aprile 2018 ... Procedura di estrazione a sorte dell' Organo di revisione economico-finanziario dei Comuni di: ARCORE ... DESIO e RENATE

Si rende noto che, martedì  17 Aprile presso questa Prefettura - U.T.G. - Ufficio Area II Raccordo Enti Locali e Consultazioni Elettorali, si procederà, in seduta pubblica, ai sensi del Decreto del Ministro dell'Interno del 15 febbraio 2012, n. 23,  all'estrazione a sorte con sistema informatico, dall'Elenco dei Revisori dei Conti degli Enti Locali, aggiornato con Decreto del Ministero dell'Interno 21 dicembre 2017 e valido per l'anno 2018,  dei nominativi utili per il rinnovo degli Organi di revisione economico-finanziario  per i  Comuni di: ARCORE alle ore 9.30, alle ore DESIO alle ore 10.00, RENATE alle ore 10.30.

 

Pubblicato il :

 Comunicato Stampa - Legge 7 luglio 2016 n.122 e modifiche introdotte da legge europea 2017. Scadenza termine presentazione domande per reati commessi dal 30 giugno 2005 al 23 luglio 2016

 
II prossimo 12 aprile scadrà il termine previsto dall'art. 6 della legge 20 novembre 2017, n. 167, ed. legge europea 2017, per presentare la domanda di indennizzo, a favore delle vittime di un reato doloso commesso con violenza, anche per i reati commessi dal 30 giugno 2005 al 23 luglio 2016 (in origine non previsti), nelle ipotesi in cui la vittima, o gli aventi causa in caso di omicidio, non abbiano conseguito il risarcimento del danno dall'autore del reato.
Per agevolare le vittime, qualora alla scadenza del temine di 120 giorni non sia ancora disponibile la documentazione richiesta (atti esecutivi, passaggio in giudicato della sentenza), le domande potranno comunque essere presentate nel termine generale di 60 giorni dall'ultimo atto esecutivo o dal passaggio in giudicato della sentenza.

L'indennizzo è elargito per la rifusione delle spese mediche e assistenziali documentate, salvo che per i fatti di violenza sessuale e di omicidio, nei quali casi l'indennizzo è comunque elargito anche in assenza di spese mediche e assistenziali.

Gli importi, fissati dal decreto interministeriale del 31 agosto 2017, pubblicato sulla G.U. 10 ottobre 2017, che ha reso operativa la legge, saranno a breve rideterminati in aumento, grazie alle nuove e maggiori risorse stanziate con la legge europea del 2017 e la legge di bilancio 2018. Tale decreto è inserito anche nel sito www.interno.gov.it . sulla pagina "Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti", in cui sono altresì precisati condizioni e presupposti per accedere al Fondo, nonché le informazioni relative al procedimento.

 

Pubblicato il :

 Accordo operativo per la realizzazione di percorsi di qualificazione professionale rivolti ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale-Convenzione per l'alfabetizzazione del 11/01/18

 
Accordo operativo per la realizzazione di percorsi di qualificazione professionale rivolti ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale ospiti del sistema d'accoglienza provinciale in attuazione della Convenzione per l'alfabetizzazione in lingua italiana sottoscritta in data 11 gennaio 2018
 
 
Presso la Prefettura è stato sottoscritto un accordo operativo per la realizzazione di percorsi di qualificazione professionale rivolti ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale ospiti del sistema di accoglienza provinciale, in attuazione della convenzione per l'attivazione di corsi di alfabetizzazione in lingua italiana in favore dei medesimi, sottoscritta l'11/01/2018.

L'accordo, promosso dalla Prefettura, è stato siglato dall'AFOL, dagli Enti di formazione accreditati dalla Regione Lombardia nel settore della formazione professionale e dai gestori del servizio di accoglienza.

L'intesa (consultabile attraverso il seguente link: accordo operativo )  mira a promuovere la realizzazione di corsi di formazione professionalizzanti a favore dei migranti che abbiano già conseguito un livello linguistico sufficientemente adeguato e prevede, altresì, la possibilità di inserire, nei vari corsi che verranno attivati, anche cittadini residenti nei comuni della Provincia in situazioni di difficoltà o vulnerabilità che saranno individuati secondo criteri definititi in collaborazione con le Amministrazioni comunali e l' Afol.

Unitamente al citato atto pattizio sarà pubblicato sul sito della Prefettura di Monza e della Brianza l'elenco relativo agli Enti che operano nell'ambito della formazione professionale accreditati da Regione Lombardia che abbiano fatto richiesta alla Prefettura di aderire all'accordo.
Pubblicato il 06/04/2018
Ultima modifica il 06/04/2018 alle 12:25:39

 
Torna su