Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Modena

NOTIZIE

 

 GARA DI APPALTO PER L'ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI ESITO SEDUTE PUBBLICHE

Sono stati pubblicati sul sito internet della Prefettura di Modena, nella sezione "Servizio accoglienza protezione internazionale anni 2019-2020" nonché nella sezione "Amministrazione trasparente", i verbali in data 16 e 18 aprile 2019 relativi alle sedute pubbliche delle gare bandite per l'accoglienza dei richiedenti asilo in provincia di Modena.

Per la gara relativa all'"accoglienza diffusa" sono state presentate due offerte, mentre nessuna offerta è pervenuta per la gara relativa alle strutture collettive fino a 50 posti.

Le offerte presentate prevedono un totale di 89 posti a fronte di un'accoglienza che, alla data odierna, vede ospitati 1.566 richiedenti asilo.

Essendo le offerte pervenute insufficienti a coprire il fabbisogno di accoglienza, il Prefetto Maria Patrizia Paba ha disposto l'avvio di nuove procedure di gara.

Nelle more dell'espletamento di tali gare, le attuali convenzioni con gli enti gestori, scadute il 31 dicembre scorso, sono prorogate al 30 giugno 2019.

Pubblicato il :

 MODENA ... FESTIVITA' PASQUALI L'ARCIVESCOVO MONS. CASTELLUCCI IN PREFETTURA

Questa mattina, l'Arcivescovo di Modena-Nonantola, Mons. Erio Castellucci, aderendo all'invito del Prefetto, Maria Patrizia Paba, ha fatto visita alla Prefettura nell'imminenza delle Festività pasquali.

Nel suo indirizzo di saluto, il Prefetto ha espresso sincera gratitudine per la visita all'Arcivescovo, sottolineandone l'alta missione pastorale e l'importante collaborazione istituzionale.

L'Arcivescovo ha quindi rivolto, al Prefetto e a tutto il personale, riunito per l'occasione, apprezzamento per l'attività svolta e cordiali auguri di pace per le prossime festività.

Pubblicato il :

 FOCUS SULLA SICUREZZA IN OCCASIONE DELLE FESTIVITA' PASQUALI

Nell'imminenza delle festività pasquali e delle giornate festive del 25 aprile e del 1° maggio, che, per il loro ravvicinato succedersi, faranno registrare, come di consueto, un considerevole incremento dei flussi di traffico veicolare su tutte le principali arterie stradali, il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba ha presieduto una Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica.

L'incontro è stato finalizzato alla predisposizione di idonee ed efficaci misure preventive, di controllo e di contrasto, sia alle violazioni delle norme di comportamento nella guida, sia ad un rafforzamento dei servizi generali di prevenzione e vigilanza per il contrasto alla criminalità.

Il Prefetto ha rivolto una specifica raccomandazione affinché siano predisposti appositi strumenti operativi per garantire tempestivi interventi di assistenza e soccorso agli utenti in caso di emergenze dovute all'intensità del traffico, ad incidenti o per situazioni metereologiche avverse.

Mirate azioni di prevenzione e vigilanza sul territorio provinciale, per garantire una adeguata cornice di sicurezza, saranno assicurati da parte dell'Arma dei Carabinieri, degli Uffici territoriali della Polizia di Stato e dei Corpi di Polizia Municipale, questi ultimi, in particolare, per i servizi di specifica competenza sulla viabilità ordinaria e nei centri abitati.

Saranno quindi rafforzati i controlli con etilometro, per l'accertamento dei casi di guida in stato di ebbrezza, nonché quelli diretti ad assicurare il rispetto dell'uso delle cinture di sicurezza e dei limiti di velocità, anche attraverso l'utilizzo di strumenti di controllo a distanza.

Inoltre è stata programmata una intensificazione della azione di controllo coordinato del territorio nei luoghi di culto, di aggregazione e di interesse turistico.
Pubblicato il :

 Pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 marzo 2019 concernente la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per l'anno 2019

Si pubblica il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente la programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato per l'anno 2019 e la relativa circolare congiunta del Ministero dell'Interno e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Pubblicato il 11/04/2019
Ultima modifica il 11/04/2019 alle 08:36:19

 LETTERA DEL PREFETTO AL QUESTORE DI MODENA IN OCCASIONE DEL 167° ANNIVERSARIO DELLA POLIZIA DI STATO

Signor Questore,

nella ricorrenza del 167° anniversario della Fondazione della Polizia di Stato mi è particolarmente gradito rivolgere a Lei, Signor Questore, e a tutte le Donne e gli Uomini della Polizia di Stato nella provincia di Modena, le espressioni del mio più sincero apprezzamento per la preziosa opera a vantaggio della Comunità e i miei più fervidi auguri per le impegnative sfide professionali per garantire la sicurezza ai cittadini.

Il vostro motto "Sub lege libertas" è l'espressione più compiuta del significato profondo della libertà dell'individuo nella società, che trova possibilità di manifestazione solo nell'ambito di un quadro di regole certe e di un sistema di valori condivisi sulla cui tutela vegliano donne e uomini leali, giusti e forti quali sono gli appartenenti alla Polizia di Stato, nella più ampia compagine delle Forze dell'ordine.

Leali nei confronti delle Istituzioni democratiche, giusti nell'applicazione della legge e forti nell'osservanza del dovere, quest'ultimo spesso difficile, oneroso e talvolta non riconosciuto da tutti nel suo alto valore.

La rassegna, seppur sintetica, delle vicende che hanno scandito il tempo trascorso nell'ultimo anno dà conto di un impegno costante per garantire la sicurezza dei cittadini nelle sue più diverse espressioni: dalle manifestazioni pubbliche al controllo integrato del territorio, dal contrasto alla criminalità organizzata e comune alla sicurezza urbana, dalla tutela dei più fragili contro la violenza e la discriminazione alle nuove frontiere della sicurezza cibernetica.  

In ognuna di queste attività e nelle molte altre che svolgete quotidianamente sono stati raggiunti importanti successi che hanno consentito di dare maggiore sicurezza ai cittadini e di assicurare le condizioni fondamentali per l'esercizio dei diritti di tutti.

"Esserci sempre", il motto per la Festa della Polizia del 2019, ci ricorda che possiamo contare sempre sulla Polizia di Stato, in ogni situazione di rischio e minaccia per i cittadini, la società e le Istituzioni.

Desidero in questa circostanza ricordare, Signor Questore, il Suo elevato contributo al Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, prezioso strumento per l'azione di indirizzo generale e di coordinamento del Prefetto.

Non posso trascurare, inoltre, di far riferimento all'apporto delle famiglie, che sostengono con affetto e trepidazione l'opera quotidiana degli appartenenti alla Polizia di Stato, e di rivolgere un pensiero grato a coloro che hanno subito danni all'incolumità fisica nell'espletamento del servizio.

A Lei, Signor Questore, che per la prima volta celebra a Modena la Festa della Polizia, desidero manifestare il mio personale, fervido augurio, che La prego di estendere alle Donne e agli Uomini della Polizia di Stato che operano nella provincia di Modena.

 

                                                                                                                                                                                                                                                          Maria Patrizia Paba

 

______________________

Gent.mo

Dott. Maurizio AGRICOLA

Questore di

     MODENA
Pubblicato il :

 CALENDARIO DELLA FESTIVITA' INDUISTA 'DIPAVALI"

L'Unione Induista Italiana Sanatana Dharma Samgha, i cui rapporti con lo Stato sono regolati dalla legge 31 dicembre 2012, n. 246, ha comunicato al Ministero dell'Interno che la festività "Dipavali" per l'anno 2019 è prevista per la data del 27 ottobre p.v..

Il diritto di osservare la citata festa, riconosciuto agli appartenenti agli organismi rappresentati dall'U.I.I., è esercitato nel quadro della flessibilità dell'organizzazione del lavoro, restando salve le imprescindibili esigenze dei servizi essenziali previsti dall'ordinamento giuridico.

Il comunicato relativo al calendario della citata festività è stato pubblicato in data 21 gennaio 2019 sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 17.

Pubblicato il :

 IL PREFETTO IN VISITA ALLA CASA DI RECLUSIONE DI CASTELFRANCO EMILIA

Nella mattinata di oggi il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba si è recato alla Casa di reclusione di Castelfranco Emilia, dove è stata accolta dal nuovo Direttore Dr.ssa Maria Martone e dal Comandante della Polizia Penitenziaria Commissario Capo Armando Di Bernardo, che l'hanno accompagnata a visitare i vari padiglioni, i terreni e la serra dove si svolgono le attività agricole e la vasta struttura del Forte Urbano risalente al XVII secolo, che racchiude anche il cippo commemorativo di un eccidio di giovani modenesi di cui proprio in questi giorni ricorre il 75° anniversario.

Il Prefetto Paba ha inoltre incontrato gli Ispettori e i rappresentanti sindacali della Polizia Penitenziaria, soffermandosi poi con i professionisti e il personale dell'Istituto che curano le attività sanitarie, psicologiche, socio-rieducative e lavorative.

Il Prefetto ha preso atto con compiacimento del clima collaborativo riscontrato con tutte le componenti che operano all'interno della Casa, manifestando incoraggiamento per le numerose progettualità messe in campo dalla Direzione, soprattutto in collegamento con la realtà del territorio.

Come al Sant'Anna qualche giorno fa, anche a Castelfranco Emilia l'incontro si è concluso con uno scambio di doni: il Prefetto ha donato libri quale contributo alle attività socio-educative e ha ricevuto l'omaggio di un cestino di prodotti biologici coltivati dai detenuti nei terreni della Casa di reclusione.

Il Prefetto ha rinnovato gli auguri di buon lavoro al Direttore Martone e al Comandante Di Bernardo.
Pubblicato il :

 IL PREFETTO IN VISITA ALLA CASA CIRCONDARIALE S. ANNA

Nella mattinata del 1° aprile il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba si è recato alla Casa Circondariale S. Anna di Modena, dove è stata accolta dal nuovo Direttore Dr.ssa Federica Dallari e dal Comandante della Polizia Penitenziaria Dr. Mauro Pellegrino, che l'hanno accompagnata a visitare i vari padiglioni della struttura e i terreni dove è attiva l'azienda agricola del penitenziario.

            Il Prefetto Paba ha poi incontrato il Commissario Bertini, gli Ispettori e i Rappresentanti sindacali della Polizia Penitenziaria.

            Il personale medico e le educatrici hanno illustrato al Prefetto le numerose attività sanitarie, psicologiche e socio-rieducative e i rappresentanti delle diverse organizzazioni del volontariato hanno esposto i progetti di assistenza, anche attraverso il lavoro e il collegamento con la realtà cittadina.

            Il Prefetto ha preso atto con compiacimento dell'intento di collaborazione unitaria manifestato dal Personale, dalle Rappresentanze sindacali e da tutte le componenti che operano all'interno dell'Istituto, rinnovando al Direttore Dallari e al Comandante Pellegrino gli auguri di buon lavoro.

            L'incontro si è concluso con uno scambio di doni: il Prefetto ha fatto dono di libri e audiovisivi quale contributo alle attività socio-educative e ha ricevuto l'omaggio di un cestino di prodotti biologici coltivati dai detenuti nei terreni dell'Istituto.

            Nei prossimi giorni il Prefetto visiterà la Casa di reclusione di Castelfranco Emilia.

Pubblicato il :

 
Torna su